Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 118 del 30/11/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 118 del 30/11/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 118 del 30 novembre 2018


Materia: Sanità e igiene pubblica

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE PROGRAMMAZIONE SANITARIA - LEA n. 11 del 23 maggio 2018

Assegnazione all'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona del finanziamento per l'attività del Centro di Simulazione e Formazione Avanzata della Regione Veneto (Si.F.A.R.V.), per l'anno 2018. Legge regionale 23 febbraio 2016 n. 7, art. 23.

Note per la trasparenza

Come previsto dall’art. 23 della legge regionale n. 7/2016, viene assegnato all’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, cui è affidata la gestione amministrativo-economica del Centro di Simulazione e Formazione Avanzata della Regione Veneto (Si.F.A.R.V.), il finanziamento per le attività del citato Centro per l’anno 2018.

Il Direttore

VISTO l’articolo 23 della legge regionale 23 febbraio 2016, n. 7 ad oggetto “Stabilizzazione del Centro di Simulazione e Formazione Avanzata della Regione Veneto (Si.F.A.R.V.)” che, al comma 1, istituisce il Centro di Simulazione e Formazione Avanzata della Regione Veneto (Si.F.A.R.V.), attivato in via sperimentale con deliberazione della Giunta regionale n. 2853 del 28 dicembre 2012 e prorogato con deliberazione della Giunta regionale n. 2529 del 23 dicembre 2014, nell’ambito dell’Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona, al fine di assicurare la continuità delle attività formative specialistiche e altamente innovative, cui è riconosciuto carattere di eccellenza, per uno sviluppo strategico delle competenze avanzate soprattutto applicate alle tecniche chirurgiche innovative, anche mediante il metodo della simulazione;

VISTO il comma 2 del citato articolo che prevede che, per le attività di cui al comma 1, la Regione del Veneto riconosce al Si.F.A.R.V. un contributo di euro 250.000,00 da erogarsi annualmente all’Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona, a cui è affidata la gestione amministrativo-economica del Centro.

CONSIDERATO che con Decreto del Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale n. 101 dell’8 agosto 2017 è stato confermato nell’incarico di Responsabile del Coordinamento del Centro del Si.F.A.R.V. il Dr. Tiziano Martello, direttore dell’Unità Organizzativa Assistenza Ospedaliera Pubblica e Privata Accreditata della Direzione Programmazione Sanitaria;

CONSIDERATO che il finanziamento dell’attività del Si.F.A.R.V. per l’anno 2018 è ricompreso nelle risorse di cui alla DGR n. 326/2018 in quanto con tale atto la Giunta regionale, in attuazione di quanto disposto dall’art. 2, comma 4, della l.r. n. 19/2016, ha autorizzato l’erogazione attraverso l’Azienda Zero dei finanziamenti della GSA di cui al Decreto del Direttore generale dell’Area Sanità e Sociale n. 32/2018, con il quale viene effettuata la programmazione degli interventi sulle linee di finanziamento e dove viene ad esserci anche la linea di spesa n. 0048 relativa a quanto in oggetto e denominata “Azioni regionali per la stabilizzazione del centro di simulazione e formazione avanzata della Regione Veneto (SIFARV) – trasferimenti correnti – l.r. n. 7/2016, art. 23” afferente al capitolo di Bilancio regionale n. 103287;

VISTO il decreto del Direttore della “U.O. Procedure contabili, bilancio consolidato, tavolo adempimenti” n. 6 del 10/04/2018 si è proceduto a liquidare ad Azienda Zero l’importo di € 339.636.500,00 relativo ai finanziamenti della GSA da effettuarsi attraverso l’Azienda Zero stessa, tra le quali si conferma sono comprese le risorse oggetto del presente decreto;

RITENUTO pertanto di poter procedere all’assegnazione di euro 250.000,00 all’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona quale finanziamento per l’attività del Centro di Simulazione e Formazione Avanzata della Regione Veneto (Si.F.A.R.V.) per l’anno 2018;

RILEVATO che la copertura finanziaria del finanziamento massimo complessivo di 250.000,00 euro di cui sopra, pertanto, è a carico delle risorse per finanziamenti della GSA stanziate sul capitolo di spesa 103287 del bilancio di previsione dell’esercizio corrente e già erogate ad Azienda Zero;

decreta

  1. di assegnare all’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, per l’attività del Centro di Simulazione e Formazione Avanzata della Regione Veneto (Si.F.A.R.V.), un finanziamento massimo per l’anno 2018 pari ad euro 250.000,00 (duecentocinquantamila/00), nel corrente esercizio finanziario, a carico delle risorse per finanziamenti della GSA stanziate sul capitolo di spesa del bilancio di previsione dell’esercizio corrente n. 103287, (linea di spesa n. 0048), già erogate ad Azienda Zero in base a quanto disposto dalla DGR n. 326/2018, dal Decreto del Direttore generale dell’Area Sanità e Sociale n. 32/2018 e dal decreto del Direttore della “U.O. Procedure contabili, bilancio consolidato, tavolo adempimenti” n. 6 del 10/04/2018;
  2. di disporre che Azienda Zero provvederà all’erogazione del relativo finanziamento a favore dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, come di seguito indicato:
  • euro 175.000,00, pari al 70% del finanziamento assegnato, a seguito della approvazione del presente decreto
  • euro 75.000,00 a saldo del rimanente 30%, su disposizione della struttura regionale competente, previa presentazione, entro il 31 marzo 2019, di una relazione sull’attività svolta corredata dal rendiconto delle spese sostenute sottoscritti dal Direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona e dal Responsabile del Coordinamento del Centro del Si.F.A.R.V.;
  1. di dare atto gli oneri di cui al presente provvedimento non rientrano nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011;
  2. di approvare le disposizioni ed i principi contenuti in premessa, non richiamati espressamente nel presente dispositivo;
  3. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 26 e 27 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n.33;
  4. la Direzione Programmazione Sanitaria - LEA, competente in materia, è incaricata dell’esecuzione di quanto disposto con il presente decreto;
  5. di pubblicare integralmente il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Claudio Pilerci

Torna indietro