Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 53 del 19 aprile 2024


Materia: Edilizia scolastica

Deliberazione della Giunta Regionale n. 438 del 16 aprile 2024

Avvio di selezione "a sportello" - anno 2024 - di interventi urgenti di edilizia scolastica da sostenere finanziariamente con fondi regionali. Legge regionale n. 59/1999, art. 3-bis.

Note per la trasparenza

Il presente provvedimento avvia una procedura di selezione "a sportello" per interventi urgenti di edilizia scolastica da sostenere finanziariamente con risorse regionali stanziate dalla legge regionale n. 59/1999 per l'anno 2024.

L'Assessore Elena Donazzan riferisce quanto segue.

Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato con Legge regionale 19 settembre 2023, n. 25 le disposizioni per l'adeguamento ordinamentale 2023 in materia di cultura, turismo ed edilizia scolastica.

L'art. 5 della suddetta novella legislativa introduce l'art. 3 bis nella Legge regionale 24 dicembre 1999, n. 59 al fine di consentire l'intervento finanziario regionale a sostegno di interventi di competenza dei soggetti legittimati, volti ad assicurare la fruibilità degli edifici e la continuità scolastica in casi di compromissione caratterizzati da particolare urgenza e indifferibilità.

Il fine del recente intervento legislativo è quello di tutelare la salute pubblica e la pubblica incolumità in ambito scolastico. La medesima novella legislativa consente altresì l'intervento per l'esigenza di superamento delle barriere architettoniche.

E' previsto che l'azione regionale si svolga su cicli annuali di raccolta e finanziamento dei fabbisogni, nel limite delle risorse stanziate e nel rispetto delle tempistiche contabili di bilancio, con pubblicazione di un avviso di selezione "a sportello" per l'erogazione del sostegno finanziario.

E' altresì previsto che la Giunta regionale con proprio atto determini annualmente le risorse da destinare agli interventi di cui all'art. 3 bis della Legge regionale n. 59/1999, e stabilisca la finestra temporale per l'apertura dello sportello, l'entità del sostegno finanziario nonchè i termini e le modalità di rendicontazione, il tutto fermo restando le altre disposizioni dettate dalla Legge regionale n. 59/1999.

Con Deliberazione di Giunta regionale n. 1276 del 25/10/2023, la Giunta regionale ha approvato, a seguito del parere favorevole reso dalla Sesta Commissione consiliare n. 316 del 17 ottobre 2023, i criteri finalizzati al finanziamento di interventi urgenti e indifferibili di edilizia scolastica di cui all'art. 3 bis della Legge regionale n. 59/1999.

Ai fini dell'attuazione dell'iniziativa in argomento si fa ricorso alle risorse pari ad Euro 380.000,00 disponibili sul capitolo di spesa n. 071020 - "Trasferimenti alle Amministrazioni Pubbliche per l'adattamento e la sistemazione di edifici per scuole materne, elementari e medie (LR 24 dicembre 1999, n. 59 - art. 9, LR 27 febbraio 2008, n. 1)", del bilancio regionale 2024/2026 il cui utilizzo può essere esclusivamente finalizzato al finanziamento di interventi su edifici scolastici di proprietà di enti pubblici.

Al fine di rendere operativa la previsione di cui all'art. 3 bis della Legge regionale n. 59/1999, si propone di indire una selezione pubblica - con finanziamento con modalità "a sportello" - per il sostegno finanziario regionale ad interventi urgenti di edilizia scolastica.

Tenuto conto delle limitate risorse disponibili del bilancio regionale 2024/2026, del numero e tipologia di istanze a suo tempo prodotte con il precedente bando “a sportello” approvato con DGR n. 1284/2023 e dell’importo del contributo richiesto, ai sensi del presente provvedimento si ritiene di individuare quali soggetti ammissibili a presentare istanza i soli Comuni proprietari di edifici scolastici, definendo quali interventi finanziabili nel corrente anno le categorie di seguito indicate:

  1. lavori indifferibili e urgenti richiesti per ripristini edili ed impiantistici, dovuti a crolli, rotture o improvvisi fuori servizio, anche a seguito di atti vandalici o fenomeni naturali, impattanti sulla salute e sulla sicurezza delle persone e tali da impedire il regolare svolgimento delle attività istituzionali scolastiche; i suddetti lavori sono relativi ad eventi occorsi nell'anno corrente (2024) ovvero in quello immediatamente precedente (2023);
  2. lavori per l'eliminazione di barriere architettoniche connesse a specifiche esigenze afferenti ad alunni o a personale scolastico verificatesi per l'anno scolastico 2023-2024, o per quello immediatamente successivo 2024-2025.

Si propone l’apertura di detto Avviso di selezione "a sportello" dal giorno successivo alla pubblicazione nel BUR del presente atto sino al 20/09/2024, ovvero fino all’esaurimento delle risorse stanziate, qualora avvenuto in data antecedente.

Si propone, pertanto, l'approvazione dei seguenti Allegati, che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto:

  • Allegato A recante "Avviso per la selezione “a sportello” – anno 2024 - di interventi urgenti di edilizia scolastica cui destinare il sostegno finanziario regionale";
  • Allegato B recante "Domanda di ammissione";
  • Allegato C recante "Dichiarazione d'urgenza e indifferibilità";
  • Allegato D recante "Relazione illustrativa";
  • Allegato E recante "Dichiarazione di applicazione del Prezzario Regionale";
  • Allegato F recante "Dichiarazione numero alunni".

Si demanda al Direttore della Direzione Lavori Pubblici ed Edilizia - U. O. Edilizia Pubblica l'istruttoria delle domande pervenute e l'adozione dei provvedimenti amministrativi conseguenti, ivi compreso il decreto di assegnazione dei contributi, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Si incarica il Direttore della Direzione Lavori Pubblici ed Edilizia - U. O. Edilizia Pubblica dell'adozione del provvedimento di rettifica nel caso di errori materiali del presente atto, nonché di apportare le modifiche non sostanziali che si rendessero necessarie al buon esito dell’iniziativa.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la Legge regionale 24 dicembre 1999, n. 59;

VISTA la legge regionale 7 novembre 2003, n. 27;

VISTA la Legge regionale 19 settembre 2023, n. 25;

VISTA la Legge regionale di stabilità del 22/12/2023 n. 31;

VISTA la DGR n. 1276 del 25/10/2023, adottata a seguito del parere n. 316 del 17 ottobre 2023 della VI Commissione consiliare, di approvazione dei criteri finalizzati al finanziamento regionale di interventi urgenti ai sensi all'art. 3 bis della LR n. 59/1999;

VISTO l'art. 2, comma 2, lettera f) della Legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54;

delibera

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di approvare l'Avviso di selezione "a sportello" - anno 2024 - per interventi urgenti di edilizia scolastica da finanziare con fondi regionali, ai sensi dell'art. 3 bis della LR n. 59/1999, come riportato nell'Allegato A -"Avviso per la selezione “a sportello” – anno 2024 - di interventi urgenti di edilizia scolastica cui destinare il sostegno finanziario regionale", parte integrante e sostanziale al presente atto;
  3. di disporre l'apertura, per l'anno 2024, dei termini per la presentazione delle domande a valere sull'Avviso di selezione "a sportello" di cui al precedente punto 2), dal giorno successivo alla pubblicazione nel BUR del presente atto sino al 20/09/2024, ovvero fino all’esaurimento delle risorse stanziate, qualora avvenuto in data antecedente.
  4. di approvare i seguenti Allegati, quali documentazione integrativa della domanda di accesso ai contributi regionali, come di seguito elencati:
    • Allegato B recante "Domanda di ammissione";
    • Allegato C recante "Dichiarazione d'urgenza e indifferibilità";
    • Allegato D recante "Relazione illustrativa";
    • Allegato E recante "Dichiarazione di applicazione del Prezzario Regionale";
    • Allegato F recante "Dichiarazione numero alunni".
  5. di incaricare il Direttore della Direzione Lavori Pubblici ed Edilizia - U. O. Edilizia Pubblica dell'esecuzione del presente atto, dell'adozione dei provvedimenti amministrativi conseguenti, ivi compreso il decreto di assegnazione dei contributi, fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Si incarica altresì il medesimo Direttore ad adottare gli atti di rettifica o di modifica non sostanziali che si rendessero necessari al buon esito dell’iniziativa.
  6. di quantificare in Euro 380.000,00 l'importo massimo delle obbligazioni di spesa alla cui assunzione provvederà con proprio atto il Direttore della Direzione Lavori Pubblici ed Edilizia - U. O. Edilizia Pubblica, entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo di spesa n. 071020 "Trasferimenti alle Amministrazioni Pubbliche per l'adattamento e la sistemazione di edifici per scuole materne, elementari e medie (LR 24/12/1999, n. 59 - art. 9, LR 27/02/2008, n. 1)" del bilancio 2024/2026, il cui utilizzo può essere esclusivamente finalizzato al finanziamento di interventi su edifici scolastici di proprietà di enti pubblici;
  7. di dare atto che la Direzione Lavori Pubblici ed Edilizia a cui è stato assegnato il capitolo indicato al precedente punto, ha attestato che il medesimo presenta sufficiente capienza;
  8. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell'articolo 26 c. 1 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33;
  9. di dare atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale o, in alternativa, ricorso straordinario al Capo dello Stato rispettivamente entro 60 e 120 giorni;
  10. di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

Dgr_438_24_AllegatoA_528552.pdf
Dgr_438_24_AllegatoB_528552.pdf
Dgr_438_24_AllegatoC_528552.pdf
Dgr_438_24_AllegatoD_528552.pdf
Dgr_438_24_AllegatoE_528552.pdf
Dgr_438_24_AllegatoF_528552.pdf

Torna indietro