Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 49 del 22/05/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 49 del 22/05/2018
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 49 del 22 maggio 2018


Materia: Energia e industria

Deliberazione della Giunta Regionale n. 563 del 30 aprile 2018

"Azienda Agricola Del Gorgo S.A.S. di Luigi Randi e C. - Società Agricola", Partita IVA 02206330280, già "Del Gorgo Sas di Alessandro Randi e C. Società Agricola". Autorizzazione alla variante per aggiornamento del piano di ripristino relativa all'autorizzazione alla costruzione e all'esercizio di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica della potenza 996 kWp nel Comune di Cartura (PD), ai sensi dell'articolo 12, commi 3 e 4, del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387. DGR n. 2238 del 21 settembre 2010 e presa atto della variazione di denominazione sociale e contestuale voltura.

Note per la trasparenza

Con il presente atto, si autorizza la variante all’Autorizzazione unica di cui alla DGR n. 2238 del 21 settembre 2010 rilasciata alla ditta “Del Gorgo Sas di Alessandro Randi e C. Società Agricola” ora “Azienda Agricola Del Gorgo S.A.S. di Luigi Randi e C. – Società Agricola”, per aggiornamento del piano di ripristino e contestuale presa atto della variazione della denominazione sociale.

Estremi dei principali documenti dell'istruttoria:
Comunicazione di cui al protocollo n. 310185 del 28 luglio 2017, di variazione della denominazione sociale della ditta richiedente;
Richiesta di variante con nota acquisita al protocollo n. 431962 del 17 ottobre 2017 della ditta Azienda Agricola Del Gorgo S.A.S. di Luigi Randi e C. – Società Agricola;
Richiesta di integrazioni nota protocollo n. 438277 del 19 ottobre 2017.
Nota di integrazioni acquisita al protocollo n. 21263 del 18 gennaio 2018, della ditta Azienda Agricola Del Gorgo S.A.S. di Luigi Randi e C. – Società Agricola.

L'Assessore Giuseppe Pan per l'Assessore Roberto Marcato riferisce quanto segue.

L’articolo 12 del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 prevede che la realizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili, nonché delle opere connesse e delle infrastrutture indispensabili alla costruzione e all'esercizio dei medesimi, sia soggetta ad autorizzazione unica, rilasciata dalla Regione o dalle Province. Sulla base della citata disposizione,  la Giunta regionale, con deliberazione n. 2204 dell’8 agosto 2008, ha approvato le prime disposizioni organizzative per il rilascio del titolo abilitativo (autorizzazione unica) alla costruzione ed esercizio degli impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Successivamente, con deliberazione n. 1192 del 5 maggio 2009, la Giunta regionale ha rimodulato le competenze amministrative attribuite a ciascuna struttura regionale finalizzate al rilascio del titolo abilitativo alla costruzione ed esercizio, ai sensi dei commi 3 e 4, articolo 12 del decreto legislativo n. 387/2003 (procedimento unico) e, con deliberazione n. 2204 dell’8 agosto 2008, ha attribuito alla Direzione Urbanistica la competenza amministrativa per il rilascio dell'autorizzazione unica per gli impianti fotovoltaici. Tale competenza è stata confermata dapprima con deliberazione n. 2373 del 4 agosto 2009, poi, con deliberazione n. 453 del 2 marzo 2010, quindi, con deliberazione  n. 2611 del 30 dicembre 2013, ha attribuito alla Sezione Energia, ora Unità Organizzativa Energia nell’ambito della Direzione Ricerca Innovazione ed Energia, la competenza in materia di autorizzazione unica per gli impianti fotovoltaici.

La citata deliberazione n. 453/2010 ha, peraltro, approvato altresì le prime disposizioni amministrative per dare esecuzione all’obbligo di ripristino dei luoghi, a seguito di intervenuta cessazione dell’attività di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile, mentre, con deliberazione n. 253 del 22 febbraio 2012, la Giunta regionale ha dettagliato le procedure per acquisire le garanzie sul ripristino dei luoghi, coerentemente con quanto previsto dal decreto MiSE 10 settembre 2010 “Linee guida per il rilascio dell’autorizzazione unica, di cui al comma 10, articolo 12 del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387”.

Con deliberazione n. 2238 del 21 settembre 2010, la Giunta regionale ha concesso l’autorizzazione alla Ditta Del Gorgo Sas di Alessandro Randi e C. Società Agricola alla costruzione e all'esercizio di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica della potenza 996 kWp nel Comune di Cartura (PD), ai sensi dell'articolo 12, commi 3 e 4, del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387, con l'obbligo di presentare una fidejussione a garanzia della rimessa in pristino dei luoghi, ai sensi della DGR n. 453 del 2 marzo 2010.

Con decreti n. 139 del 22 dicembre 2010 e n. 45 del 7 giugno 2012, il Dirigente della Direzione Urbanistica e Paesaggio ha autorizzato due varianti in corso d’opera, richieste ai sensi della DGR 453 del 2 marzo 2010.

Con nota acquisita al protocollo regionale al n. 310185 del 28 luglio 2017, l’Azienda Agricola del Gorgo Sas di Luigi Randi & C. Società Agricola, con sede in via Argine Destro, 18 a Cartura (PD) ha comunicato la variazione della denominazione sociale a seguito del decesso di uno dei soci accomandatari e la contestuale richiesta di voltura dell’Autorizzazione di cui alla succitata DGR n. 2238/2010.

Con nota n. 431962 del 17 ottobre 2017, così come integrata con successiva nota n. 21263 del 18 gennaio 2018 a seguito di richiesta della Unità Organizzativa Energia n. 438277 del 19 ottobre 2017, l’Azienda Agricola del Gorgo Sas di Luigi Randi & C. Società Agricola, rappresentata dal sig. Randi Luigi, ha presentato, ai sensi dell’articolo12, commi 3 e 4 del decreto legislativo n. 387/2003 e ss. mm. e ii., domanda di variante per aggiornamento del piano di ripristino di cui all’Autorizzazione unica per la costruzione e l’esercizio dell’impianto fotovoltaico rilasciata con DGR n. 2238/2010, con conseguente modifica dell’ammontare della polizza fideiussoria a suo tempo prestata dall’Azienda agricola Del Gorgo alla Regione del Veneto per la rimessa in pristino dello stato dei luoghi a fine vita dell’impianto.

Considerato che l’approvazione da parte della Giunta Regionale del nuovo elaborato - trasmesso e redatto ai sensi dell’Allegato A al decreto del Dirigente della Segreteria Regionale per l’Ambiente n. 2 del 27 febbraio 2013 deve essere preceduto da una Conferenza di Servizi, in analogia all’iter procedimentale previsto per l’autorizzazione unica di cui all’articolo 12 del decreto legislativo n. 387/2003, con nota n. 26436 del 23 gennaio 2018,  l’Unità Organizzativa Energia ha dato avvio al procedimento indicendo la Conferenza di Servizi decisoria asincrona ai sensi dell’articolo 14-bis, c.2 della legge n. 241/1990 e ss. mm. ii., chiedendo agli enti interessati e coinvolti inizialmente del procedimento autorizzativo, di esprimersi in materia. Peraltro, nel termine temporale perentorio stabilito dal comma 2, lettera b) dell’articolo 14-bis, non è pervenuta alcuna comunicazione al riguardo, mentre, entro il termine riportato nella comunicazione di avvio del procedimento è stato acquisito esclusivamente, in data 24 gennaio 2018, con protocollo n. 28930, il parere del Consorzio di Bonifica Adige Euganeo, che ha confermato il parere idraulico di competenza già rilasciato in fase di autorizzazione e dato il suo nulla osta all’aggiornamento del piano di ripristino.

Con il presente provvedimento, si prende atto che il nuovo Piano di ripristino di cui al protocollo n. 21263 del 18 gennaio 2018, è stato redatto in adeguamento alle modifiche progettuali già assentite con decreto n. 139 del 22 dicembre 2010 del Dirigente della Direzione Urbanistica e Paesaggio ed è relativo ad un impianto fotovoltaico a terra di tipo fisso di potenza di 996 KWp, realizzato con strutture di sostegno costituite da fondazioni a vite per l’ancoraggio al terreno (infisse senza aggiunta di gettate cementizie come invece in origine previsto) e intelaiatura di base costituita da tubi in acciaio zincato e 4080 moduli fotovoltaici tipo SILFAB, che prevede una viabilità di accesso e interna all’impianto realizzata mediante posa di tessuto non tessuto e materiali di riporto tipo riciclato o similare pressati. Mentre, è esclusa dalle voci del nuovo Piano di ripristino quella relativa a “demolizione della cabina di consegna” prevista al paragrafo 2.1 Descrizione generale degli interventi, in quanto la cabina è di proprietà di ENEL e pertanto - in ottemperanza anche alle prescrizioni di cui all’Allegato A della DGR n. 2238 del 21 settembre 2010, punto 12 - non può essere demolita da parte  l’Azienda Agricola del Gorgo Sas di Luigi Randi & C. Società Agricola. D’altra parte a tale esclusione si fa già riferimento nel paragrafo 2.3 Criteri di deroga alla dismissione di alcuni elementi dell’impianto del nuovo piano di ripristino, dove si afferma che solo “Cautelativamente il piano di ripristino viene redatto considerando incluse anche tutte le attività di rimozione e smaltimento della cabina di consegna ENEL e i relativi costi.

Il nuovo Piano di ripristino stima, sulla base del prezziario ufficiale della Regione Veneto, una spesa di euro 35.940,93 per la rimessa in pristino dei luoghi a fine vita dell’impianto; spesa che rappresenta l’importo da considerare per la costituzione dell’adeguamento della polizza fideiussoria ai sensi della DGR n. 253 del 22 febbraio 2012, a modifica dell’importo di euro 105.711,81 previsto dall’Allegato A, punto 12, della DGR 2238/2010.

A fronte degli esiti della Conferenza di Servizi asincrona e dell’istruttoria condotta, ritenendo congruo anche l’importo proposto per la rimessa in pristino dei luoghi a fine vita dell’impianto, si propone l’approvazione del nuovo Piano di ripristino di cui al protocollo n. 21263 del 18 gennaio 2018, che sostituisce l’elaborato b5 “Piano di rimessa in pristino” approvato con DGR n. 2238 del 21 settembre 2010, prendendo atto, contestualmente, della variazione della ragione sociale della ditta autorizzata, precedentemente denominata “Del Gorgo Sas di Alessandro Randi e C. Società Agricola” e ora denominata “Azienda Agricola Del Gorgo S.A.S. di Luigi Randi e C. – Società Agricola”, con sede in via Argine Destro, 18 a Cartura (PD), Partita IVA 02206330280.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la legge 7 agosto 1990, n. 241 "Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi" e ss.mm. e ii;

VISTO il decreto del Presidente della repubblica 6 giugno 2001, n. 380 "Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia";

VISTO il decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28 "Attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE;

VISTO il decreto ministeriale 5 maggio 2011 "Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici" del Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare";

VISTO il decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1 "Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività" convertito, con modificazioni in legge 24 marzo 2012, n. 27;

VISTO il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni";

VISTA la deliberazione della Giunta regionale n.2611 del 30 dicembre 2013, “Assegnazione di competenze e funzioni alle nuove strutture regionali ai sensi degli artt. 9, 11, 13 e 15 della legge regionale n. 54/2012”;

VISTO il decreto del Direttore della Direzione Ricerca Innovazione ed Energia n. 59 del 5 ottobre 2016;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 2238 del 21 settembre 2010 - "Richiedente: Ditta Del Gorgo Sas di Alessandro Randi e C. Società Agricola -Autorizzazione alla costruzione e all'esercizio di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica della potenza 996 kWp nel Comune di Cartura (PD), ai sensi dell'articolo 12, commi 3 e 4, del Decreto Legislativo 29 dicembre 2003, n. 387";

VISTO il decreto del Dirigente Regionale della Direzione Urbanistica e Paesaggio, n.139 del 22 dicembre 2010, “Richiedente: Del Gorgo Sas di Alessandro Randi e C. Società Agricola. - Variazione in corso d'opera all'Autorizzazione Unica di cui alla Dgr n. 2238 del 21.09.2010 per la costruzione e l'esercizio di un impianto fotovoltaico nel Comune di Cartura (PD)”;

VISTO il decreto del Dirigente Regionale della Direzione Urbanistica e Paesaggio, n.45 del 07 giugno 2012, “Del Gorgo Sas di Alessandro Randi e C. Società Agricola - Variazione in corso d'opera all'autorizzazione unica di cui alla DGR n. 2238 del 21.09.2010 e del Decreto Dirigenziale n. 139 del 22.12.2010 per la costruzione e l'esercizio di un impianto fotovoltaico nel Comune di Cartura (Pd)”;

VISTO l’articolo 2, comma 2, della legge regionale n. 54 del 31 dicembre 2012 e s.m.i.;

delibera

  1. di dare atto che le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di prendere atto della variazione di denominazione sociale della ditta “Del Gorgo Sas di Alessandro Randi e C. Società Agricola” in “Azienda Agricola Del Gorgo S.A.S. di Luigi Randi e C. – Società Agricola” disponendo la contestuale voltura a quest’ultima dell’Autorizzazione di cui alla DGR n. 2238 del 21 settembre 2010 e ai DDR n. 139 del 22 dicembre 2010 e n. 45 del 7 giugno 2012;
  3. di approvare il nuovo Piano di ripristino, acquisito con nota protocollo n. 21263 del 18 gennaio 2018, in variante a quanto precedentemente approvato con DGR n. 2238 del 21 settembre 2010 e relativo all’Autorizzazione unica alla costruzione e all’esercizio di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica della potenza 996 kWp nel Comune di Cartura (PD), ai sensi dell’articolo 12, commi 3 e 4, del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387, in capo all’Azienda Agricola Del Gorgo S.A.S. di Luigi Randi e C. – Società Agricola;
  4. di darne comunicazione all’Azienda Agricola Del Gorgo S.A.S. di Luigi Randi e C. – Società Agricola ed ad ENEL Distribuzione Spa, nonché al Comune di Cartura (PD) e agli altri Enti pubblici interessati;
  5. di informare che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale avanti il Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni dall’avvenuta conoscenza ovvero, alternativamente, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni;
  6. di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  7. di incaricare l’Unità Organizzativa Energia dell’esecuzione del presente atto;
  8. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino ufficiale della Regione.

Torna indietro