Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 119 del 04/12/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 119 del 04/12/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 119 del 04 dicembre 2018


Materia: Difesa del suolo

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE DIFESA DEL SUOLO n. 410 del 16 novembre 2018

PAR FSC (ex FAS) 2007/2013 - Asse prioritario 2 -Difesa del suolo. Linea di intervento 2.1 - Accordo di Programma Quadro del 18/12/2013. Soggetto Attuatore: COnsorzio di Bonifica Delta del Po. Interventi urgenti e indifferibili per la difesa idraulica del territorio di S.Anna di Chioggia (VE) al fine di prevenire eventuali esondazioni del canale Busiola a seguito di piene del Fiume Brenta. Progetto per il rialzo della sommita' arginale del canale Busiola dall'idrovora Busiola al Fiume Brenta - 1° Stralcio funzionale - 1° lotto funzionale - (VE20P064). Importo progetto E.1.100.000,00 - CUP J96D13000190002 - Presa d'atto spesa sostenuta, rideterminazione contributo assegnato, accertamento minor spesa e liquidazione del saldo.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si prende atto della spesa complessivamente sostenuta, si ridetermina il contributo definitivo e si liquida il saldo a favore del Consorzio di Bonifica Delta del Po per l’esecuzione del progetto in oggetto specificato.

Il Direttore

PREMESSO CHE:

  • Con DGRV n. 2330 del 16/12/2013 la Giunta regionale ha approvato il programma degli interventi finanziati con la prima tranche delle risorse PAR FSC (ex FAS) 2007 – 2013 assegnate alla Regione del Veneto per le Azioni specificate della Linea 2.1 e 2.2 nell’ambito dell’Asse prioritario 2 del PAR FSC, nonché lo schema di Accordo di Programma Quadro (APQ);
  • l’Accordo di Programma Quadro sopra citato, indispensabile per l’avvio degli interventi di cui sopra, è stato sottoscritto con il MISE e il MATTM in data 18/12/2013;
  • la Direzione Difesa del Suolo (ora Sezione Difesa del Suolo) con nota in data 23/12/2013 prot. 564012 ha comunicato al Soggetto Attuatore che le risorse finanziare risultano già disponibili nel bilancio regionale – capitolo di spesa n. 101914 – Programmazione FSC 2007-2013 – Asse prioritario 2 PAR FSC 2007-2013: Difesa del suolo ed ha pertanto autorizzato il Soggetto Attuatore in parola ad avviare le procedure di progettazione esecutiva e di appalto degli interventi finanziati con la prima tranche dei fondi PAR FSC (ex FAS) 2007-2013;
  • con DGR n. 1571 del 10/10/2016, a seguito del nuovo assetto organizzativo regionale approvato con DGR n. 802 e 803 del 27/05/2016 in attuazione della L.R. 54/2012 novellata dalla L.R. n. 14/2016, le funzioni di Autorità di Gestione FSC sono attribuite alla Direzione Programmazione Unitaria e le funzioni dell’ex Sezione Difesa del Suolo risultano ora attribuite alla Direzione Difesa del Suolo;
  • l’intervento in oggetto specificato è ricompreso nel riparto degli interventi previsti nell’Accordo di Programma Quadro sottoscritto in data 18/12/2013 per un costo complessivo di € 1.100.000,00, avente quale Soggetto Attuatore il Consorzio di Delta del Po, che risulta beneficiario di un contributo FSC di pari importo;

CONSIDERATO CHE:

  • con voto n. 12 in data 27/01/2014 la Commissione Tecnica Decentrata di Venezia ha ritenuto il progetto esecutivo dell’intervento in argomento, redatto dal Consorzio di Bonifica Delta del Po, dell’importo complessivo di € 1.100.000,00 meritevole di approvazione in linea tecnica ed economica;
  • con decreto n. 42 del 17/02/2014 il Direttore della Sezione Bacino idrografico litorale veneto ha approvato sotto il profilo tecnico ed economico il progetto esecutivo in argomento nell’importo complessivo di € 1.100.000,00 sulla scorta del citato voto n. 12/2014;
  • con decreto n. 217 in data 12/08/2014 il Direttore della Sezione (ora Direzione) Difesa del Suolo ha preso atto dell’approvazione del progetto esecutivo, confermando il contributo ed impegnando l’importo di € 1.100.000,00 a favore del Consorzio sul capitolo 102158 (impegno n. 2262/2014 - accertamento n. 1169/2012, reversale n. 5092/2012);

CONSIDERATO che, a seguito della modifica del cronoprogramma di spesa dell’intervento, l’impegno di spesa è stato riaccertato come di seguito riportato:

  • in sede di riaccertamento straordinario dei residui attivi e passivi al 01/01/2015 (DGRV 1583/2015), l’impegno di spesa n. 2262/2014 è stato parzialmente reimputato nell’esercizio finanziario 2016 per l’importo di € 535.000,00, con impegno n. 3561/2016 e nell’esercizio finanziario 2017 per l’importo di € 400.000,00, con impegno n. 374/2017, approvati con DGR n. 1853/2017;
  • in sede di riaccertamento ordinario dei residui attivi e passivi al 31/12/2016, l’impegno di spesa n. 3561/2016 è stato parzialmente reimputato nell’esercizio finanziario 2017 per l’importo di € 250.710,37, con impegno n. 2831/2017, approvato con DGR n. 537/2017;
  • in sede di riaccertamento ordinario dei residui attivi e passivi al 31/12/2017, l’impegno di spesa n. 374/2017 è stato parzialmente reimputato nell’esercizio finanziario 2018 per l’importo di € 116.565,68, con impegno n. 3538/2018, approvato con DGR n. 484/2018;

CONSIDERATO che a seguito delle modiche approvate in sede Riaccertamento Straordinario dei residui al 01/01/2015 con DGR n. 1853/2015, i sopracitati impegni di spesa assunti sul capitolo 102158 trovano copertura sui seguenti accertamenti in entrata assunti sul capitolo 100349 dell’Autorità di Gestione del PAR-FSC 2007-2013, Direzione Programmazione Unitaria:

  • accertamento n. 1169/2012, già riscosso con reversale n. 5092/2012, per l’importo di € 700.000,00 (correlato agli impegni di spesa n. 2262/2014, 3561/2016 e 2831/2017);
  • accertamento n. 75/2017, per la quota non ancora riscossa, per l’importo di € 400.000,00 (correlato agli impegni di spesa n. 374/2017 e 3538/2018);

VISTA la deliberazione del Consiglio di Amministrazione del Consorzio di Bonifica Delta del Po n. 110/CDA/1507 del 22/10/2015 è stata disposta l’aggiudicazione definitiva dei lavori in appalto all’impresa Girardello S.p.A. rispettando pertanto i termini per le OGV previsti dalla Delibera CIPE n. 21 del 30/06/2014;

CONSIDERATO che:

  • con nota prot. 82114 in data 01/03/2016 la Sezione (ora Direzione) Difesa del suolo, a fronte di specifica e motivata richiesta del Consorzio di Bonifica Delta del Po, ha espresso il proprio nulla osta all’utilizzo delle economie di gara per la realizzazione di lavori di somma urgenza di cui al verbale di accertamento congiunto Sezione Bacino idrografico litorale veneto – Consorzio di Bonifica Delta del Po;
  • la perizia di somma urgenza in argomento, redatta dal Consorzio di Bonifica Delta del Po, è stata approvata con decreto n. 4 in data 26/07/2016 del Direttore della Sezione Bacino idrografico litorale veneto;

VISTO il certificato di regolare esecuzione relativo ai lavori di somma urgenza redatto dal Direttore Lavori e sottoscritto dal DL stesso e dal RUP, datato 30/11/2015, da cui risulta che i lavori di somma urgenza in argomento sono stati regolarmente eseguiti ed ultimati;

VISTO il certificato di regolare esecuzione relativo ai lavori principali redatto dal Direttore Lavori e sottoscritto dal DL stesso e dal RUP, datato 28/08/2017, da cui risulta che i lavori principali in argomento sono stati regolarmente eseguiti ed ultimati;

CONSIDERATO che la determinazione del contributo definitivo e la relativa liquidazione doveva essere disposta sulla base di specifico provvedimento con la quale il Consorzio approva gli atti di contabilità finale, il certificato di regolare esecuzione e la spesa effettivamente sostenuta;

CONSIDERATO che il Consiglio di Amministrazione del Consorzio di Bonifica Delta del Po ha approvato, con deliberazione n. 592/CDA/2125 del 12/09/2018, tutti gli atti di contabilità finale relativamente all’intervento in oggetto, accertando in € 1.099.940,93 la spesa complessivamente sostenuta per l’esecuzione dell’intervento;

VISTO il quadro economico di cui alla contabilità finale approvata ed allegata alla nota prot. n. 7716 in data 28/09/2018 di richiesta di erogazione del saldo, successivamente integrata con nota prot. 7910 in data 09/10/2018, di cui si riporta una sintesi:

- LAVORI IN APPALTO

 

Lavori principali eseguiti dall’Impresa Girardello S.p.A.

 

  • - importo stato finale dei lavori

€ 671.780,24

Complessivamente per A)

€ 671.780,24

- SOMME A DISPOSIZIONE DELL’AMMINISTRAZIONE

 

A. Compensi per perdita frutti pendenti ed espropri

€ 132.894,50

B. Spese Tecniche

 

 B1. Costo personale interno Consorzio

€ 75.579,83

 B2. Spese di gara

€ 1.289,24

 B3. Incarico frazionamenti

€ 9.619,19

C. Lavori Perizia di somma urgenza

€ 49.988,75

Complessivamente per B)

€ 269.371,51

- IVA 22% su lavori e somma urgenza

€ 158.789,18

TOTALE COMPLESSIVO

€ 1.099.940,93

 

 

PRESO ATTO di quanto stabilito nel Manuale per il Sistema di gestione e controllo, di cui alla DGR n.487 del 16/04/2013, aggiornato e integrato con il relativo “Manuale operativo delle procedure” con DGR n.1569 del 10/11/2015 (successivamente modificati con DDR n.16 del 07/03/2016), con particolare riferimento a quanto previsto al paragrafo “Criteri generali dell’ammissibilità delle spese”, nonché delle indicazioni di cui alla nota della Sezioni Affari Generali e FAS-FSC prot. n.251211 del 17/06/2015, in merito al limite del 10% per le spese tecniche di progettazione, direzione lavori e collaudo;

PRESO ATTO inoltre che, sempre con riferimento a quanto previsto al paragrafo “Criteri generali dell’ammissibilità delle spese” del citato Manuale per il Sistema di gestione e controllo e relativo “Manuale operativo delle procedure”, il superamento del limite del 10% dell’importo finanziato per le indennità di esproprio è stato opportunamente giustificato dal RUP e le motivazioni sono state condivise dalla SRA con l’Autorità di Gestione, (cfr. nota prot. 8439 in data 30/10/2018 del Consorzio, nota prot. 458304 in data 12/11/2018 della Direzione Difesa del Suolo);

VISTA la nota prot. n. 461796 del 13/11/2018 dell’Autorità di Gestione del PAR FSC 2007-2013 con la quale, in base alla deroga prevista dal SI.GE.CO stesso per gli interventi di tutela ambientale, si condivide l’ammissibilità della spesa per espropri rendicontata dal soggetto attuatore anche per la quota eccedente il limite del 10%;

PRESO ATTO dell’avvenuto assolvimento degli obblighi in capo al soggetto attuatore previsti dal Manuale per il Sistema di Gestione e controllo del PAR FSC e del relativo Manuale operativo, con particolare riferimento a quanto previsto al paragrafo 4.3 del Manuale Operativo ai fini dell’erogazione del saldo;

RITENUTO in relazione a quanto sopra di poter confermare il contributo regionale di € 1.099.940,93 a favore del Consorzio di Bonifica Delta del Po, C.F. 90014820295 con sede legale in via Pordenone, 6 - 45019 Taglio di Po (Rovigo);

CONSIDERATO che al medesimo Consorzio di Bonifica sono già stati liquidati acconti per complessivi € 983.434,32, di cui:

  • € 165.000,00 a valere sull’impegno n. 2262/2014;
  • € 284.289,63 a valere sull’impegno n. 3561/2016 (da riaccertamento dell’impegno n. 2262/2014);
  • € 283.434,32 a valere sull’impegno n. 374/2017 (da riaccertamento dell’impegno n. 2262/2014);
  • € 250.710,37 a valere sull’impegno n. 2831/2017 (da riaccertamento dell’impegno n. 3561/2016);

CONSIDERATO che pertanto il saldo da liquidare al citato Consorzio per l’intervento in oggetto ammonta a € 116.506,61, che può essere liquidato con i fondi impegnati sul capitolo di spesa 102158, con impegno n. 3538/2018 approvato con DGR n. 484/2018, derivante dall’impegno originariamente assunto con il citato decreto n. 217/2014;

CONSIDERATO infine che, sull’impegno di spesa n. 3538/2018 derivante dall’impegno originariamente assunto con decreto n. 217/2014, è accertata una minore spesa di € 59,07;

PRESO ATTO che la riduzione del correlato accertamento in entrata n. 75/2017, secondo quanto previsto al paragrafo 3.6 lettera c) dell’Allegato 4/2 del D.lgs. 118/2011 e s.m.i., verrà disposta dalla competente Direzione Programmazione Unitaria;

VISTE le note prot. n. 329517 del 1/09/2016 e n. 29184 del 25/01/2017 della Direzione Programmazione Unitaria, con cui si autorizza, tra le altre, la Direzione Difesa del suolo ad assumere gli impegni di spesa per l’attuazione degli interventi programmati nell’ambito dell’Asse 2 del PAR FSC nel limite degli importi programmati per ciascun intervento e con cui si delega alla registrazione, in sede di impegno, dei relativi accertamenti in entrata delle risorse FSC destinate all’attuazione degli interventi finanziati, ai fini della corretta applicazione di quanto previsto dal paragrafo 3.6 del Principio contabile applicato della competenza finanziaria previsto dal D.Lgs. 118/2011 per l’accertamento delle risorse derivanti da trasferimenti statali che costituiscono “contributi rendicontazione”;

CONSIDERATO che le stesse note prot. n.329517/2016 e n. 29184/2017 prevedono che tutti gli atti di impegno o modifica impegno adottati dalle SRA devono essere inoltrati alla Direzione Programmazione Unitaria, Autorità di Gestione del PAR FSC 2007-2013, ai fini dell’acquisizione del visto di monitoraggio di competenza;

VISTA la L.R. 27/03 e s.m.i.;
VISTA la L.R. 39/2001 e s.m.i.;
VISTO l’art. 23, comma 1, del decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33;

decreta

  1. Le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. Di prendere atto che gli “Interventi urgenti e indifferibili per la difesa idraulica del territorio di S. Anna di Chioggia (VE) al fine di prevenire eventuali esondazioni del canale Busiola a seguito di piene del Fiume Brenta. Progetto per il rialzo della sommità arginale del canale Busiola dall’idrovora Busiola al Fiume Brenta - 1° Stralcio funzionale - 1° lotto funzionale” - (codice SGP VE20P064, CUP J96D13000190002) sono stati realizzati dal Consorzio di Bonifica Delta del Po con una spesa complessiva ammissibile di € 1.099.940,93, come risulta dalla documentazione all’uopo trasmessa dal citato Consorzio;
  3. Di rideterminare in 1.099.940,93 il contributo regionale assegnato con DGR n. 2330/2013 ed impegnato con DDR n. 217/2014 a favore del Consorzio di Bonifica Delta del Po con sede legale a Taglio di Po (RO) per la realizzazione dell’intervento di cui al punto 2;
  4. Di accertare in 116.506,61 il saldo da liquidare all’Ente Consorziale per l’intervento in argomento, a cui si farà fronte con il finanziamento della Regione del Veneto assegnato con il decreto di impegno di spesa n. 217/2014;
  5. Di liquidare per la causale in argomento la somma di 116.506,61 a favore del citato Consorzio, a valere sul sull’impegno n. 3538/2018, assunto in sede di R.O. con DGR n. 484/2018, sul capitolo di spesa 102158;
  6. Di accertare una minore spesa di € 59,07 sull’impegno di spesa n. 3538/2018 capitolo 102158;
  7. Di demandare alla Direzione Programmazione Unitaria la registrazione della conseguente minor entrata di € 59,07 a valere sull’accertamento n. 75/2017 capitolo 100349;
  8. Di pubblicare integralmente il presente Decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto.

Marco Puiatti

Torna indietro