Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 50 del 23/05/2017
Scarica la versione firmata del BUR n. 50 del 23/05/2017
Scarica versione stampabile Decreto del Presidente della Giunta regionale

Bur n. 50 del 23 maggio 2017


Materia: Turismo

Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 58 del 03 maggio 2017

Progetto Strategico Turistico di interesse regionale da attuarsi con Accordo di Programma tra Regione del Veneto, Comune di San Michele al Tagliamento e Immobiliare Nettuno S.p.A. "Riqualificazione e rilancio turistico di Bibione est" art. 42 comma 7 della legge regionale 14 giugno 2013, n. 11 e art. 26 della legge regionale 24 aprile 2004, n. 11. Art. 32 della legge regionale 29 novembre 2001, n. 35.

Note per la trasparenza

Il provvedimento rende esecutivo, ai sensi e per gli effetti dell'art. 32, L.R. 35/2001, l'accordo di programma intervenuto in data 15 febbraio 2017 tra Regione del Veneto, Comune di San Michele al Tagliamento e Immobiliare Nettuno S.p.A., promotore del Progetto strategico turistico di interesse regionale "Riqualificazione e rilancio turistico di Bibione est".

 

Il Presidente

Premesso che:

La società proponente Immobiliare Nettuno ha manifestato la disponibilità ad assumere un importante impegno economico nella realizzazione di un intervento di rilancio di un complesso turistico ricettivo tipo villaggio-albergo.

Il Comune di San Michele al Tagliamento con propria deliberazione del Consiglio n. 66 del 25 settembre 2014, ha stabilito le linee guida per la definizione dell’Accordo legato al Progetto strategico di Bibione est.

Il Comune di San Michele al Tagliamento, con nota in data 7 ottobre 2014, (prot. regionale 8 ottobre 2014  n. 420573), successivamente integrata con nota in data 28 novembre 2014 prot. n. 35481 (prot. regionale stessa data  n. 512323), ha chiesto l’attivazione di un Accordo di Programma ai sensi delle citate leggi in oggetto.

La Giunta regionale con deliberazione 24 novembre 2014, n. 2273 ha formalmente riconosciuto l’Organizzazione di Gestione della Destinazione (OGD) di Bibione e San Michele al Tagliamento su istanza promossa dal Comune stesso.

Il Dipartimento Turismo con nota 76282 del 23 febbraio 2015 ha espresso la propria valutazione sul contenuto del progetto stesso alla luce della legislazione regionale sopravvenuta e non ha rilevato elementi ostativi dal punto di vista turistico a che il progetto sia valutato strategico

La Giunta regionale con deliberazione n. 450/2015, ha individuato la sequenza degli adempimenti facenti capo alla Sezione Urbanistica (ora Unità Organizzativa) d’intesa con la Sezione Turismo (ora Direzione Turismo) relativa ai progetti strategici turistici in variante urbanistica.

Con deliberazione n. 1363 del 9 ottobre 2015, appurato che il Progetto per la Riqualificazione e rilancio turistico di Bibione est in Comune di San Michele al Tagliamento riveste le caratteristiche di progetto strategico ai sensi dell’art. 26 della L.R. 11/2004, la Giunta regionale, verificata la sussistenza dell’interesse pubblico, ha dato avvio al procedimento dell’Accordo di Programma conseguente tra Regione del Veneto, Provincia di Venezia, Comune di San Michele al Tagliamento e Immobiliare Nettuno S.p.A.

Il Comune di San Michele al Tagliamento, con nota del 27 ottobre 2015, ha trasmesso al Dipartimento Turismo l’estratto del verbale della seduta del 8 ottobre 2015 con il quale ha espresso il parere favorevole al progetto strategico denominato “Bibione est” in quanto coerente con le strategie turistiche della destinazione.

Il Dipartimento Turismo della Regione del Veneto con nota del Direttore n. 446018 del 4 novembre 2015, ha espresso il proprio parere di competenza favorevole alla luce del parere espresso dall’OGD, confermando che il progetto strategico appare coerente con le finalità della L.R. 11/2013 – Sviluppo e sostenibilità del Turismo veneto.

Si sono poi susseguite alcune Conferenze di Servizi istruttorie, rispettivamente in data 3 marzo 2016, 11 marzo 2016, 4 aprile 2016, a seguito delle quali sono pervenuti i pareri favorevoli delle strutture regionali e degli altri enti competenti, sul progetto in esame. L’Accordo è stato dichiarato non assoggettabile a VAS nella seduta della apposita Commissione del 24 febbraio 2016, con parere motivato n. 38.

Nella conferenza di Servizi del 20 giugno 2016,  è stato sottoscritto digitalmente lo schema di Accordo con gli allegati elaborati, ai fini della successiva  pubblicazione e deposito della documentazione presso l’albo pretorio del Comune di San Michele al Tagliamento e della Città Metropolitana di Venezia.

La pubblicazione è avvenuta dal 25 luglio 2016 al 24 agosto 2016 e, a seguito di essa, non sono pervenute osservazioni/opposizioni.

Il progetto e la variante urbanistica connessa sono stati esaminati dal Comitato per la Valutazione Tecnica Regionale (VTR) che ha espresso parere favorevole n. 37 del 21 settembre 2016 sui contenuti del Progetto Strategico turistico in variante al vigente PRG/PI.

La sequenza degli adempimenti di cui alla DGR n. 450 del 2015, infatti, prevede la trasmissione dello Schema di Accordo alla Giunta regionale per la sua approvazione, che si è espressa con deliberazione n. 1767 del 2 novembre 2016.

Nella conferenza di servizi decisoria del 23 novembre 2016, tenuto conto dei pareri pervenuti, è stato approvato e firmato digitalmente l’Accordo di Programma definitivo.

Con nota del 24 novembre 2016, prot. n. 460280, la Direzione Pianificazione Territoriale della Regione del Veneto ha trasmesso via PEC ai soggetti interessati la documentazione relativa alla sottoscrizione dell’Accordo turistico di Bibione est in Comune di San Michele al Tagliamento firmato nella Conferenza decisoria del 23 novembre 2016.

Il Consiglio comunale di San Michele al Tagliamento con deliberazione  n. 117 del 29 dicembre 2016 ha ratificato l’Accordo di Programma in argomento, con qualche giorno di ritardo rispetto al termine di cui all’Allegato A della DGR 450/2015, come comunicato con PEC 3042 del 2 febbraio 2017.

Alla luce del mancato rispetto del termine perentorio per la ratifica da parte del Comune di San Michele al Tagliamento, ma anche del fatto che non è venuto meno l’interesse regionale e comunale alla conclusione dell’Accordo e nell’economia dell’azione amministrativa, si è convenuto, sentita l’Avvocatura Regionale, di riavviare il procedimento di sottoscrizione dell’Accordo convocando nuovamente la Conferenza di Servizi decisoria in data 15 febbraio 2017 nella quale si è proceduto alla nuova sottoscrizione dell’Accordo.

Con deliberazione del Consiglio n. 26 del 2 marzo 2017,  il Comune di San Michele al Tagliamento ha ratificato l’Accordo di Programma in argomento.

Si rileva che l’Accordo di Programma sottoscritto digitalmente il 15 febbraio u.s., riporta nelle premesse, per mero errore materiale, la data della precedente conferenza del 23 novembre 2016. Essendo, comunque, documento informatizzato e firmato digitalmente, nel prospetto di riepilogo finale, viene riportato in maniera incontrovertibile il Certificato di sottoscrizione e la data e l’ora della firma (15 febbraio 2017).

Visto l’art. 32 della legge regionale 29 novembre 2001 n. 35, ai sensi del quale l’Accordo di Programma è reso esecutivo con decreto del Presidente della Giunta regionale e comporta variante integrativa agli strumenti urbanistici senza necessità di ulteriori adempimenti.

Visto il D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

Dato atto che la Struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale.

Ritenuta l’opportunità di rendere esecutivo l’Accordo di Programma ora descritto.

decreta

1.    Di approvare le premesse quale parte integrante del presente atto.

2.    Di rendere esecutivo ai sensi e per gli effetti dell’art. 32 della legge regionale 29 novembre 2001 n. 35 l’Accordo di Programma, intervenuto in data 15 febbraio 2017 tra la Regione del Veneto, il Comune di San Michele al Tagliamento e l’Immobiliare Nettuno S.p.A.  finalizzato al progetto Strategico Turistico di Interesse Regionale per la riqualificazione e il rilancio turistico di Bibione est.

3.    Di incaricare la Direzione Pianificazione Territoriale dell’esecuzione del presente atto.

4.    Di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 23, del d.lgs. n. 33 del 2013.

5.    Di disporre la pubblicazione del presente decreto con l’allegato Accordo di Programma (Allegato A) nel Bollettino ufficiale della Regione.

Luca Zaia

(seguono allegati)

58_DPGR_2017_05_03_N058_All_A_344912.pdf

Torna indietro