Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 10 del 24/01/2023
Scarica la versione firmata del BUR n. 10 del 24/01/2023
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 10 del 24 gennaio 2023


Materia: Formazione professionale e lavoro

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE FORMAZIONE E ISTRUZIONE n. 1410 del 20 dicembre 2022

Impegno e liquidazione di spesa ai sensi degli artt. 56 e 57 del D.Lgs. 118/2011 e dell'art. 44 L.R. 39/2001 in relazione alla concessione del contributo regionale "Borsa di studio universitaria" a seguito dell'assegnazione di risorse regionali integrative agli Enti erogatori del Veneto. Anno Accademico 2022-2023. D.Lgs. 29/03/2012, n. 68 (art. 18, co. 1, lett. c). L.R. 14/12/2022, n. 29.

Note per la trasparenza

Con il presente atto, a seguito dell’approvazione della L.R. 14/12/2022, n. 29 “Variazione al bilancio di previsione 2022-2024 della Regione del Veneto”, si provvede ad impegnare e liquidare le risorse regionali integrative destinate al contributo regionale “Borsa di studio universitaria” per l’A.A. 2022-2023, pari ad Euro 549.042,62.

Il Direttore

(omissis)

decreta

  1. di stabilire che le premesse al presente provvedimento ne siano parte integrante e sostanziale;
  1. di ripartire e di assegnare, a favore delle Università e degli ESU-Aziende Regionali per il Diritto allo Studio Universitario del Veneto le risorse regionali integrative per l’A.A. 2022-2023, pari ad euro 549.042,62, a titolo di contributo regionale "Borsa di studio universitaria" come di seguito rappresentato:

Tabella 2: Importi per beneficiario

 

 

Ente Beneficiario

Codice Fiscale

Importo

Università di Padova

80006480281

355.917,66

Università Cà Foscari di Venezia

80007720271

84.912,48

Università IUAV di Venezia

80009280274

19.902,72

Università di Verona

93009870234

72.096,35

ESU di Padova

00815750286

4.049,23

ESU di Venezia

01740230279

8.002,28

ESU di Verona

01527330235

4.161,90

 

Totale

549.042,62

 

  1. di disporre, ai sensi dell’art. 56 del D.Lgs. n. 118/2011 e s.m.i., la registrazione dell’impegno di spesa di Euro 549.042,62, in relazione alle risorse regionali integrative assegnate a favore delle Università e degli ESU-Aziende Regionali per il Diritto allo Studio Universitario del Veneto, a carico del capitolo di spesa n. 071208 ad oggetto “Azioni regionali per il diritto allo studio universitario e per la mobilità degli studenti (art. 30 della L.R. 07/04/1998, n. 8)”, del bilancio regionale 2022-2024, approvato con L.R. 20/12/2021, n. 36, a favore dei beneficiari di cui alla tabella 2 sopra indicata e secondo le specifiche e l’esigibilità contenute nell’Allegato A Allegato contabile”, parte integrante e sostanziale del presente atto, per le motivazioni di cui alla premessa;
  1. di dare atto che la liquidazione della spesa di cui al punto 3 sarà effettuata ai sensi dell’art. 44 della L.R. 29/11/2001, n. 39 e dell’art. 57 del D.Lgs. n. 23/06/2011, n. 118 e s.m.i., ad avvenuta esecutività del presente decreto;
  1. di dare atto che le obbligazioni di cui al presente atto sono giuridicamente perfezionate, scadono nel corrente esercizio, hanno natura non commerciale e che, ai sensi dell’art. 56, comma 6, del D.Lgs. n. 118/2011 e s.m.i., il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;
  1. di trasmettere il presente atto alla Direzione Bilancio e Ragioneria per l’apposizione del visto di regolarità contabile ai fini del perfezionamento dell’efficacia;
  1. di attestare la regolarità amministrativa del provvedimento;
  1. di dare atto che la Regione ha pubblicato i dati previsti dall’art. 22 del D.Lgs. 14/03/2013, n. 33;
  1. di comunicare il presente provvedimento ai soggetti beneficiari del contributo ai sensi dell’art. 56, comma 7, del D.Lgs. 118/2011 e s.m.i;
  1. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 26, comma 2, e 27 del D.Lgs. 14/03/2013, n. 33;
  1. di informare che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale avanti il Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) entro 60 giorni dall’avvenuta conoscenza ovvero, alternativamente, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni;
  1. di pubblicare per estratto il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Massimo Marzano Bernardi

Allegato (omissis)

Torna indietro