Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 61 del 07/06/2019
Scarica la versione firmata del BUR n. 61 del 07/06/2019
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 61 del 07 giugno 2019


Materia: Opere e lavori pubblici

Deliberazione della Giunta Regionale n. 719 del 28 maggio 2019

Sostegno finanziario a favore di opere di miglioria, anche strutturale, di impianti sportivi di importo fino a 50.000,00 Euro - Anno 2019. (L.R. n. 8/2015, art. 11).

Note per la trasparenza

Il provvedimento dispone l'attivazione di un’indagine esplorativa da utilizzarsi eventualmente anche per la formazione di  un programma di finanziamento in conto capitale per la realizzazione di opere di miglioria, anche strutturale, di impianti sportivi di importo fino a 50.000 Euro, approvandone le relative modalità e termini di accesso.

L'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

La Legge regionale 11 maggio 2015, n. 8, “Disposizioni generali in materia di attività motoria e sportiva”, nel riconoscere il valore sociale, formativo ed educativo della pratica motoria e sportiva, attraverso l’attività di programmazione e pianificazione individua i fabbisogni ed interviene di conseguenza mediante forme di sostegno, anche finanziario, a favore della realizzazione e/o messa a norma dell’impiantistica sportiva.

In particolare, l’art. 11 della suddetta norma prevede il sostegno finanziario della Regione a complessi sportivi e ad aree e percorsi attrezzati destinate all’attività sportiva, realizzati dai soggetti specificamente segnalati e desumibili dall’art. 10, comma 2, della L.R. n. 8/2015.

Con deliberazione n. 26/CR del 19/03/2018 la Giunta regionale ha approvato, ai sensi dell’art. 7 della L.R. 8/2015, il Piano esecutivo annuale per lo sport 2019 con cui sono state previste le linee di spesa e le relative risorse economiche necessarie alla realizzazione degli interventi da porre in essere per il corrente anno. Con  deliberazione n. 660 del 21 maggio 2019, in forza del parere favorevole espresso dalla VI^ Commissione consiliare nella seduta del 15/05/2019, la Giunta regionale ha approvato definitivamente il predetto Piano.

Nella specifica linea di spesa corrispondente all’Obiettivo 06.01.06 del Documento di Economia e Finanza Regionale 2019 – 2021: “Migliorare l’offerta impiantistica e strutturale nel settore Sport” al capitolo 102517 “Interventi regionali a favore dell’impiantistica sportiva – Contributi agli investimenti (art. 11, L.R. 11/05/2015, n. 8)" sono state assegnate nella misura di Euro 1.050.000,00  per il corrente esercizio 2019 le risorse necessarie a sostenere le iniziative a favore della messa a norma dell’impiantistica sportiva.

Con la citata Delibera n. 660 del 21.05.19 è previsto l'utilizzo dell'importo a disposizione, pari a 1.050.000,00, Euro nel suddetto capitolo per il corrente anno, per scorrere la graduatoria anno 2018 approvata con deliberazione n. 1326/2018,    in considerazione delle limitate risorse disponibili a bilancio rispetto alle dimensioni economiche degli interventi di edilizia sportiva e delle esigenze provenienti dal territorio, in particolare dalle Amministrazioni comunali, ed in considerazione delle numerose richieste pervenute a seguito del Bando 2018.

I restanti richiedenti, non finanziati nel bando 2018, e gli altri non presenti nella stessa graduatoria, potranno segnalare interventi nell’ambito della presente indagine. Con successivo provvedimento di Giunta Regionale verrà valutato ed esposto l’esito dell’indagine, contenente altresì una graduatoria che potrà essere utilizzata  per l’assegnazione di contributi, non appena si renderanno disponibili nuove risorse nel bilancio 2019.

Le ulteriori risorse infatti, che si rendessero disponibili nel bilancio 2019, potranno essere assegnate dalla Giunta Regionale come segue:

- mediante residuale scorrimento della graduatoria 2018;
- con lo scorrimento della nuova graduatoria 2019 approvata dalla Giunta Regionale a seguito di apposita indagine esplorativa, di cui alla presente DGR, relativa ai fabbisogni dei Comuni;
- a mezzo di erogazione diretta ai sensi dell’art. 10, comma 1, lettera b) della L.R. n. 8/2015.

Pertanto, al fine di ottimizzare l'utilizzo delle probabili limitate risorse finanziarie che si renderanno disponibili nel corso del 2019 si ritiene, con il presente provvedimento di avviare un'indagine esplorativa tra i soli soggetti di cui all’art. 10, comma 2, lettera a), della L.R. n. 8/2015 ed ammettere ad eventuale finanziamento interventi di modesta entità secondo quanto disposto dall’art. 10, comma 1, lettera a)  della L.R. n. 8/2015.

A seguito della ricezione delle istanze, verrà redatta una graduatoria, con i criteri in seguito descritti.

Soggetti ammessi a presentare domande

Sono ammessi a presentare istanza i soggetti di cui all’art.10, comma 2, lettera a) della L.R. n. 8/2015 (enti pubblici territoriali, nonché le loro associazioni, unioni, consorzi, comunque denominati).

Presentazione delle domande

  • ciascun Soggetto può presentare una sola istanza per  interventi che interessino un unico impianto sportivo;
  • nel caso di presentazione di più domande da parte di uno stesso Soggetto, vengono escluse d'ufficio quelle di importo ammissibile superiore;
  • l’istanza va redatta unicamente, pena esclusione, sulla base del modello che costituisce l’Allegato A “Istanza ai fini dell'indagine esplorativa per il finanziamento di opere di miglioria, anche strutturale, di impianti sportivi di importo fino a 50.000 Euro – Anno 2019” che va compilato in ogni sua parte,  completato con gli allegati previsti, firmato ed inviato in un unico file;
  • nel caso in cui l’istanza  risulti priva delle sottoscrizioni e/o degli allegati previsti, verrà esclusa dalla graduatoria;
  • l’istanza va riferita, pena esclusione, ad un unico intervento o stralcio funzionale di intervento;
  • l’istanza va riferita, pena esclusione, ad una sola delle tipologie di opere ammissibili in seguito elencate.

L’istanza va inoltrata, a pena di esclusione, entro 25 giorni dalla pubblicazione sul BUR del presente provvedimento, senza lettera accompagnatoria, via pec all’indirizzo infrastrutturetrasportilogistica@pec.regione.veneto.it, nonché via email all’indirizzo impiantistica.sportiva@regione.veneto.it;

  • L’oggetto della pec e della mail deve riportare la seguente dicitura: “UO LLPP - Indagine esplorativa per contributi impianti sportivi 2019”;
  • Per informazioni :  tel. 041 2792441/2792290;
  • Sono escluse le istanze presentate in data antecedente alla pubblicazione sul BUR del presente provvedimento e quelle inoltrate con modalità diversa da quanto indicato;
  • Le modalità di invio e i formati ammessi devono rispettare, a pena di esclusione dalla graduatoria, quanto previsto al link:
    http://www.regione.veneto.it/web/affari-generali/pec-regione-veneto.

Tipologie di opere ammissibili

Potranno essere realizzate le seguenti tipologie di opere utilizzate per attività sportive:

  1. Opere strutturali, riferibili alla messa in sicurezza sismica;
  2. Opere per favorire il superamento delle barriere architettoniche;
  3. Manutenzione di impianti elettrici ed idrotermosanitari;
  4. Opere murarie inerenti all’igiene e sicurezza dell’edificio;
  5. Aree e percorsi attrezzati, anche di nuova realizzazione,  destinati all’attività sportiva, ivi compreso lo sport di cittadinanza, inteso come attività sportiva, motoria e ricreativa che si svolge in spazi aperti.

Requisiti di ammissibilità

  • progetto sviluppato almeno al 1° livello di progettazione secondo la normativa vigente (presenti relazione tecnica, quadro economico e tavole grafiche);
  • funzionalità dell’opera o dello stralcio oggetto di finanziamento;
  • lavori stimati sulla base di prezziari regionali, ove esistenti;
  • cronoprogramma con indicata la data di ultimazione lavori e di invio della rendicontazione (che non deve risultare  oltre il termine dell’ 11/11/2019);
  • assenza di ulteriori contributi pubblici sul medesimo intervento o stralcio funzionale;
  • lavori non iniziati, o avviati ma non conclusi, alla data di presentazione dell’istanza;
  • sono ammesse esclusivamente le spese per lavori, comprensive degli oneri per la sicurezza, IVA compresa, purché costituisca costo effettivo a carico del beneficiario;
  • sono ammessi esclusivamente interventi la cui spesa totale per lavori, inclusi gli oneri per la sicurezza ed eventuale IVA (Spesa Ammissibile Totale -SAT), risulti non inferiore ad Euro 10.000,00 e non superiore ad Euro 50.000,00;
  • si richiamano inoltre le ulteriori condizioni di ammissibilità previste dalla domanda da redigersi utilizzando il già richiamato modello di cui all’Allegato A.

Graduatorie

La graduatoria viene compilata sulla base dell’attribuzione dei seguenti punteggi:

  1. Importo Spesa Ammissibile Totale (SAT):

(SAT) da Euro 10.000,00 a Euro 20.000,00                                                 punti 4

(SAT) da Euro 20.000,01 a Euro 30.000,00                                                 punti 3

(SAT) da Euro 30.000,01 a Euro 40.000,00                                                 punti 2

(SAT) da Euro 40.000,01 a Euro 50.000,00                                                 punti 1

  1. Percentuale Spesa Ammissibile a carico dell’Ente (% su SAT)

uguale al 20%                                                                                punti 0

da 20.01% a 30.00%                                                                      punti 1

da 30.01% a 40.00%                                                                      punti 2

da 40.01% a 50.00%                                                                      punti 3

superiore a 50.00%                                                                        punti 4

  1. Tipologie
  1. Opere strutturali, relative alla messa in sicurezza sismica                                punti 0
  2. Opere per favorire il superamento delle barriere architettoniche                      punti 3
  3. Manutenzione di impianti elettrici ed idrotermosanitari                                     punti 2
  4. Opere murarie inerenti all’igiene e sicurezza dell’edificio                                 punti 1
  5. Aree e percorsi attrezzati, anche di nuova realizzazione,
    destinati  all’attività sportiva, ivi compreso lo sport di
    cittadinanza, inteso come attività sportiva, motoria e
    ricreativa che si svolge in spazi aperti                                                              punti 2
  1. Istanze presentate da Comuni derivanti da fusione                                         punti 1

Istanze presentate da Unioni di Comuni                                                          punti 0,5

  1. Soggetto che non è stato finanziato da analoghi bandi nel
    2016-2017-2018 (compresi Comuni in graduatoria 2018 ma non
    finanziati)                                                                                                          punti  3

A parità di punteggio verrà data in graduatoria priorità  all'istanza presentata in data ed ora anteriore.

In relazione all’assegnazione dei punteggi di cui al punto “Tipologie” potrà essere assegnato uno solo dei cinque punteggi disponibili, per il quale si farà riferimento alla categoria di opere prevalente in termini economici, con riferimento ai soli lavori.

Intensità del sostegno della Regione

L’entità massima del  contributo regionale è pari al 80% della Spesa Ammissibile Totale (SAT) prevista per i lavori, comprensiva degli oneri per la sicurezza e della relativa IVA  qualora quest'ultima costituisca costo effettivamente a carico del beneficiario.

Non sono ammissibili a contributo, e non sono considerate nel SAT,   le rimanenti voci di costo comprese tra le somme a disposizione dell'Amministrazione. In sede di istanza l’Ente deve indicare, fruendo dell’attribuzione del relativo punteggio in sede di formazione della graduatoria, una percentuale della quota di spesa ammissibile che si impegna a sostenere con oneri a proprio carico.

Assegnazione e modalità di gestione dei contributi

  • entro 60 giorni dalla data di scadenza della presentazione delle istanze, la Giunta Regionale approva, con graduatoria,  i risultati dell’indagine. Non appena si renderanno disponibili nuove risorse nel bilancio 2019, con successivo provvedimento si procederà all’individuazione dei beneficiari e all’assunzione del relativo impegno di spesa;
  • entro il termine che verrà fissato con il provvedimento di cui sopra, e che indicativamente è individuato all'11/11/2019, i beneficiari trasmetteranno la rendicontazione finale dell’intervento, salvo proroghe motivate (le motivazioni devono essere addotte a cause non conosciute e/o prevedibili al momento della presentazione dell’istanza) da inviarsi prima della scadenza, mediante pec all’indirizzo infrastrutturetrasportilogistica@pec.regione.veneto.it nonché alla mail impiantistica.sportiva@regione.veneto.it ;  il mancato rispetto di tale termine comporta la decadenza dal diritto al contributo;
  • le modalità di gestione dei contributi sono stabilite nello schema di direttiva, Allegato B al presente provvedimento;
  • non sono ammesse modifiche dell'oggetto dell'intervento in relazione al quale è stata presentata istanza di contributo;
  • i beneficiari devono affidare i lavori e realizzare l’intervento nel rispetto delle procedure previste dalla vigente normativa comunitaria, nazionale e regionale;
  • lo scorrimento della graduatoria, in funzione di tutte le ulteriori risorse che si dovessero rendere disponibili nel corso degli anni finanziari 2019, potrà essere effettuato con atto dirigenziale a cura della Direzione Infrastrutture Trasporti e Logistica – Unità Organizzativa LL.PP.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la L.R. n. 27/2003 e s.m.i;

VISTA la L.R. n. 8/2015 e s.m.i;

VISTA la L.R. n.39/2001 e s.m.i;

VISTO il D. Lgs 118/2011 e s.m.i;

VISTO il D. Lgs  33/2013 e s.m.i;

VISTA la DGR n. 26/CR del 19/03/2019;

VISTO il parere espresso dalla VI Commissione consiliare nella seduta del 15/5/2019;

VISTA la DGR n. 660 del 21/05/2019:

VISTE le DGR n. 802 e n. 803 del 27/05/2016 e la DGR n. 1106 del 29/06/2016, di riorganizzazione amministrativa della Giunta Regionale;

VISTA la DGR n. 67 del 29/01/2019 con la quale sono state approvate le direttive per la gestione del Bilancio di Previsione 2019-2021;

VISTA la DGR n. 1928 del 21/12/2018 “Approvazione del Documento Tecnico di Accompagnamento al Bilancio di previsione 2019-2021”;

VISTI i decreti del Direttore della Direzione Infrastrutture Trasporti e Logistica n. 11 del 26 luglio 2016 e il successivo decreto n. 36 del 31 agosto 2016 n. 44 del 26 ottobre 2016;

delibera

  1. di approvare, l'attivazione di un'indagine esplorativa per la formazione di una graduatoria da utilizzare per il  programma di eventuali finanziamenti in conto capitale, ai sensi dell'art. 10, comma 1, lettera a) della L.R. 8/2015,  per la realizzazione di opere di miglioria, anche strutturale, di impianti sportivi di importo fino a 50.000 Euro – Anno 2019, come riportato nelle premesse, da finanziarsi, a valere sul capitolo di spesa n. 102517 “Interventi regionali a favore dell’impiantistica sportiva – Contributi agli investimenti (art. 11, L.R. 11/05/2015, n. 8)" del Bilancio di previsione 2019;
  1. di approvare, per le finalità di cui al punto 1 - lettera a, i seguenti allegati al presente provvedimento, del quale costituiscono parte integrante:
    • Allegato A “Istanza di finanziamento per opere di miglioria, anche strutturale, di impianti sportivi di importo fino a 50.000 Euro – Anno 2019” comprensiva di “note per la compilazione”;
    • Allegato B “Schema di direttiva regolante i rapporti tra la Regione del Veneto ed il beneficiario dei contributi regionali per la realizzazione di opere di miglioria, anche strutturale, di impianti sportivi di importo fino a 50.000 Euro – Anno 2019”;
  1. di provvedere con successivo provvedimento all’assegnazione degli eventuali contributi di cui al punto 1;
  1. di incaricare la Direzione Regionale Infrastrutture Trasporti e Logistica  - Unità Organizzativa Lavori Pubblici - di ogni ulteriore adempimento conseguente alla presente deliberazione, ivi compreso lo scorrimento della graduatoria risultante dall’indagine esplorativa per tutte le risorse che si rendessero disponibili nel corso del 2019;
  1. di dare atto che il presente  atto non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  1. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 26 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33;
  1. di pubblicare la presente Deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

Dgr_719_19_AllegatoA_395492.pdf
Dgr_719_19_AllegatoB_395492.pdf

Torna indietro