Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 114 del 16/11/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 114 del 16/11/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 114 del 16 novembre 2018


Materia: Sanità e igiene pubblica

Decreto DEL DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA CURE PRIMARIE E STRUTTURE SOCIO SANITARIE TERRITORIALI n. 67 del 13 novembre 2018

Ammissione ed esclusione concorrenti - Bando di concorso per l'ammissione al corso triennale di formazione specifica in medicina generale (triennio 2018-2021) - DDGR n. 768 del 28 maggio 2018 e n. 1431 del 2 ottobre 2018.

Note per la trasparenza

Il presente atto individua l’elenco dei soggetti ammessi alla prova di concorso ai fini dell’accesso al corso triennale di formazione specifica in medicina generale.

Il Direttore

PREMESSO CHE:

  • il decreto legislativo n. 368 del 17 agosto 1999, recante “Attuazione della direttiva 93/16/CEE in materia di libera circolazione dei medici e di reciproco riconoscimento dei loro diplomi, certificati ed altri titoli”, così come modificato ed integrato dal decreto legislativo n. 277/2003, disciplina il corso triennale di formazione specifica in medicina generale;
  • il corso, la cui organizzazione ed attivazione è affidata alle Regioni e alle Province Autonome, è finalizzato al conseguimento del diploma necessario per l’iscrizione alla graduatoria unica regionale della Medicina Generale, che regola l’accesso alle convenzioni con il SSN in qualità di Medico di Medicina Generale;
  • ai sensi dell’art. 25, 2° comma del decreto legislativo n. 368/99, la Regione Veneto, con DGR n. 768 del 28 maggio 2018, a seguito di una puntuale analisi del fabbisogno di medici di Medicina Generale alla luce dell'attuale carenza di medici e dei futuri pensionamenti, nonché constatando una disparità sul numero di borse di studio autorizzate e finanziate dal Ministero della Salute ad altre Regioni annoveranti un bacino di popolazione assistita similare o ancorché inferiore a quella del Veneto:
  • ha quantificato il fabbisogno in n. 100 posti da mettere a concorso per ciascuno degli anni 2018, 2019, 2020;
  • ha approvato ed emanato il bando di concorso ai fini dell'ammissione al corso triennale di formazione specifica in medicina generale da svolgersi nella Regione Veneto (triennio 2018-2021) per 60 laureati in medicina e chirurgia;
  • ha stabilito di incrementare i 60 posti di cui al punto precedente con ulteriori 40 posti "... qualora il Ministero della Salute li autorizzi e ne confermi la totale copertura economica, rideterminando con-seguentemente la quota del Fondo sanitario nazionale da destinare alla formazione specifica in medicina generale e il suo riparto annuale tra le Regioni...";
  • ai sensi della normativa sopra citata, il Ministero della Salute, con Avviso del 15 giugno 2018, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - n. 49 del 22 giugno 2018, ha successivamente pubblicato gli estremi dei bandi approvati dalle singole Regioni per il triennio in questione, indicando quale data del concorso il 25 settembre 2018;
  • le attività di iscrizione on line delle domande di ammissione al corso nella Regione Veneto sono state gestite mediante piattaforma Web in utilizzo da Azienda Zero, istituita ex L.R. n. 19/2016 e seguenti provvedimenti attuativi (in particolare la DGR n. 555 del 30 aprile 2018 - Allegato A - p.to 2.3.6) quale ente di governance della sanità veneta e a supporto della programmazione regionale;
  • con successivo decreto del Direttore dell’U.O. Cure primarie e Strutture socio- sanitarie territoriali n. 52 del 6 agosto 2018, a seguito delle attività istruttorie svolte dagli Uffici regionali e da Azienda Zero, secondo i rispettivi ambiti di competenza, è stato pubblicato l’elenco dei candidati ammessi alla prova di concorso;
  • a seguito della nota della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome prot. 3766/C7SAN del 7 settembre 2018, in relazione alle ulteriori disponibilità economiche messe a disposizione dall'Intesa del 1/08/2018 (rep. atti 149 CSR) per il finanziamento di borse di studio aggiuntive per il triennio 2018/2021, da ripartirsi sulla base della quota d'accesso, il Ministero con avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - n. 72 dell' 11 settembre 2018:
  • ha comunicato l'annullamento della data del concorso per l'ammissione ai corsi di formazione specifica in medicina generale del triennio 2018/2021;
  • ha rinviato per le modalità di partecipazione al concorso in parola, alle indicazioni previste nei nuovi bandi regionali;
  • ha stabilito che "... la nuova data di espletamento del concorso sarà resa nota con apposito avviso da pubblicarsi nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami»..",
  • ha stabilito che "... del luogo e dell'ora di convocazione dei candidati sarà data comunicazione a mezzo avviso da pubblicarsi nei Bollettini ufficiali delle Regioni, da affiggersi anche presso gli Ordini ...";
  • successivamente, in sede di riparto del contingente 2018-2021, sono state suddivise tra le Regioni le ulteriori borse messe a disposizione e alla Regione Veneto, in particolare, ne sono state assegnate ulteriori 66 (da aggiungersi pertanto alle 60 già previste ai sensi della D.G.R. n. 768 del 28 maggio 2018 per un totale di 126 borse);
  • con nota mail del 26 settembre 2018, la Commissione Salute ha comunicato il numero di borse da mettere a concorso per ciascuna Regione e ha stabilito che le stesse “… procedano a modificare e riaprire il concorso..." pubblicando celermente sui BUR regionali i provvedimenti di competenza, al fine di consentire al Ministero la conseguente tempestiva pubblicazione degli estratti dei bandi nella Gazzetta Ufficiale. Nella nota in questione la Commissione Salute, ha inoltre previsto che il corso relativo al triennio 2018/2021 venga avviato nel mese di marzo 2019 e ha trasmesso lo schema di bando stabilendo in proposito che:
  • i candidati già ammessi nelle diverse Regioni non dovranno ripresentare la domanda, ma previa rinuncia alla stessa potranno presentare una nuova domanda di partecipazione ad altra sede regionale entro i termini previsti;
  • i medici non più interessati a partecipare al concorso dovranno essere invitati ad annullare la domanda già inviata nella Regione;
  • in data 27 settembre 2018 con nota prot. 598945 la Segreteria Coordinamento Tecnico Area Assistenza Territoriale - Commissione Salute - Regione Emilia-Romagna ha quindi confermato il numero di borse assegnate ad ogni Regione precisando che "... il relativo riparto delle risorse è avvenuto in base alla quota di accesso ai sensi dell'Intesa 1/08/2018 di riparto del FSN per l'anno 2018..." e che tali risorse "... saranno utilizzate dalle Regioni per ... il finanziamento delle borse di studio aggiuntive per il triennio 2018/2021" e per le "spese di organizzazione dei corsi di formazione specifica in medicina generale";
  • con successiva DGR n. 1431 del 2 ottobre 2018 da parte regionale si è provveduto a“… modificare e riaprire il concorso” e ad approvare nuovo bando ai fini dell’ammissione al corso di formazione specifica in medicina generale per il triennio 2018-2021 di n. 126 laureati in medicina e chirurgia in possesso dei requisiti previsti, stabilendo che: “… le attività di iscrizione delle domande … saranno gestite mediante piattaforma web in utilizzo da Azienda Zero … i candidati già ammessi con precedente Decreto del Direttore dell’U.O. Cure primarie e Strutture socio- sanitarie territoriali n. 52 del 6.8. 2018 non dovranno ripresentare la domanda, fatta salva la possibilità di annullare la stessa ... I candidati già ammessi in altra Regione potranno presentare domanda presso la Regione Veneto, sempre tramite piattaforma, previo annullamento della domanda già formulata nell’altra Regione, dichiarando all’atto della presentazione della domanda presso la Regione Veneto gli estremi della rinuncia…. “;
  • le ulteriori modalità e disposizioni relative al concorso e al corso sono contenute nell’Allegato A della DGR n. 1431 del 2 ottobre 2018 ed alla nota ministeriale prot. n. 303025122 del 25.10.2018 - relativa all’art. 10 comma 5 dell’allegato A - cui si rinvia.

PRESO ATTO della nota prot. 14602 del 12 novembre 2018 con la quale successivamente Azienda Zero, in attuazione a quanto disposto nel Bando e tenuto conto di tutto quanto sopra esposto ha trasmesso l’elenco dei candidati ammessi al concorso, ai fini dell’accesso al corso di cui trattasi.

RILEVATO che sono pervenute n. 1073 domande, tutte conformi a quanto previsto dal Bando di concorso in premessa richiamato, pertanto risultano n. 1073 candidati ammessi al concorso così come nominativamente indicati nell’Allegato A, parte integrante del presente atto.

RICHIAMATO il decreto del Direttore della Direzione Programmazione Sanitaria – LEA n. 2 del 27 febbraio 2018 ad oggetto “Regolamento regionale 31 maggio 2016, n. 1, art. 5 – individuazione degli atti e provvedimenti amministrativi dei Direttori delle Unità Organizzative ‘Cure primarie e Strutture socio-sanitarie territoriali” e , “Assistenza specialistica, liste d’attesa, termale”, afferenti alla Direzione Programmazione Sanitaria – LEA. Modifica del DDR n. 1 del 20 luglio 2016”, con il quale è stato riconosciuto il potere di sottoscrizione di atti e provvedimenti amministrativi di rispettiva competenza dei Direttori delle Unità Organizzative sopraccitate afferenti alla Direzione Programmazione Sanitaria – LEA.

ATTESTATA l’avvenuta regolare istruttoria della pratica, in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale.

VISTO il decreto legislativo n. 368 del 17 agosto 1999 e s.m.i.

VISTA la L.R. n. 19/2016.

VISTE le DDGR. n. 555 del 30 aprile 2018 e n. 768 del 28 maggio 2018.

VISTO il decreto del Direttore dell’UO Cure primarie e Strutture socio- sanitarie territoriali n. 52 del 6 agosto 2018.

VISTA la DGR n. 1431 del 2 ottobre 2018

decreta

  1. di approvare l’Allegato A), parte integrante del presente atto, stabilendo l’ammissione dei candidati ivi individuati alla prova di concorso ai fini dell’accesso al corso triennale di formazione specifica in medicina generale relativo al triennio 2018 – 2021;
  2. di rinviare, per le ulteriori modalità e disposizioni relative al concorso e al corso, all’Allegato A della DGR n. 1431 del 2 ottobre 2018 ed alla nota ministeriale prot. n. 303025122 del 25.10.2018 - relativa all’art. 10 comma 5 dell’allegato A;
  3. di informare che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale avanti il Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni dall’avvenuta conoscenza ovvero, alternativamente, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni;
  4. di dare atto che il presente provvedimento non comporta spese a carico del bilancio regionale;
  5. di incaricare la Direzione Programmazione Sanitaria - LEA – Unità Organizzativa Cure Primarie e Strutture socio-sanitarie territoriali della successiva comunicazione del presente provvedimento agli Ordini provinciali dei medici chirurghi e odontoiatri;
  6. di pubblicare con urgenza in forma integrale il presente decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Maria Cristina Ghiotto

(seguono allegati)

67_Allegato_A_DDR_67_13-11-2018_382153.pdf

Torna indietro