Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 69 del 19 maggio 2023


Materia: Appalti

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE GESTIONE DEL PATRIMONIO n. 30 del 09 maggio 2023

Piano di valorizzazione e/o alienazione del patrimonio immobiliare. Terreno costituito da un relitto stradale situato nel Comune di Livinallongo del Col di Lana (BL) - Località Alfauro sulla S.R. 48 "delle Dolomiti", a seguito valutazione di congruità della proposta irrevocabile di acquisto di cui alla DGR n. 209/2023. Avvio procedura di evidenza pubblica. Legge Regionale 18.03.2011 n.7, art.16. DGR n. 787/2021.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si avvia la procedura ad evidenza pubblica per l’alienazione del terreno costituito da un relitto stradale situato nel Comune di Livinallongo del Col di Lana (BL) Località Alfauro sulla S.R. 48 "delle Dolomiti" alla progressiva Km 87+310 a seguito di proposta irrevocabile di acquisto, in attuazione della DGR n. 209/2023. Si approva altresì il bando con i relativi allegati.

Il Direttore

PREMESSO che

  • il terreno situato in Comune di Livinallongo del Col di Lana (BL), Località Alfauro, porzione del più ampio mappale catastalmente censito al C.T. di Livinallongo del Col di Lana al fg. 40 mapp. 35, per una superficie di mq 230, da frazionare, è stato inserito per la prima volta nel piano delle alienazioni approvato con DGR n. 787/2021;
  • il valore sommario attribuito alla porzione del relitto stradale dai tecnici regionali ai fini della redazione del predetto piano è stato pari ad euro 3.500,00 e non è stato oggetto di esperimenti d’asta pubblica;
  • l’art. 51 della L.R. 29.12.2017, n. 45 ha introdotto alcune significative modifiche all’art. 16 L.R. 18.03.2011, n. 7 in quanto la disposizione prevede, tra l’altro, che “ad avvenuta approvazione del piano di cui al comma 1, gli enti pubblici o soggetti privati possono, in relazione ai beni compresi nel piano per i quali non sia ancora stata avviata una delle procedure di alienazione ad evidenza pubblica, ovvero la stessa sia andata deserta, presentare una proposta irrevocabile di acquisto garantita, avente validità non inferiore a duecentoquaranta giorni, che è sottoposta ad esame di congruità da parte di uno dei soggetti di cui al comma 3 quater, entro il termine di sessanta giorni dalla presentazione della proposta medesima, avuto riguardo alla tipologia di immobile e all'andamento del mercato”;
  • in data 14.02.2022 con n. prot. 65881 è pervenuta una proposta irrevocabile di acquisto presentata dalla sig.ra Detomaso Luisa, proprietaria frontista, per l’importo di euro 3.500,00 avente ad oggetto una porzione del predetto relitto stradale;
  • con relazione di stima datata 20.12.2022 redatta dal tecnico regionale arch. Jacopo Polese, l’importo offerto è stato considerato congruo, anche in considerazione che le spese di frazionamento del terreno dal più ampio mappale n. 35 saranno poste a carico dell’aggiudicatario definitivo;
  • con DGR n. 209 del 28/02/2023 la Giunta regionale ha preso atto della congruità del prezzo offerto e, ha autorizzato la Direzione Gestione del Patrimonio all’espletamento delle previste procedure ad evidenza pubblica ed agli adempimenti conseguenti, prevedendo quale base d’asta l’importo di euro 3.500,00, con offerte al rialzo, e disponendo che le spese di frazionamento del terreno da alienare dal più ampio mappale n. 35 saranno poste a carico dell’aggiudicatario definitivo;

RITENUTO di dover conseguentemente avviare la procedura di evidenza pubblica, preceduta da pubblicazione di avviso, Allegato A al presente provvedimento, di cui forma parte integrante e sostanziale;

DATO ATTO che:

  • in caso di asta deserta l’immobile potrà essere aggiudicato al soggetto che ha proposto l’offerta irrevocabile;
  • in caso di offerte in aumento, nel rispetto del principio di trasparenza dell’azione amministrativa ed in conformità alle disposizioni previste per l’amministrazione del patrimonio e della contabilità generale dello Stato, le procedure concorsuali di vendita dovranno prevedere forme di rilancio successivo, da parte del proponente l’offerta irrevocabile e del miglior offerente, ai sensi dell’art. 73 comma a) e 74 del R.D. 23.5.1924 n. 827 e successive integrazioni e modificazioni. Il tempo di estinzione della candela vergine sarà sostituito da un tempo orario di 5 giorni consecutivi;

 

TUTTO CIO’ PREMESSO

VISTA la L.R. n. 54/2012;

VISTA la L. 24 dicembre 1908, n. 783,

VISTO il RD 17 maggio 1909, n. 454,

VISTO il RD 24 maggio 1924, n. 827;

VISTA la L.R. n. 18/2006 art.7;

VISTA la L.R. n. 7/2011 art.16;

VISTE le DGR n. 1148/2018, n. 1340/2019 e n. 787/2021;

VISTA la DGR n. 209 del 28/02/2023;

VISTA la documentazione agli atti

decreta

  1. di dare atto che le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
     
  2. di avviare la procedura ad evidenza pubblica per l’alienazione del terreno-relitto stradale situato nel Comune di Livinallongo del Col di Lana (BL) Località Alfauro sulla S.R. 48 "delle Dolomiti" alla progressiva Km 87+310, superficie mq 230, porzione del terreno contraddistinto al C.T. di Livinallongo del Col di Lana fg. 40 mapp. 35;
     
  3. di approvare l’avviso d’asta, nel testo “Allegato A”, e gli ulteriori allegati (Allegato A1 – dichiarazione per l’ammissione, Allegato A2 – modulo offerta economica, Allegato A3 – scheda immobile), che formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
     
  4. di dare adeguata pubblicità all’avviso, mediante pubblicazione nel sito internet della Regione del Veneto – sezione “Bandi Avvisi Concorsi”;
     
  5. di dare atto che qualora il pubblico incanto vada deserto la Regione del Veneto, ai sensi dell’art. 16 L.R. 7/2011, potrà alienare il bene al soggetto che ha presentato la proposta irrevocabile d’acquisto;
     
  6. di dare atto che il presente decreto non comporta spesa carico del bilancio regionale;
     
  7. di pubblicare integralmente il presente provvedimento e l’avviso d’asta (Allegato A), omettendo i relativi allegati (Allegati A1, A2, A3), sul Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

Annalisa Nacchi

Allegati A1, A2, A3 (omissis)

(L’allegato avviso è pubblicato in parte terza del presente Bollettino, ndr)

Torna indietro