Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 80 del 12 luglio 2022


Materia: Demanio e patrimonio

Decreto DEL DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA FITOSANITARIO n. 18 del 23 marzo 2022

Affidamento diretto del servizio di supporto tecnico per proseguire l'iter relativo alla certificazione di qualità del laboratorio dell'Unità Organizzativa Fitosanitario della Regione Veneto sito in Buttapietra VR. Impegno di spesa.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si affida l'incarico per il supporto tecnico e redazione documentazione finalizzata all'accreditamento del laboratorio secondo la norma UNI ENI ISO/IEC17025:2018, alla ditta ScaligeraLab S.r.l. Via Dell'Artigiano n. 28 - 37066 Sommacampagna (VR) Partita IVA IT04689740233 e si impegna la relativa spesa sul bilancio di previsione 2022.
Estremi dei principali documenti dell'istruttoria:
Offerta ScaligeraLab S.r.l. assunta agli atti con prot. regionale n. 125329 del 18/03/2022

Il Direttore

VISTO il D. Lgs. 2 febbraio 2021, n. 19. Norme per la protezione delle piante dagli organismi nocivi in attuazione dell’articolo 11 della legge 4 ottobre 2019, n. 117, per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/2031 e del regolamento (UE) 2017/625; in particolare Capo III LABORATORI Art. 13-14-15-16;

VISTO il Regolamento UE 2017/625” Relativo ai controlli ufficiali: alimenti, mangimi, salute e benessere animali, sanità delle piante, prodotti fitosanitari” che al capo IV art 37 comma e, definisce i requisiti dei laboratori di diagnosi fitosanitaria e ne dispone l’obbligo di operare secondo la norma EN ISO/IEC 17025;

VISTO il D.L. n. 76 del 16/07/2020, convertito in Legge 11/09/2020, n. 120 recante “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale”;

PREMESSO CHE:

  • il laboratorio dell’U.O. Fitosanitario della Regione Veneto esegue analisi ufficiali per l’accertamento della presenza di organismi nocivi dei vegetali e prodotti vegetali a supporto delle attività istituzionali di controllo e vigilanza assegnate dalla normativa Comunitaria e Nazionale ai Servizi Fitosanitari.
  • il laboratorio dell’U.O. Fitosanitario della Regione Veneto fa parte della rete nazionale dei laboratori ufficiali di diagnosi fitosanitaria nell’ambito del Servizio Fitosanitario Nazionale. Il 14 dicembre 2019 è entrato in vigore il Regolamento UE 2017/625, che al capo IV art 37 punto 4. lettera e), definisce i requisiti dei laboratori di diagnosi fitosanitaria e ne dispone l’obbligo di operare secondo la norma EN ISO/IEC 17025.
  • obiettivo della certificazione di qualità del laboratorio dell’U.O. Fitosanitario della Regione Veneto è quello di avere tutti i requisiti per rimanere operativo all’interno della Rete nazionale, come laboratorio ufficiale di diagnosi. A questo proposito la normativa prevede un periodo di 3 anni per attivare la certificazione.
  • attraverso la certificazione del laboratorio e l’accreditamento delle analisi fitosanitarie di maggiore rilevanza, il laboratorio in questione migliorerà anche la propria efficienza diagnostica ed operativa, ma soprattutto avrà la completa autorevolezza, anche sotto il profilo giuridico, della correttezza delle procedure applicate a fronte degli esiti ufficialmente rilasciati (analisi ufficiali).
  • l’accreditamento ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018 è un requisito vincolante per l’esecuzione delle analisi previste dal Regolamento UE 2017/625 a seguito di controlli ufficiali, per garantire l'applicazione della legislazione sulla sanità delle piante e per confermare la certificazione del laboratorio del dell’U.O. Fitosanitario della Regione Veneto quale laboratorio ufficiale.

RITENUTO per quanto sopra di avvalersi del servizio di supporto tecnico per proseguire l’iter relativo alla certificazione di qualità del laboratorio, l’attuazione ed il mantenimento del sistema qualità ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025/2018 del laboratorio dell’Unità Organizzativa Fitosanitario della Regione Veneto.

PRESO ATTO che per lo stesso non vi era l’obbligo del preventivo inserimento nel programma biennale degli acquisti di beni e servizi di cui all’art. 21, comma 6, del d. lgs 50/2016 e ss.mm.ii. ;

RICHIAMATO l’art. 36 comma 2 lettera a) del D.Lgs. 50/2016 il quale prevede che le stazioni appaltanti procedono all’affidamento di lavori, servizi e forniture di importo inferiore a 40.000,00 euro, mediante affidamento diretto, adeguatamente motivato o per i lavori in amministrazione diretta, come recepito dall’Allegato A, lettera A) delle D.G.R. n. 1475 del 18/09/2017 e n. 1863 del 06/12/2019;

ATTESO CHE:

  • non sono attive convenzioni Consip di cui all’art. 26, comma 1, della Legge 488/1999 aventi ad oggetto beni comparabili con quelli relativi alla presente procedura di approvvigionamento
  • il presente affidamento ha un valore pari a € 8.000,00 IVA esclusa;
  • non si è utilizzato il Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), in quanto il servizio non era presente;
  • in data 03/03/2022, con lettera prot. n. 100017 è stato richiesto un preventivo per il supporto tecnico e redazione documentazione finalizzata all’accreditamento del laboratorio, secondo la norma UNI ENI ISO/IEC17025:2018, alla ditta ScaligeraLab S.r.l. Via Dell'Artigiano n. 28 - 37066 Sommacampagna (VR) Partita IVA IT04689740233, in quanto laboratorio già accreditato Accredia e ritenuto idoneo per i processi di accreditamento del laboratorio dell’U.O. Fitosanitario;

PRESO ATTO dell’offerta presentata dalla ditta ScaligeraLab S.r.l. assunta agli atti con prot. regionale n. 125329 del 18/03/2022, per un importo di € 8.000,00 + IVA € 1,760,00 per un totale complessivo di € 9.760,00, somma ritenuta congrua per la natura del servizio da svolgere;

RITENUTO di procedere all’affidamento del servizio alla ditta ScaligeraLab S.r.l. Via Dell'Artigiano n. 28 - 37066 Sommacampagna (VR) Partita IVA IT04689740233 per l’importo complessivo di euro 8.000,00 (oltre Iva di legge);

RICHIAMATA la nota in data odierna, prot. n. 134160 con cui l’U.O. Fitosanitario ha affidato alla ditta ScaligeraLab S.r.l. l’incarico per il supporto tecnico e redazione documentazione finalizzata all’accreditamento del laboratorio dell’Unità Organizzativa Fitosanitario della Regione Veneto sito in Buttapietra VR, secondo la norma UNI ENI ISO/IEC17025;

VERIFICATO che la spesa di cui al presente decreto è finanziata dall’accertamento in entrata n. 699/2022 per l’importo di € 9.760,00 disposto con Decreto del Dirigente dell’U.O. Fitosanitario n. 2 del 31/01/2022 a valere sul capitolo di entrata n. 100299 “Tariffe per le autorizzazioni, controlli fitosanitari per le certificazioni vivaistiche (D.lgs. 19/06/2005, n. 214 – art. 35 L.R. 06/07/2012, n. 24 - D.lgs. 02/02/2021, n. 19)”;

RITENUTO pertanto di disporre la copertura finanziaria della spesa complessiva di € 9.760,00, finanziata dalle entrate vincolate accertate per il medesimo importo nell’esercizio 2022, assumendo l’impegno di spesa a carico del capitolo n. 101404 “Azioni Regionali di profilassi fitosanitaria (art. 61, L.R. 12/12/2003, n. 40 - art. 35, L.R. 06/07/2012, n. 24 - D.lgs. 02/02/2021, n. 19)”, Art. 025 “Altri servizi”, codice V^ livello U.1.03.02.99.999 “Altri servizi diversi n.a.c.” del bilancio di previsione 2022-2024 a favore della ditta ScaligeraLab S.r.l. Via Dell'Artigiano n. 28 - 37066 Sommacampagna (VR) Partita IVA IT04689740233, per l’importo complessivo di € 9.760,00 IVA ed ogni altro onere inclusi, con imputazione all’esercizio 2022;

DATO atto che l’obbligazione si configura quale debito commerciale;

PRECISATO che la spesa relativa al presente affidamento non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011;

VISTO il D. Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii.;

VISTO il D. Lgs. 33/2013 e il D. Lgs. 97/2016;

VISTO il D. Lgs n. 50/2016;

VISTE le Linee Guida n. 4 ANAC di attuazione del Decreto Legislativo 18 aprile 2016, n. 50;

VISTA la Legge regionale 39/2001 inerente l’ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione Veneto;

VISTA la L.R. n. 1/2011;

VISTA la Legge regionale 54/2012;

VISTA la L.R. 20/12/2021, n. 36 “Bilancio di previsione 2022-2024”;

VISTA la DGR 23/12/2021, n. 1821 che approva il documento tecnico di accompagnamento del Bilancio di previsione 2022-2024;

VISTO il Decreto 28/12/2021, n. 19 del Segretario Generale della Programmazione di approvazione del Bilancio finanziario gestionale 2022–2024;

VISTA la DGR 25/01/2022, n. 42 “Direttive per la gestione del Bilancio di Previsione 2022-2024”;

decreta

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di affidare l’incarico per il supporto tecnico e redazione documentazione finalizzata all’accreditamento del laboratorio, secondo la norma UNI ENI ISO/IEC17025:2018, alla ditta ScaligeraLab S.r.l. Via Dell'Artigiano n. 28 - 37066 Sommacampagna (VR) Partita IVA: IT04689740233, per un importo di € 8.000,00 + IVA € 1.760,00 per un totale complessivo di € 9.760,00, codice CIG Z3235B041B;
  3. di dare atto che la copertura finanziaria dell’obbligazione di cui al presente decreto è finanziata dall’accertamento in entrata n. 699/2022 per l’importo di € 9.760,00 disposto con Decreto del Dirigente dell’U.O. Fitosanitario n. 2 del 31/01/2022 a valere sul capitolo di entrata n. 100299 “Tariffe per le autorizzazioni, controlli fitosanitari per le certificazioni vivaistiche (D.lgs. 19/06/2005, n. 214 – art. 35 L.R. 06/07/2012, n. 24 - D.lgs. 02/02/2021, n. 19)”;
  4. di disporre la copertura finanziaria della spesa complessiva di € 9.760,00, finanziata dalle entrate vincolate accertate per il medesimo importo nell’esercizio 2022, assumendo l’impegno di spesa a carico del capitolo n. 101404 “Azioni Regionali di profilassi fitosanitaria (art. 61, L.R. 12/12/2003, n. 40 - art. 35, L.R. 06/07/2012, n. 24 - D.lgs. 02/02/2021, n. 19)”, Art. 025 “Altri servizi”, codice V^ livello U.1.03.02.99.999 “Altri servizi diversi n.a.c.” del bilancio di previsione 2022-2024 a favore della ditta ScaligeraLab S.r.l. Via Dell'Artigiano n. 28 - 37066 Sommacampagna (VR) Partita IVA IT04689740233, per l’importo complessivo di € 9.760,00 IVA ed ogni altro onere inclusi, con imputazione all’esercizio 2022:
  5. di attestare che l’obbligazione di spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto è giuridicamente perfezionata, ai sensi dell’art. 56, commi 1 e 2 del D. Lgs. n. 118/2011 e che la stessa sarà esigibile nell’esercizio finanziario 2022;
  6. di attestare che il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;
  7. di dare atto che alla liquidazione della spesa si procederà ai sensi dell’art. 44 e seguenti della L.R. 39/2001, nel seguente modo:
    • 1^ rata relativa alle attività svolte fino al 15 aprile 2022, entro 30 giorni dal ricevimento della fattura con allegata relazione tecnica del lavoro svolto;
    • saldo alla scadenza dell’incarico, 30 giugno 2022, entro 30 giorni dal ricevimento della fattura con allegata relazione tecnica del lavoro svolto;
  8. di dare atto che la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto ha natura di debito commerciale;
  9. di dare atto che la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazione ai sensi della L.R. 1/2011;
  10. di dare atto che si provvederà a comunicare al suddetto beneficiario l’avvenuta assunzione del presente impegno di spesa ai sensi dell’art. 56, comma 7 del D. Lgs. n. 118/2011;
  11. di dare atto che la spesa in argomento non rientra in alcun obiettivo SFERE assegnato alla presente Struttura;
  12. di attestare che trattasi di spesa non assoggettata alla richiesta di CUP;
  13. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 23 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33;
  14. di attestare la regolarità amministrativa del provvedimento;
  15. di trasmettere il presente atto alla Direzione Bilancio e Ragioneria per l’apposizione del visto di regolarità contabile al fine del perfezionamento e dell’efficacia;
  16. di pubblicare integralmente il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione.

Giovanni Zanini

Torna indietro