Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 11 del 24/01/2023
Scarica la versione firmata del BUR n. 11 del 24/01/2023
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 11 del 24 gennaio 2023


Materia: Bilancio e contabilità regionale

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1665 del 30 dicembre 2022

Approvazione del documento tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione 2023-2025.

Note per la trasparenza

Con il presente atto, ai sensi dell’art. 9, comma 1, L.R. 39/2001, la Giunta regionale, successivamente all’approvazione della legge di bilancio da parte del Consiglio regionale, approva per ciascun esercizio la ripartizione delle unità di voto del bilancio in categorie e macroaggregati. Tale ripartizione costituisce il documento tecnico di accompagnamento al bilancio.

L'Assessore Francesco Calzavara riferisce quanto segue.

Il D.Lgs. 118/2011, ha previsto disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli artt. 1 e 2, L. 42/2009.

L’art. 9, comma 1, L.R. 39/2001, recepisce quanto stabilito all’art. 39, comma 10, D.Lgs. 118/2011 e al punto 9.2 del “Principio contabile applicato concernente la programmazione di bilancio” Allegato n. 4/1 al D.Lgs. 118/2011, relativamente all’approvazione del documento tecnico di accompagnamento  al bilancio di previsione.

L’art. 11, comma 7, D.Lgs.118/2011 prevede che al documento tecnico di accompagnamento delle Regioni di cui all’art. 39, comma 10, siano allegati:

a) il prospetto delle previsioni di entrata per titoli, tipologie e categorie per ciascuno degli anni considerati nel bilancio di previsione, distinguendo le entrate ricorrenti e non ricorrenti, secondo lo schema di cui all’allegato 12/1;

b) il prospetto delle previsioni di spesa per missioni, programmi e macroaggregati per ciascuno degli anni considerati nel bilancio di previsione, distinguendo le spese ricorrenti e non ricorrenti.

La Legge Regionale 23.12.2022, n. 30 “Legge di stabilità regionale 2022”, la Legge Regionale 23.12.2022, n. 31 “Collegato alla legge di stabilità regionale 2023” e la Legge Regionale 23.12.2022, n. 32 “ Bilancio di previsione 2023-2025”, sono state pubblicate nel B.U.R. n.157 del 23.12.2022.

Alla luce di quanto rappresentato, il “Documento tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione 2023-2025”, Allegato A, parte integrante alla presente deliberazione, ripartisce le unità di voto del bilancio di previsione 2023-2025 in categorie per l’entrata ed in macroaggregati per la spesa.

Ai sensi dell’art. 9, comma 2, L.R. 39/2001, ai fini della gestione e rendicontazione, con successivo provvedimento del Segretario Generale della Programmazione, o di un Direttore regionale da lui delegato, si procederà all’individuazione dei capitoli all’interno di ciascuna categoria di entrata, dei capitoli e relativi articoli all’interno di ciascun macroaggregato di spesa del bilancio e all’assegnazione dei capitoli e delle risorse ai dirigenti titolari dei centri di responsabilità di cui all’art. 30 della medesima legge.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTO il D.Lgs. 23.06.2011, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli artt. 1 e 2 della legge 5 maggio 2009 n. 42”;

VISTA la L.R. 29.11.2001, n. 39 “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione”, per quanto applicabile;

VISTO l’art. 56 della legge statutaria regionale 17.04.2012, n.1 “Statuto del Veneto”;

VISTI gli artt. 2 e 3, L.R. 31.12.2012, n.54 “Legge regionale per l’ordinamento e le attribuzioni delle strutture della Giunta regionale in attuazione della legge regionale statutaria 17.04.2012, n. 1 “Statuto del Veneto””;

VISTA la L.R. 23.12.2022, n. 30 “Legge di stabilità regionale 2023” pubblicata nel B.U.R. n.157 del 23.12.2022;

VISTA la L.R. 23.12.2022, n. 31 “Collegato alla legge di stabilità regionale 2023” pubblicata nel B.U.R. n.157 del 23.12.2022;

VISTA la L.R. 23.12.2022, n. 32 “Bilancio di previsione 2023-2025” pubblicata nel B.U.R. n.157 del 23.12.2022;

delibera

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di approvare il “Documento tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione 2023-2025”, Allegato A, che forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento ed è composto dalle seguenti sezioni:
    • entrate per titoli, tipologie e categorie previsioni di competenza 2023-2024-2025 (Allegato n.12/1 al D.Lgs.118/2011),
    • spese per missioni, programmi e macroaggregati,  previsioni di competenza (art. 11, comma 7, lett. b, D.Lgs. 118/2011),
    • spese per missioni, programmi e macroaggregati, spese correnti - previsioni di competenza (Allegato n.12/3 al D.Lgs.118/2011),
    • spese per missioni, programmi e macroaggregati, spese in conto capitale e spese per incremento di attività finanziarie -  previsioni di competenza (Allegato n.12/4 al D.Lgs.118/2011),
    • spese per missioni, programmi e macroaggregati, spese per rimborso di prestiti - previsioni di competenza (Allegato n.12/5 al D.Lgs.118/2011),
    • spese per missioni, programmi e macroaggregati, spese per servizi per conto terzi e partite di giro - previsioni di competenza (Allegato n.12/6 al  D.Lgs.118/2011),
    • spese per titoli e macroaggregati -  previsioni di competenza (Allegato n.12/7 al D.Lgs.118/2011);
  3. di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  4. di incaricare la Direzione Bilancio e Ragioneria della trasmissione del presente atto al Collegio dei revisori dei conti, per opportuna conoscenza;
  5. di incaricare la Segreteria della Giunta della trasmissione del presente atto al Consiglio regionale, per opportuna conoscenza;
  6. di pubblicare il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

Dgr_1665_22_AllegatoA_493125.pdf

Torna indietro