Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 124 del 14/09/2021
Scarica la versione firmata del BUR n. 124 del 14/09/2021
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 124 del 14 settembre 2021


Materia: Acque

Decreto DEL DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA GENIO CIVILE TREVISO n. 243 del 31 agosto 2021

Realizzazione di una cassa di espansione sul torrente Muson nei comuni di Fonte e Riese Pio X (TV). Int.n. 923. CUP H54B03000090001 CIG 5794970087. Affidamento incarico di assistenza archeologica allo scavo stratigrafico e restituzione della documentazione di scavo nell'ambito dell'intervento denominato "Cassa di espansione del torrente Muson nei comuni di Fonte e Riese Pio X", nell'areale denominato "Edificio Romano", ai sensi dell'art. 31, comma 8 e art.1, comma 2 lett. a) del Decreto Legge n. 76/2020, convertito con modificazioni dalla L. 120/2020, così come modificato dall'art. n. 51 del DL n. 77/2021. CIG incarico 88000563F1. Decreto a contrarre, di approvazione schema convenzione, di aggiudicazione ex art. 32 comma 7 del D.Lgs.n. 50/2016 e ss.mm.ii.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento viene affidato ai sensi dell'art. 51 del D.L.n. 77/2021 convertito in Legge n. 108 del 29 luglio 2021, un incarico di assistenza archeologica allo scavo alla SAP Società Archeologica, Strada Fienili, 39/A cap. 46020 Quingentole (MN), CF/P. IVA 01725150203.

Estremi dei principali documenti dell'istruttoria:
Richiesta offerta su Acquisti in rete PA (MEPA) data 18.06.2021 numero trattativa 1744977.
Offerta della Ditta SAP Società Archeologica del 21.06.2021 identificativo univoco dell'offerta su Portale Acquisti della PA (MEPA) n. 1061820.

Il Direttore

VISTO che con decreto del Direttore della Sezione Difesa del Suolo n. 115 del 29.05.2014 è stato approvato il progetto definitivo “Cassa di espansione sul torrente Muson nei Comuni di Fonte e Riese Pio X”.

VISTO che i lavori sopracitati sono stati aggiudicati con decreto del Direttore della Sezione Difesa del Suolo n. 184 del 26 maggio 2015 all’A.T.I. tra le imprese Italbeton Srl (capogruppo mandataria) con sede in Trento, LF Costruzioni Srl (mandante) con sede in Ponzano Veneto (TV), Beozzo Costruzioni Srl (mandante) con sede in Villa Bartolomea (VR) e Andreola Costruzioni Generali spa (mandante) con sede in Loria (TV) per un importo contrattuale di € 6.464.169,74 comprensivo di € 181.473,55 per oneri per la sicurezza e di € 77.852,25 di costi per la progettazione esecutiva ed il coordinamento della sicurezza nella fase progettuale;

VISTO che durante l’esecuzione dei lavori a seguito di specifica richiesta della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso è emersa la necessità di affidare un incarico di assistenza archeologica allo scavo stratigrafico nell'areale denominato "Edificio Romano";

DATO ATTO che nel quadro economico di progetto al punto B12 delle somme a disposizione è prevista la voce “Spese per assistenza archeologica”;

RICHIAMATO l’art. 32, comma 2, del D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. il quale dispone che, prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le amministrazioni aggiudicatrici decretano o determinano di contrarre, in conformità ai propri ordinamenti, individuando gli elementi essenziali del contratto ed i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte;

RICHIAMATO nuovamente il comma 2 dell’art. 32 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. il quale dispone che per gli affidamenti diretti effettuati ai sensi dell’art. 36, comma 2, lett.a) dello stesso D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. il decreto a contrarre può coincidere con il provvedimento di affidamento stesso;

DATO ATTO della carenza in organico di personale tecnico qualificato;

ACCERTATA quindi la necessità di affidare all’esterno l’incarico descritto per il motivo sopra esposto;

RITENUTO di rivolgersi per l’incarico in oggetto ad una Ditta specializzata con esperienza e capacità professionale rapportata alla tipologia dell’incarico da svolgere;

RITENUTO di procedere mediante affidamento diretto ai sensi dell’art.51 del D.L. n. 77/2021, convertito in Legge n. 108 del 29 luglio 2021;

CONSIDERATO che per l’incarico in parola, si è ritenuto di rivolgersi alla SAP Società Archeologica, con sede legale in Strada Fienili, 39/A cap. 46020 Quingentole (MN), CF/P. IVA 01725150203, per la specifica esperienza in materia;

PRESO ATTO che la sopracitata Ditta risulta iscritta al Mercato Elettronico della P.A. per “Servizi professionali relativi al patrimonio culturale e restauro architettonico” e che pertanto è stata richiesta un’offerta con trattativa n. 1744977 del 18.06.2021;

PRESO ATTO che la Ditta SAP Società Archeologica, con sede legale in Strada Fienili, 39/A cap. 46020 Quingentole (MN), CF/P. IVA 01725150203 ha sottoscritto la propria offerta per l’importo di € 134.000,00 IVA esclusa oltre ad € 3.000,00 per oneri della sicurezza, con codice identificativo univoco MEPA n. 1061820;

PRESO ATTO che la sopracitata impresa non risulta iscritta nella white list della Prefettura di Mantova e che pertanto si è provveduto in data 3 agosto 2021 ad effettuare la comunicazione antimafia prot. n.
PR_MNUTG_Ingresso_0049529_20210803;

VISTO che in data 24.06.2021 prot.n. 1599579. e successivamente in data 28.07.2021 prot.n. 1970502 si è provveduto a richiedere all’AFOL Metropolitana la certificazione di ottemperanza alla L.n. 68/99;

DATO ATTO che le verifiche sul possesso degli altri requisiti prescritti dall’art. 80 del D.Lgs.n. 50/2016 e ss.mm.ii. sono state effettuate e che le medesime sono risultate regolari;

VISTO l’art. 32 comma 7 del D.Lgs 50/2016 e s.m.i;

VISTO il Decreto della Direzione Difesa del Suolo n. 491 del 15.12.2017;

VISTO il Decreto del Direttore dell’U.O. Genio Civile Treviso n. 219 del 5 agosto 2021 di approvazione della perizia di variante n. 3 nel quale tra le somme a disposizione del quadro economico al punto B12 sono previste le spese per l’assistenza archeologica.

decreta

  1. di richiamare quanto riportato in premessa che costituisce parte integrante del presente provvedimento;
  2. di procedere, per le motivazioni di cui in premessa, all’affidamento dell’incarico in oggetto mediante affidamento diretto ai sensi dell’art.51 del D.L. n. 77/2021 convertito in legge n. 108 del 29 luglio 2021;
  3. di affidare ai sensi e per gli effetti degli artt. 31, comma 8, e 36, comma 2 lett.a), del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. alla Ditta SAP Società Archeologica, con sede legale in Strada Fienili, 39/A cap. 46020 Quingentole (MN), CF/P. IVA 01725150203 l’incarico di assistenza archeologica allo scavo stratigrafico e restituzione della documentazione di scavo nell’ambito dell’intervento denominato “Cassa di espansione del torrente Muson nei comuni di Fonte e Riese Pio X”, nell'areale denominato "Edificio Romano";
  4. di approvare lo schema di Convenzione in ordine all’espletamento dell’incarico in argomento, allegato quale parte essenziale ed integrante del presente provvedimento;
  5. di quantificare la spesa necessaria per la prestazione di cui al punto 3 del presente decreto, nell’importo di € 137.000,00 oltre all’IVA nella misura di legge;
  6. di dare atto che alla spesa necessaria per la realizzazione dell’intervento si provvederà con i fondi prenotati con il Decreto della Direzione Difesa del Suolo n. 491 del 15.12.2017.e che all’impegno di spesa si provvederà contestualmente alla firma della convenzione;
  7. di dare atto che il presente atto è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art.23 del D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33;
  8. di pubblicare il presente atto nel sito Internet della Regione del Veneto, sezione Bandi-Avvisi-Concorsi;
  9. di pubblicare il presente decreto integralmente nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto, omettendo l’allegato di cui al punto 4.

Salvatore Patti

Allegato (omissis)

Torna indietro