Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 129 del 28 settembre 2021


Materia: Appalti

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE BENI ATTIVITA' CULTURALI E SPORT n. 292 del 23 settembre 2021

Decreto a contrarre per l'affidamento, ai sensi dell'art. 36, comma 2, lett. b) del D. Lgs. 50/2016, mediante Richiesta di Offerta sul Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione del servizio di organizzazione e realizzazione di uno spettacolo con diretto riferimento a un luogo storico particolarmente rappresentativo della guerra, e di un evento di presentazione e promozione del segmento veneto del "Sentiero della Pace", nell'ambito dell'attività prevista in capo alla Regione del Veneto, partner del progetto strategico WalkofPeace (WP 3.1, ATT. 5) finanziato dal Programma Interreg V-A Italia - Slovenia 2014-2020. CUP: H19F18000510007. CIG: ZB43326404.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si avvia la procedura di gara, ai sensi dell’art. 36, co. 2, lett. b), del D.Lgs. 50/2016, mediante richiesta di RdO su MEPA a n. 5 operatori economici, per l’affidamento del servizio di organizzazione e realizzazione di uno spettacolo e un evento di presentazione e promozione del segmento veneto del “Sentiero della Pace”, attività prevista in capo alla Regione del Veneto, in qualità di partner del progetto strategico WalkofPeace finanziato dal Programma Interreg V-A Italia Slovenia 2014-2020 (WP 3.1., ATT. 5).

Il Direttore

PREMESSO CHE:

  • con Decisione C (2015) 9285 del 15 dicembre 2015, la Commissione Europea ha approvato il Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg V-A Italia-Slovenia 2014/2020, di seguito “Programma”, finanziato attraverso il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale - FESR e che con DGR n. 161 del 23.02.2016 la Giunta Regionale ne ha preso atto;
  • l’area geografica del Veneto interessata al Programma comprende il solo territorio della provincia di Venezia;
  • nell’ambito del Programma è stato pubblicato in data 7 febbraio 2018 il “Bando mirato per progetti strategici n. 5/2018”, aperto sino al 28 marzo 2018;
  • con deliberazione n. 308 del 21/03/2018 la Giunta regionale, richiamati il contenuto e le regole del suddetto Bando, ha effettuato la ricognizione delle candidature regionali per la presentazione delle proposte progettuali al succitato Bando, tra le quali figurava la candidatura della Regione del Veneto quale Partner del progetto strategico WalkofPeace, Asse 3 – Priorità di investimento 6c, dando mandato alle strutture regionali interessate di procedere agli adempimenti formali necessari alla presentazione delle proposte progettuali;
  • con deliberazione n. 1146 del 07/08/2018, la Giunta regionale, prendendo atto delle risultanze del succitato Bando, dalle quali risultava vincitore anche il progetto WalkofPeace con capofila il Centro per lo sviluppo della valle dell’Isonzo con sede a Tolmino (Slovenia), ha dato mandato ai Direttori delle strutture regionali competenti di sottoscrivere i documenti necessari, nonché di adottare i conseguenti atti di adempimento amministrativo e contabile mirati ad avviare le attività tecniche e di gestione dei progetti;

DATO ATTO CHE il contributo FESR può essere concesso fino all’85% del totale dei costi del progetto ammesso al finanziamento, mentre la rimanente quota deve essere coperta dal contributo pubblico nazionale e/o da risorse proprie dei partner; per i proponenti italiani aventi natura giuridica pubblica, il cofinanziamento nazionale è interamente a carico del Fondo di Rotazione, di cui alla Legge n. 183/97, secondo quanto disposto dalla Delibera CIPE n. 10 del 28 gennaio 2015 e non è pertanto richiesto alcun impegno finanziario del bilancio della Regione del Veneto;

RILEVATO CHE:

  • l’ammontare complessivo dei fondi FESR per il progetto WalkofPeace, approvato e finanziato in esito al Bando n. 5/2018 è pari a Euro 2.499.999,58 e che l’ammontare complessivo dei Fondi FDR è pari a Euro 441.176,42, per un totale complessivo di progetto pari a Euro 2.941,176,00;
  • l’allocazione dei fondi assegnati alla Regione del Veneto – Direzione Beni Attività Culturali e Sport, quale partner di progetto è la seguente:

 

Acronimo del progetto strategico

Struttura regionale competente

Fondo FESR
assegnati (85%)

Cofinanziamento nazionale – FDR (15%)

Fondi pubblici totali assegnati

WalkofPeace

Direzione Beni Attività Culturali e Sport

Euro 242.249,99

Euro. 42.750,01

Euro 285.000,00

 

CONSIDERATO CHE:

  • il progetto WalkofPeace ha l’obiettivo di contribuire alla conservazione a lungo termine del patrimonio della Prima Guerra Mondiale e ad accrescere il suo utilizzo nell’ottica dello sviluppo del turismo culturale sostenibile mediante attività transfrontaliere condivise;
  • Lead Partner del citato progetto è il Centro per lo sviluppo della valle dell’Isonzo con sede a Tolmino (Slovenia) e partner del progetto sono: la Regione del Veneto, VEGal Venezia Orientale, l’Ente regionale per il patrimonio culturale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – ERPAC, PromoTurismo FVG, il Comune di Ragogna, la Fondazione Le vie della pace dell’alto Isonzo (Slovenia), il Centro di ricerche scientifiche dell’Accademia Slovena delle Scienze e delle Arti -ZRC-SAZU (Slovenia), il Comune di Nova Gorica (Slovenia) e il Museo Militare di Pivka (Slovenia);
  • il Subsidy Contract è stato sottoscritto dal Lead Partner in data 17.12.2018 e il Partnership Agreement è stato sottoscritto dalla Regione del Veneto in data 15.03.2018,
  • la durata del progetto, inizialmente di 24 mesi, decorrenti dal 01.11.2018 è stata prorogata al 30.04.2022;
  • per la realizzazione del progetto è prevista, tra l’altro, nell’ambito del WP 3.1, ATT 5 dedicata a “Eventi tematici, conferenze e mostre”, la realizzazione di uno spettacolo e un evento di presentazione e promozione del segmento veneto del “Sentiero della Pace” da effettuarsi entro il 30.11.2021;

DATO ATTO CHE l’importo disponibile in base al budget di progetto per tale attività è pari a complessivi Euro 20.500,00, IVA al 22% esclusa, (importo complessivo pari ad Euro 25.010,00);

CONSIDERATO CHE l’importo della spesa complessiva per la realizzazione dell’attività consentirebbe di procedere all’affidamento diretto del servizio ai sensi dell’art. 36, comma 2, lett. a), del D. Lgs. n. 50/2016;

RILEVATO CHE tuttavia, il manuale sull’ammissibilità delle spese del Programma Transfrontaliero Interreg V-A Italia - Slovenia 2014-2020 prevede che, anche dove è consentito l’affidamento diretto, è consigliato richiedere comunque offerte da diversi fornitori o di fornire prove di aver svolto un’adeguata ricerca di mercato prima di selezionare un fornitore così da garantire un adeguato livello di trasparenza ed un uso efficace dei fondi pubblici;

DATO ATTO CHE la Regione del Veneto non dispone di elenchi di operatori economici che forniscono il servizio richiesto;

DATO ATTO CHE sul portale “Acquisti in rete della PA” gestito dalla Consip S.p.a., non risulta allo stato attiva alcuna Convenzione e/o Accordo quadro inerente il servizio da acquisire, il quale risulta invece disponibile invece sul Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione;

DATO ATTO CHE l’art. 1, co. 450, della L. n. 296/2006 stabilisce che per gli acquisti di beni e servizi di importo pari o superiore a 5.000 euro e al di sotto della soglia di rilievo comunitario, le Pubbliche Amministrazioni devono fare ricorso obbligatoriamente al Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione - MEPA;

VISTE le Linee Guida ANAC n. 4, di attuazione del D. Lgs. n. 50/2016, recanti “Procedure per l'affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di Operatori Economici” e relativi aggiornamenti aggiornate con delibera del Consiglio n. 636 del 10.07.2019;

VALUTATA pertanto l’opportunità nel rispetto dei principi di trasparenza, economicità, efficienza ed efficacia della spesa comunitaria, di avviare una procedura negoziata, previa consultazione di n. 5 (cinque) operatori economici, ai sensi dell’art. 36, co. 2, lett. b) del D. Lgs. 50/2016;

RITENUTO pertanto di esperire la Richiesta di Offerta – RdO su MEPA, individuando i n. 5 (cinque) operatori tra i soggetti attivi nel bando MEPA “Organizzazione integrata eventi”, con sede d’affari impresa nel Veneto e nel Friuli Venezia Giulia;

DATO ATTO CHE, in esito alla verifica svolta dall’Ufficio competente della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, in conformità a quanto previsto dalle Linee Guida ANAC n. 4 e dalla D.G.R. n. 1004/2020 secondo cui il criterio della rotazione degli inviti si applica esclusivamente in riferimento all’affidamento immediatamente precedente, non sono stati rivolti inviti o disposti affidamenti nei confronti degli operatori economici come sopra individuati, riconducibili al medesimo settore merceologico, e risulta pertanto rispettato il criterio della rotazione;

RITENUTO inoltre di stabilire, ai fini della valutazione delle offerte che perverranno nell’ambito della successiva procedura, l’aggiudicazione del servizio secondo il criterio del minor prezzo come previsto dall’art. 36 comma 9 bis, non ricorrendo le ipotesi di cui all’art. 95, co.3 del D.Lgs. 50/2016;

DATO ATTO CHE la copertura finanziaria dell’attività di progetto è assicurata dai seguenti capitoli del Bilancio regionale di previsione 2021-2023, che presentano sufficiente disponibilità e secondo la seguente ripartizione:

  • Capitolo U103786 “Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V Italia-Slovenia (2014-2020) - bando n. 5/2018 progetti strategici - Progetto - WalkofPeace - (WOP) - acquisto di beni e servizi - quota comunitaria (reg.to UE 17/12/2013, n.1299 - Del. CIPE 28/01/2015, n. 10)” – Art. 026 - PdC 1.03.02.02.005 “Organizzazione e partecipazione a manifestazioni e convegni” per l’importo di euro 21.258,50;
  • Capitolo U103787 “Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V Italia-Slovenia (2014-2020) - bando n. 5/2018 progetti strategici - progetto - WalkofPeace - (WOP) - acquisto di beni e servizi - quota statale (reg.to UE 17/12/2013, n. 1299 - Del. CIPE 28/01/2015, n. 10), Art. 026 - PdC 1.03.02.02.005 “Organizzazione e partecipazione a manifestazioni e convegni” per l’importo di euro 3.751,50;

DATO ATTO che i correlativi accertamenti alle spese indicate avverranno sui seguenti Capitoli di Entrata del Bilancio regionale di previsione 2021-2023:

  • E101278 “Assegnazione Comunitaria per la realizzazione del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg V Italia-Slovenia (2014-2020) – Bando n. 5/2018 Progetti strategici – Progetto WalkofPeace – (WOP) (Reg.to UE 17/12/2013, n. 1299 - Del. CIPE 28/01/2015, N. 10) P.d.C.E.2.01.05.02.001 “Trasferimenti correnti dal Resto del Mondo” da parte del Centro per lo sviluppo della Valle dell’Isonzo (in Lingua slovena “Posoški razvojni center”) con sede a Tolmino in Slovenia, per l’importo di euro 21.258,50;
  • E101279 “Assegnazione Statale per la realizzazione del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Interreg V Italia-Slovenia (2014-2020) – Bando n. 5/2018 Progetti strategici – Progetto WalkofPeace – (WOP) (Reg.to UE 17/12/2013, n. 1299 - Del. CIPE 28/01/2015, N. 10) P.d.C. E.2.01.01.02.001 “Trasferimenti correnti da Regioni e Province Autonome”, da parte della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia (anagrafica 00133954), per l’importo di euro 3.751,50;

RITENUTO, per tutto quanto sopra espresso, di approvare i seguenti Allegati, parti integranti e sostanziali del presente provvedimento: Allegato A “Condizioni particolari della Richiesta di offerta - RdO”, Appendice 1 all’Allegato A “DGUE”, Appendice 2 all’Allegato A e Appendice 3 all’Allegato A;

RITENUTO di individuare, ai sensi dell’art. 13, co. 2, lettere f) e h) della Legge regionale 31/12/2012, n. 54 e ss.mm.ii., quale Punto Ordinante nel Portale “Acquisti in rete” il direttore della Direzione Beni, Attività Culturali e Sport, prevedendo altresì che il medesimo direttore impegni la spesa relativa al presente procedimento per conto dell’Amministrazione, mediante l’adozione degli opportuni atti e provvedimenti amministrativi;

VISTI:

i Reg. UE n. 1303/2013 e 1299/2013;

la Decisione della Commissione europea C (2015) 9285 del 15/12/2015;

i D.Lgs. n. 50/2016 e n. 56/2017;

l’art. 53, co.16 ter del D.Lgs. n. 165/2001;

il D.Lgs. n. 33/2013;

le Linee guida ANAC n. 4;

le D.G.R. nn. 161 del 23 febbraio 2016, 308 del 21/03/2018 e 1146 del 7/08/2018;

le D.G.R. nn. 1823/2019 e 1004/2020 relative agli gli indirizzi operativi per la gestione delle procedure di acquisizione di servizi, forniture e lavori sotto soglia comunitaria per le esigenze della Regione del Veneto;

la L.R. n. 39/2001;

il D. Lgs. n. 118/2011 e il D.Lgs. n. 126/2014 integrativo e correttivo al D.Lgs. n. 118/2011;

la L.R. n. 40 del 29.12.2020 “Legge di stabilità regionale 2021”;

la L.R. n. 41 del 29.12.2020 “Bilancio di previsione 2021-2023”;

la D.G.R. n. 1839 del 29.12.2020 “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione 2021-2023”;

il Decreto del Segretario Generale della Programmazione n. 1 del 08.01.2021 “Bilancio finanziario gestionale 2021-2023”;

la D.G.R. n. 30 del 19.01.2021 “Direttive per la gestione del bilancio di previsione 2021-2023”;

la L.R. n. 54/2012 e ss.mm.ii.;

decreta

1. di considerare le premesse quali parti integranti al presente atto;

2. di avviare la procedura di affidamento ai sensi dell’art. 36, co.2, lett. b), del D.Lgs. 50/2016, mediante R.d.O su MEPA, rivolta a n. 5 operatori economici, per l’acquisizione del servizio di organizzazione e realizzazione di uno spettacolo e un evento di presentazione e promozione del segmento veneto del “Sentiero della Pace”, attività prevista in capo alla Regione del Veneto, in qualità di partner del progetto strategico WalkofPeace finanziato dal Programma Interreg V-A Italia Slovenia 2014-2020 (WP 3.1., ATT. 5), CUP: H19F18000510007, CIG ZB43326404;

3. di dare atto che i servizi richiesti non sono presenti nelle Convenzioni e/o Accordo quadro attivi su Consip;

4. di approvare i seguenti Allegati al presente provvedimento, che ne fanno parte integrante e sostanziale:

  • Allegato A “Condizioni particolari di RdO”;
  • Appendice 1 all’Allegato A “DGUE”;
  • Appendice 2 all’Allegato A;
  • Appendice 3 all’Allegato A;

5. di individuare l’affidatario sulla base del criterio del minor prezzo, in esito alla RdO su MEPA, ai sensi dell’art. 36, co. 9 bis, del D.Lgs. 50/2016;

6. di stabilire che l’efficacia dell’aggiudicazione sarà subordinata all’esito positivo dei controlli dei requisiti di cui all’art. 80 del D.Lgs. 50/2016;

7. di dare atto che l’importo a base di affidamento previsto per il servizio in oggetto è pari a Euro 20.500,00 (IVA esclusa) e troverà copertura nei seguenti capitoli di spesa:

  • Capitolo U103786 “Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V Italia-Slovenia (2014-2020) - bando n. 5/2018 progetti strategici - Progetto - WalkofPeace - (WOP) - acquisto di beni e servizi - quota comunitaria (reg.to UE 17/12/2013, n. 1299 - Del. CIPE 28/01/2015, n.10)” – Art. 026 - PdC 1.03.02.02.005 “Organizzazione e partecipazione a manifestazioni e convegni”, per l’importo di Euro 17.425,00;
  • Capitolo U103787 “Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V Italia-Slovenia (2014-2020) - bando n.5/2018 progetti strategici - progetto - WalkofPeace - (WOP) - acquisto di beni e servizi - quota statale (reg.to UE 17/12/2013, n. 1299 - Del. CIPE 28/01/2015, n.10)” - Art. 026 - PdC 1.03.02.02.005 “Organizzazione partecipazione a manifestazioni e convegni”, per l’importo di Euro 3.075,00;

8. di riservarsi la facoltà di procedere all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta, purché valida, congrua e conveniente ovvero di non aggiudicare qualora nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all’oggetto dell’appalto;

9. di dare atto che, qualora la RdO andasse deserta, si provvederà ad acquisire i servizi in oggetto direttamente presso il singolo fornitore, mediante Trattativa diretta;

10. di dare atto che, ai sensi dell’art. 31 del D.Lgs. 50/2016, Responsabile Unico del Procedimento e Direttore dell’esecuzione è il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport;

11. di dare atto che il debito relativo alla fornitura dei servizi in oggetto è di natura commerciale;

12. di dare atto che l’attività di cui al presente decreto rientra tra gli obiettivi DEFR 2021-2023 - Obiettivo operativo prioritario 05.01.01 “Valorizzare il patrimonio storico - archeologico e il tessuto delle imprese culturali e creative”;

13. di provvedere con successivi provvedimenti all’impegno di spesa e alla liquidazione delle somme dovute a fronte di presentazione di regolari fatture;

14. di dare atto che il servizio in oggetto non è soggetto alla predisposizione del Documento Unico di valutazione dei rischi (DUVRI) di cui al D.Lgs. 81/2008;

15. di pubblicare integralmente il presente provvedimento e l’Allegato A), nel sito della Regione del Veneto, Sezione “Bandi e Avvisi” e nel sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ai sensi dell’art. 29 del D. Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.;

16. di pubblicare integralmente il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Fausta Bressani

(seguono allegati)

292_Allegato_A_458459.pdf

Torna indietro