Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 4 del 09 gennaio 2024


Materia: Sanità e igiene pubblica

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1684 del 29 dicembre 2023

Approvazione dello schema di accordo tra la Regione del Veneto e l'Università degli Studi di Cagliari disciplinante le modalità di svolgimento della formazione per l'assunzione a tempo determinato, presso le aziende e gli enti del Servizio Sanitario regionale degli specializzandi medici, medici veterinari, odontoiatri, biologi, chimici, farmacisti, fisici e psicologi, ai sensi della Legge 30 dicembre 2018, n. 145.

Note per la trasparenza

Con il presente atto si approva lo schema di accordo tra la Regione del Veneto e l’Università degli Studi di Cagliari il quale definisce le modalità di svolgimento della formazione per il conseguimento del diploma di specializzazione da parte degli specializzandi medici, medici veterinari, odontoiatri, biologi, chimici, farmacisti, fisici e psicologi frequentanti le Scuole di specializzazione dell’Ateneo assunti a tempo determinato presso le aziende e gli enti del Servizio Sanitario regionale secondo quanto stabilito dall’art. 1, comma 547 e ss. della L. 145/2018 s.m.i..

L'Assessore Manuela Lanzarin riferisce quanto segue.

La Legge 30 dicembre 2018, n. 145, successivamente modificata ed integrata, ad oggetto “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021”, all’art. 1, comma 547 e seguenti, prevede che a partire dal secondo anno del corso di formazione specialistica, i medici, i medici veterinari, gli odontoiatri, i biologi, i chimici, i farmacisti, i fisici e gli psicologi regolarmente iscritti presso una Scuola di specializzazione universitaria sono ammessi alle procedure concorsuali per l'accesso alla dirigenza del ruolo sanitario nella specifica disciplina bandita e collocati, all'esito positivo delle medesime procedure, in graduatoria separata.

Il D.L. 29 dicembre 2022, n. 198 ad oggetto “Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi”, convertito con modificazioni dalla legge 24 febbraio 2023, n. 14, all’art. 4 ter comma 1, lett. a), prevede la proroga al 31 dicembre 2025 di quanto stabilito al predetto art. 1 comma 547 e ss., della Legge n. 145/2018.

Ai sensi delle disposizioni citate, le aziende e gli enti del Servizio Sanitario nazionale possono procedere fino al 31 dicembre 2025, salvo ulteriori deroghe, all'assunzione con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato con orario a tempo parziale in ragione delle esigenze formative, di coloro che sono utilmente collocati nella graduatoria.

Una volta assunti gli specializzandi sono inquadrati con qualifica dirigenziale e al loro trattamento economico, proporzionato alla prestazione lavorativa resa e commisurato alle attività assistenziali svolte, si applicano le disposizioni del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del personale della dirigenza medica e veterinaria del Servizio Sanitario nazionale.

Essi svolgeranno attività assistenziali coerenti con il livello di competenze e di autonomia raggiunti e correlato all'ordinamento didattico di corso, alle attività professionalizzanti, al programma formativo seguito e all'anno di corso di studi superato.

Gli specializzandi, inoltre, per la durata del rapporto di lavoro a tempo determinato, mantengono l’iscrizione alla scuola di specializzazione universitaria e la formazione sarà a tempo parziale. Le modalità sia di svolgimento della formazione specialistica a tempo parziale che delle attività formative teoriche e pratiche previste dagli ordinamenti e regolamenti didattici della scuola di specializzazione vengono definite con specifici accordi tra le Regioni, le Province autonome di Trento e di Bolzano e le Università interessate, sulla base dell’accordo quadro adottato con decreto del 10 Dicembre 2021 del Ministero dell’Università e della Ricerca di concerto con il Ministero della Salute, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 20 aprile 2022, n. 92.

Il DL 30 marzo 2023, n. 34, convertito con modificazioni dalla Legge 26 maggio 2023, n. 124, all’art 14 dispone, inoltre, che “(...) I suddetti accordi con le università sono adottati entro novanta giorni dalla richiesta dei soggetti di cui al primo periodo. In mancanza, le modalità di svolgimento della formazione specialistica a tempo parziale sono definite sulla base dell'accordo quadro di cui all'ottavo periodo”.

Presso la Regione del Veneto sono banditi i concorsi pubblici per l’assunzione di dirigenti medici a tempo indeterminato nelle aziende e negli enti del Servizio Sanitario regionale, e in attuazione della predetta L. 145/2018 s.m.i., nelle relative graduatorie separate sono utilmente collocati medici specializzandi iscritti presso Atenei afferenti a molteplici territori regionali.

L’Università degli Studi di Cagliari ha comunicato la disponibilità alla stipula dell’accordo tra la Regione e l’Ateneo per la disciplina della formazione specialistica a tempo parziale giusta nota di cui protocollo n.  93661/2023 acquisita agli atti con protocollo regionale n. 602611/2023 ed ha trasmesso per le vie brevi in data 6 dicembre 2023, lo schema dell’accordo in parola.

Con tale atto l’Università degli Studi di Cagliari riconosce che le attività formative pratiche svolte dal medico specializzando nell’azienda sanitaria del Veneto presso cui verrà assunto costituiscono parte integrante e sostanziale dell’intero ciclo di studi che conduce al conseguimento del diploma, e che pertanto, lo svolgimento di tale attività pratica non prolunga la durata legale del corso di studio.

Inoltre, sono definite in 30-32 le ore settimanali che ogni medico in formazione specialistica deve dedicare all’attività lavorativa (ovvero all’attività pratica) nell’azienda sanitaria presso cui è assunto mentre la rimanente attività formativa teorica, obbligatoria per lo specializzando e preordinata al completamento del percorso di formazione per il conseguimento del titolo, è pianificata dall’Università in modo da garantire una razionale organizzazione di ambedue le attività a cui è tenuto il medico specializzando.

In relazione alle disposizioni del CCNL del personale della dirigenza medica e veterinaria del Servizio Sanitario nazionale afferenti al trattamento economico, l’accordo elenca le voci retributive assicurate allo specializzando assunto.

Tutto ciò premesso, con il presente provvedimento, pertanto, si propone l’approvazione dello schema di accordo tra la Regione del Veneto e l’Università degli Studi di Cagliari disciplinante le modalità di svolgimento della formazione per l’assunzione a tempo determinato dei medici specializzandi ai sensi della L. 30 dicembre 2018, n. 145 e s.m.i. di cui all’Allegato A che forma parte integrante del presente provvedimento.

La sottoscrizione in forma digitale dell’accordo è demandata al Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale, in funzione dell’incarico rivestito pro tempore.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la  Legge 30 dicembre 2018, n. 145 ad oggetto “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021” e s.m.i., ed in particolare l’art. 1, comma 547 e ss.;

VISTO il Decreto del 10 dicembre 2021 ad oggetto “Adozione dell’Accordo quadro disciplinante le modalità di svolgimento della formazione per l’assunzione a tempo determinato degli specializzandi”, del Ministero dell’Università e della Ricerca di concerto con il Ministero della Salute, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 20 aprile 2022, n. 92;

VISTO l’art. 4 ter comma 1, lett a) del D.L. 29 dicembre 2022, n. 198 ad oggetto “Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi”, convertito con modificazioni dalla L. 24 febbraio 2023, n. 14.

VISTO l’art. 2, comma 2, lett. o) della Legge Regionale n. 54 del 31 dicembre 2012 recante “Legge regionale per l'ordinamento e le attribuzioni delle strutture della Giunta regionale in attuazione della Legge regionale statutaria 17 aprile 2012, n. 1 "Statuto del Veneto”;

VISTO il DL 30 marzo 2023, n. 34, convertito con modificazioni dalla Legge 26 maggio 2023, n. 124;

VISTO il D.lgs n. 33 del 14 marzo 2013;

VISTO l’art. 2 comma 2 della legge regionale n. 54 del 31 dicembre 2012;

delibera

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  1. di approvare lo schema di accordo tra la Regione del Veneto e l’Università degli Studi di Cagliari disciplinante le modalità di svolgimento della formazione per l’assunzione a tempo determinato degli specializzandi medici, medici veterinari, odontoiatri, biologi, chimici, farmacisti, fisici e psicologi, ai sensi della Legge 30 dicembre 2018, n. 145 s.m.i, di cui all’Allegato A il quale forma parte integrante  del presente atto;
  1. di demandare la sottoscrizione in forma digitale dell’accordo di cui al precedente punto 2. al Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale in funzione dell’incarico rivestito pro tempore.
  1. di incaricare il Direttore della Direzione Risorse Umane del SSR dell’esecuzione del presente provvedimento;
  1. di dare atto che il presente atto non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  1. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

Dgr_1684_23_AllegatoA_520089.pdf

Torna indietro