Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 156 del 23/11/2021
Scarica la versione firmata del BUR n. 156 del 23/11/2021
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 156 del 23 novembre 2021


Materia: Difesa del suolo

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE DIFESA DEL SUOLO E DELLA COSTA n. 158 del 08 novembre 2021

O.P.C.M. 3906/2010 e O.C.D.P.C. n. 43/2013 Alluvione 2010. Intervento: PD_I0035.0 - GCPD_6002 - Lavori di "Completamento murazzi in comune di Battaglia Terme - Canale Vigenzone". Importo finanziamento Euro 600.000,00. CUP: H59H17000010002 Approvazione del progetto esecutivo e determina a contrarre.

Note per la trasparenza

Con il presente decreto si approva il progetto esecutivo e si dispone di appaltare i lavori di “Completamento murazzi in comune di Battaglia Terme - Canale Vigenzone”, tramite procedura negoziata ai sensi dell’art. 1 comma 2 lett b) del D.L. 76 del 16/07/2020, come convertito in L.120/2020 e modificato col D.L. 77/2021 convertito in L.108/2021, nella piattaforma SINTEL.

Estremi dei principali documenti d’istruttoria:
DDR n. 167 del 10/04/2020 del Direttore della U.O. Genio Civile di Padova di approvazione progetto definitivo.

Il Direttore

PREMESSO che con O.C.D.P.C. n. 43/2013 la Regione del Veneto è stata individuata quale soggetto competente al coordinamento delle attività necessarie al completamento degli interventi da eseguirsi per fronteggiare i danni conseguenti all’evento calamitoso che ha colpito la Regione del Veneto nei giorni 31 ottobre – 2 novembre 2010,e il Dirigente dell’Unità di Progetto Sicurezza e Qualità, poi Sezione Sicurezza e Qualità è stato individuato quale responsabile delle azioni necessarie al definitivo subentro dell’amministrazione regionale e al proseguimento in regime ordinario;

DATO ATTO altresì che con O.C.D.P.C. n. 43 del 24 gennaio 2013, pubblicata sulla G.U. n. 28 del 2.2.2013, veniva individuata la Regione del Veneto quale amministrazione competente al coordinamento delle attività necessarie al completamento degli interventi da eseguirsi per fronteggiare i danni conseguenti all’evento calamitoso in argomento, nonché assegnata la titolarità della Contabilità Speciale n. 5458 contenente le risorse necessarie a far fronte all’emergenza stessa;

VISTO il comma 488 dell’articolo 1 della legge di stabilità n. 208/2015, con cui la durata della contabilità speciale n. 5458 di cui all’OCDPC n. 43/2013, è stata da ultimo prorogata fino al 31/12/2016;

VISTA la DGR n. 6 del 10.01.2017 con la quale, a seguito dell’intervenuta naturale scadenza della suddetta contabilità speciale, sono state definite le modalità operative per il passaggio al regime ordinario delle attività ai sensi della citata nota Dipartimentale del 29/11/2016, ed in particolare individuato il Responsabile della Struttura di Progetto “Gestione post-emergenze connesse ad eventi calamitosi” quale Coordinatore nei rapporti con il Dipartimento della Protezione Civile di Roma;

DATO ATTO delle note del Responsabile della Struttura di Progetto “Gestione post-emergenze connesse ad eventi calamitosi” prot. n. 123126 del 27/03/2017 e n. 144358 dell’11/04/2017, con le quali sono state inoltrate al Capo Dipartimento di Protezione Civile la relazione analitica dello stato di attuazione delle attività programmate ai sensi delle O.P.C.M. 3906/2010 e O.C.D.P.C. 43/2013 e la proposta di Piano integrativo da sottoporre all’approvazione Dipartimentale, al fine del trasferimento delle risorse giacenti dalla contabilità speciale n. 5458 al bilancio regionale, che, come ribadito nella nota Dipartimentale del 29/11/2016 sopra citata, ai sensi dell’art 5, comma 4-quater, della L 225/92 e s.m.i, “non rilevano ai fini dei vincoli finanziari a cui sono soggetti le Regione e gli Enti locali”;

VISTO l’art. 9 ter del D.L. 20/06/2017, n. 91, convertito, con modificazioni, nella Legge 3 agosto 2017, n. 123 recante “Disposizioni per l’utilizzo delle disponibilità residue alla chiusura delle contabilità speciali in materia di protezione civile e trasferite alle regioni”;

VISTE le seguenti note Dipartimentali:

  • nota prot. n. RIA/0031048 del 08/05/2017 con la quale il Dipartimento di Protezione Civile ha comunicato l’approvazione del sopracitato Piano per la somma di € 30.538.466,93;
  • nota prot. n. RIA/0035743 del 26/05/2017 con la quale il Dipartimento di Protezione Civile ha espresso il nulla osta al trasferimento sul bilancio regionale delle risorse giacenti sulla contabilità speciale n. 5458, che alla data del 21/06/2017 (come comunicato al Dipartimento con nota n. 230124 del 12/06/2017) sono state aggiornate all’importo di € 128.972.766,32:

DATO ATTO che con ordinativo n. 142 in data 12/06/2017 sono state trasferite al bilancio della Regione Veneto, le risorse giacenti sulla contabilità speciale n. 5458;

DATO ATTO altresì che, per la gestione delle attività/interventi riferiti alla competenza della Direzione Operativa di cui al punto b) sopracitato è stato costituito, nel bilancio regionale, l’apposito capitolo di spesa n. 103425 denominato “Finanziamento degli interventi finalizzati al ripristino dei corsi d'acqua e al suo corretto deflusso a seguito evento alluvionale ord. n. 43 del 24.01.2013 - investimenti fissi lordi e acquisto di terreni (Ordinanza 24/01/2013, n. 43)”, sul quale è stata allocata la somma complessiva di € 44.516.818,57.

CONSIDERATO che l’intervento in oggetto specificato è stato finanziato con DGR 6/2017 – Allegato B - per la somma complessiva di € 600.000,00;

DATO ATTO

  • che nel 2014 si è radicato un contenzioso innanzi al TSAP, promosso da una ditta proprietaria di parte dell’area interessata dai lavori;
  • che detto contenzioso si è risolto in via stragiudiziale, con accordo approvato dalla Giunta Regionale con propria deliberazione n. 649 del 21.05.2019 e perfezionatasi in data 30 gennaio 2020, che ha previsto una modifica al progetto, definito anche “completamento della difesa idraulica in destra del canale Vigenzone nel quartiere Ortazzo di Battaglia Terme”, a fronte della compartecipazione della ditta stessa alla conseguente maggiore spesa;

CONSIDERATO che:

  • con voto n. 97 del 19/07/2019 la C.T.R.D. di Padova ha espresso parere favorevole all’approvazione in linea tecnica ed economica del progetto definitivo dei lavori in argomento;
  • il Direttore della U.O. Genio Civile di Padova, con proprio decreto n. 167 in data 10.04.2020, ha approvato il progetto definitivo dell’intervento in oggetto, nell’importo di euro 600.000,00 secondo il seguente quadro economico:

A.

LAVORI

€ 480.716,20

 

Oneri per la sicurezza

€ 18.000,00

 

quota parte lavori a carico di privati (atto transattivo DGR 649/2019)

-€ 53.584,18

 

Sommano A)

€ 445.132,02

B.

Somme a disposizione Amministrazione

 

B.01

I.V.A. al 22%

€ 97.929,04

B.02

Spese tecniche ed incentivi art. 113. D.Lgs. 50/2016

€ 9.974,32

B.03

Espropri ed occupazioni

€ 3.722,89

B.04

Servizi propedeutici alla progettazione

€ 11.797,40

B.05

Servizi ed indagini per l'esecuzione

€ 25.000,00

B.06

Servizi ed imprevisti

€ 6.444,33

 

Sommano B)

€ 154.867,98

TOTALE 

€ 600.000,00

 

  • con medesimo decreto n. 167 in data 10.04.2020 sono stati autorizzati dal punto di vista paesaggistico i lavori in argomento, ai sensi del D.Lgs. 42/2004 e s.m.i., si è dato atto che per l’intervento in oggetto è stata verificata l’effettiva non necessità della Valutazione di Incidenza Ambientale ed è stato altresì apposto il vincolo preordinato all’esproprio ai sensi del D.P.R. 327/2001;

VISTO il progetto esecutivo dei lavori di “Completamento murazzi in comune di Battaglia Terme - Canale Vigenzone” redatto dall’U.O. Genio Civile di Padova in data 09/08/2021, nell’importo di euro 600.000,00 secondo il quadro economico così rimodulato:

 A.

LAVORI

€ 442.257,84

 

Oneri per la sicurezza

€ 18.000,00

 

Sommano A)

€ 460.257,84

B.

Somme a disposizione Amministrazione

 

B.01

I.V.A. al 22%

€ 101.256,72

B.02

Incentivi art. 113. D.Lgs. 50/2016 - 1,60 %                                     

€ 7.364,13

B.03

Espropri

€ 679,92

B.04

Servizi propedeutici alla progettazione

€ 11.797,40

B.05

Servizi ed indagini per l'esecuzione

€ 15.000,00

B.06

Servizi ed imprevisti

€ 3.643,99

 

Sommano B)

€ 139.742,16

TOTALE 

€ 600.000,00

 

PRESO ATTO che:

  • la durata dei lavori è prevista in 180 (centottanta) giorni naturali e consecutivi;
  • nel progetto è prevista l’acquisizione di aree private per le quali è stata acquisita l’accettazione delle indennità proposte ai sensi del D.P.R. 327/2001;
  • i mappali di proprietà delle ditte Eredi Cobelli Sebastiano e Cobelli s.n.c., in virtù di un accordo transattivo formalizzato in data 28/10/2018, saranno ceduti gratuitamente al Demanio idrico dello Stato;
  • in virtù del succitato accordo transattivo, la ditta Eredi Cobelli Sebastiano si impegna altresì a fornire materiali per la realizzazione delle opere in oggetto per un ammontare di € 53.584,18, da valutarsi con riferimento ai prezzi del prezzario regionale vigente;
  • con ordine di servizio n. 18 in data 09/08/2021 del Direttore della U.O. Genio Civile di Padova è stato individuato il gruppo di lavoro per i lavori in argomento, ai sensi dell’art. 93 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.;

VISTO il verbale di verifica e validazione del progetto esecutivo a firma del R.U.P. redatto in data 17/09/2021 ai sensi dell’art. 26 del D.Lgs. 50/2016;

RITENUTO di poter procedere all’approvazione del progetto esecutivo in argomento;

DATO ATTO che:

  • la copertura finanziaria dell’obbligazione di cui al presente provvedimento è assicurata, ai sensi dell’art. 53 del D.Lgs n. 118/2011 e dell’Allegato 4/2, dall’accertamento in entrata n. 1988 in data 05/09/2017 disposto con Decreto del Responsabile della Struttura di Progetto “Gestione post-emergenze connesse ad eventi calamitosi” n. 10 in data 04/09/2017, a valere sul capitolo di entrata 101103 “Assegnazioni di fondi dal Soggetto responsabile OCDPC 43/2013 per il subentro della Regione Veneto nelle iniziative finalizzate al superamento dell’emergenza inerente agli eventi alluvionali che hanno colpito il territorio della Regione Veneto nei giorni dal 31 ottobre al 2 novembre 2010 (Ordinanza 24/01/2013, n. 43)”;
  • l’intervento in argomento è inserito nel Programma Triennale delle OO.PP. dell’Amministrazione Regionale del Veneto 2021-2023 (CUI L80007580279201900042);

RITENUTO con il presente atto di assumere la determina a contrarre per l’affidamento dei lavori relativi all’intervento in oggetto specificato, ai sensi del comma 2 dell’art.32 del D.Lgs. 50/2016, il quale prevede che, prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti, in conformità ai propri ordinamenti, decretino o determinino di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte;

RITENUTO di dover procedere, utilizzando mezzi di comunicazione elettronici ai sensi dell’art. 40, comma 2, del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., mediante procedura negoziata ai sensi dell’art. 1 comma 2 lett b) del D.L. 76 del 16 luglio 2020 “Semplificazioni”, come convertito in L.120/2020 e modificato col D.L. 77/2021, da effettuarsi a mezzo della piattaforma elettronica in uso presso l’Amministrazione Regionale SINTEL della società ARIA spa;

RITENUTO che si procederà all’aggiudicazione definitiva delle procedure di gara entro i termini previsti dall’art. 1 comma 1 della L. n. 120 del 11/09/2020 di conversione del D.L. n. 76 del 16/07/2020;

DATO ATTO dell’attuale organizzazione amministrativa degli Uffici della Giunta Regionale, a seguito dell’adozione della DGR 715 del 08/06/2021;

VISTI:

  • il D.Lgs. n. 81 del 09.04.2008 e ss.mm.ii.;
  • la L.R. n. 27 del 07.11.2003 e ss.mm.ii.;
  • il D.Lgs. n. 50 del 18.04.2016 e ss.mm.ii.;
  • il D.Lgs. n. 42 del 22.01.2004;
  • il D.L. n. 76 del 16.07.2020, come convertito in Legge n.120 del 11.09.2020;
  • il D.L. n. 77 del 31.05.2021 come convertito in Legge n.108 del 29.07.2021;
  • la L.R. n. 39 del 29.11.2001 e ss.mm.ii.;
  • il D.Lgs. n. 118 del 23.06.2011;
  • il D.P.R. 207/2010 per la parte tuttora vigente;
  • la D.G.R. n. 642 del 11/05/2016;

decreta

  1. di dare atto che quanto riportato in premessa costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di approvare il progetto esecutivo relativo ai lavori di “Completamento murazzi in comune di Battaglia Terme - Canale Vigenzone” nell’importo complessivo di € 600.000,00, articolato come in premessa specificato;
  3. di dare atto che l’intervento in argomento è stato autorizzato dal punto di vista paesaggistico ai sensi dell’art. 146 del D.Lgs. 22/01/2004, n. 42 con DDR n. 167 del 10/04/2020 il Direttore della U.O. Genio Civile di Padova;
  4. di dare atto che per l’intervento in argomento è stata verificata l’effettiva non necessità della valutazione di incidenza ai sensi del paragrafo 2.2, punto 19., della D.G.R. n. 1400 del 29/08/2017;
  5. di stabilire, al fine del perseguimento dell’obiettivo di appaltare i lavori previsti dal progetto, che l’aggiudicazione degli stessi avrà luogo mediante esperimento di procedura negoziata ai sensi dell’art. 1 comma 2 lett b) del D.L. 76 del 16 luglio 2020 “Semplificazioni”, come convertito in L.120/2020 e modificato col D.L. 77/2021 convertito in L.108/2021, con consultazione di almeno 5 operatori economici selezionati, nell’ambito dell’elenco delle ditte iscritte nell’Elenco Fornitori Telematico della piattaforma elettronica SINTEL in uso presso l’Amministrazione Regionale, nel rispetto del principio di rotazione, secondo le indicazioni fornite dalla Giunta Regionale giusta deliberazione n. 1004/2020;
  6. di stabilire che l’aggiudicazione avverrà col criterio del minor prezzo ai sensi dell’art. 1 comma 3 del D.L. 76/2020 convertito in L.120/2020, con l’esclusione automatica delle offerte e la determinazione della soglia dell’anomalia, ai sensi dell’art. 97, comma 2 ovvero comma 2-bis) del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., e secondo quanto previsto dal citato art. 1, comma 3 del D.L. 76/2020 convertito in L. 120/2020; 
  7. di determinare in € 460.257,84 l’importo a base d’asta dell’appalto, comprensivo di € 18.000,00 per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso;
  8. di confermare il Direttore della U.O. Genio Civile di Padova quale Responsabile Unico del Procedimento, con il supporto tecnico e funzionale del gruppo di lavoro indicato nell’ordine di servizio n. 18 del Direttore dell’U.O. Genio Civile Padova in data 09/08/2021;
  9. di pubblicare integralmente il presente decreto sul Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

Fabio Galiazzo

Torna indietro