Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 10 del 24/01/2023
Scarica la versione firmata del BUR n. 10 del 24/01/2023
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 10 del 24 gennaio 2023


Materia: Programmi e progetti (comunitari, nazionali e regionali)

Decreto DEL DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA ADG ITALIA-CROAZIA n. 252 del 01 dicembre 2022

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg VA Italia-Croazia 2014-2020. Progetti "Strategici". Asse 3 "Environment and Cultural Heritage". Impegni di spesa e accertamenti delle entrate conseguenti a slittamento al 30/06/2023 della conclusione delle attività progettuali. Progetti: "ARGOS" (ID 10255153 CUP D78H20000250003); "CASCADE" (ID 10255941 CUP B29E20000270001); "MARLESS" (ID 10253874 CUP J69E20000530006); "TAKE IT SLOW" (ID 10255547 CUP H79E20000520003).

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si procede agli impegni di spesa e agli accertamenti delle entrate conseguenti allo slittamento al 30/06/2023 della conclusione delle attività progettuali dei progetti “Strategici”, finanziati nell’ambito dell’Asse 3 “Environment and Cultural Heritage” del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg V A Italia-Croazia 2014-2020.

Il Direttore

VISTI:

  • la decisione C (2015) n. 9342 del 15 dicembre 2015 con cui la Commissione ha adottato il Programma Interreg VA Italy-Croatia 2014-2020 (di seguito: “Programma”);
  • le successive modifiche alla suddetta decisione con: decisione C(2017) n. 3705 del 31 maggio 2017, decisione C(2018) n. 1610 del 12 marzo 2018, decisione C(2019) n. 277 del 23 gennaio 2019 e decisione C(2020) n. 3760 del 8 giugno 2020;
  • la Deliberazione n. 1371/2019, con la quale la Giunta regionale ha avviato l’apertura del pacchetto di bandi del Programma per la selezione di progetti strategici;
  • il Decreto del Direttore dell’Unità Organizzativa AdG Italia-Croazia n. 88 del 31 marzo 2020, che da atto, in esecuzione delle decisioni assunte dal Comitato di Sorveglianza nel corso del 7° incontro del 13-14 febbraio 2020, della rispondenza delle proposte progettuali di tipo Strategico pervenute ai requisiti di ammissibilità formale.

CONSIDERATO che il Comitato di Sorveglianza ha approvato 11 progetti strategici con procedure scritte n. 4/2020 conclusasi il 24/4/2020 (primi 10 progetti, per i temi strategici 1.1.1; 2.1.1; 2.2.1; 3.1.1; 3.2.1; 3.2.2; 3.3.1; 4.1.1; 4.1.2; 4.1.3), e n. 5/2020 conclusasi il 05/06/2020 (progetto per il tema strategico 2.2.2), per un budget complessivo pari a € 69.068.096,72 (quota FESR).

CONSIDERATO che nel corso dell’esercizio 2020 la U.O. Adg Italia-Croazia ha provveduto ad assumere i seguenti decreti di accertamento dell’entrata e impegno di spesa per i 4 progetti strategici finanziati nell’ambito dell’Asse 3 “Environment and Cultural Heritage”:

  • ARGOS (ID 10255153 CUP D78H20000250003), DDR n. 121 del 09/07/2020;
  • CASCADE (ID 10255941 CUP B29E20000270001), DDR n. 140 del 28/07/2020;
  • MARLESS (ID 10253874 CUP J69E20000530006), DDR n. 124 del 14/07/2020;
  • TAKE IT SLOW (ID 10255547 CUP H79E20000520003), DDR n. 120 del 09/07/2020;

CONSIDERATO che:

  • con procedure scritte n. 9/2021 (ARGOS); 5/2022 del 17/08/2022 (CASCADE) e n. 6/2022 del 04/10/2022 (MARLESS e TAKE IT SLOW) il Comitato di Sorveglianza ha approvato le modifiche di piani finanziari dei succitati progetti, conseguenti principalmente alle richieste dei beneficiari di slittamento al 30/06/2023 della conclusione delle attività progettuali;
  • per il progetto MARLESS (ID 10253874 CUP J69E20000530006), le modifiche apportate al piano finanziario hanno determinato uno spostamento di quote di budget fra partner italiani e partner croati. Tale trasferimento di fondi riguarda unicamente il cofinanziamento nazionale e si è compensato fra partner; la quota in aumento di Fdr è pari a € 3.215,46, così come evidenziato nella tabella seguente:

Partner

Paese

Forma giuridica

BUDGET ORIGINALE

VARIAZIONE

BUDGET FINALE

FDR

altro cof.to nazionale

FDR

altro cof.to nazionale

FDR

altro cof.to nazionale

PP03 - Regional Development Agency DUNEA

Croazia

pubblico o equivalente

-

30.457,95

-

-3.517,34

-

26.940,61

PP04 - Fondazione CETACEA

Italia

privato

-

53.121,45

-

301,88

-

53.423,33

PP06 - ALMA MATER STUDIORUM - Università di Bologna

Italia

pubblico o equivalente

70.083,00

-

- 301,88

-

69.781,12

-

PP11 - Regione del Veneto

Italia

pubblico o equivalente

40.479,00

-

3.517,34

-

43.996,34

-

Totale

110.562,00

83.579,40

3.215,46

-3.215,46

113.777,46

80.363,94

 

VISTI:

  • il DDR n. 227 del 7 novembre 2022 di determinazione di economie, minori spese e insussistenze in entrata per gli anni 2021 e 2022 conseguenti alle richieste di modifica; sono stati infatti modificati i cronoprogrammi di spesa e tali modifiche vengono finanziate per il 2023 attraverso le economie determinate negli esercizi 2022 e 2021;
  • il provvedimento di variazione di bilancio n. BIL058/2022 adottato con DGR n. 1435 del 18/11/2022;

ATTESO che i documenti del Sistema di Gestione e Controllo del Programma, approvato con Deliberazione n. 1926 del 27 novembre 2017, stabiliscono il seguente flusso finanziario:

  • l’Autorità di Gestione rimborsa la quota FESR al Lead Partner (sia esso italiano o croato), dietro presentazione di rendicontazione delle spese verificata dal controllo di primo livello; il Lead Partner è responsabile del trasferimento della rispettiva quota FESR agli altri partner di progetto;
  • nel caso il Lead Partner sia italiano, l’Autorità di Gestione rimborsa in suo favore l’intera quota di co-finanziamento nazionale italiana (FDR), quando dovuta; il Lead Partner è responsabile del trasferimento della rispettiva quota FDR, ove dovuta, agli altri partner di progetto;
  • nel caso di Lead Partner croato, l’Autorità di Gestione rimborsa la quota di co-finanziamento nazionale italiana (FDR), quando dovuta, direttamente ai partner italiani.

CONSIDERATO che:

  • risulta necessario procedere, in esercizio 2023, agli impegni di spesa in favore dei beneficiari dei progetti strategici dell’Asse 3 e agli accertamenti in entrata conseguenti allo slittamento della conclusione delle attività;
  • risulta altresì necessario, per il progetto MARLESS, impegnare la quota di FdR in aumento rispetto al budget originario.

L’annualità 2023 è pertanto così determinata:

Progetto

Beneficiario

Quota FESR 2023

Quota FDR 2023

ARGOS

Lp - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

781.088,24

87.308,08

CASCADE

Lp - Regione Puglia

235.944,96

34.374,07

MARLESS

Lp - Arpa Veneto

871.481,78

99.530,70

TAKE IT SLOW

Lp - Dubrovnik Neretva Region

939.304,89

-

PROMOTURISMOFVG

-

5.395,94

Regione Emilia Romagna

8.751,91

Sviluppo Marche

4.293,10

Regione Abruzzo

6.249,75

Regione Molise

9.061,21

Teatro Pubblico Pugliese

19.040,96

Totale     

2.827.819,87

274.005,72

 

CONSIDERATO che l’ammontare dell’obbligazione non commerciale, perfezionata nei termini disposti dal presente atto è pari a complessivi € 3.101.825,59. Tale obbligazione è perfezionata ed esigibile nel corrente esercizio secondo le specifiche e l’esigibilità contenute nell’Allegato A contabile del presente atto.

DATO ATTO che il paragrafo 3.12 dell’Allegato 4/2 del D.Lgs. n. 118/2011 prevede che: “Le entrate UE sono accertate, distintamente per la quota finanziata direttamente dalla UE e per la quota di cofinanziamento nazionale (statale, attraverso i fondi di rotazione, regionale o di altre amministrazioni pubbliche) a seguito dell’approvazione, da parte della Commissione Europea, del piano economico-finaziario e imputate negli esercizi in cui l’Ente ha programmato di eseguire la spesa. Infatti, l’esigibilità del credito dipende dall’esecuzione della spesa finanziata con i fondi comunitari (UE e Nazionali). L’eventuale erogazione di acconti è accertata nell’esercizio in cui è incassato l’acconto”;

VERIFICATO inoltre che le attività di cui al presente provvedimento sono finanziate attraverso trasferimenti comunitari e statali e che la copertura finanziaria dell’obbligazione è assicurata dagli accertamenti per competenza in entrata per complessivi € 3.101.825,59 sui capitoli di entrata n. 101009 “Assegnazione comunitaria per la realizzazione del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg V A - Italia Croazia (2014-2020) – parte corrente (Reg.to UE 17/12/2013, n. 1299)” e n. 101010 “Assegnazione statale per la realizzazione del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg V A - Italia Croazia (2014-2020) parte corrente (Reg.to UE 17/12/2013, n. 1299)”, e che pertanto, trattandosi di finanziamenti a rendicontazione, l’importo delle entrate da accertare è determinato in considerazione dell’ammontare dell’impegno delle correlate spese, come stabilito dal principio 3.12 “Principio contabile applicato concernente la contabilità finanziaria” dell’Allegato 4/2 del D.Lgs 118/2011 e ss.mm.ii., come disposto nella seguente tabella:

Capitolo

Anagrafica del soggetto debitore

V livello P.d.c./Siope

Anno

Importo accertamento €

Totale €

101009/E
(FESR)

00144009 Ministero dell’Economia e delle Finanze

E.2.01.05.01.004

2023

2.827.819,87

3.101.825,59

101010/E
(FDR)

00144009 Ministero dell’Economia e delle Finanze

E.2.01.01.01.001

2023

274.005,72

 

VISTI:

  • il Decreto legislativo n. 118 del 23 giugno 2011 e ss.mm.ii.;
  • la Legge regionale n. 39/2001 “Ordinamento del Bilancio e della Contabilità della Regione”;
  • la Legge regionale del 20 dicembre 2021 n. 36 “Bilancio di previsione 2022-2024”;
  • la DGR n. 1821 del 23.12.2021 che approva il documento tecnico di accompagnamento del Bilancio di previsione 2022-2024 e ss.mm.ii.;
  • il Decreto del Segretario generale della programmazione n. 19 del 28 dicembre 2021 di approvazione del “Bilancio Finanziario Gestionale 2022-2024”;
  • la DGR n. 42 del 25.01.2022 “Direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2022-2024”;

ATTESA la compatibilità con la vigente legislazione comunitaria, statale e regionale.

decreta

  1. di approvare le premesse, che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  1. di prendere atto delle richieste, approvate dal Comitato di Sorveglianza, di slittamento al 30/06/2023 della conclusione delle attività progettuali dei beneficiari dei progetti strategici;
  1. di impegnare la spesa complessiva di € 3.101.825,59 secondo le specifiche e l’esigibilità contenute nell’Allegato A contabile del presente provvedimento, del quale costituisce parte integrante e sostanziale, per le motivazioni di cui alle premesse;
  1. di attestare che le obbligazioni di cui si dispongono gli impegni, che non costituiscono debito commerciale, sono giuridicamente perfezionate ed esigibili nel 2023;
  1. di accertare per competenza l’importo complessivo di € 3.101.825,59 sui capitoli di entrata n. 101009 “Assegnazione comunitaria per la realizzazione del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg V A - Italia Croazia (2014-2020) – parte corrente (Reg.to UE 17/12/2013, n. 1299)” e n. 101010 “Assegnazione statale per la realizzazione del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg V A - Italia Croazia (2014-2020) parte corrente (Reg.to UE 17/12/2013, n. 1299)”, come disposto nella seguente tabella:

Capitolo

Anagrafica del soggetto debitore

V livello P.d.c./Siope

Anno

Importo accertamento €

Totale €

101009/E
(FESR)

00144009 Ministero dell’Economia e delle Finanze

E.2.01.05.01.004

2023

2.827.819,87

3.101.825,59

101010/E
(FDR)

00144009 Ministero dell’Economia e delle Finanze

E.2.01.01.01.001

2023

274.005,72

 

  1. di dare atto che si provvederà a disporre le liquidazioni di spettanza, conformemente alle regole definite per il Programma, dietro presentazione di rendicontazione delle spese certificata dal controllo di primo livello;
  1. di attestare altresì che il pagamento è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e le regole di finanza pubblica;
  1. di dare atto che gli impegni di spesa assunti con il presente provvedimento sono correlati all’obiettivo 19.02.03 “Attuare il Programma di cooperazione Italia-Croazia” del DEFR 2022-2024;
  1. di attestare la regolarità amministrativa del provvedimento;
  1. di trasmettere il presente atto alla Direzione Bilancio e Ragioneria per l’apposizione del visto di regolarità contabile al fine del perfezionamento e dell’efficacia;
  1. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’articolo 26 c. 2 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33;
  1. di comunicare gli estremi delle registrazioni contabili ai sensi dell’art. 56, c. 7 del decreto legislativo 23 giugno 2011 n. 118 e s.m.i.;
  1. di pubblicare integralmente, il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione, omettendo l’Allegato A in quanto contenente disposizioni contabili interne.

Anna Flavia Zuccon

Allegato (omissis)

Torna indietro