Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 124 del 14/09/2021
Scarica la versione firmata del BUR n. 124 del 14/09/2021
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 124 del 14 settembre 2021


Materia: Ambiente e beni ambientali

Decreto DEL DIRETTORE DELL' AREA TUTELA E SICUREZZA DEL TERRITORIO n. 26 del 30 agosto 2021

Autorizzazione ai sensi dell'art. 269 del D.Lgs 152/2006 all'installazione ed esercizio di impianto di cogenerazione alimentato a metano con potenza elettrica pari a 528 kW da realizzare presso un'area in disponibilità alla Ditta con accesso da Via Postumia di Ponente, 342 a Cittadella (PD). Ditta proponente: CORTAL EXTRASOY S.p.A. D. Lgs. 152/2006 - L.r. 11/2001.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si autorizza l’installazione ed esercizio di un impianto per la produzione di energia elettrica e termica attraverso la combustione di gas metano

Il Direttore

VISTO il Decreto Legislativo n. 152 del 03.04.2006, “Norme in materia ambientale”;

VISTO l’art. 42, comma 2 bis della L.R. 13.04.2001 n. 11 di attuazione del D. Lgs 112/1998, così come modificato dall’art. 30 della L.R. 25.06.2021 n. 17, che individua il direttore di Area competente per materia quale autorità competente per il rilascio delle autorizzazioni all’installazione e all’esercizio degli impianti di produzione di energia inferiori a 300 MW;

VISTA l’istanza e la documentazione di progetto assunte al protocollo regionale nn. 448874 e 448881 del 22.10.2020, con la quale la ditta CORTAL EXTRASOY S.p.A. ha chiesto l’autorizzazione ai sensi dell’art. 269 del D.Lgs 152/2006 all’installazione ed esercizio di un impianto di cogenerazione alimentato a metano con potenza elettrica pari a 528 kW da realizzare presso un’area in disponibilità alla Ditta con accesso da Via Postumia di Ponente, 342 a Cittadella (PD);

VISTA la nota della Regione Veneto prot. n. 270365 del 15.06.2021 indirizzata a Comune di Cittadella, Provincia di Padova e Dipartimento ARPAV di Padova, con la quale è stata indetta, per la sopra indicata richiesta di autorizzazione, una Conferenza di Servizi decisoria in forma semplificata e in modalità asincrona ai sensi dell’articolo 14-bis della legge n. 241/90;

VISTA la relazione istruttoria espletata dagli uffici regionali riportata nell’Allegato A al presente provvedimento, nella quale sono riportati gli estremi e la descrizione dei contenuti delle comunicazioni intercorse tra la ditta istante e gli Enti che hanno partecipato al procedimento;

CONSIDERATO che la struttura regionale procedente U.O. Qualità dell’Aria e Tutela dell’Atmosfera della Direzione Ambiente e Transizione Ecologica, preso atto delle determinazioni da parte degli Enti coinvolti nel procedimento, ha ritenuto conclusa positivamente la conferenza di servizi decisoria in forma semplificata e asincrona come sopra indetta e svolta;

TENUTO CONTO della L.R. 54/2012 e del regolamento adottato con deliberazione di Giunta regionale n. 2139 del 25.11.2013 inerente le funzioni dirigenziali;

decreta

  1. di autorizzare la ditta CORTAL EXTRASOY S.p.A. (P. IVA 00224840280), con sede legale in Via Postumia di Ponente, 342 a Cittadella (PD), ai sensi dell’art. 269 del D.Lgs 152/2006, all’installazione ed esercizio di un impianto di cogenerazione alimentato a metano con potenza elettrica pari a 528 kW da realizzare presso l’area in disponibilità alla Ditta con accesso da Via Postumia di Ponente, 342 a Cittadella (PD) conformemente agli elaborati progettuali di cui all’Allegato A al presente atto, di cui costituisce parte integrante, e nel rispetto delle prescrizioni ivi espresse;
     
  2. di trasmettere il presente provvedimento alla ditta CORTAL EXTRASOY S.p.A., al Comune di Cittadella, alla Provincia di Padova, all’ARPAV Dipartimento Provinciale di Padova, all’Agenzia delle Dogane - U.T.F. competente per territorio ed alla Direzione regionale Ricerca Innovazione ed Energia;
     
  3. di pubblicare integralmente il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione;
     
  4. l’autorizzazione, a norma del comma 7 art. 269 del D.Lgs 152/2006, ha una durata di 15 anni a decorrere dalla data del presente provvedimento;
     
  5. la Ditta dovrà comunicare all’autorità competente, U.O. Qualità dell’Aria e Tutela dell’Atmosfera, secondo quanto previsto ai commi 8 e 11 bis dell’art. 269 del D.Lgs 152/2006, ogni modifica all’impianto e/o variazione del gestore;
     
  6. sono fatte salve le competenze di altri Enti.

Avverso il presente provvedimento, è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) oppure in via alternativa al Presidente della Repubblica, nei termini e nelle modalità previste dal Decreto Legislativo n. 104/2010.

Luca Marchesi

(seguono allegati)

26_Allegato_A__457181.pdf

Torna indietro