Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 6 del 14/01/2022
Scarica la versione firmata del BUR n. 6 del 14/01/2022
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 6 del 14 gennaio 2022


Materia: Appalti

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE INFRASTRUTTURE E TRASPORTI n. 392 del 29 novembre 2021

Affidamento del servizio di ingegneria ed architettura per la redazione dei progetti definitivo ed esecutivo, nonché del coordinamento alla sicurezza in fase di progettazione, con contestuale impegno di spesa, relativo ai seguenti interventi: 1. "Interventi sostitutivi connessi alla soppressione dei P.L. al km 60 974, via Ferranti, e km 63 170, via Gagliarda, lungo linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Villa Bartolomea" CUP H71I18000570005; 2. "Interventi sostitutivi connessi alla soppressione del P.L. al km 65 982, via Bongenti, lungo linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Castagnaro" CUP H41I18000230005; 3. "Interventi sostitutivi connessi alla soppressione dei P.L. al km 80 572, via Duca degli Abruzzi, lungo la linea ferroviaria Verona-Modena, in comune di Villafranca di Verona e di Mozzecane" CUP H81I18000230005; di cui alla D.G.R. n. 711/2021, effettuato sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione - MEPA, ai sensi dell'Art. 1 comma 2 lett. a) del D.L. 16 luglio 2020, n. 76 convertito con legge 11 settembre 2020, n. 120 e ss.mm.ii., a favore dell'operatore economico Ing. Adolfo Piazza P.IVA 02361040278 per un importo pari ad Euro 61.917,43 (oneri previdenziali e IVA inclusa). CIG: 8953344533.

Note per la trasparenza

Il presente decreto, in attuazione a quanto disposto dalla Giunta con D.G.R. n. 711 del 08.06.2021, dispone l'affidamento e il relativo impegno di spesa per il servizio di ingegneria ed architettura riferito alla progettazione definitiva ed esecutiva, nonché al coordinamento alla sicurezza in fase di progettazione degli interventi connessi alla soppressione dei passaggi a livello nei Comuni di Villa Bartolomea, Castagnaro, Villafranca di Verona e Mozzecane, a seguito di procedura d'acquisto mediante trattativa diretta con acquisizione di preventivi sul mercato elettronico della pubblica amministrazione (MEPA).

Il Direttore

PREMESSO CHE:

  • con Protocollo d’Intesa sottoscritto tra Regione del Veneto e Rete Ferroviaria Italiana in data 30/11/2018, preventivamente approvato con D.G.R. n. 1702/2018, si è dato avvio ad un programma di soppressione di P.L. sul territorio regionale lungo le linee ferroviarie Verona – Rovigo, Rovigo - Chioggia, Mantova - Monselice (tratto veneto), Verona – Modena (tratto veneto), Vicenza – Schio, Vicenza – Treviso, Treviso – Calalzo, Treviso - Portogruaro e Bassano – Padova; 
  • l’attuazione di tale protocollo presuppone la progettazione ed attuazione delle opere sostitutive connesse alla soppressione dei P.L. a carico della Regione Veneto, mentre RFI si impegna a finanziare integralmente i costi necessari alla progettazione ed attuazione dei lavori, per un complessivo importo di 30 M€;
  • con atto della U.O. Infrastrutture Strade e Concessioni n. 26/79000102 del 04/03/2019 si è disposto l’accertamento della somma di € 30.000.000,00 erogata da Rete Ferroviaria Italiana, in applicazione al Protocollo di cui sopra;
  • con DGR 1333 del 18/09/2019 il Responsabile Unico del Procedimento per le fasi di progettazione, affidamento ed esecuzione degli interventi inseriti nel Protocollo d’Intesa in oggetto, è stato individuato nel Direttore della Direzione Infrastrutture Trasporti e Logistica (ora Direzione Infrastrutture e Trasporti) ed è stato dato avvio all’affidamento per addivenire alla redazione dei progetti di fattibilità tecnico ed economica;
  • con pari provvedimento è stato nominato l’ing. Marco d’Elia, direttore della Direzione Infrastrutture Trasporti e Logistica, in possesso dei requisiti di legge previsti, Responsabile Unico del Procedimento relativamente alla progettazione ed attuazione degli interventi inseriti nel Protocollo d’Intesa sottoscritto in data 30/11/2018 tra Regione del Veneto e Rete Ferroviaria Italiana, volto alla soppressione di complessivi 50 passaggi a livello nel territorio regionale;
  • è stata completata la redazione dei PFTE relativi agli interventi di seguito indicati;
    • Linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Badia Polesine. Soppressione dei P.L. ai km 74+792, via Masetti Bassi, e km 76+090, via Cavallo.
    • Linea ferroviaria Vicenza-Schio, Comune di Thiene. Soppressione del P.L. al km 23+215, via Vianelle di Sotto;
    • Linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Villabartolomea. Soppressione dei P.L. ai km 60+974, via Ferranti, e km 63+170, via Gagliarda;
    • Linea ferroviaria Verona-Modena. Comune di Villafranca di Verona. Soppressione dei P.L. ai km 80+572, via Duca degli Abruzzi e km 86+294, via Fornaci;
    • Linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Castagnaro. Soppressione del P.L. al km 65+982, via Bongenti;
    • Linea ferroviaria Mantova-Monselice. Comune di Montagnana. Soppressione dei P.L. ai km 144+595, via Molinello, e km 145+280, laterale di via Monastero.
  • con deliberazione n. 711 del 08.06.2021, la Giunta Regionale ha autorizzato lo scrivente Direttore della Direzione Infrastrutture e Trasporti, in qualità di RUP, a disporre, mediante affidamento diretto ai sensi dell’art. 1 comma 2 lett. a) del D.L. 16 luglio 2020, n. 76, convertito con Legge 11 settembre 2020, n. 120:
    • la prosecuzione dell’iter di progettazione sviluppando la progettazione definitiva ed esecutiva degli interventi di soppressione dei passaggi a livello per i quali è già stato redatto il Progetto di fattibilità tecnico-economico, con suddivisione in due diversi affidamenti, nella modalità di seguito indicata:
      • Linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Villa Bartolomea. Soppressione dei P.L. ai km 60+974, via Ferranti, e km 63+170, via Gagliarda; Linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Castagnaro. Soppressione del P.L. al km 65+982, via Bongenti; Linea ferroviaria Verona-Modena. Comune di Villafranca di Verona e Mozzecane. Soppressione del P.L. al km 80+572, via Duca degli Abruzzi;
      • Linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Badia Polesine. Soppressione dei P.L. ai km 74+792, via Masetti Bassi, e km 76+090, via Cavallo; Linea ferroviaria Mantova-Monselice. Comune di Montagnana. Soppressione dei P.L. ai km 144+595, via Molinello, e km 145+280, laterale di via Monastero; Linea ferroviaria Vicenza-Schio, Comune di Thiene. Soppressione del P.L. al km 23+215, via Vianelle di Sotto;
    • l’avvio della redazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica, definitiva ed esecutiva, di ulteriori interventi di soppressione, per i quali è già stata individuata una possibile soluzione tecnica, ubicati nel territorio di Lendinara come di seguito indicati:
      • Linea ferroviaria Verona-Rovigo. Soppressione dei P.L. al km 77+365 via Frasche e al km 78+201 via Sabbioni - in Comune di Lendinara”;
      • Linea ferroviaria Verona-Rovigo. Soppressione dei P.L. al km 80+249 via Ronchi - in Comune di Lendinara”;
  • con nota prot. 270357 del 08/06/2021 e 270382 del 15/06/2021 è stato inoltrato specifico avviso di interpello, rivolto a dipendenti dell’Amministrazione regionale di ruolo, con profilo tecnico di categoria D, o superiore, in possesso di diploma di laurea o laurea magistrale in ingegneria civile o architettura, nonché abilitazione all’esercizio della professione di ingegnere e/o architetto, iscritti al rispettivo Albo professionale, disponibili ad assumere gli incarichi di redazione degli interventi sopradescritti;
  • l’avviso di cui sopra non ha avuto alcun riscontro entro i termini dallo stesso stabiliti;

VISTO il Decreto n. 312/89000400 del 28/10/2021, a firma del RUP, con il quale sono state avviate le procedure e sono stati approvati i necessari documenti di gara per addivenire, attraverso trattative dirette sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA) gestito da CONSIP S.P.A., all’affidamento del seguente servizio, ai sensi dell’art. 1 comma 2 lett. a) del D.L. 16 luglio 2020, n. 76 convertito con Legge 11 settembre 2020, n. 120:

Sviluppo della progettazione definitiva ed esecutiva di: Linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Villa Bartolomea. Soppressione dei P.L. ai km 60+974, via Ferranti, e km 63+170, via Gagliarda; Linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Castagnaro. Soppressione del P.L. al km 65+982, via Bongenti; Linea ferroviaria Verona-Modena. Comune di Villafranca di Verona e Mozzecane. Soppressione del P.L. al km 80+572, via Duca degli Abruzzi, CIG 8953344533, totale da ribassare: 74.301,71 €;

DATO ATTO CHE:

  • la spesa per il servizio in oggetto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. n. 1/2011;
  • non sono attive convenzioni Consip di cui all’art. 26, comma 1, della legge n. 488/1999, aventi ad oggetto servizi comparabili con quelli relativi al presente affidamento;
  • il servizio medesimo non è soggetto alla predisposizione del Documento unico di valutazione dei rischi (DUVRI) di cui al D. Lgs. n. 81/2008, ai sensi dell’art. 26, comma 3 bis del predetto decreto legislativo, in riferimento della natura stessa dell’oggetto della prestazione, fermo restando l’impegno dell’aggiudicatario ad osservare le norme in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • per quanto riguarda lo Sviluppo la progettazione definitiva ed esecutiva di: Linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Villa Bartolomea. Soppressione dei P.L. ai km 60+974, via Ferranti, e km 63+170, via Gagliarda; Linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Castagnaro. Soppressione del P.L. al km 65+982, via Bongenti; Linea ferroviaria Verona-Modena. Comune di Villafranca di Verona e Mozzecane. Soppressione del P.L. al km 80+572, via Duca degli Abruzzi, sono stati individuati, nell’ambito dei professionisti abilitati al Bando “Servizi” – Categoria “Servizi Professionali - Architettonici, di costruzione, ingegneria, ispezione e catasto stradale” gli operatori economici “Cesa Ingegneria S.r.l.”, “Studio Ingegneria Pivetta S.r.l. e “Ing. Piazza Adolfo”, iscritti anche nell’Elenco Regionale dei Consulenti e Prestatori di Servizi dell’Amministrazione regionale;
  • secondo quanto attestato con nota n. 406019 del 16/09/2021 della Direzione LLPP Edilizia e logistica- U.O. Lavori pubblici, per tali operatori economici risulta rispettato il criterio della rotazione degli incarichi;
  • in data 29/10/2021 sono state conseguentemente avviate sul MEPA n.3 trattative con richiesta di preventivo per l’affidamento diretto del servizio in oggetto con importo a base di affidamento pari a Euro 74.301,71 Euro, al netto di oneri contributivi ed assicurativi e di IVA, con gli operatori:
  • società Cesa Ingegneria S.r.l. – sede in via Le Carnevare 30, Treviso (TV) - P.I. 04062530268, mediante trattativa diretta n. 1888651;
  • società Studio Ingegneria Pivetta s.r.l  – sede viale dell’Industria 38, Verona - P.I. 02244440232, mediante trattativa diretta n. 1889718;
  • Ing. Piazza Adolfo – sede in P.zza G. Marconi 5/A San Michele al Tagliamento (VE) - P.I. 02361040278, mediante trattativa diretta n. 1889748;

CONSIDERATO che, alla scadenza del 12/11/2021, ore 18,00, sono giunte le offerte dell’Ing. Piazza Adolfo, per un valore di € 48.800,00, dello Studio Pivetta srl, per un valore complessivo di € 66.800,00, mentre l’operatore economico Cesa Ingegneria non ha presentato alcuna offerta;

PRESO ATTO:

  • che in data 16/11/2021 il Responsabile Unico del Procedimento (RUP), ing. Marco d’Elia, ha esaminato e valutato la documentazione trasmessa dall’operatore economico Ing. Adolfo Piazza, sul portale MEPA, che ha presentato l’offerta economica più vantaggiosa per l’ente;
  • che in data 19/11/2021 con prot. 544674 si è ritenuto necessario chiedere all’operatore economico Ing. Adolfo Piazza un’integrazione alle documentazioni presentate, per verificare in dettaglio le figure presenti nello staff di progettazione;
  • che i documenti richiesti sono stati assunti al protocollo regionale in data 22/11/2021, con il numero 545966;
  • che l’importo offerto è ritenuto congruo e conveniente, rispetto alle caratteristiche qualitative e quantitative del servizio da affidare e valutata l’opportunità di procedere allo sviluppo delle progettazioni in essere;
  • che, unitamente all’offerta, l’operatore economico ha presentato il “DGUE” concernente l’assenza di cause di esclusione di cui all’art. 80 del D.lgs. n. 50/2016 e le “Dichiarazioni integrative” richieste;
  • che, ai sensi dell’art. 8, comma 1, lettera a) del D.L. 76/2020, convertito in Legge 120/2020, come modificato dall’art. 51 del D.L. 77/2021, convertito in Legge n. 108/2021, fino al 30 giugno 2023 è sempre autorizzata l’esecuzione anticipata in via d’urgenza ai sensi dell’art. 32, comma 8, del D.lgs. n. 50/2016, nelle more della verifica dei requisiti di cui all’art. 80 del medesimo decreto legislativo;

CONSIDERATO CHE gli importi offerti dall’operatore economico per ciascuna delle opere da realizzare sono così suddivisi:

  • Euro 19.620,88 Euro (oneri previdenziali e IVA esclusi) per la redazione del progetto definitivo ed esecutivo dell’intervento denominato “Interventi sostitutivi connessi alla soppressione dei P.L. al km 60+974, via Ferranti, e km 63+170, via Gagliarda, lungo linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Villa Bartolomea” – CUP H71I18000570005;
  • Euro 15.530,56 Euro (oneri previdenziali e IVA esclusi) per la redazione del progetto definitivo ed esecutivo dell’intervento denominato “Interventi sostitutivi connessi alla soppressione del P.L. al km 65+982, via Bongenti, lungo linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Castagnaro” – CUP H41I18000230005;
  • Euro 13.648,56 Euro (oneri previdenziali e IVA esclusi) per la redazione del progetto definitivo ed esecutivo dell’intervento denominato “Interventi sostitutivi connessi alla soppressione dei P.L. al km 80+572, via Duca degli Abruzzi, lungo la linea ferroviaria Verona-Modena, in comune di Villafranca di Verona e di Mozzecane” – CUP H81I18000230005;

RITENUTO:

  • di affidare pertanto il servizio all’operatore economico Ing. Piazza Adolfo – sede in P.zza G. Marconi 5/A San Michele al Tagliamento (VE) - P.I. 02361040278 per un importo pari a 48.800,00 Euro, pari alla somma di 61.917,43 comprensiva di oneri previdenziali nella misura del 4% e IVA;
  • di procedere all’esecuzione in via d’urgenza del servizio in argomento, sotto riserva di legge e nelle more della verifica dei requisiti previsti per la partecipazione alla procedura, ai sensi dell’art. 32 commi 8 del D.lgs. n. 50/2016 come integrato dall’articolo 8, comma 1, lett. a) del decreto legge 16 luglio 2020, n. 76, convertito con Legge 11 settembre 2020 n. 120, e ss.mm.ii.;

CONSIDERATO che la predetta somma, pari a complessivi Euro 61.917,43 (inclusi oneri previdenziali e IVA), trova copertura con l’accertamento n. 1431/2019 disposto sul capitolo d’entrata n. 101300 denominato “Assegnazione da Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. (RFI) di risorse per l’attuazione di interventi di soppressione di passaggi a livello su territorio regionale (intesa tra Regione del Veneto e Rete Ferroviaria Italiana Spa 30/11/2018)” e nel corrispondente capitolo di spesa n. 104077 del bilancio di previsione 2021-2023, denominato "Interventi di soppressione di passaggi a livello su territorio regionale - investimenti fissi lordi e acquisto di terreni (intesa tra Regione del Veneto e Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. 30/11/2018)”, che presenta sufficiente disponibilità;

DATO ATTO che:

  • gli elaborati prodotti nel corso dell’incarico resteranno di proprietà esclusiva della Regione, che potrà liberamente disporre di essi;
  • il servizio in argomento è inserito nel Programma biennale degli Acquisti di forniture e servizi della Regione del Veneto 2021-2022, elenco annuale 2021;
  • l’obbligazione in questione genera un debito di natura commerciale;

VISTI:

  • il D.lgs. n. 118/2011 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e ss.mm.ii;
  • il D.lgs. n. 33/2013, "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;
  • il D. Lgs 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.e i.;
  • la Legge 11 settembre 2020 n. 120, Conversione in legge, con modificazione, del decreto legge 16 luglio 2020, del d.lgs. n. 76/2020, recante “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitali” (Decreto Semplificazioni)
  • la DGR n. 1475/2017 ad oggetto “Approvazione di linee guida sull’utilizzo degli strumenti di e-procurement (Convenzioni Consip e MePa) e di indicazioni operative relative alla gestione delle procedure di acquisizione di forniture servizi e lavori al di sotto delle soglie di rilevanza comunitaria a seguito dell’entrata in vigore del nuovo Codice dei Contratti (D. Lgs 50/2016);
  • la Legge 29 luglio 2021 n. 108, Conversione in legge, con modificazione, del decreto legge 31 MAGGIO 2021, del d.lgs. n. 7/2021, recante “governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure” (c.d. Decreto Semplificazioni bis);
  • la Legge regionale n. 39/2001 “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione” e ss.mm.ii;
  • la Legge regionale n. 1/2011 “Modifica della legge regionale 30 gennaio 1997, n. 5 “Trattamento indennitario dei consiglieri regionali" e disposizioni sulla riduzione dei costi degli apparati politici ed amministrativi’”;
  • la Legge regionale 29 dicembre 2020, n. 39 “Collegato alla legge stabilità regionale 2021”;
  • la Legge regionale 29 dicembre 2020, n. 40 “Legge di stabilità regionale 2021”;
  • la Legge regionale 29 dicembre 2020, n. 41 “Bilancio di previsione 2021-2023”;
  • le linee Guida ANAC n. 1 e n. 4;
  • la D.G.R. n. 1823 del 6 dicembre 2019 “Indirizzi operativi per la gestione delle procedure di acquisizione di servizi, forniture e lavori sotto soglia comunitaria per le esigenze della Regione del Veneto” e la successiva DGR n. 1004 del 21 luglio 2020;
  • la D.G.R. n. 30 del 19/01/2021 “Direttive per la gestione del bilancio di previsione 2021-2023;
  • la D.G.R. n. 245 del 9 marzo 2021 con cui è stato approvato il Programma biennale degli acquisti di servizi e forniture 2021 – 2022, elenco annuale 2021, successivamente modificato con D.G.R. n. 876 del 30 giugno 2021 D.G.R. n. 1231 del 14 settembre 2021 e D.G.R. n. 1483 del 02 novembre 2021;
  • la L.R. 31 dicembre 2012 n. 54 e ss.mm.ii.;

decreta

  1. di dare atto che le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di affidare, a seguito delle trattative dirette effettuate sul MEPA di cui alle premesse, il servizio di ingegneria ed architettura per la redazione della progettazione definitiva ed esecutiva, nonché coordinamento alla sicurezza in fase di progettazione delle seguenti opere: Linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Villa Bartolomea. Soppressione dei P.L. ai km 60+974, via Ferranti, e km 63+170, via Gagliarda; Linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Castagnaro. Soppressione del P.L. al km 65+982, via Bongenti; Linea ferroviaria Verona-Modena. Comune di Villafranca di Verona e Mozzecane. Soppressione del P.L. al km 80+572, via Duca degli Abruzzi, CIG 8953344533, all’operatore economico Ing. Adolfo Piazza – con sede in S. Michele al Tagliamento (VE) - P.IVA 0236104027, la cui offerta è pari ad Euro 48.800,00 (oneri previdenziali nella misura del 4% e IVA esclusi);
  3. di attestare che l’obbligazione di spesa per cui si dispone l’impegno è perfezionata;
  4. di precisare che il Responsabile Unico del Procedimento coincide con il Direttore dell’esecuzione del contratto ed è il Direttore della Direzione Infrastrutture e Trasporti, Ing. Marco d’Elia;
  5. di disporre l’esecuzione anticipata in via d’urgenza del contratto ai sensi dell’articolo 32, comma 8, del D.lgs. n. 50 del 2016, nelle more dell’accertamento dei requisiti di cui all’art. 80 del medesimo decreto legislativo, come previsto dall’articolo 8, c. 1, lett. a) del D.L.76/2020, convertito in Legge 120/20 s.m.i.;
  6. di dare atto che si procede alla sottoscrizione con firma digitale del RUP, Direttore della Direzione Infrastrutture e Trasporti, in qualità di Punto Ordinante, del Documento di stipula generato dal sistema ai sensi dell’articolo 32, comma 14, del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii.;
  7. di impegnare a favore dell’operatore economico “Ing. Adolfo Piazza – con sede in S. Michele al Tagliamento (VE) - P.IVA 0236104027, i seguenti importi, comprensivi di Inarcassa e IVA, per complessivi Euro 61.917,43:
  • Euro 24.894,97 per la redazione del progetto definitivo ed esecutivo dell’intervento denominato “Interventi sostitutivi connessi alla soppressione dei P.L. al km 60+974, via Ferranti, e km 63+170, via Gagliarda, lungo linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Villa Bartolomea” – CUP H71I18000570005;
  • Euro 19.705,17 per la redazione del progetto definitivo ed esecutivo dell’intervento denominato “Interventi sostitutivi connessi alla soppressione del P.L. al km 65+982, via Bongenti, lungo linea ferroviaria Verona-Rovigo, Comune di Castagnaro” – CUP H41I18000230005;
  • Euro 17.317,29 per la redazione del progetto definitivo ed esecutivo dell’intervento denominato “Interventi sostitutivi connessi alla soppressione dei P.L. al km 80+572, via Duca degli Abruzzi, lungo la linea ferroviaria Verona-Modena, in comune di Villafranca di Verona e di Mozzecane” – CUP H81I18000230005;

a valere sul capitolo di spesa n. 104077 del bilancio di previsione 2021-2023, denominato "Interventi di soppressione di passaggi a livello su territorio regionale - investimenti fissi lordi e acquisto di terreni (intesa tra Regione del Veneto e Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. 30/11/2018)” – che presenta sufficiente disponibilità - dando atto che il complessivo importo è a valere sull’art., 018 con codifica del V livello del piano dei conti U.2.02.03.05.001 “incarichi professionali per la realizzazione di investimenti”;

  1. di dare atto che la copertura della spesa di cui al precedente punto 7. è effettuata mediante atto di accertamento disposto con decreto del Direttore della U.O. Infrastrutture Strade e Concessioni n. 26 del 04/03/2019 (acc. n. 1431/2019);
  2. di dare atto che la realizzazione degli interventi di soppressione dei passaggi a livello del citato Protocollo è inserita a livello di programmazione regionale nel DEFR 2021-2023, all’interno del “Programma 01: Trasporto Ferroviario” della Missione 10: “Trasporti e diritto alla mobilità” e che lo sviluppo dei progetti di cui ai punti, è finalizzato all’inserimento delle opere nel prossimo programma triennale dei lavori pubblici regionale 2022-2024;
  3. di precisare che nell’importo totale di Euro 61.917,43 sono comprese le spese necessarie per lo svolgimento dell’attività connessa all’incarico;
  4. di dare atto che la spesa impegnata al punto 7. del presente decreto rientra nella natura di debito commerciale, CIG n. 8953344533;
  5. di dare atto che l’esigibilità della spesa, di cui all’impegno disposto al punto 7, è per l’intero importo di Euro 61.917,43 nell’anno 2021;
  6. di dare atto che è stato acquisito con prot. 543747 il giorno 19/11/2021 il Documento di regolarità contributiva del professionista e che lo stesso risulta regolare;
  7. di disporre che l’erogazione della somma di cui al precedente punto 7. sia effettuata previa presentazione di regolari fatture elettroniche da parte dell’ing. Piazza Adolfo;
  8. di dare atto che il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e le regole di finanza pubblica;
  9. di attestare la regolarità amministrativa del provvedimento;
  10. di dare atto che:
  • non sono attive convenzioni Consip di cui all’art. 26, comma 1, della legge n. 488/1999 aventi ad oggetto servizi comparabili con quelli relativi al presente affidamento;
  • la spesa relativa al servizio in oggetto, non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. n. 1/2011;
  • il servizio in questione non è soggetto alla predisposizione del Documento unico di valutazione dei rischi (DUVRI) di cui al D. Lgs. 81/2008;
  1. di comunicare le informazioni relative all’impegno di spesa al beneficiario del presente atto in esecuzione a quanto previsto all’art. 56, comma 7 del D. Lgs n. 118/2011; 
  2. di pubblicare il presente atto sul profilo committente della Regione del Veneto, nella sezione “bandi avvisi concorsi” ai sensi dell’art. 29, comma 1 del D. Lgs n. 50/2016 e dell’art. 23 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, al seguente indirizzo http://bandi.regione.veneto.it/Public/Index e sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti;
  3. di informare che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale avanti il Tribunale Amministrativo Regionale entro 30 giorni ai sensi dell’art. 204 D. Lgs n. 50/2016;
  4. di disporre la pubblicazione integrale del presente decreto sul Bollettino ufficiale della Regione.

Marco d'Elia

Torna indietro