Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 20 del 26/02/2019
Scarica la versione firmata del BUR n. 20 del 26/02/2019
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 20 del 26 febbraio 2019


Materia: Sanità e igiene pubblica

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE FARMACEUTICO, PROTESICA, DISPOSITIVI MEDICI n. 2 del 12 febbraio 2019

Elenco delle farmacie ubicate in zona di confine con la Regione Friuli - Venezia Giulia recepito con Protocollo d'Intesa - ai sensi dell'art. 2 comma 4 del DPR 8 luglio 1998 n. 371. Aggiornamento

Note per la trasparenza

Si provvede all’aggiornamento dell’elenco delle farmacie ubicate in zona di confine con la Regione Friuli - Venezia - Giulia

Il Direttore

VISTA la delibera di Giunta Regionale n. 831 del 6 aprile 2001 ad oggetto "Attuazione comma 4 art. 2 D.P.R. 8 luglio 1998, n. 371. Prelievo di medicinali presso le farmacie ubicate in zona di confine regionale" con la quale è stato approvato lo schema di Protocollo d'intesa e dei fac-simili di domande, ai fini di consentire agli assistiti, dando attuazione alla citata norma che regola il rapporto convenzionale fra le farmacie e il Servizio Sanitario Nazionale, il prelievo di medicinali presso le farmacie ubicate in zona di confine regionale;

ATTESO che la Giunta Regionale con tale deliberazione ha disposto, fra l'altro, di autorizzare il Dirigente della Direzione Piani e Programmi Socio Sanitari, ovvero il Direttore della Direzione Farmaceutico-Protesica-Dispositivi medici alla luce della riassetto organizzativo dell’Area Sanità e Sociale- ad approvare con proprio provvedimento, sulla base delle domande pervenute dalle farmacie interessate e previa acquisizione del parere delle Organizzazioni sindacali di categoria, l'elenco delle farmacie del Veneto che rispondono ai requisiti indicati nell'art. 1 dello schema del Protocollo d'Intesa;

VISTO il Protocollo d'Intesa sottoscritto in data 10 settembre 2001 fra la Regione del Veneto, la Regione Friuli – Venezia Giulia, Federfarma Veneto, Federfarma Friuli - Venezia Giulia e A.S.SO.FARM. con il quale, ai sensi dell'art. 2, comma 4, del DPR 8 luglio 1998, n. 371, è stato recepito l'elenco delle farmacie della Regione Veneto e della Regione Friuli - Venezia Giulia autorizzate alla spedizione di ricette del Servizio Sanitario Nazionale della regione confinante, alle condizioni e secondo le modalità stabilite nel Protocollo stesso;

VISTI i successivi decreti del Dirigente della Direzione Piani e Programmi Socio Sanitari n. 461 del 14.05.2002, n. 1278 del 22.10.2002 e n. 43 del 14.6.2007 di aggiornamento dell'elenco in argomento, per la parte relativa alle farmacie ubicate nella Regione Veneto;

VISTA la legge 5 dicembre 2017, n. 182 “Distacco del comune di Sappada dalla Regione Veneto e aggregazione alla Regione Friuli - Venezia - Giulia” con la quale il Comune di Sappada veniva distaccato dalla Regione Veneto e aggregato alla Regione Friuli-Venezia Giulia, nell'ambito della Provincia di Udine;

VISTA la delibera di Giunta Regionale n. 324 del 21 marzo 2018 con la quale venivano emanate le disposizioni necessarie per gestire la fase transitoria in materia di assistenza sanitaria e socio-sanitaria alla popolazione del regolamento governativo di attuazione della sopra richiamata L. n. 182/2017;

VISTA la richiesta prot. n.491698 del 3.12.2018, con la quale la dott.ssa Silvia Fracasso, titolare della Farmacia San Pietro, ubicata nel comune di San Pietro di Cadore (BL), ha presentato domanda di inclusione nell’elenco delle farmacie di confine, ai sensi dell’art. 2, comma 4 del D.P.R. 371/98;

VISTA la richiesta prot. n.22790 del 18.1.2019, con la quale il dott. Pietro Mattiuzzi, titolare della Farmacia Comelico, ubicata nel comune di Comelico Superiore (BL), ha presentato domanda di inclusione nell’elenco delle farmacie di confine, ai sensi dell’art. 2, comma 4 del D.P.R. 371/98;

DATO ATTO del parere favorevole espresso dalle Rappresentanze sindacali - Federfarma Veneto, A.S.SO.FARM. e Farmacieunite nell’incontro del il 29.1.2019 circa l’accoglimento delle domande sopra riportate in quanto confinanti con il Comune di Sappada e rispondenti all’obiettivo di migliorare l’assistenza farmaceutica a favore della popolazione interessata allo spostamento interregionale, agevolandone il prelievo di farmaci, anche su ricettario del Servizio Sanitario Nazionale della regione confinante;

DATO ATTO altresì che ai sensi dell’art. 7 del sopra citato Protocollo d’Intesa, le farmacie di confine autorizzate possono spedire ricette del SSN degli assistiti della Regione confinante limitatamente ai medicinali con esclusione dei prodotti dell’Assistenza Integrativa;

RITENUTO di procedere all’aggiornamento dell’elenco delle farmacie di confine della Regione del Veneto con il Friuli - Venezia - Giulia, con l’inclusione della Farmacia Comelico del Comune di Comelico Superiore (BL) e della Farmacia San Pietro del Comune di San Pietro di Cadore (BL);

CONSTATATA la regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione;

decreta

  1. di ritenere la premessa parte integrante del presente provvedimento;
  2. di inserire la Farmacia Comelico del dott. Pietro Mattiuzzi, ubicata in Via VI Novembre n. 77, Comelico Superiore (BL) e la Farmacia San Pietro della dott.ssa Silvia Fracasso, ubicata in Piazza Garibaldi n. 2, San Pietro Di Cadore (BL) nell’elenco delle farmacie di confine della Regione del Veneto con la Regione Friuli - Venezia – Giulia;
  3. di dare atto che le farmacie di cui al punto 2., a decorrere dalla data di adozione del presente provvedimento, sono autorizzate a spedire ricette su ricettario a carico del S.S.N. della Regione Friuli - Venezia - Giulia, alle condizioni e secondo le modalità stabilite dal Protocollo d'Intesa in oggetto, limitatamente ai medicinali;
  4. di notificare il presente provvedimento alla Azienda ULSS n. 1 “Dolomiti” e alla Direzione Centrale Salute, Politiche Sociali e Disabilità della Regione Friuli Venezia Giulia
  5. di incaricare l’Azienda ULSS 1 “Dolomiti” della notifica del presente provvedimento e di copia del Protocollo d’Intesa ai titolari delle farmacie di cui al punto 2.
  6. di dare atto che è onere dei titolari di farmacie interessati, attenersi al Protocollo d’Intesa;
  7. di dare atto che il presente provvedimento non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  8. di comunicare il presente provvedimento ad Aziende ULSS, Aziende Ospedaliere, IRCCS e Strutture private-accreditate della Regione del Veneto;
  9. di pubblicare il presente provvedimento in forma integrale nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Giovanna Scroccaro

Torna indietro