Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 125 del 17 settembre 2021


Materia: Caccia e pesca

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE AGROAMBIENTE, PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ITTICA E FAUNISTICO - VENATORIA n. 390 del 15 settembre 2021

Interventi nel settore della pesca e dell'acquacoltura cofinanziati dal Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca FEAMP 2014-2020. Approvazione delle graduatorie provvisorie delle domande presentate a seguito dell'Avviso pubblico del FLAG "Gruppo di Azione Costiera (GAC) Chioggia e Delta del Po", a valere sulle misure di intervento previste nel proprio "Piano di Azione" approvato con DDR n. 10 del 20 ottobre 2016. Art. 63 del Reg. (UE) n. 508/2014. Approvazione graduatorie provvisorie Azioni 1.A, 5.A, 5.B, 6.A, 6.B e 6.C.

Note per la trasparenza

Il presente decreto dispone, in esecuzione della Programmazione 2014-2020 cofinanziata dal FEAMP, l’approvazione delle graduatorie provvisorie a seguito dell’Avviso pubblico del FLAG “Gruppo di Azione Costiera (GAC) Chioggia e Delta del Po”, pubblicato sul BUR Veneto n. 106 del 17 luglio 2020, per le azioni 1.A, 5.A, 5.B, 6.A, 6.B e 6.C, le cui iniziative sono risultate ammissibili a beneficiare dell’aiuto previsto dall’ art. 63 “Attuazione di strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo” del Reg. (UE) n. 508/2014.

Il Direttore

VISTO il Reg. (UE) n. 1303 del 17 dicembre 2013, relativo al Regolamento generale sui Fondi Strutturali e di Investimento Europei (SIE);

VISTO il Reg. (UE) n. 508 del 15 maggio 2014, relativo al Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP);

VISTO l’Accordo di Partenariato sui Fondi SIE approvato in data 29 ottobre 2014 con Decisione di Esecuzione n. C(2014) 8021 della Commissione Europea;

VISTO il Programma Operativo FEAMP 2014-2020 approvato in data 25 novembre 2015 con Decisione di Esecuzione n. C(2015) 8452 della Commissione Europea e successive modificazioni, da ultime a seguito della decisione di esecuzione n. C(2021) 6481 della Commissione Europea;

CONSIDERATI gli esiti della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome svoltasi a Roma in data 3 marzo 2016 in merito al riparto delle risorse finanziarie di parte regionale del FEAMP per il periodo 2014-2020;

VISTO l’Accordo Multiregionale del 9 giugno 2016 ai fini dell’attuazione coordinata degli interventi cofinanziati nell’ambito del Programma Operativo (PO) FEAMP 2014-2020;

VISTA la DGR n. 1641 del 21 ottobre 2016, che individua, nell’ambito del Programma Operativo FEAMP 2014-2020, la Direzione Agroambiente, Caccia e Pesca l’Autorità di Gestione (AdG) dell’Organismo Intermedio (O.I.) Regione Veneto e il Direttore della stessa quale Referente dell’AdG medesima;

VISTA la Convenzione relativa all’attuazione della programmazione FEAMP 2014-2020, sottoscritta in data 9 novembre 2016, dal Direttore della Direzione Generale della Pesca Marittima e dell’Acquacoltura del MiPAAF e dal Direttore della Direzione regionale Agroambiente Caccia e Pesca in qualità di Referente dell’AdG dell’O.I. Regione del Veneto;

VISTI i criteri di ammissibilità e di selezione approvati dal Comitato di Sorveglianza (CdS) FEAMP afferenti le strategie CLLD (Community Led Local Development) previste nel Capo III “Sviluppo sostenibile delle zone di pesca e di acquacoltura” del Reg. (UE) n. 508/2014;

VISTA la DGR n. 1142 del 12 luglio 2016, pubblicata sul BUR n. 68 del 15 Luglio 2016 che ha disposto l’attivazione delle iniziative di cui al richiamato Capo III, con l’approvazione dell’Avviso pubblico finalizzato alla selezione dei Gruppi di Azione Costiera della pesca “Fisheries Local Action Group” (FLAG) nel territorio della Regione del Veneto ai sensi degli artt. 32-35 del Reg. (UE) n. 1303/2013 e degli artt. 60-64 del Reg. (UE) 508/2014;

VISTO il Decreto n. 10 del 20 ottobre 2016 del Direttore della Direzione Agroambiente, Caccia e Pesca che nel disporre l'approvazione della graduatoria delle candidature dei due FLAG Veneti e dei pertinenti Piani di Azione (PdA), ha approvato, con numero di identificazione 02-FLAG/16, il PdA dal titolo "Sviluppo dell'economia blu per una crescita complessiva del territorio di Chioggia e Delta del Po " predisposto dal FLAG “Gruppo di Azione Costiera di Chioggia e Delta del Po” (C.F. 90016180292, e sede in Piazza Matteotti n. 2 - Comune di Porto Viro - RO);

CONSIDERATO che tra le azioni previste nel richiamato PdA, vi sono quelle previste dall’art. 63 “Attuazione di strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo” del Reg. (UE) n. 508/2014 finalizzate al raggiungimento di importanti obiettivi quali, la creazione di occupazione, la promozione e l’innovazione della filiera ittica, il miglioramento del patrimonio ambientale delle zone di pesca e acquacoltura;

VISTA la Convenzione sottoscritta in data 11 maggio 2017 tra il Direttore della Direzione Agroambiente, Caccia e Pesca e il legale rappresentante del FLAG “Gruppo di Azione Costiera di Chioggia e Delta del Po”, ed in particolare l’art. 9 “Compiti ed obblighi del FLAG” relativo alla responsabilità giuridica e finanziaria del FLAG sulla corretta realizzazione degli interventi di propria competenza nel rispetto delle normative comunitarie, nazionali e regionali in vigore;

CONSIDERATO che tra detti compiti ed obblighi vi sono, in particolare, quelli relativi alla selezione dei progetti eleggibili acquisiti a seguito di bandi predisposti dal FLAG;

VISTA la richiamata DGR n. 1142 del 12 luglio 2016 che, conformemente alle disponibilità finanziarie recate dal Piano Finanziario FEAMP 2014-2020 della Regione del Veneto, ha fissato in Euro 3.000.000,00= la somma complessiva destinata all’attuazione delle strategie di cui trattasi da parte di ciascun FLAG Veneto, incluse le spese di gestione ed animazione

VISTA la rimodulazione del piano finanziario del PO FEAMP 2014-2020 come approvata con Decisione n. C(2020)128 del 13.01.2020 che prevede che il nuovo importo di Euro 2.861.092,93= la somma complessiva destinata all’art. 63 all’attuazione delle strategie di sviluppo locale, incluse le spese di gestione e animazione da parte di ciascun FLAG Veneto;

VISTO il piano finanziario rimodulato del FLAG “Gruppo di Azione Costiera di Chioggia e Delta del Po”, approvato con nota protocollo n. 29660 del 21/01/2020, il quale prevede uno stanziamento per la misura 4.63 di Euro 2.138.502,81 per le spese di attuazione delle azioni previste nel Piano di Azione e a Euro 722.590,12 per le spese di gestione e animazione;

VISTA la nota prot. n. 1 del 4 gennaio 2021, acquisita al prot. regionale con n. 1710 del 5 gennaio 2021 , con la quale il FLAG “Gruppo di Azione Costiera di Chioggia e Delta del Po” ha trasmesso i verbali della Commissione di Valutazione relativi ai progetti acquisiti a seguito del proprio bando pubblicato sul BUR Veneto n. 106 del 17 luglio 2020, unitamente alla proposta di graduatoria dei progetti che è stata oggetto di presa d’atto dal CdA del FLAG medesimo con seduta del 26 novembre 2020;

VISTA la documentazione integrativa trasmessa dal FLAG “Gruppo di Azione Costiera di Chioggia e Delta del Po” acquisita ai protocolli n. 59726 del 09/02/2021 a seguito della richiesta della struttura n. 39175 del 28/ 01/2021;

VISTE la documentazione integrativa e la rimodulazione della proposta di graduatoria dei progetti in questione trasmesse dal FLAG e acquisite ai protocolli n. 361858 del 12/08/2021, n. 394228 del 08/09/2021 e n. 398338 del 10/09/2021 a seguito delle osservazioni all’attività istruttoria formulate dalla struttura con nota n. 334010 del 26/07/2021;

VISTI gli esiti delle verifiche poste in essere dalla competente Struttura regionale U.O. B Pianificazione, gestione risorse ittiche e FEAMP che hanno attestato la regolarità delle procedure attivate dal FLAG nell’ambito del richiamato Avviso pubblico n.106 del 17/07/2020 per le Azioni e hanno confermato le risultanze delle graduatorie provvisorie dei progetti ammissibili all’aiuto di cui al più volte citato art. 63 del Reg. (UE) n. 508/2014 per le medesime Azioni 1.A, 5.A, 5.B, 6.A, 6.B e 6.C;

PRESO ATTO che la disponibilità residua per l’attuazione della Strategia di Sviluppo Locale del medesimo FLAG “Gruppo di Azione Costiera di Chioggia e Delta del Po” ammonta a Euro 1.021.206,10 e consente, quindi, di procedere all’approvazione delle graduatorie provvisorie di cui all’Allegato A, facente parte integrante del presente provvedimento, relative alle domande acquisite a seguito dell’Avviso pubblico del FLAG “Gruppo di Azione Costiera di Chioggia e Delta del Po”, pubblicato sul BUR n. 106/2020, per le azioni 1.A, 5.A, 5.B, 6.A, 6.B e 6.C;

RITENUTO che il contributo complessivo concedibile, così come specificato nello stesso Allegato A, risulta pari a Euro 417.403,01= a favore delle iniziative risultate ammissibili a beneficiare dell’aiuto previsto dal richiamato art. 63;

VISTO il proprio decreto n. 181 del 11 ottobre 2018 che ha aggiornato e integrato “il Manuale delle procedure e dei controlli” dell’AdG dell’Organismo Intermedio Regione del Veneto, già approvato con precedente Decreto n. 141 del 30 agosto 2017 e con Decreto n. 47 del 5 aprile 2018;

VISTO il Decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42 e ss.mm.ii.;

VISTA Legge regionale 10 gennaio 1997, n. 1, Ordinamento delle funzioni e delle strutture della Regione;

VISTE la Legge Regionale n. 29 novembre 2001, n. 39 Ordinamento del bilancio e della contabilità della regione e ss.mm.ii e la Legge regionale 7 gennaio 2011, n. 1, Modifica della legge regionale 30 gennaio 1997, n. 5 “trattamento indennitario dei consiglieri regionali” e disposizioni sulla riduzione dei costi degli apparati politici ed amministrativi e ss.mm.ii. e la Legge Regionale Statutaria 17 aprile 2012, n. 1 e ss.mm.ii;

VISTA la Legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54, Legge Regionale per l’ordinamento e le attribuzioni delle strutture della Giunta regionale in attuazione della Legge Regionale Statutaria 17 Aprile 2012, n. 1 “Statuto del Veneto” e ss.mm.ii;

VISTA la DGR n. 1079 del 30 luglio 2019 che rinomina la Direzione Agroambiente Caccia e Pesca in Direzione Agroambiente, Programmazione e Gestione ittica e faunistico-venatoria;

decreta

1. di approvare le premesse che formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
2. di approvare le graduatorie provvisorie relative alle azioni 1.A, 5.A, 5.B, 6.A, 6.B e 6.C di cui all’Allegato A, facente parte integrante del presente provvedimento, che individuano le domande ammissibili all’aiuto di cui all’art. 63 del Reg. (UE) n. 508/2014, acquisite a seguito dell’Avviso pubblico del FLAG “Gruppo di Azione Costiera di Chioggia e Delta del Po” pubblicato nel BUR Veneto n. 106 del 17 luglio 2020, a valere sulle misure di intervento previste nel proprio Piano di Azione (PdA) approvato con DDR n. 10 del 20 ottobre 2016, nonché le domande non ricevibili o non ammissibili;
3. di dare atto che le graduatorie relative alle azioni 1.A; 5.A; 5.B; 6.A; 6.B e 6.C di cui al punto 2 riportano, per ciascuno dei progetti ammissibili a contributo, i seguenti dati:

- numero di posizione in graduatoria;
- codice identificativo del progetto;
- descrizione sintetica del progetto;
- ragione sociale, codice fiscale e sede legale del soggetto beneficiario;
- punteggio complessivo assegnato al progetto;
- importo della spesa ammissibile a finanziamento;
- percentuale del contributo pubblico;
- totale del contributo pubblico;
- la relativa percentuale di contribuzione tra i Fondi interessati (quota FEAMP 50%, quota FdR 35% e quota di cofinanziamento regionale 15%);

4. di dare atto che per ciascuno dei progetti non ricevibili e non ammissibili è riportata la relativa motivazione nelle tabelle di cui allegato A;
5. di disporre che eventuali osservazioni dovranno pervenire entro 10 giorni dalla pubblicazione sul BUR della graduatoria provvisoria approvata con il presente Decreto;
5. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 26 comma 2, e 27 del Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;
6. di notificare il presente decreto alle Ditte di cui all’allegato A;
7. di pubblicare integralmente il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione.

Gianluca Fregolent

(seguono allegati)

All_A_DDR_390_2021_PUBBLICAZIONE_OK2_457727.pdf

Torna indietro