Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 11 del 24/01/2023
Scarica la versione firmata del BUR n. 11 del 24/01/2023
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 11 del 24 gennaio 2023


Materia: Urbanistica

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1745 del 30 dicembre 2022

Modifiche al "Disciplinare tecnico" del sito UNESCO "Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene", approvato con DGR n. 1507 del 15 ottobre 2019. Presa d'atto delle modifiche approvate dall'Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene e definizione delle modalità di recepimento delle stesse nei Piani urbanistici comunali.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento la Giunta regionale prende atto delle modifiche del “Disciplinare tecnico” approvate dall’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene e definisce le modalità di recepimento delle stesse nei Piani urbanistici comunali.

L'Assessore Federico Caner per l'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

Con legge regionale 6 giugno 2019, n. 21 “Iniziative a sostegno della candidatura UNESCO delle colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene”, la Giunta è stata incaricata di adottare il “Disciplinare Tecnico” allo scopo di uniformare gli strumenti di pianificazione comunali ai valori riconosciuti dall'UNESCO.

Il “Disciplinare Tecnico” per la conservazione dei caratteri d’integrità e di autenticità del paesaggio del Sito “Le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene” - iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO il 7 luglio 2019 - è costituito dalle “Norme” e dalle “Linee guida” (Allegati A, B, C, D, E).

Il Disciplinare, è stato adottato con DGR n. 1507 del 15 ottobre 2019, e l’adeguamento degli strumenti urbanistici da parte dei 15 Comuni della Core Zone e della Buffer Zone comunali si è concluso il 30 aprile 2022.

Le Associazioni di categoria e il Consorzio di tutela, con nota del 22 luglio 2022, acquisita agli atti della Regione con prot. n. 325633, facendo riferimento alla diffusione del patogeno denominato Flavescenza dorata nell’ambito del Sito Unesco, hanno segnalato la necessità di aggiornare il testo del Disciplinare tecnico “per consentire, da un lato, di procedere con estrema urgenza all’estirpo e reimpianto delle viti malate che può arrivare sino all’estirpo dell’intero vigneto, dall’altro, per preservare il paesaggio rurale mantenendo le peculiarità che ne hanno permesso l’iscrizione nella lista dei Patrimoni dell’Umanità”.

Per rispondere in modo strutturato anche a tale esigenza, con DGR n. 924 del 26 luglio 2022, è stato istituito il gruppo di lavoro per il monitoraggio dell’approvazione degli adeguamenti degli strumenti urbanistici comunali, l’analisi e valutazione delle proposte provenienti dal territorio di riesame del Disciplinare, l’eventuale coordinamento ed adeguamento del Disciplinare medesimo a piani di settore regionali.

Ad integrazione di quanto precedentemente comunicato, le Associazioni di categoria hanno trasmesso, via mail in data 3 agosto 2022, prot. reg. n. 342584, le proposte di modifica, nate dal confronto tra l’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco, il Consorzio di tutela DOCG e le stesse Associazioni di categoria.

Il Gruppo di lavoro, dopo la nomina dei componenti con decreto della Direzione Pianificazione Territoriale n. 183 del 9 agosto 2022, si è riunito nei giorni 11 agosto 2022, 30 agosto 2022, 8 settembre 2022 e 15 settembre 2022, affrontando in modo puntuale ed approfondito le proposte di modifica formulate dalle Associazioni e dal Consorzio.

Al termine di un approfondito confronto, valutando anche i contributi forniti dalla Provincia di Treviso e dalle strutture regionali, il Gruppo di lavoro ha approntato una puntuale verifica delle richieste di modifica e formulato delle osservazioni di natura tecnica, rilevando, altresì, di non potersi esprimere in modo compiuto sull’impatto che la diversa disciplina proposta potrebbe avere sulla tutela del bene Unesco. Tuttavia, visto il carattere di urgenza segnalato dalle Associazioni, il Gruppo di lavoro ha ritenuto opportuno suddividere le proposte di modifica del Disciplinare tecnico in due tipologie: una finalizzata al contrasto della malattia Flavescenza dorata e pertanto con carattere di urgenza, l’altra contenente modifiche sostanziali non legate a tale emergenza.

Con DGR n. 1210 del 4 ottobre 2022, la Giunta regionale ha preso atto delle attività svolte dal Gruppo di lavoro, precisando che, per entrambe le tipologie individuate, ritiene necessaria una valutazione da parte dell’Associazione per il patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, attraverso le proprie strutture, nel rispetto dello Statuto e della partecipazione e condivisione.

Nella stessa delibera la Giunta regionale ha inoltre sottolineato che il Disciplinare tecnico è parte integrante del Dossier di Candidatura, presentata dallo Stato Italiano, e pertanto risulta necessario che le modifiche vengano condivise con i competenti uffici UNESCO presso il Ministero della Cultura, a garanzia della tutela e salvaguardia del Sito; a tal fine le valutazioni del Gruppo di lavoro sono trasmesse all’Associazione del Patrimonio per dare avvio alla procedura di modifica del Disciplinare tecnico del Sito UNESCO delle “Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene”.

L’Associazione per il patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, con nota n. 453 del 16 dicembre 2022 acquisito agli atti della Regione prot. n. 581718 del 16 dicembre 2022, ha trasmesso le determinazioni assunte dall’Assemblea dell’Associazione ed il nuovo testo del Disciplinare tecnico Allegato A.

L’Associazione ha altresì dichiarato di aver espletato le procedure previste relativamente alla partecipazione e condivisione del testo delle modifiche, attraverso l’incontro del 25 ottobre 2022 con i Comuni e la Provincia di Treviso, i quali si sono pronunciati favorevolmente in ordine alle modifiche proposte.

Parimenti, si è espresso favorevolmente il Comitato scientifico dell’Associazione, nella seduta del 9 novembre 2022, alla quale era presente il rappresentante del Ministero della Cultura, e il Consiglio di Amministrazione nella seduta del 14 novembre 2022.

Stante, l’urgenza di garantire un adeguato contrasto alla diffusione del patogeno denominato Flavescenza dorata, con il presente provvedimento, viene pertanto proposta la presa d’atto del nuovo Disciplinare tecnico Allegato A, limitatamente alle modifiche introdotte alle Norme di cui agli articoli 2.12, 2.13, 3.7, 3.14, nonché gli articoli 2.1, 3.3, 3.5, 3.6, 4.2, 4.4, 6.1 dell’Allegato B e i punti 1 c) e 2 dell’Allegato B2.

In particolare le modifiche introdotte precisano alcuni interventi, necessari per contrastare la diffusione della malattia, come minime modifiche alle dimensioni della viabilità, le modalità per l’espianto e il reimpianto di singole o di più unità colturali, la possibilità di creare piccoli bacini/invasi per la raccolta dell’acqua piovana ai fini irrigui di soccorso, purché tali interventi non vadano ad alterare la struttura del paesaggio come descritta nel dossier UNESCO.

In ordine alle modalità di adeguamento degli strumenti urbanistici dei 15 Comuni della Core Zone e Buffer Zone, stante le modifiche introdotte che non incidono in maniera sostanziale su elementi urbanistici, il testo del Disciplinare tecnico modificato dovrà essere oggetto di una presa d’atto con delibera di Consiglio Comunale.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la legge regionale 6 giugno 2019, n. 21 “Iniziative a sostegno della candidatura UNESCO delle colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene”;

VISTA la deliberazione di Giunta regionale 17 novembre 2009, n. 3433 “Colline del prosecco di Conegliano e Valdobbiadene. Condivisione e avvio del percorso di candidatura a sito Unesco”;

VISTA la deliberazione di Giunta regionale 26 aprile 2016, n. 561 “Approvazione dello schema di Protocollo di Intesa tra la Regione del Veneto e i Comuni della zona di produzione del vino prosecco al fine di sperimentare una disciplina condivisa da introdurre negli strumenti di pianificazione urbanistica e/o nei regolamenti edilizi dei Comuni, in grado di assicurare una migliore valorizzazione, tutela e salvaguardia del sito candidato a patrimonio dell’umanità UNESCO Le colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene”;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale 15 ottobre 2019, n. 1507 “Iniziative a sostegno della Candidatura UNESCO ‘Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene’. Adozione del ‘Disciplinare Tecnico’, ai sensi dell'art. 1, comma 1, della legge regionale 6 giugno 2019, n. 21”;

VISTO il Protocollo di Intesa tra la Regione Veneto e i Comuni ricompresi nell’ambito del sito Candidato a Patrimonio dell’Umanità denominato le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, sottoscritto in data 25 luglio 2016 dal Presidente della Regione Veneto e dai Sindaci dei 28 Comuni interessati;

VISTA la 43^ Sessione World Hermitage Commitee - Decisione n. 43 COM 8B.37, Baku (Azerbaigian), 7 luglio 2019.

VISTA la deliberazione della Giunta regionale 26 luglio 2022, n. 924 “Ulteriori iniziative a sostegno del sito UNESCO “Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene”;

VISTO il decreto del Direttore della Direzione Pianificazione Territoriale 9 agosto 2022, n. 183;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale 4 ottobre 2022, n. 1210 “Gruppo di lavoro per il monitoraggio dell'approvazione degli adeguamenti degli strumenti urbanistici comunali, l'analisi e valutazione delle proposte provenienti dal territorio di riesame del Disciplinare, l'eventuale coordinamento ed adeguamento del Disciplinare medesimo a piani di settore regionali. Sito UNESCO ‘Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene’. DGR n. 924 del 26 luglio 2022. Presa d'atto delle attività svolte dal Gruppo di lavoro”;

VISTO l’art. 2, comma 2, della legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54 “Legge regionale per l'ordinamento e le attribuzioni delle strutture della Giunta regionale in attuazione della legge regionale statutaria 17 aprile 2012, n. 1 Statuto del Veneto”.

delibera

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  1. di prendere atto, per le motivazioni di cui in premessa, del nuovo Disciplinare tecnico integrato, a seguito delle proposte di modifica urgenti al fine di garantire un adeguato contrasto alla diffusione del patogeno denominato Flavescenza dorata, dall’Associazione per il patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene di cui all’Allegato A, limitatamente alle modifiche introdotte alle Norme di cui agli articoli 2.12, 2.13, 3.7, 3.14, nonché gli articoli 2.1, 3.3, 3.5, 3.6, 4.2, 4.4, 6.1 dell’Allegato B e i punti 1 c) e 2 dell’Allegato B2.
  1. di incaricare la Direzione Pianificazione Territoriale dell’esecuzione del presente atto comunicando le modalità di adeguamento degli strumenti urbanistici ai 15 Comuni della Core Zone e Buffer Zone,
  1. di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  1. di pubblicare la presente deliberazione integralmente nel Bollettino Ufficiale della regione;
  1. di informare che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale avanti il Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni dall’avvenuta conoscenza ovvero, alternativamente, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni.

(seguono allegati)

Dgr_1745_22_AllegatoA_493620.pdf

Torna indietro