Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 8 del 19/01/2018
Scarica la versione firmata del BUR n. 8 del 19/01/2018
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 8 del 19 gennaio 2018


Materia: Appalti

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE ICT E AGENDA DIGITALE n. 124 del 30 novembre 2017

Acquisizione mediante richiesta di offerta (RdO) sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA) di n. 2 apparati di rete per il potenziamento del Sistema Informativo Regionale Veneto. Art. 36 comma 2 lett. b) del D.Lgs n. 50/2016. Determina a contrarre CIG 7293884F79. Prenotazione di spesa.

Note per la trasparenza

Il provvedimento autorizza l’indizione di una procedura d’acquisto tramite richiesta di offerta (RdO) sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA), ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. b) del D.Lgs n. 50/2016, per la fornitura di n. 2 apparati di rete per il potenziamento del Sistema Informativo Regionale Veneto. A tal fine sarà utilizzato il criterio di aggiudicazione del prezzo più basso ai sensi dell’art. 95, comma 4, lett. b, del D.Lgs. n. 50/2016, per un importo a base d’asta di complessivi € 47.000= (IVA al 22 % inclusa). Si procede altresì alla prenotazione della spesa.

Il Direttore

Premesso che:

  • con DGR n. 1166 del 23/04/2004 la Giunta Regionale ha autorizzato l'allora Direzione Sistema Informatico (oggi Direzione ICT e Agenda Digitale) all'applicazione, nei limiti delle proprie competenze, della normativa sugli acquisti di beni e servizi di cui al D.P.R. n. 101 del 04/04/2002 "Regolamento recante criteri e modalità per l'espletamento da parte delle amministrazioni pubbliche di procedure telematiche di acquisto per l'approvvigionamento di beni e servizi ", demandando alla stessa l'adozione degli atti/adempimenti necessari all'organizzazione delle procedure tecnico-amministrative per l'effettuazione degli ordinativi di competenza informatica;
  • Nel Datacenter regionale è presente un’architettura di apparati iperconvergenti Nutanix che ha consentito la sostituzione di soluzioni hardware ormai obsolete, di onerosa manutenzione e di prestazioni di elaborazione non più altezza delle aspettative e funzionalità richieste.
  • Si sta provvedendo ad espandere le potenzialità della citata infrastruttura iperconvergente ampliandola con ulteriori apparati della medesima tipologia e di avere quindi un’unica interfaccia di gestione ed un’ottima nativa scalabilità nel futuro a costi ragionevoli.

Considerato che:

  • gli apparti iperconvenrgenti in corso di acquisto devono essere connessi al sistema centrale degli apparati di rete ed essere configurati in alta affidabilità; a tal fine è necessario disporre di materiale di rete (router, access-point, firewall, switch, cavi di rete) da porre a servizio dell'infrastruttura di rete regionale e ad adeguamento di alcune componenti fondamentali rispetto alle esigenze operative di fruizione;
  • Tali apparecchiature di rete dovranno essere compatibili con il Cisco Secure ACS V 4.1. in quanto dovranno innestarsi al sistema centrale degli apparati di rete regionale costituito da apparati Cisco Systems.

Ritenuto:

- di far fronte alle necessità esposte mediante acquisizione di 2 switch di rete modello “CISCO ONE Catalyst 3850 24 Port 10G Fiber Switch IP BASE” e relativa accessoristica, o equivalente, che andranno ad integrarsi perfettamente con quelli già esistenti nel Datacenter regionale.

Considerato che:

  • ai sensi dell'articolo 36, comma 6, del D.Lgs. n. 50/2016 (come novellato dal D.Lgs. n. 56 del 19/04/2017, in vigore dal 20/05/2017) le Stazioni Appaltanti, ai fini dello svolgimento di procedure di affidamento di contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, possono procedere mediante l’uso di piattaforme di acquisto/negoziazione telematiche quali appunto il MePA;
  • ai sensi dell’art. 1 comma 512 della Legge n. 208 del 2015 e dell'articolo 1, comma 449 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, a seguito di esame degli strumenti di acquisto e di negoziazione di Consip Spa o dei soggetti aggregatori regionali disponibili, si dà atto dell’attuale inesistenza di convenzioni comparabili rispetto ai beni che si intendono acquisire e che pertanto consentano all’Amministrazione di soddisfare le proprie esigenze per le acquisizioni sotto soglia comunitaria di beni e servizi;
  • l'acquisto tramite MEPA viene obbligatoriamente previsto per le Regioni e gli EE.LL. dall’art. 1, co. 450, secondo periodo della Legge n. 296/2006 e dalla Legge n. 94 del 06/07/2012, recante “Conversione in legge, con modificazioni, del Decreto Legge del 07/05/2012, n. 52, recante disposizioni urgenti per la razionalizzazione della spesa pubblica”;
  • l’art. 37, co. 1, del D.Lgs. n. 50/2016 fa comunque salve le norme vigenti relative agli obblighi di utilizzo di strumenti di acquisto/negoziazione, anche telematici, previsti dalle vigenti disposizioni in materia di contenimento della spesa (vale a dire: obblighi di adesione alle convenzioni o accordi quadro, ovvero obblighi di ricorso al Mercato Elettronico o a sistemi telematici di negoziazione - vd. art. 1, co. 450, secondo periodo, L. n. 296/2006, art. 1 comma 512 della Legge n. 208 del 2015);

Ritenuto pertanto:

  • di far fronte alle esigenze sopra esposte mediante l’indizione di una procedura di acquisto tramite richiesta di offerta (RdO) sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA), ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. b) del D.Lgs n. 50/2016, per la fornitura di n. 2 apparati di rete e relativa accessoristica per il potenziamento del Sistema Informativo Regionale Veneto, sulla base dell’allegato Capitolato speciale (Allegato A);
  • di determinare, ai sensi dell'articolo 35, comma 4, del D.Lgs. n. 50/2016, il valore massimo per il servizio, stimato, sulla base della pregressa esperienza maturata nel settore, in euro 47.000,00, IVA esclusa;
  • che la tipologia della prestazione, fornitura senza installazione non comporti la presenza di rischi da interferenza nella sua esecuzione tali da richiedere la redazione del Documento Unico Valutazione Rischi Interferenti (DUVRI) di cui al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e che pertanto gli oneri per la sicurezza di natura interferenziale siano pari a zero;
  • di applicare, trattandosi di prestazioni con caratteristiche standardizzate, in quanto rinvenibili sul mercato ordinario, di applicare il criterio di aggiudicazione del prezzo più basso ai sensi dell’art. 95, comma 4, lett. b, del D.Lgs. n. 50/2016;
  • di non suddividere l’appalto, per la sua natura tecnica ed economica unitaria, in lotti ai sensi dell'articolo 51, comma 1, del D.Lgs. n. 50/2016;
  • di richiedere la prenotazione della suddetta spesa di € 57.340,00 Iva inclusa, che si configura debito commerciale, sul cap. 7204 “Spese per lo sviluppo del sistema informativo regionale”, articolo 6 “Hardware”, Livello V “Apparati di telecomunicazioni” - Piano dei Conti U.2.02.01.07.004, del bilancio regionale 2017.
  • di individuare il Responsabile Unico del Procedimento ai sensi dell'articolo 31 del D.Lgs. n. 50/2016 nel Direttore pro tempore della Direzione ICT e Agenda Digitale, ing. Lorenzo Gubian;

Visto l'articolo 13 della legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54 che definisce i compiti dei Direttori di Direzione;

Vista la D.G.R. n. 1475 del 18/09/2017 approvazione delle linee guida sull’utilizzo degli strumenti di e-procurement (Convenzioni Consip e Mepa e di indicazioni operative relative alla gestione delle procedure di acquisizione di forniture servizi e lavori al di sotto delle soglie di rilevanza comunitaria a seguito dell’entrata in vigore del nuovo Codice dei Contratti (D.Lgs 50/2016).

Visto l’art. 29 del D.Lgs n. 50/2016 che stabilisce gli atti relativi alle procedure per l’affidamento di appalti pubblici di servizi, forniture, opere devono essere pubblicati sul profilo del committente, nelle sezione “Amministrazione trasparente”, nonché sul sito del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

Precisato che il conseguente impegno di spesa verrà assunto con successivo provvedimento del Direttore della Direzione ICT e Agenda Digitale, una volta conosciuto l'esito della procedura di acquisto;

TUTTO CIÒ PREMESSO

  • Vista la Legge n. 94 del 06/07/2012, “Conversione in legge, con modificazioni, del Decreto Legge del 07/05/2012, n. 52, recante disposizioni urgenti per la razionalizzazione della spesa pubblica”;
  • Vista la Legge di stabilità n. 208/2015 art. 1, commi 502 e 503.
  • Vista la Legge 27/12/2006 n. 296 art. 1.co. 450;
  • Visto il D.Lgs. n. 50/2016;
  • Visto il D.lgs. n. 118 del 2011, ss.mm.ii.;
  • VISTA legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54
  • VISTI gli Allegati B e C denominati rispettivamente T1 “Beneficiari e scadenze” e T2 “Registrazioni contabili” prodotti dal sistema NU.SI.CO;
  • Viste le Linee Guida n. 4, di attuazione del suddetto D.Lgs. 50/2016, recanti “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici”, approvate dal Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione con delibera n. 1097 del 26 ottobre 2016.
  • VISTA la legge regionale 29 novembre 2001, n. 39 “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione”, ss.mm.ii;
  • VISTA la D.G.R. n. 108 del 07/02/2017 “Direttive per la gestione del Bilancio di Previsione 2017-2019”;

decreta

  1. Le premesse costituiscono parte integrale e sostanziale del presente atto:
  2. di indire una procedura di acquisto tramite richiesta di offerta (RdO) sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA), ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. b) del D.Lgs n. 50/2016, per la fornitura di n. 2 apparati di rete e relativa accessoristica per il potenziamento del Sistema Informativo Regionale Veneto, con utilizzo del criterio di aggiudicazione del prezzo più basso ai sensi dell’art. 95, comma 4, lett. b, del D.Lgs. n. 50/2016, dando atto che la stessa reca il codice CIG 7293884F79;
  3. di determinare in Euro 47.000,00, Iva esclusa, la spesa massima ammissibile;
  4. di approvare il Capitolato Speciale d’Appalto (Allegato A) costituente parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  5. di prenotare la spesa complessiva pari a € 57.340,00 IVA compresa, che si configura debito commerciale, sul cap. 7204 “Spese per lo sviluppo del sistema informativo regionale”, articolo 6 “Hardware”, Livello V “Apparati di telecomunicazioni” - Piano dei Conti U.2.02.01.07.004, del bilancio regionale 2017;
  6. di approvare ed allegare al presente decreto gli Allegati B e C denominati rispettivamente T1 “Beneficiari e scadenze” e T2 “Registrazioni contabili” prodotti dal sistema NU.SI.CO;
  7. di dare atto che i beni da acquisire non risultano presenti in convenzioni CONSIP o dei soggetti regionali disponibili;
  8. di individuare il responsabile del procedimento nel Direttore pro tempore della Direzione ICT e Agenda Digitale, ing. Lorenzo Gubian;
  9. di dare atto che la spesa di cui si prevede la prenotazione con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011;
  10. di pubblicare il presente provvedimento ai sensi dell’art. 37 del D.Lsg. n. 33/2013 e dell’art. 29 del D.Lgs. n. 50/2016;
  11. di pubblicare integralmente il presente decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Lorenzo Gubian

Allegato “A” (omissis)

(seguono allegati)

124_Allegato_B_DDR_124_30-11-2017_360895.pdf
124_Allegato_C_DDR_124_30-11-2017_360895.pdf

Torna indietro