Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 118 del 30/11/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 118 del 30/11/2018
Scarica versione stampabile Decreto del Presidente della Giunta regionale

Bur n. 118 del 30 novembre 2018


Materia: Concorsi

Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 153 del 27 novembre 2018

Concorsi pubblici indetti con decreto del Direttore della Direzione Organizzazione e Personale n. 169 del 20 settembre 2018, per titoli ed esami, riservati a soggetti appartenenti alle categorie di cui all'art. 1 della Legge 9 marzo 1999, n. 68 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili", per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di complessive 4 unità di personale. Nomina delle Commissioni esaminatrici, art. 5 comma 3 della Legge regionale 8 agosto 1997, n. 31.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento, ai sensi dell’art. 5 della Legge regionale 8 agosto 1997, n. 31, sono nominate le Commissioni Esaminatrici dei concorsi pubblici, per titoli ed esami, per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di n. 2 posti di Assistente amministrativo – categoria C, posizione C1 e di n. 2 posti di Assistente informatico – categoria C, posizione C1, entrambi riservati a soggetti appartenenti alle categorie di cui all’art. 1 della Legge n. 68/1999 “Norme per il diritto al lavoro dei disabili” indetti con decreto del Direttore della Direzione Organizzazione e Personale n. 169 del 20.9.2018.

Il Presidente

Premesso che con decreto del Direttore della Direzione Organizzazione e Personale n. 169 del 20 settembre 2018 sono stati indetti due concorsi pubblici, per titoli ed esami, riservati a soggetti appartenenti alle categorie di cui all’art. 1 della Legge 9 marzo 1999, n. 68 “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”, per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di complessive 4 unità di personale, per i seguenti profili e categorie professionali:

  • n. 2 posti di Assistente amministrativo – categoria C, posizione C1;
  • n. 2 posti di Assistente informatico – categoria C, posizione C1;

Atteso che con il medesimo decreto sono stati altresì approvati i requisiti, le procedure di selezione e le modalità per accedervi, come individuati negli allegati “A”, “B”, parti integranti del medesimo provvedimento e che i relativi bandi sono stati pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 98 del 28 settembre 2018, nonché per estratto sulla Gazzetta Ufficiale, 4ª Serie speciale, n. 83 del 19 ottobre 2018, oltre che nel sito internet della Regione del Veneto, dandosi così adeguata pubblicità ai concorsi e alle modalità di svolgimento delle procedure selettive;

Richiamato l’art. 35, comma 3, lett. e) del D. Lgs. 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni ed integrazioni, in base al quale la composizione delle Commissioni avviene “esclusivamente con esperti di provata competenza nelle materie di concorso, scelti tra funzionari delle amministrazioni, docenti ed estranei alle medesime, che non siano componenti dell'organo di direzione politica dell'amministrazione, che non ricoprano cariche politiche e che non siano rappresentanti sindacali o designati dalle confederazioni ed organizzazioni sindacali o dalle associazioni professionali”;

Richiamato altresì l’art. 15 dell’allegato “A” alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 2144 dell’11 luglio 2003, “Nuova Disciplina di accesso all’impiego regionale”;

Preso atto della composizione delle Commissioni Esaminatrici, così come individuata dal Direttore della Direzione Organizzazione e Personale e di cui all’Allegato A al presente decreto;

Considerato altresì che, ai sensi dell’art. 5, comma 3, della Legge regionale 8 agosto 1997, n. 31, le Commissioni di concorso sono nominate con decreto del Presidente della Giunta Regionale e devono risultare composte da un massimo di tre membri, più eventuali componenti aggiuntivi per specifiche materie e da un segretario di categoria non inferiore alla C;

Visto il Codice di Comportamento dei Dipendenti della Regione del Veneto, di cui all’allegato A alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 38 del 28 gennaio 2014;

Atteso quanto disposto dall’art. 57 del citato D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e, in particolare, il comma 1, lett. a) e 1-bis, il quale dispone l’invio dell’atto di nomina delle commissioni di concorso entro tre giorni alla Consigliera di Parità regionale, affinché verifichi il rispetto della riserva di un terzo dei posti componente di commissione alle donne;

Visti:

  • il D.lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni ed integrazioni;
  • le Leggi regionali 8 agosto 1997, n. 31 e 31 dicembre 2012, n. 54 e s.m.i.;
  • la Disciplina di accesso all’impiego regionale, approvata con Deliberazione della Giunta Regionale n. 2144 dell’11 luglio 2003;

Dato atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, con riferimento, altresì, alla normativa in materia di ineleggibilità, incompatibilità ed inconferibilità;

decreta

  1. di dare atto che le premesse fanno parte integrante del presente provvedimento;
  2. di nominare, come da Allegato A parte integrante del presente decreto, ai sensi dell’art. 5 della Legge regionale 8 agosto 1997, n. 31, le Commissioni Esaminatrici dei concorsi pubblici indetti con decreto del Direttore della Direzione Organizzazione e Personale n. 169 del 20 settembre 2018, per titoli ed esami, riservati a soggetti appartenenti alle categorie di cui all’art. 1 della Legge 9 marzo 1999, n. 68 “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”, per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di complessive 4 unità di personale, per i seguenti profili e categorie professionali:
  • n. 2 posti di Assistente amministrativo – categoria C, posizione C1;
  • n. 2 posti di Assistente informatico – categoria C, posizione C1;
  1. di disporre l’invio del presente decreto alla Consigliera di Parità regionale, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 57, comma 1-bis, del D. Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni ed integrazioni;
  2. di dare atto che il presente decreto non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  3. di incaricare la Direzione Organizzazione e Personale dell’esecuzione del presente atto;
  4. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

Per il Presidente Il Vicepresidente Gianluca Forcolin

(seguono allegati)

153_DPGR_2018_11_27_N0153_All_A_383080.pdf

Torna indietro