Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 65 del 03/07/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 65 del 03/07/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 65 del 03 luglio 2018


Materia: Appalti

Decreto DEL DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA GENIO CIVILE VERONA n. 206 del 28 maggio 2018

Modifica al decreto del direttore U.O. Genio civile Verona n. 181 del 15.5.2017. Legge Regionale n. 6 del 4.2.1980. Servizio di conduzione e manutenzione della centrale termica (TELERISCALDAMENTO) e degli impianti ed elementi derivati, di manutenzione dell'impianto di climatizzazione estiva-invernale e di manutenzione dell'impianto idro-sanitario presso la sede regionale di P.le Cadorna 2, Verona. CIG ZB31B786CC.

Note per la trasparenza

Il presente provvedimento modifica il decreto 181/2017 relativo all'affidamento alla ditta Termosanitaria Pasinato s.r.l. di Verona del servizio in oggetto. La modifica del provvedimento si rende necessaria per lutate disposizioni in ordine all'utilizzo delle risorse disponibili in bilancio e, in particolae, per l'attribuzione della tipologia di spesa in argomento su un nuovo capitolo che offre copertura finanziaria solo per l'esercizio 2018. Resta immutato l'affidamento del servizio fino al 31.12.2017 mentre si provvederà successivamente con aposito decreto ad un nuovo affidamento per l'anno 2018. Principali documenti dell'istruttoria: decreto del direttore U.O. Genio civile Verona n. 181 del15.5.2017 di affidamento del servizio; lettera d'ordine in data 16.5.2017 protocollo 190890; decreto del direttore U.O. Genio Civile Verona n. 111 del 9.3.2018 del Direttore dell'U.O. Genio civile Verona. Nota dell'U.O. Ragioneria in data 19.4.2018 protocollo 147677 di mancata registrazione dell'impegno. Atto soggetto a pubblicazione in forma integrale ai sensi del Dlgs n. 33 del 14.3.2013 nart. 23

Il Direttore

PREMESSO:

- che con Legge Regionale n. 6 del 04/02/1980 s.m.i. sono disciplinati i servizi di approvvigionamento, manutenzione e conservazione dei beni regionali;

- che l’art.50 della legge regionale 29 novembre 2001, n. 39 disponeva l’assegnazione di “Fondi Economali” per il pagamento delle spese di funzionamento delle varie strutture regionali alla quale provvede la Giunta Regionale del Veneto con propria deliberazione e conseguente ordinativo di pagamento, assegnando ai Direttori delle predette strutture le somme occorrenti;

- tra le spese di funzionamento sono comprese quelle per la conduzione e manutenzione ordinaria degli impianti di riscaldamento e di climatizzazione delle sedi nonché quelle per la manutenzione ordinaria dell’impianto idro-sanitario;

- la Sezione bacino idrografico Adige Po – Sezione di Verona, ora U.O. Genio civile Verona, avvalendosi del mercato elettronico della pubblica amministrazione (M.E.P.A.) aveva avviato una gara, mediante R.d.O. (Richiesta Di Offerta) n. 946050 del 18/09/2015, per individuare, ai sensi dell’art. 122 comma 11 del D.Lgs. 163/2006, la ditta cui affidare, per il periodo temporale dal 15/10/2015 al 30/09/2018 (tre anni), il “Servizio di conduzione e manutenzione della centrale termica (TELERISCALDAMENTO) e degli impianti ed elementi derivati, di manutenzione impianto di climatizzazione estiva-invernale e manutenzione dell’impianto idro-sanitario, presso la sede regionale di Piazzale Cadorna 2, Verona”;

- che era risultata aggiudicataria del servizio in oggetto la ditta Termosanitaria Pasinato srl - Verona (VR) – codice fiscale e partita IVA omissis;

- che a causa della riorganizzazione amministrativa della Giunta Regionale, con la quale è stata individuata l nuova Unità Organizzative Genio civile Verona, con le funzioni esercitate dall’ex Sezione Bacino idrografico Adige Po, Sezione di Verona, decorrenti dal 1 luglio 2016, si sono accumulati ritardi nella formalizzazione dell’affidamento del servizio in oggetto;

- che con decreto del Direttore dell’U.O. Genio civile Verona n.181 del 15/05/2017 e lettera d’ordine in data 16/05/2017 protocollo 190890 veniva affidato alla Ditta Termosanitaria Pasinato srl il servizio in oggetto per il periodo 2015-2018;

- che nel frattempo erano entrate in vigore le nuove disposizioni finanziarie per la gestione delle spese correnti di “funzionamento” delle sedi regionali relative alla manutenzione ordinaria dei locali ed impianti, beni ed apparecchiature delle sedi territoriali della Regione del Veneto, con l’istituzione del nuovo capitolo di bilancio 103378 di competenza della Direzione Operativa;

- che pertanto con le nuove disposizioni le manutenzioni suddette passavano dal regime di gestione “fondi economali” al regime di gestione “ordinario”, con conseguente annullamento della copertura finanziaria per l’anno 2018 a valersi sui fondi economali;

- che con nota protocollo n. 77460 del 28/02/2018 la Direzione Operativa aveva messo a disposizione della U.O. Genio Civile Verona per l’anno 2018 la somma di € 20.000,00, a valersi sul predetto capitolo 103378, per l’esecuzione di interventi di manutenzione delle sedi degli uffici regionali delle Unità Organizzative ad essa incardinate;

- che decreto n.111 del 09/03/2018 del Direttore dell’U.O. Genio civile Verona veniva impegnata la spesa per il servizio di manutenzione in oggetto relativamente all’anno 2018;

- che con nota in data 19/04/2018 protocollo n.147677 l’U.O. Ragioneria restituiva senza il visto di regolarità contabile il suddetto decreto di impegno n.111/2018 “evidenziando che tutte le obbligazioni giuridicamente passive, da cui derivano spese per la Regione, devono essere registrate nelle scritture contabili quando l’obbligazione è perfezionata, con imputazione all’esercizio in cui l’obbligazione viene a scadenza”.

- che con nota protocollo n. 145187 del 18/04/2018 la Direzione Operativa ha messo a disposizione della U.O. Genio Civile Verona per l’anno 2018 la somma di € 36.000,00, comprensiva della precedente assegnazione, a valersi sul predetto capitolo 103378, per l’esecuzione di interventi di manutenzione delle sedi degli uffici regionali delle Unità Organizzative ad essa incardinate.

RITENUTO che le indicazioni dell’U.O. Ragioneria impongono la modifica dei provvedimenti finora adottati per l’affidamento del servizio in oggetto.

PRESO ATTO che la ditta Termosanitaria Pasinato srl con nota inviata a mezzo posta elettronica certificata in data 11/05/2018 ha restituito, debitamente sottoscritta per accettazione, la nota con la quale si comunica l’annullamento per l’anno 2018 dell’obbligazione insorta con il contratto stipulato mediante lettera d’ordine ai sensi della D.G.R. n.2401 del 27/11/2012, ora sostituita dalla D.G.R. n.1475 del 18/09/2017.

RITENUTO che risulta indispensabile una nuova veloce formulazione e formalizzazione dell’affidamento del servizio in oggetto per l’anno 2018 in quanto previsto dagli obblighi di legge in materia, il cui mancato adempimento comporta conseguenze pregiudizievoli alla funzionalità della sede regionale di Piazzale Cadorna 2, Verona, nonché l’inosservanza agli obblighi di legge.

VISTO il D.Lgs n. 50 del 18/04/2016 - Nuova disciplina in materia di contratti pubblici relativa a lavori, servizi e forniture;

VISTO il D.P.R. n. 207 del 05/10/2017 – “Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, recante Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”;

VISTO il D.Lgs n. 33 del 14/03/2013 “ Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

VISTO il D.Lgs n. 118 del 23/11/2011 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42”;

VISTA la D.G.R. n.1475 del 18/09/2017 “Approvazione di linee guida sull'utilizzo degli strumenti di e-procurement (Convenzioni Consip e Mepa) e di indicazioni operative relative alla gestione delle procedure di acquisizione di forniture servizi e lavori al di sotto delle soglie di rilevanza comunitaria a seguito dell'entrata in vigore del nuovo Codice dei Contratti (D.Lgs. 50/2016)”.

decreta

1) di modificare, per le ragioni espresse nelle premesse, i periodi temporali indicati agli artt.3 e 4 del dispositivo del decreto del direttore U.O. Genio civile Verona n.181 del 15/05/2017, di affidamento alla Ditta Termosanitaria Pasinato srl – Verona (VR) - Codice Fiscale e Partiva I.V.A. omissis, del “Servizio di conduzione e manutenzione della centrale termica (TELERISCALDAMENTO) e degli impianti ed elementi derivati, di manutenzione dell’impianto di climatizzazione estiva-invernale e di manutenzione dell’impianto idro-sanitario, presso la sede regionale di Piazzale Cadorna 2, Verona”;

2) di stabilire il nuovo periodo temporale dell’affidamento di cui al suddetto punto 1) dal 01/10/2015 al 31/12/2017

3) di stabilire fino alla data del 31/12/2017 la validità del contratto stipulato con la Ditta Termosanitaria Pasinato srl, mediante lettera d’ordine in data 16/05/2017 protocollo 190890, per impossibilità sopravvenuta in quanto privo del requisito della patrimonialità della prestazione per l’anno 2018;

4) di procedere ad una nuova formulazione e formalizzazione dell’affidamento del servizio in oggetto con appositi provvedimenti;

5) di inviare il presente provvedimento alla ditta Termosanitaria Pasinato srl.

6) di stabilire che contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale da parte di chiunque ne abbia interesse e ne sia legittimato, al Tribunale Amministrativo Regionale del Veneto entro 30 giorni dalla conoscenza (D.Lgs n. 104 del 06/07/2010 e L. 1034 del 06/12/1971) o, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla conoscenza (D.P.R. n. 1199 del 24/11/1971);

7) di pubblicare ai sensi del decreto legislativo n. 33 del 14/03/2013, art. 23; il presente provvedimento;

8) di pubblicare integralmente il presente decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto ai sensi della L.R. n. 29 del 27/12/2011 e della DGR 14/05/2013 n. 677.

Marco Dorigo

Torna indietro