Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 50 del 25/05/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 50 del 25/05/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 50 del 25 maggio 2018


Materia: Trasporti e viabilità

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE INFRASTRUTTURE TRASPORTI E LOGISTICA n. 6 del 16 maggio 2018

Lavori del 1° stralcio del Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale nell'area metropolitana diffusa centrale veneta (S.F.M.R.). Nuova fermata di Terraglio/Ospedale Venezia - Rotatoria di Via Don Tosatto. Decreto di esproprio ai sensi dell'art. 20, c. 11, e dell'art. 23, c. 1, del D.P.R. n. 327/2001 e ss.mm.ii. Ditta: ING LEASE (ITALIA) S.p.A.

Note per la trasparenza

Il presente provvedimento dispone l’acquisizione a favore del Comune di Venezia, dell’area di proprietà della ditta espropriata ING LEASE (ITALIA) S.p.A. nell’ambito delle procedure espropriative per i lavori del S.F.M.R. Intervento Nuova fermata di Terraglio/Ospedale Venezia - Rotatoria di Via Don Tosatto.

Il Direttore

(omissis)

decreta

  1. di disporre a favore del COMUNE DI VENEZIA, per quanto in premessa indicato, l’espropriazione dell’immobile inerente l’opera del Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale nell’area metropolitana diffusa centrale veneta (S.F.M.R.) - Nuova fermata di Terraglio/Ospedale Venezia - Rotatoria di Via Don Tosatto, di seguito descritto ed identificato catastalmente:

Comune di Venezia CT: sez I fg. 120 part. 860 di ha 00.02.04, Ente urbano, censito al CF: fg. 120 part. 860, Area urbana di mq 204;
Ditta: ING LEASE (ITALIA) S.p.A. con sede a Brescia (BS) in via Pietro Nenni n. 18, C.F.: 03322380175, proprietà per 1/1;

  1. di dare atto che il passaggio della suddetta proprietà avviene a titolo gratuito al Comune di Venezia, con sede a Venezia in via Cà Farsetti - San Marco 4136 C.F.: 00339370272, dando atto che l’immissione in possesso è avvenuta con la redazione del verbale in data 13/07/2017;
  2. che questa Autorità espropriante provvederà alle formalità necessarie per la registrazione e trascrizione del presente decreto presso l’Agenzia delle Entrate oltre alla voltura catastale, a norma dell’art. 23 del D.P.R. 327/2001;
  3. di trasmettere alla ditta espropriata il presente provvedimento mediante raccomandata con ricevuta di ritorno;
  4. di pubblicare l’estratto del presente decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto, dando atto che l’opposizione da parte di terzi è proponibile entro i 30 giorni successivi alla pubblicazione;
  5. di dare atto che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso al competente Tribunale Amministrativo Regionale (T.A.R.) entro 60 giorni dalla data di notifica, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato, entro 120 giorni dallo stesso termine.

Giuseppe Fasiol

Torna indietro