Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 10 del 26/01/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 10 del 26/01/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 10 del 26 gennaio 2018


Materia: Appalti

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE PROTEZIONE CIVILE E POLIZIA LOCALE n. 163 del 03 novembre 2017

Progetto Scuola Sicura Veneto 2017-2018. Acquisizione di servizi mediatici ad uso didattico-promozionale per le scuole del Veneto - Decreto a contrarre - CIG n. ZCD20764A8

Note per la trasparenza

Con questo provvedimento si assume la determinazione di acquisire un servizio, attraverso il MePA, tramite trattativa diretta, per la realizzazione di alcuni documenti di carattere didattico-divulgativo che saranno utilizzati nell'ambito del progetto Scuola Sicura Veneto 2017-2018. Estremi dei principali documenti dell'istruttoria: D.G.R. n. 501 del 14.04.2017 D.G.R. n. 1433 del 5.09.2017

Il Direttore

PREMESSO che con Deliberazione Regionale, n. 501 del 14.04.2017, è stata incaricata questa direzione all’individuazione “… di adeguate strutture, atte a garantire …” alcune azioni educative tese a elevare “… la sicurezza personale nei diversi contesti di vita con particolare riferimento all’ambiente scolastico” ed al progetto “Scuola Sicura Veneto” attribuendo le relative risorse finanziarie;

CONSIDERATA in proposito la deliberazione di Giunta regionale n. 1433 del 5.09.2017, con la quale si è disposto di consolidare il progetto “Scuola Sicura Veneto” - Edizione 2017-2018, nelle scuole primarie e secondarie di primo grado del Veneto che hanno già presentato richiesta di partecipazione, demandando al Direttore della Direzione Protezione Civile e Polizia l’incarico di assumere ogni atto necessario al buon fine del progetto stesso;

VISTO, in particolare, che nelle premesse della citata D.G.R. n. 1433 del 5.09.2017, si stabilisce di provvedere anche alla realizzazione di materiali divulgativi quali CD didattici, da sviluppare sulla base di filmati registrati nel corso delle attività inerenti il progetto Scuola Sicura Veneto;

VISTO in proposito il decreto legislativo 18.04.2016, n. 50, ed in particolare il comma 2 dell’art. 32, il quale prevede che, prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti, in conformità ai propri ordinamenti, decretino o determinino di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte;

CONSIDERATO che per il progetto di cui trattasi, si rende necessario provvedere alla promozione e a dare divulgazione dell’attività educativa posta in essere dall’Assessorato alla Protezione Civile e Polizia Locale, si ritiene appropriato provvedere all’acquisizione di un servizio per:

  • registrazioni audio e video di tre eventi di Scuola Sicura Veneto - Edizione 2017/2018 che dovranno costituire “documentazione d’archivio” dalle quali poter ricavare il materiale sotto riportato;
  • un filmato ad uso didattico, che sarà successivamente distribuito alle scuole quale documento divulgativo di “buone pratiche” da adottare nelle diverse emergenze a cui può essere sottoposto il territorio (la scuola); il filmato, da utilizzare nelle scuole avrà una durata di 5/7 minuti, e sarà riversato su CD dedicato ed il contenuto sarà costituito da documenti fotografici e filmati d’archivio forniti da questa Direzione, con sottofondo musicale e commento sonoro su testi condivisi;
  • due spot, con fini didattici, della durata di 30 secondi di promozione del progetto Scuola Sicura Veneto che potrà essere distribuito alle scuole e sarà diffuso nelle principali reti televisive che operano nella Regione Veneto con finalità divulgative del progetto stesso;
  • tre “servizi televisivi”, della durata di 5 minuti, da distribuire alle emittenti locali del Veneto per la messa in rete, finalizzati alla diffusione di una cultura della sicurezza;

CONSIDERATO che il fine che s’intende perseguire è di “…fornire una corretta informazione agli alunni ed ai docenti delle scuole interessate ed è idoneo a far conoscere e affrontare, sia a livello di prevenzione che in emergenza, i pericoli e i rischi più frequenti in cui si può incorrere: l'obiettivo è quello di educare i ragazzi a comportamenti improntati a principi di sicurezza ed autocontrollo che devono essere adeguati alle diverse emergenze.” Ancor più si vuole stimolare nei giovani lo spirito di emulazione e di solidarietà per un futuro orientamento ad operare a favore della collettività con riferimento particolare al volontariato di P.C.”;

ATTESO che il valore economico dei sopra citati servizi richiesti ammonta complessivamente ad € 10.000,00 IVA compresa, per il quale si ritiene di provvedere all’affidamento diretto ai sensi di quanto stabilito dall’art. 36, comma 2, lett. a) del d.lgs. 50/2016;

ATTESO che è stata individuata la ditta Faccomunicazione di Facco Silvano di Padova, selezionata dall'elenco dei fornitori abilitati ad operare nel MePA dal bando: “Servizi – Servizi Audio, Foto, Video e Luci” e che detta Società dà sufficienti garanzie nella realizzazione di tali servizi;

VISTO che l'art. 1 del D.L. 06/07/2012, n. 95, convertito nella L. 07/08/2012 n. 135, dispone per le Pubbliche Amministrazioni, di avvalersi del sistema MePA nel portale Consip per la fornitura di beni e di servizi per i contratti sotto la soglia comunitaria e che i contratti stipulati in violazione sono nulli, costituiscono illecito disciplinare e sono causa di responsabilità amministrativa;

PRESO ATTO che tra le iniziative di acquisto in corso da parte di Consip S.p.A. è presente il servizio di cui all'oggetto sul mercato elettronico della Pubblica Amministrazione al bando “Servizi – Servizi Audio, Foto, Video e Luci”;

PRESO ATTO che in data 06.08.2016 nell’ambito del MePA è stata istituita la possibilità di utilizzare una nuova procedura denominata “Trattativa diretta”, che si configura come una modalità di negoziazione, semplificata rispetto alla tradizionale RdO, rivolta ad un unico operatore economico;

VISTO che l’importo stimato da porre a base di gara è quantificato in Euro 10.000,00 IVA inclusa;

RITENUTO, quindi, di procedere all'affidamento del servizio de quo utilizzando lo strumento telematico del sistema MePA, avviando una trattativa diretta con un unico fornitore, ai sensi dell'art. 36 co.2 lett. a) del D. Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., individuato nella ditta Faccomunicazione di Facco Silvano di Padova, selezionata dall'elenco dei fornitori abilitati ad operare nel MePA dal bando “Servizi – Servizi Audio, Foto, Video e Luci”, poiché la Ditta ha già svolto analoghi servizi per questa Amministrazione, ha sempre dato dimostrazione di coscienziosità, competenza professionale e correttezza commerciale, risultando adeguatamente referenziata rispetto alla realizzazione di analoghi servizi;

CONSIDERATO, quanto al principio di rotazione normato dall’art. n. 36 D.lgs. 50/16, specificamente riferito agli inviti, secondo quanto precisato dal D.lgs. 56/17 che, secondo la recente giurisprudenza (Cons. St. 31.08.2017, n. 4125), l’invito del fornitore uscente o che comunque ha già ricevuto inviti non è vietato in via assoluta ma richiede idonea motivazione “avuto riguardo al numero ridotto di operatori presenti sul mercato, al grado di soddisfazione maturato a conclusione del precedente rapporto contrattuale ovvero all’oggetto e alle caratteristiche del mercato di riferimento”;

RILEVATO, a tale ultimo proposito, che gli operatori specializzati nel settore in questione disponibili nel territorio di interesse, che è limitato in considerazione dell’entità dell’incarico, non sono numerosi e soprattutto che l’operatore sopra indicato ha dimostrato particolare qualità ed efficacia nel corrispondere alle esigenze della committenza, soddisfacendo le esigenze prospettate e acquisendo al riguardo un’esperienza e una conoscenza delle esigenze stesse e delle aspettative del richiedente che agevolano e rendono più efficiente e rapida l’esecuzione del contratto;

DATO ATTO che i documenti allegati al bando “Servizi – Servizi Audio, Foto, Video e Luci” , disciplinano diversi aspetti tra cui i requisiti e le caratteristiche dei servizi che saranno riportati in un successivo Capitolato Tecnico Prestazionale;

VISTO il DURC on line (prot. INPS_8247274 del 18.10.2017) con scadenza di validità il 15.02.2018, da cui risulta la regolarità nei confronti di INPS e INAIL della ditta Faccomunicazione di Silvano Facco;

VISTO il CIG rilasciato da ANAC n. ZCD20764A8 per l’importo di € 7.800,00;

VISTI gli artt. 4 e 17 del D. Lgs n. 165/2001;

VISTO il D. Lgs. n. 50/2016;

VISTO il D. Lgs. n. 118/2011;

VISTA la L.R. n. 39/2001;

VISTO il D. Lgs. n. 177/2005, art. 41;

VISTO l’art. 4 della L.R. n. 54/2012;

VISTA la L.R. n. 32/2016 “Bilancio di previsione 2017-2019”, il D.S.G.P. n. 1/2017 “Bilancio finanziario gestionale 2017-2019” e la DGR n. 108/2017 “Direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2017-2019”;

VISTA la DGR n. 1475 del 18.09.2017;

VISTA la DGR n. 501 del 14.04.2017;

VISTA la DGR n 1433 del 5.09.2017;

 

decreta

  1. di richiamare a far parte integrante e sostanziale del presente provvedimento quanto in narrativa esposto;
  2. di procedere, ai sensi dell'art. 36 co. 2 lett. a) e comma 6 del D. Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., all’acquisizione del servizio di cui trattasi per un importo massimo complessivo di Euro 10.000,00 IVA inclusa, attraverso l'avvio di una trattativa diretta sul sistema MEPA della pubblica amministrazione gestito da Consip S.p.a., con un unico fornitore individuato nell'impresa Faccomunicazione di Facco Silvano di Padova – Cod. Fisc. FCCSVN54H01H897R, P. IVA n. 04085250282 per le motivazioni in premessa richiamate;
  3. di prenotare ai sensi dell’art. 56 punto 4 del D.Lgs n.118/2011, per lo scopo di cui al precedente punto 2, a favore di “beneficiari diversi” l’importo massimo complessivo di euro 10.000,00 sul capitolo n. 100051, denominato “Attività d’informazione, sperimentazione e monitoraggio nel campo della tutela ambientale (Art. 70 del D.lgs n. 112/1998, L.R. 21.01.2000 n. 3)” Art. 025 – Pdcf U.1.03.02.99.999 del Bilancio 2017-2019, esercizio finanziario corrente, che presenta sufficiente disponibilità;
  4. di individuare quale Punto Ordinante oltre che Soggetto Stipulante per la procedura in oggetto, il Direttore della U.O. Formazione di questa Direzione;
  5. di dare atto che con successivo analogo provvedimento si procederà all’approvazione del relativo Capitolato Tecnico Prestazionale nonché all’aggiudicazione del servizio in parola con l’assunzione del relativo impegno di spesa a seguito del perfezionamento dell’obbligazione, entro il corrente esercizio finanziario;
  6. di dare atto che la spesa di cui si prevede l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. n. 1/2011;
  7. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 23 del D. Lgs. n. 33/2013;
  8. di pubblicare il presente atto integralmente sul B.U.R.

Luca Soppelsa

Torna indietro