Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 121 del 07/12/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 121 del 07/12/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 121 del 07 dicembre 2018


Materia: Consulenze e incarichi professionali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA GENIO CIVILE VERONA n. 353 del 10 agosto 2018

Affidamento, autorizzazione a contrarre e impegno della spesa per l'esecuzione degli interventi di manutenzione impianti idro-sanitari presso le sedi regionali in provincia di Verona per l'annualità 2018. Progetto VR-E1055.0 - Interventi di manutenzione presso le sedi regionali in provincia di Verona. Importo del progetto € 50.000,00 Lavoro D - Impianti idrico-sanitario, cucine, lavanderie (OS3) Importo dell'intervento: € 5.915,77 (IVA esclusa) Capitolo di spesa n. 103378 - CIG ZAD238C21E - L.R. 39/2001.

Note per la trasparenza

Sulla base del finanziamento ricevuto l'Unità Organizzativa Genio civile Verona ha redatto un progetto che comprende gli interventi di manutenzione agli impianti idro-sanitari necessari alla funzionalità delle sedi regionali in provincia di Verona di competenza della Direzione Operativa. Con il presente atto si affidano gli interventi all'operatore economico individuato mediante richiesta di offerta (RDO) esperita sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (M.E.P.A.) e si impegna la relativa spesa sul bilancio regionale per l'esercizio 2018. Estremi dei principali documenti dell'istruttoria: Decreto del Direttore dell'U.O. Genio civile Verona n. 217 del 29/05/2018. RDO n.1989217 in data 04/07/2018. Offerta della Ditta n.277340 del 04/07/2018 Atto soggetto a pubblicazione ai sensi dell'art.23 c.1 lettera b del D.Lgs. 33/2013.

Il Direttore

PREMESSO CHE:

- in attuazione alla L.R. 54/2012 la Giunta Regionale del Veneto con deliberazioni n.802 e 803 del 27/05/2016 ha approvato la nuova configurazione organizzativa individuando le Direzioni e le Unità Organizzative e descrivendo sinteticamente le relative competenze;

- l’art.12 della L.R. 54/2012 dispone che le Direzioni svolgono funzioni di coordinamento, direzione e controllo delle Unità Organizzative in esse incardinate ai fini della realizzazione degli obiettivi dell’amministrazione regionale;

- la D.G.R. n.803 del 27/05/2016 dispone in particolare che le Unità Organizzative Genio civile e le Unità Organizzative Forestale sono incardinate nella Direzione Operativa dell’Area Tutela e Sviluppo del Territorio;

- con decreto n. 4 del 11/08/2016 la Direzione Operativa ha individuato gli atti e i provvedimenti amministrativi di competenza dell’Unità Organizzativa Genio civile Verona tra i quali risultano quelli per l’affidamento ed esecuzione dei lavori con importo a base d’appalto inferiore a € 150.000,00;

- con l’istituzione del nuovo capitolo di bilancio 103378 di competenza della Direzione Operativa, le spese di funzionamento delle sedi dei Geni Civili e Servizi Forestali, quali le manutenzioni degli impianti e dei presidi antincendio, non possono più essere effettuate con la gestione dei “fondi economali” assegnati annualmente alle strutture né con i fondi disponibili sul capitolo di bilancio 100482 di competenza della Direzione Acquisti e AA.GG.;

- con nota in data 14/03/2018, protocollo 99346, la Direzione Operativa ha messo a disposizione dell’U.O. Genio civile Verona, per l’anno 2018, la somma di € 50.000,00 a valersi sul capitolo 103378 (Spese per la manutenzione ordinaria dei locali ed impianti, beni mobili ed apparecchiature di sedi territoriali geni civili e servizi forestali – acquisto di beni e servizi), articolo 14 “Manutenzione ordinaria e riparazioni”, per l’esecuzione di interventi di manutenzione delle sedi degli uffici regionali utilizzati dalla stessa;

- l’U.O.Genio civile Verona ha pertanto redatto un progetto dell’importo di € 50.000,00 che prevede l’affidamento di lavori o servizi di manutenzione ad un gruppo di operatori economici distinti per categorie specializzate, secondo le indicazioni dell’allegato A al D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207, ancora in vigore.

- il quadro economico del progetto comprende, tra gli altri, gli interventi di manutenzione all’impianto idro-sanitario per l’importo a base di gara di € 4 710,50, I.V.A. esclusa;

- l’art. dell’art. 36 comma 2 lettera a) del D.lgs. 50/2016, Nuovo codice dei contratti, disciplina l’affidamento dei lavori di importo inferiore a 40.000,00 mediante affidamento diretto anche senza previa consultazione di due o più operatori economici,

- la D.G.R. n.1475 del 18/09/2017 ha approvato le linee guida sull’utilizzo degli strumenti di e-procurement (Convenzioni Consip e Mepa) e ha impartito le indicazioni operative relative alla gestione delle procedure di acquisizione di forniture, servizi e lavori al di sotto delle soglie di rilevanza comunitaria a seguito dell’entrata in vigore del suddetto nuovo codice dei contratti;

- in particolare l’Allegato A alla citata D.G.R. 1475/2017 regola l’affidamento dei lavori d’importo inferiore a €40.000,00 indicando che si debba ricorrere alle centrali di committenza in caso di manutenzioni ordinarie o che è possibile ricorrere al mercato elettronico qualora sia presente il meta-prodotto;

- presso la centrale di committenza “Consip” non sono presenti convenzioni relative alla tipologia dei lavori in oggetto invece presso il mercato elettronico è presente il meta-prodotto Opere Specializzate tecnicamente idoneo agli interventi da eseguire;

- in data 20/06/2018 è stata avviata sul M.E.P.A. la richiesta di offerta (RdO) n.1989217 avente per oggetto “VR-E1055-Lavoro D – Interventi di manutenzione presso le sedi regionali in provincia di Verona – Impianti idrico-sanitari, cucine, lavanderie (OS3), dell’importo a base d’asta di € 4.619,60 oltre € 90,90 per oneri della sicurezza;

- in considerazione del limitato importo a base di gara la richiesta di offerta è stata inviata a n.7 operatori economici attivi sul M.E.P.A., limitando la scelta a quelli iscritti alla categoria OS3 - Impianti idrico-sanitari, cucine, lavanderie, con sede legale e area di affari in provincia di Verona e precisamente:

1) A.Zeta srl di Verona (VR)

2) Eko Tek srls di Costermano sul Garda (VR)

3) Elettroservice Stevanini srl di Verona (VR)

4) Ge.Co. Costruzioni Verona srl di Verona (VR)

5) Idraulica Bazzoli di Valeggio sul Mincio (VR)

6) Termosanitaria Pasinato srl di Verona /VR)

7) Vanzini Impianti snc di Vigasio (VR)

- il termine stabilito per la presentazione dell’offerta è stato fissato per il giorno 04/07/2018;

- il criterio di aggiudicazione è stato stabilito al prezzo più basso mediante offerta prezzi.

PRESO ATTO CHE tra gli operatori economici suindicati ha inviato la propria offerta per via telematica sulla piattaforma M.E.P.A. unicamente la ditta Termosanitaria Pasinato di Verona, che ha offerto l’importo di €5.824,87, costi per la sicurezza ed I.V.A. esclusi.

CONSIDERATO CHE la suddetta ditta Termosanitaria Pasinato srl ha inviato in data 04/07/2018, a mezzo posta elettronica certificata assunta al protocollo al n. 277340, i documenti obbligatori per la selezione previsti nella RdO e precisamente il modello “Allegato offerta”, contenente i prezzi unitari e l’importo complessivo offerto, e la dichiarazione sostitutiva redatta ai sensi del D.P.R. 445/2000 relativa al possesso dei requisiti di ordine generale di cui all’all’art.80 e di ordine tecnico organizzativo di cui all’art.83 del D.Lgs n.50/2018.

RITENUTO di quindi procedere all’affidamento, per l’anno in corso, degli interventi in oggetto ai sensi dell’art.36 comma 2 lettera a) del D.lgs 50/2016, aggiornato da ultimo dal Dlgs 19 Aprile 2017, n. 56, così come previsto dalle recenti “Linee guida n.4” di attuazione dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (A.N.A.C.), approvate con delibera n.1097 del 26/10/2016 dalla stessa autorità.

CONSIDERATO che per l’esiguità dell’importo stimato delle prestazioni il contratto è stipulato ai sensi della DGR n.1475/2017, ovvero mediante invio a mezzo posta elettronica certificata di lettera d’ordine, contenente tutte le clausole previste per l’esecuzione degli interventi in oggetto.

PRESO ATTO CHE le verifiche dei requisiti, effettuate ai sensi dell’art. 80 e all’art.83 del D.lgs 50/2016, hanno avuto tutte esito positivo.

CONSIDERATO che gli interventi di manutenzione dovranno essere completati tutti entro il 31/12/2018.

RITENUTO di procedere quindi anche all’impegno di spesa della somma complessiva di € 7.217,24, comprensiva dell’importo di €90.90 per oneri per la sicurezza ed € 1.301,47 per I.V.A., necessaria per l’esecuzione degli interventi in oggetto, a valere sui fondi disponibili sul capitolo 103378 del Bilancio Regionale per il corrente esercizio finanziario, ai sensi della L.R. 29.11.2001 n. 39.

DATO ATTO che le obbligazioni da assumere con il presente provvedimento sono riconducibili a “debiti commerciali” ai sensi delle vigenti direttive di bilancio.

Visto il D.Lgs n. 118 del 23/06/2011;

Visto il Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 Aggiornato da ultimo dal Dlgs 19 Aprile 2017, n. 56 - “Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”;

Visto il DPR 207/2010 “Regolamento di esecuzione ed attuazione del D.Lgs 163/2006”;

Vista la L.R. 29.l1.2001 n.39 “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione”;

Vista la L.R. 27/2003 “Disposizioni generali in materia di lavori pubblici di interesse regionale e per le costruzioni in zone classificate sismiche”;

Vista la DGR n. 1475 del 18 settembre 2017 “Approvazione di linee guida sull'utilizzo degli strumenti di e-procurement (Convenzioni Consip e Mepa) e di indicazioni operative relative alla gestione delle procedure di acquisizione di forniture servizi e lavori al di sotto delle soglie di rilevanza comunitaria a seguito dell'entrata in vigore del nuovo Codice dei Contratti (D.Lgs. 50/2016).

Vista la DGR n. 81 del 26 gennaio 2018 - Direttive per la gestione del bilancio di previsione 2018 – 2020.

decreta

  1. di dare atto che le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  1. di affidare alla Termosanitaria Pasinato srl, con sede in Strada delle Trincee, 13/L – 37135 Verona (VR), codice fiscale e partita IVA 02993600234, R.E.A. VR-300293, anagrafica n. 00099546/0001/006, l’esecuzione degli “Interventi di manutenzione presso le sedi regionali in provincia di Verona - Lavoro D - Impianti idrico-sanitario” per l’anno 2018.
  1. di stabilire l’importo delle prestazioni indicate al punto 2) del presente provvedimento in € 5.915,77=, oltre €1.301,47 per IVA al 22% e quindi complessivamente di € 7.217,24;
  1. di stabilire la stipula del contratto ai sensi della DGR 1475 del 18/09/2017 e ai sensi dell’art. 32, comma 14 del D.Lgs 18/04/2016 n.50;
  1. di dare atto che la spesa di cui al punto 2) del presente provvedimento costituisce un’obbligazione commerciale;
  1. di stabilire che le attività di cui al punto 2) del presente provvedimento devono essere concluse entro il 31/12/2018;
  1. di impegnare la spesa di € 7.217,24 sul capitolo 103378, articolo 14 “Manutenzione ordinaria e riparazioni ”, codice piano dei conti U.1.03.02.09.008 “Manutenzione ordinaria e riparazioni di beni immobili”, di cui al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2018 che presenta sufficiente disponibilità;
  1. di dare atto che la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente provvedimento non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni di cui alla legge regionale 7 gennaio 2011 n. 1;
  1. di stabilire che le liquidazioni di spesa, da effettuare su presentazione di regolare fattura, saranno disposte ai sensi dell’articolo 44 e seguenti della L.R. n. 39/2001 e che tutti gli atti amministrativi successivi al presente provvedimento afferenti i lavori e le attività in argomento, sono di competenza del Direttore dell’Unità Organizzativa Genio civile Verona;
  1. di attestare che l’obbligazione è perfezionata e che il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;
  1. di provvedere a comunicare ai soggetti beneficiari le informazioni relative all’impegno, ai sensi dell’art. 56 c. 7 del D. Lgs. 118/2011;
  1. di inviare il presente decreto alla Direzione Operativa per:
  • il visto di monitoraggio,
  • la registrazione dell’atto e impegno di spesa,
  • il successivo ino1tro alla Direzione Bilancio e Ragioneria ai fini dell’apposizione del visto di regolarità contabile;
  1. di pubblicare ai sensi del decreto legislativo n. 33 del 14/03/2013, art. 23; il presente provvedimento;
     
  2. di pubblicare integralmente il presente decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto ai sensi della L.R. n. 29 del 27/12/2011 e della DGR 14/05/2013 n. 677.

Marco Dorigo

Torna indietro