Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 135 del 12/10/2021
Scarica la versione firmata del BUR n. 135 del 12/10/2021
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 135 del 12 ottobre 2021


Materia: Formazione professionale e lavoro

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE FORMAZIONE E ISTRUZIONE n. 1081 del 24 settembre 2021

Approvazione del rendiconto presentato da Accademia Formazione Lavoro s.r.l., già Impresa sociale Accademia La Parigina s.r.l. (codice fiscale 01863370266 ex codice ente 2191)). Piano Annuale Formazione Iniziale. Anno Formativo 2014-2015. Percorsi triennali di istruzione e formazione di cui al decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226. Interventi Formativi di primo e di secondo anno. Dgr. n. 801 del 27/05/2014. DDR n. 482 del 29/5/2014. Progetto 2191/1/2/801/2014.

Note per la trasparenza

Il provvedimento approva il rendiconto delle attività effettivamente svolte, relative al progetto di formazione iniziale, limitatamente ai corsi di primo e di secondo anno, nell’ambito del piano annuale 2014-2015.

Il Direttore

PREMESSO CHE la Dgr n. 801 del 27/05/2014 ha approvato l’apertura dei termini per la presentazione di progetti formativi di percorsi triennali di istruzione e formazione, relativi ad interventi di primo e secondo anno;

PREMESSO CHE il DDR n. 482 del 29/05/2014 ha approvato la modulistica e il formulario per la presentazione dei progetti;

PREMESSO CHE il DDR n. 529 del 19/06/2014 ha nominato il nucleo di valutazione incaricato di esaminare le istanze di ammissione;

PREMESSO CHE il DDR n. 601 del 30/07/2014 ha approvato le risultanze dell’istruttoria e del procedimento di valutazione delle suddette attività formative, concedendo a Accademia Formazione Lavoro s.r.l., già Impresa sociale Accademia La Parigina s.r.l. (codice fiscale 01863370266 ex codice ente 2191) per la realizzazione del progetto 2191/1/2/801/2014 un contributo pubblico complessivo di € 85.965,00– a fronte del costo progettuale di € 88.965, 00 (di cui € 3.000,00 di cofinanziamento privato ed € 85.965,00 di contributi pubblici);

PREMESSO CHE il predetto DDR n. 601 del 30/07/2014 ha approvato il finanziamento dei progetti formativi ammessi di cui all’allegato D, ed ha assunto il relativo impegno di spesa a carico dei sotto indicati capitoli:

  • € 27.716.482,00 a valere sul capitolo 72040 del bilancio regionale 2014
  • € 27.626.771,50 a valere sul capitolo 72019 del bilancio regionale 2014;

VISTO il D.D.R. n. 141 del 19/8/2016 della Direzione Formazione Istruzione con cui si è preso atto della variazione di denominazione dell’ente beneficiario dei contributi pubblici da Impresa sociale Accademia La Parigina s.r.l. ad Accademia Formazione Lavoro s.r.l., nonchè si è preso atto della modifica di sede legale ed operativa da Treviso in via Fellisent 10 a Padova, in Piazzale della Stazione n. 6;

PRESO ATTO del D.D.R. n.65 del 22/2/2019 della Direzione Lavoro, con cui è stato revocato l’accreditamento dell’ente Accademia Formazione lavoro srl ed ordinato la susseguente cancellazione dall’elenco regionale degli organismi di formazione accreditati;

RICHIAMATA la D.G.R. n. 1171 del 06/08/2019 con la quale è stata autorizzata l’indizione di una gara a procedura aperta ai sensi dell’art. 60 del D.lgs. n. 50/2016 (“Codice dei contratti pubblici”), per l’affidamento del servizio di controllo della documentazione e certificazione dei rendiconti relativi alle attività formative e agli interventi di politica attiva del lavoro realizzati da soggetti terzi nell’ambito del Programma Operativo Regionale FSE 2014/2020 Regione del Veneto e a valere su risorse statali e regionali e del servizio di controllo degli agenti contabili esterni ai sensi del D.lgs. n. 174 del 26/08/2016;

VISTO il DDR n. 136 del 19/02/2020 con il quale il Direttore della Direzione Formazione e Istruzione ha disposto l’aggiudicazione del servizio di cui alla DGR n. 1171/2019, a favore della Società ACG Auditing & Consulting Group S.r.l., conseguentemente, è compito e responsabilità della predetta Società eseguire le verifiche rendicontali relative alle attività e/o alla documentazione di spesa del soggetto beneficiario, certificandone alla Regione gli esiti, in conformità a quanto previsto dal richiamato contratto d’appalto;

CONSIDERATO CHE l’ente beneficiario ha sottoscritto il previsto Atto di Adesione;;

CONSIDERATO CHE in relazione al progetto di che trattasi, non sono state corrisposte anticipazioni;

CONSIDERATO CHE il competente ufficio regionale, in data 24/10/2014, ha provveduto ad effettuare una ispezione in itinere, rilevando nel verbale la regolare esecuzione del progetto;

CONSIDERATO CHE il beneficiario ha presentato in data 25/9/2015 il rendiconto delle attività eseguite per la realizzazione del progetto di che trattasi;

VISTO il D.D.R. n.149 del 15/2/2016 con cui la Direzione Formazione ed Istruzione ha sospeso cautelativamente la verifica anche del progetto de quo, in quanto l’Ente beneficiario con propria nota del 12/12/2015 (recepita a prot. regionale n. 506621 del 16/12/2015) aveva dichiarato espressamente la propria impossibilità ad esibire in originale la documentazione richiesta per la verifica afferente il progetto 2191/1/2/801/2014 in quanto posta sotto sequestro dell’Autorità di Polizia Giudiziaria in data 18/3/2015;

VISTO il D.D.R. n.1216 del 24/12/2020 con cui predetta sospensione delle verifiche è stata revocata preso atto della comunicazione del 15/9/2020 (acquisita a prot. regionale n. 369772 del 16/9/2020) dell’ufficio del G.I.P. presso il Tribunale di Venezia relativamente alle indagini del procedimento penale n. 2021/2015 R.G.N.R.;

PRESO ATTO della effettiva disponibilità dell’ente beneficiario dei contributi pubblici ad esibire la documentazione necessaria alla verifica rendicontale in modalità on desk, così come disposto nell’Allegato A al Decreto del Direttore dell’Area Capitale, Cultura e Programmazione Comunitaria n. 26 del 11/06/2020;

CONSIDERATO CHE la Società incaricata delle verifiche, sopra menzionata, ha consegnato alla Regione del Veneto la relazione di certificazione in ordine alle risultanze finali della verifica rendicontale relativa al corso in esame, presentata dal beneficiario in questione, attestando un importo ammissibile di complessivi € 72.656,50;

CONSIDERATO CHE la Società incaricata nel rispetto del bando e della L.241/1990 ha concesso all’Ente beneficiario la possibilità di presentare le proprie controdeduzioni alla relazione di certificazione e che questo ha presentato solo in punto alla decurtazione afferente il mancato rispetto delle procedure per l’affidamento a terzi (punto 15 del paragrafo 39 dell’allegato C alla DGR 801/2014) delle osservazioni, che si sono dimostrate non pertinenti avendo esibito contratti non pertinenti alle forniture e ai servizi oggetto di contestazione e non avendo, altresì, comprovato la modalità di affidamento ai fornitori di detti servizi e forniture;

VERIFICATA la regolarità della predetta relazione di certificazione della Società, sotto l’aspetto della correttezza formale;

RITENUTO, quindi, di approvare il rendiconto di spesa presentato dal soggetto beneficiario in questione per il progetto in esame secondo le risultanze della citata relazione della Società incaricata;

PRESO ATTO che il D.U.R.C. richiesto dalla Direzione Formazione ed istruzione in data 13/7/2021 risulta essere di esito irregolare per la parte INPS di € 151.294,50 e per la sezione INAIL di € 19.082,37

VISTO il D.L. 69/2013 (convertito con modificazioni in L. 98/2013) art. 31, comma 8 bis, che impone l’obbligo per le pubbliche amministrazioni che erogano contributi pubblici di attivare l’istituto dell’intervento sostitutivo in caso di DURC irregolare e di versare direttamente agli enti previdenziali e assicurativi l’importo dovuto per le inadempienze accertate dal DURC;

CONSIDERATO CHE è stato notificato alla Regione del Veneto un pignoramento presso terzi da parte del Sig. Zanin Luigi Denis per la somma complessiva di € 98.456,29, avente ad oggetto crediti vantati da Accademia Formazione Lavoro nei confronti della Regione del Veneto e che tale procedura esecutiva è attualmente pendente presso il Tribunale di Treviso, con conseguente obbligo per la Regione, ai sensi dell’art. 546 c.p.c., di trattenere il predetto importo a garanzia della procedura stessa; 

VISTA la L.R. n. 10 del 30/01/1990 e successive modifiche;

VISTA la L.R. 54 del 31/12/2012, come modificata dalla L.R. n. 14 del 17/05/2016, in ordine a compiti e responsabilità di gestione attribuite ai direttori;

decreta

  1. di dare atto che quanto espresso nella premessa del presente provvedimento ne costituisce parte integrante e sostanziale;
  2. di approvare il rendiconto delle attività effettivamente svolte da Accademia Formazione Lavoro srl (già Impresa Sociale Accademia La Parigina c.f. 01863370266, ex codice ente 2191), secondo le risultanze della relazione di certificazione trasmesso dalla Società incaricata, relativa al progetto 2191/1/2/801/2014, D.D.R. n. 601 del 2014, per un contributo complessivo di € 72.656,50;
  3. di dare atto che sono non stati corrisposti al beneficiario anticipazioni ed erogazioni intermedie;
  4. di dare atto che l’importo pari ad € 72.656,50 a favore di Accademia Formazione Lavoro srl è a saldo del contributo pubblico concesso per il progetto 2191/1/2/801/2014;
  5. di trattenere, dal predetto importo a saldo, l'importo corrispondente alle inadempienze descritte nel DURC richiesto il 13/7/2021, per un ammontare complessivo di € 170.376,87, al fine di procedere al versamento della predetta somma (o altro diverso importo precisato dagli Enti assicurativi e previdenziali) direttamente agli enti previdenziali e assicurativi creditori, in forza di intervento sostitutivo ai sensi del D.L. 69/2013 (convertito con modificazioni in L. 98/2013) art. 31, comma 8bis;
  6. di trattenere ai sensi dell’art. 546 c.p.c, sull’importo residuale a seguito del predetto intervento sostitutivo, l'importo oggetto della procedura esecutiva promossa dal Sig. Zanin Luigi Denis avanti al Tribunale di Treviso;
  7. di demandare a successivo atto del Direttore la liquidazione a favore di Agenzia Formazione Lavoro di eventuali somme residuanti dall’effettivo pagamento effettuato dalla Regione al creditore pignorante, tenuto conto dell’ordinanza di assegnazione e della conseguente precisazione del credito, fatti salvi gli obblighi di legge in relazione ad eventuali ulteriori procedure esecutive o certificazioni nei confronti di Agenzia Formazione Lavoro; 
  8. di comunicare a Accademia Formazione Lavoro srl il presente decreto;
  9. di demandare la registrazione di economie di spesa in sede di riaccertamento ordinario dei residui al 31/12/2021 di cui all’art. 3, comma 4, D.Lgs. 118/2011 e s.m.i.
  10. di inviare copia del presente decreto alla Direzione Bilancio e Ragioneria per le operazioni contabili di competenza;
  11. di pubblicare il presente atto integralmente nel Bollettino ufficiale della Regione;
  12. di informare che avverso il presente atto è ammesso ricorso avanti il Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni dell’avvenuta conoscenza ovvero, alternativamente, avanti il Capo dello Stato entro 120 giorni, salva rimanendo la competenza del Giudice Ordinario, entro i limiti prescrizionali, per l’impugnazione del provvedimento.

Massimo Marzano Bernardi

Torna indietro