Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 73 del 21/06/2022
Scarica la versione firmata del BUR n. 73 del 21/06/2022
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 73 del 21 giugno 2022


Materia: Designazioni, elezioni e nomine

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE TURISMO n. 126 del 08 giugno 2022

Nomina della Commissione esaminatrice per organizzare la misura compensativa dell'esame orale per il riconoscimento di guida turistica nazionale in regime di stabilimento. D.Lgs. n. 206/2007, art. 22. L.n. 97/2013, art. 3. DGR n. 77/2021, Allegato A.

Note per la trasparenza

Si approva la nomina della Commissione esaminatrice per organizzare la misura compensativa dell'esame orale per il riconoscimento di guida turistica nazionale in regime di stabilimento al fine di poter esercitare in Italia la professione di guida turistica nazionale.

Il Direttore

PREMESSO CHE

- la Legge regionale n. 33 del 4 novembre 2002 “Testo Unico delle leggi regionali in materia di Turismo” agli articoli 82 e seguenti definisce e disciplina le professioni turistiche di guida turistica, accompagnatore turistico, animatore turistico e guida naturalistico - ambientale;

- con DGR n. 77 del 2021 è stata approvata la "Disciplina dell'organizzazione delle misure compensative, finalizzate al riconoscimento del titolo professionale di guida turistica nazionale in regime di stabilimento, ai sensi dell'articolo 22 del D. lgs. n. 206/ 2007 e dell'articolo 3 della L. n. 97/2013, nonché all'iscrizione nell'elenco regionale delle guide turistiche di cui all'articolo 83 della L.R. n. 33/2002";

- l'Allegato A della citata deliberazione stabilisce la "Disciplina della misura compensativa consistente in un esame orale per il riconoscimento del titolo professionale di guida turistica nazionale in regime di stabilimento, ai sensi del Decreto legislativo n. 206/2007 e ss. mm. e dell'art. 3 della legge 6 agosto 2013, n. 97" necessaria per verificare nella guida turistica abilitata all'estero, la conoscenza del patrimonio artistico, culturale, naturale del territorio nazionale, nonché della legislazione nazionale in materia di turismo, al fine del rilascio dell'abilitazione a guida turistica nazionale, ai sensi dell'articolo 3 della Legge n. 97/2013, per poter esercitare stabilmente in Italia la professione nonché per l'iscrizione nell'elenco regionale delle guide turistiche;

ATTESO CHE

- con la medesima deliberazione è stato altresì disposto di incaricare il Direttore della Direzione regionale turismo, dell’esecuzione del suddetto provvedimento, quale organo tecnico, ai sensi degli articoli 4 e 13 della L.R. 31 dicembre 2012, n. 54, ampliando le competenze a lui assegnate dalla DGR n. 1997/2018, attribuendogli, tra l'altro, l’approvazione del Decreto, definito nell’Allegato A al citato provvedimento;

- a seguito del ricevimento di richieste di riconoscimento del titolo professionale di guida turistica nazionale in regime di stabilimento, ai sensi del D.Lgs. n. 206/2007 e ss. mm. e dell’articolo 3 della L.n. 97/2013, tramite misura compensativa dell'esame orale, è quindi necessario disciplinare l’organizzazione nel Veneto delle suddette misure compensative;

- il Direttore della Direzione Turismo ha approvato il Decreto n. 103 del 5 marzo 2021, pubblicato nel Bur n. 39 del 19 marzo 2021, "Riconoscimento di guida turistica nazionale in regime di stabilimento. Approvazione sia del modello regionale di domanda di abilitazione a guida turistica tramite l'ammissione all'esame orale/tirocinio di adattamento, sia del modello regionale di domanda per l'iscrizione nell'elenco dei tutor; sia dell'avviso di invito a presentare la candidatura a tutor. D.Lgs. n. 206/2007, art.22. L.n. 97/2013, art. 3. DGR n. 77/2021";

- il suddetto Decreto del Direttore della Direzione Turismo è stato pubblicato rispettivamente sul Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 39 del 19 marzo 2021, oltre che nel sito internet della Regione del Veneto, e nel link Elenco Avvisi - Bandi, Avvisi e Concorsi regione.veneto.it dandosi così adeguata pubblicità all'Avviso e alle modalità di svolgimento della misura compensativa;

RICHIAMATO

- l’art. 3 dell'Allegato A, della citata Deliberazione n. 77/2021 che stabilisce:

“la composizione della Commissione esaminatrice è formata da:

a) un dirigente della Direzione, in qualità di Presidente;

b) un dipendente della Regione, laureato in giurisprudenza o in titolo equipollente, in qualità di esperto con competenza in materia di legislazione turistica;

c) un dipendente della Regione, laureato in lettere con indirizzo storia dell’arte o archeologia o titolo equipollente, in qualità di esperto con competenza in discipline artistiche, culturali, naturali del patrimonio nazionale;

d) un dipendente della Regione, in qualità di Segretario;

- per ognuno dei componenti di cui sopra viene nominato un supplente, il quale partecipa alla seduta della Commissione solo nel caso di assenza o di impedimento del componente effettivo.

- ai componenti della Commissione non spettano indennità o gettoni di presenza in quanto la prestazione dell’attività è estrinsecazione del rapporto di pubblico impiego regionale il cui svolgimento avviene all’interno dell’orario di lavoro, ai sensi della DGR n. 1256 del 3 luglio 2012 “Disciplina delle attività extraimpiego e dell’onnicomprensività del trattamento economico dei dipendenti della Regione Veneto”, Allegato A, art. 4, comma 1, lettera b)”;

ATTESO

- che, ai sensi del citato articolo 3 dell'Allegato A della DGR n. 77/2021, la nomina dei componenti, effettivi e supplenti, avviene con decreto del Direttore della Direzione Turismo;

VISTO

- il Codice di Comportamento dei Dipendenti della Regione del Veneto, di cui all’allegato A della Deliberazione della Giunta Regionale n. 38 del 28 gennaio 2014;

DATO ATTO

- di quanto previsto dall’art. 35-bis, comma 1, lett. a) del succitato D.Lgs. n. 165/2001 circa l’assenza di condanne che comportino l’inconferibilità dell’incarico di componente/segretario, sia effettivo che supplente, di Commissioni di concorso di cui al presente provvedimento;

 - di quanto previsto dall’art. 6 bis della L.n. 241/1990 circa l’insussistenza di situazioni di conflitto di interessi, che impongano ai Commissari l’astensione dalla loro attività;

ATTESO

- quanto disposto dall’art. 57 del citato D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e, in particolare, il comma 1, lett. a) e 1-bis, il quale dispone l’invio dell’atto di nomina delle commissioni di concorso entro tre giorni alla Consigliera di Parità regionale, affinché verifichi il rispetto della riserva di un terzo dei posti componente di commissione alle donne;

VISTI

- il D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i. il D.Lgs. n. 206/2007 e s.m.i.;

- L.n. 241/1990 e s.m.i.;

- le Leggi regionali n. 54/2012 e s.m.i; n. 33/2002 e s.m.i.;

- le Deliberazioni della Giunta Regionale n. 1256/2012; n. 38/2014; n. 1997/2018; n. 77/2021

decreta

1.  di approvare le premesse, dando atto che esse fanno parte integrante del presente provvedimento;
 

2.  di nominare, ai sensi dell’art. 3 dell'Allegato A della DGR n. 77/2021, quali componenti e segretario della Commissione Esaminatrice per organizzare la misura compensativa dell'esame orale per il riconoscimento di guida turistica nazionale in regime di stabilimento, con riferimento alla domanda pervenuta nei termini previsti:

 - in qualità di componenti effettivi i seguenti dipendenti della Regione del Veneto:

 dott. Stefano Sisto in qualità di Presidente;

 dott. Roberto Squarcina in qualità di esperto in legislazione turistica;

 dott.ssa Aurora Di Mauro in qualità di esperto in discipline artistiche, culturali, naturali del patrimonio nazionale;

 dott.ssa Alessandra Segato in qualità di Segretario;

 - in qualità di componenti supplenti i seguenti dipendenti della Regione del Veneto:

 dott. Pietro Stellini in qualità di Presidente;

 dott.ssa Valeria Mazzucato in qualità di esperto in legislazione turistica;

 dott. Giulio Bodon in qualità di esperto in discipline artistiche, culturali, naturali del patrimonio nazionale;

 sig.ra Marilena Ruffato in qualità di Segretario;

3.  di dare atto che la Direzione Turismo è tenuta all’esecuzione del presente atto, previa acquisizione dai componenti, sia effettivi, sia supplenti, della Commissione nominata delle dichiarazioni di insussistenza, ai sensi dell’art. 35bis, comma 1, lett. a) del D.Lgs. n. 165/2001, di condanne che impediscono la conferibilità dell’incarico di cui al presente provvedimento, nonché delle dichiarazioni di insussistenza di situazioni di conflitto di interessi, che impongano loro l’astensione ai sensi dell’art. 6 bis della L.n. 241/1990;

4. di dare atto che il presente decreto non comporta spesa a carico del bilancio regionale;

5. di disporre l’invio del presente decreto alla Consigliera di Parità regionale, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 57, comma 1-bis, del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni ed integrazioni;

6. di disporre la trasmissione del presente provvedimento a tutti i soggetti componenti la Commissione esaminatrice, sia effettivi, sia supplenti;

7. di pubblicare integralmente il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto ed inserirlo nel portale regionale www.regione.veneto.it/web/turismo/

Mauro Giovanni Viti

Torna indietro