Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 14 del 08/02/2019
Scarica la versione firmata del BUR n. 14 del 08/02/2019
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 14 del 08 febbraio 2019


Materia: Ambiente e beni ambientali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE AMBIENTE n. 502 del 27 novembre 2018

Concessione dei contributi previsti dal Bando approvato con DGR n. 1384 del 25 settembre 2018, a sostegno dell'istallazione di impianti di videosorveglianza presso i centri comunali di raccolta rifiuti ed in altri siti dei territori comunali al fine di prevenire l'abbandono di rifiuti e le discariche abusive. Impegno di spesa.

Note per la trasparenza

Concessione dei contributi, previsti dalla DGR n. 1384 del 25 settembre 2018, a sostegno dell'istallazione di impianti di videosorveglianza presso i centri comunali di raccolta rifiuti ed in altri siti dei territori comunali al fine di prevenire l'abbandono di rifiuti e le discariche abusive. Impegno di spesa.

Il Direttore

PREMESSO che con DGR n. 1384 del 25 settembre 2018 è stato pubblicato il “BANDO – Modalità di assegnazione di contributi derivanti dal trasferimento di competenze di cui al D.Lgs 31 marzo 1998, n. 112, a sostegno dell’istallazione di impianti di videosorveglianza presso i centri comunali di raccolta rifiuti ed in altri siti dei territori comunali al fine di prevenire l’abbandono di rifiuti e le discariche abusive” che ha definito le categorie dei possibili beneficiari, le tipologie di intervento finanziabili, le modalità e i termini per la presentazione delle domande, la documentazione da allegare, i criteri per la valutazione delle domande medesime e per la formulazione delle graduatorie, la soglia di spesa minima degli interventi nonché la percentuale di contribuzione sulla spesa ritenuta ammissibile;

CONSIDERATO che la medesima DGR n. 1384 del 25 settembre 2018 ha incaricato il Direttore della Direzione Ambiente della valutazione delle istanze pervenute, secondo le modalità previste dal bando, nonché della stesura della relativa graduatoria ed al conseguente impegno di spesa;

RITENUTO pertanto necessario predisporre ed approvare due distinte graduatorie, secondo i criteri delineati dal bando in parola, in relazione alle due distinte tipologie di interventi:

  • Installazione impianti di videosorveglianza presso i centri comunali di conferimento di rifiuti (Allegato A) con n. 39 istanze ritenute potenzialmente ammissibili a contributo;
  • Installazione impianti di videosorveglianza nei territori comunali al fine di prevenire l’abbandono di rifiuti (Allegato B) con n. 41 istanze ritenute potenzialmente ammissibili a contributo;

RITENUTO inoltre necessario procedere celermente alla ripartizione delle risorse finanziarie disponibili nel suddetto capitolo del Bilancio regionale di previsione corrente n. 100069 relativo a “Attività connesse alla pianificazione degli interventi in materia ambientale (art. 73 del D.Lgs. n. 112/1998)” tenendo peraltro conto delle ulteriori iniziative incentivanti a bando tuttora in fase di definizione e in attesa di finanziamento, provvedendo all’assegnazione della somma di euro 123.724,00, secondo i criteri delineati dal bando in oggetto, a sostegno degli interventi proposti in riferimento all’installazione impianti di videosorveglianza presso i centri comunali di conferimento di rifiuti e della somma di euro 169.015,00, secondo i medesimi criteri, a sostegno dell’installazione impianti di videosorveglianza nei territori comunali al fine di prevenire l’abbandono di rifiuti;

RITENUTO opportuno rappresentare nelle tabelle allegate (Allegato A e Allegato B) i contributi assegnati in relazione agli interventi proposti precisando che la percentuale del finanziamento è stata stabilita nella misura del 50% della spesa complessivamente prevista ed il contributo non può, in ogni caso, superare l’importo di euro 7.000,00 per intervento e per amministrazione richiedente, nell’ambito di ciascuna tipologia di intervento proposta;

RILEVATO che la somma dei contributi richiesti e ritenuti ammissibili a finanziamento, come riportati nelle tabelle allegate (Allegato A e Allegato B), risultano eccedere rispetto alle risorse attualmente disponibili e pertanto le istanze che risultano effettivamente finanziabili in questa sede corrispondono alle prime n. 29 posizioni della graduatoria rappresentata nell’Allegato A, fino al Comune di Marano di Valpolicella e alle prime n. 32 posizioni della graduatoria rappresentata nell’Allegato B, fino al Comune di Asigliano Veneto, dando peraltro atto che i contributi previsti nell’Allegato A a favore dei Comuni di Chiarano, Mareno di Piave, Pieve di Soligo e Cison di Valmarino, vengono ridotti a zero in quanto, a seguito di accordi con le Amministrazioni interessate, gli stessi interventi proposti sono già oggetto di contributo in relazione al precedente bando di cui alla DGR n. 1161 del 07 agosto 2018;

DATO ATTO che l’obbligazione, di natura non commerciale, è perfezionata con il presente provvedimento ed esigibile entro il corrente esercizio finanziario; che la copertura finanziaria risulta essere completa fino al V° livello del piano dei conti; che il pagamento è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica e che le spese inerenti non sono soggette alle limitazioni di cui alla L.R. n. 1/2011;

RITENUTO di impegnare, a favore delle strutture beneficiarie ivi indicate, la somma di euro 123.724,00, in relazione agli interventi indicati fino alla posizione n. 29 dell’Allegato A e la somma di euro 169.015,00 in relazione agli interventi indicati fino alla posizione n. 32 dell’Allegato B al presente provvedimento, sul capitolo 100069 relativo ad “Attività connesse alla pianificazione degli interventi in materia ambientale (art. 73 del D.Lgs. n. 112/1998)” del bilancio annuale di previsione dell’esercizio finanziario corrente che presenta sufficiente disponibilità, art. 2, Piano dei conti integrato V livello U. 2.03.01.02.003;

VISTO il D.Lgs. 31 Marzo 1998, n. 112;

VISTA la L.R. 13 aprile 2001, n. 11;

VISTA la L.R. 29 novembre 2001, n. 39;

VISTA la DGR n. 1384 del 25 settembre 2018 ed il Bando ad essa allegato;

VISTE le istanze di contributo presentate dalle Strutture che hanno aderito al bando;

decreta

  1. di approvare, secondo le modalità e i criteri previsti dal bando nonché al punteggio conseguito dalle singole istanze, le due graduatorie allegate al presente decreto, Allegato A e Allegato B rispettivamente afferenti le due tipologie di interventi promosse dal bando in parola;
  2. di assegnare, secondo i criteri delineati dal bando in oggetto, la somma di euro 123.724,00, a sostegno degli interventi proposti, fino alla posizione n. 29 dell’Allegato A, in riferimento all’installazione impianti di videosorveglianza presso i centri comunali di conferimento di rifiuti e la somma di euro 169.015,00, secondo i rispettivi criteri, a sostegno degli interventi proposti, fino alla posizione n. 32 dell’Allegato B, a sostegno dell’installazione impianti di videosorveglianza nei territori comunali al fine di prevenire l’abbandono di rifiuti;
  3. di impegnare, a favore delle strutture beneficiarie ivi indicate, la somma di euro 123.724,00, in relazione agli interventi indicati fino alla posizione n. 29 dell’Allegato A e la somma di euro 169.015,00 in relazione agli interventi indicati fino alla posizione n. 32 dell’Allegato B al presente provvedimento, sul capitolo 100069 relativo ad “Attività connesse alla pianificazione degli interventi in materia ambientale (art. 73 del D.Lgs. n. 112/1998)” del bilancio annuale di previsione dell’esercizio finanziario corrente che presenta sufficiente disponibilità, art. 2, Piano dei conti integrato V livello U. 2.03.01.02.003;
  4. di dare atto che l’erogazione del contributo alle amministrazioni comunali beneficiarie ivi indicate avverrà su presentazione, secondo le indicazioni dei preposti Uffici regionali, dei documenti giustificativi delle spese sostenute per la realizzazione degli interventi descritti e previa consegna di una dettagliata relazione illustrativa delle attività svolte entro il 31.12.2018;
  5. di dare atto che, sulla base di quanto indicato in premessa, l’obbligazione di cui si dispone l’impegno di spesa, di natura non commerciale, è perfezionata ed esigibile e che la copertura finanziaria risulta essere completa fino al V livello del piano dei conti e che il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;
  6. di dare atto che la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011;
  7. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’articolo 26 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33;
  8. di dare atto che, avverso il presente provvedimento, è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) oppure in via alternativa al Presidente della Repubblica, nei termini e nelle modalità previste dal D.lgs. 104/10;
  9. di trasmettere il presente provvedimento ai Comuni interessati comunicando l’avvenuta assunzione del presente impegno di spesa ai sensi dell’art. 56, comma 7 del Decreto Legislativo n. 118/2011 e ss.mm.ii.;
  10. di pubblicare integralmente il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Luigi Fortunato

(seguono allegati)

502_Allegato_A_DDR_502_27-11-2018_387504.pdf
502_Allegato_B_DDR_502_27-11-2018_387504.pdf

Torna indietro