Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 10 del 26/01/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 10 del 26/01/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 10 del 26 gennaio 2018


Materia: Appalti

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE OPERATIVA n. 7 del 11 gennaio 2018

OCDPC n. 43/2013 DGRV 1861 del 23.12.2015 All. B Lavori di "Ripristino sezione deflusso fiume Bacchiglione mediante scavo depositi alluvionali ed asporto alberi franati in alveo tra Padova e Vicenza" Cod. progetto: GCPD_5009 Importo euro 500.000,00 CIG: 7249995523 - CUP: H93G15000320002 AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA ED EFFICACE

Note per la trasparenza

Il presente provvedimento da efficacia alla proposta di aggiudicazione all'Impresa LA CITTADELLA S.N.C. di Ferrara Andrea & C. , con sede in Codevigo (PD). Decreto n. 9 del 21/01/2016 del Direttore della Sezione Sicurezza e Qualità OCPDC N. 43/2013. Decreto di approvazione progetto e a contrarre n. 294 del 17 ottobre 2017 del Direttore della Direzione Operativa. Proposta di Aggiudicazione del 11.12.2017.

Il Direttore

PREMESSO CHE:

  • con OCDPC n. 43/2013 la Regione del Veneto è stata individuata quale soggetto competente al coordinamento delle azioni necessarie al completamento degli interventi da eseguirsi per fronteggiare i danni conseguenti agli eventi alluvionali suddetti e il dirigente dell’Unità di progetto Sicurezza e Qualità, poi Sezione Sicurezza e Qualità, è stato individuato quale responsabile delle azioni necessarie al definitivo subentro dell’amministrazione regionale e al proseguimento in regime ordinario;
  • con DGR n. 1861 del 23.12.2015 la Giunta regionale ha approvato il terzo programma di interventi da finanziare con le risorse residue disponibili nella contabilità speciale n. 5458 di cui all’OPCM 3906/2010 e OCDPC 43/2013;
  • con decreto n. 9 del 21.01.2016 il Direttore della Sezione Sicurezza e Qualità quale soggetto responsabile in attuazione dell’OCDPC n. 43/2013, ha confermato il finanziamento di alcuni interventi e impegnata la relativa somma a valere sulla contabilità speciale n. 5458 di cui all’OPCM 3906/2010 e OCDPC 43/2013, incluso l’intervento dei lavori di “Ripristino sezione deflusso fiume Bacchiglione mediante scavo depositi alluvionali ed asporto alberi franati in alveo tra Padova e Vicenza.” per € 500.000,00;
  • con decreto n. 276 del 16.10.2015 e successivo di revoca e contestuale Nomina n.74 del 15.04.2016 del Direttore della Sezione Bacino Idrografico Brenta Bacchiglione – Sezione di Padova è stato nominato, ai sensi dell’art. 93 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., il gruppo di lavoro (progettazione, direzione lavori, coordinamento della sicurezza ecc.) per i lavori in argomento;
  • con OCDPC n. 397 del 3.10.2016, a seguito delle riorganizzazione delle strutture regionali, il direttore della struttura di progetto “Gestione Post Emergenze connesse ad Eventi Calamitosi” subentra nelle iniziative già affidate al direttore della Sezione Sicurezza e Qualità e nell’intestazione della contabilità speciale n. 5458, poi cessata in data 31.12.2016;
  • con DGR n. 6 del 10.01.2017 la Giunta regionale ha preso atto delle disponibilità accertate nella contabilità speciale n. 5458 e provveduto all’istituzione di un capitolo di spesa regionale per la gestione delle risorse residuali necessarie per il completamento degli interventi di cui all’OPCM 3906/2010 e OCDPC 43/2013;
  • il Genio Civile di Padova ha elaborato in data Febbraio 2016 il progetto esecutivo n.333/2015 dell’elenco interno dei progetti del Genio Civile di Padova nell’importo complessivo di € 500.000,00 e aggiornato in data Marzo 2017 per quanto riguarda gli elaborati da adeguare ai sensi del D.Lgs. n. 50/2016;

VISTO il decreto legislativo 18 aprile 2016, n.50 e s.m.i., in particolare il comma 2 dell’art.32, il quale prevede che, prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti, in conformità ai propri ordinamenti, decretino o determinino di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte;

VISTO il proprio decreto a contrarre n. 294 del 17 ottobre 2017 con il quale è stata indetta una procedura negoziata ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. c) del D. Lgs. 50/16 e approvato in linea tecnica, economica, il progetto dell’U.O. Genio Civile di Padova 333/2015, il cui quadro economico risulta articolato come in premessa specificato.

VISTO che per l’esecuzione di detti lavori la Direzione Operativa con nota prot. n. 461048 del 6.11.2017 ha invitato n. 16 operatori economici nel rispetto del principio di rotazione scelti dall’elenco pubblicato nel profilo del Committente;

VISTO il verbale di gara redatto in data 30/11/2017 con il quale i lavori in oggetto sono stati aggiudicati provvisoriamente all’Impresa LA CITTADELLA S.N.C. di Ferrara Andrea & C. , con sede in Codevigo (PD), che ha offerto il ribasso del 9,77%;

VISTA la proposta di aggiudicazione pubblicata in data 14.12.2017 e comunicata il 9.01.2018;

CONSIDERATO che nel frattempo l’U.O. Genio Civile di Padova, ha verificato, acquisendo la necessaria documentazione, i requisiti di ordine generale dichiarati all’Impresa LA CITTADELLA S.N.C. di Ferrara Andrea & C. , con sede in Codevigo (PD) in sede di gara;

VISTO il D. Lgs. 50/2016 smi

 

decreta

  1. Di dare atto che quanto riportato in premessa costituisce parte integrante del presente provvedimento.
  2. Di approvare la proposta di aggiudicazione e di riconoscere efficacia alla stessa come previsto all’art.32 commi 5 e 7, del Dlgs 50/16 per i lavori di “Ripristino sezione deflusso fiume Bacchiglione mediante scavo depositi alluvionali ed asporto alberi franati in alveo tra Padova e Vicenza” indicati in oggetto a favore dell’Impresa LA CITTADELLA S.N.C. di Ferrara Andrea & C. , con sede in Codevigo (PD), C.F. e P.IVA 01551830282, che ha offerto il ribasso del 9,77 %;
  3. I lavori saranno affidati all’impresa LA CITTADELLA S.N.C. di Ferrara Andrea & C. , con sede in Codevigo (PD) a mezzo di stipula di successivo contratto a scrittura privata salvo l’esercizio dei poteri di autotutela nei casi consentiti dalle norme vigenti.
  4. Il presente decreto è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 23 del Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 in formato integrale nel Bollettino Ufficale della Regione del Veneto.

Salvatore Patti

Torna indietro