Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 158 del 05 dicembre 2023


Materia: Programmi e progetti (comunitari, nazionali e regionali)

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1449 del 27 novembre 2023

Programma Horizon Europe. Progetto "TITAN - Trusted envIronments for confidenTiAl computiNg and secure data sharing." Approvazione della partecipazione di Regione del Veneto, in qualità di partner, al Progetto.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si approva la partecipazione di Regione del Veneto, Direzione ICT e Agenda Digitale, in qualità di partner, al Progetto “TITAN”, nell’ambito del Programma Horizon Europe, finanziato dall’Unione Europea.

L'Assessore Francesco Calzavara riferisce quanto segue.

Come noto, le Pubbliche Amministrazioni detengono e gestiscono un’ampia mole di dati personali e sensibili che, da un lato rappresentano una preziosa miniera di informazioni per la ricerca scientifica europea; dall’altro, se non opportunamente protetti, possono essere sottratti, attraverso attacchi informatici, ed utilizzati illegalmente. Ne consegue che i rapidi e continui progressi tecnologici rappresentano sicuramente una leva per lo sviluppo economico, ma sollevano anche un’importante tema di sicurezza informatica per privati e Pubbliche Amministrazioni. Per garantire la sicurezza di dati e informazioni, è fondamentale che gli operatori pubblici ricevano una formazione specifica e siano sensibilizzati rispetto alle possibili minacce e soprattutto alla gestione dei rischi causati da data breach.

Regione del Veneto, consapevole dell’importanza di salvaguardare la sicurezza dei dati trattati, da diversi anni si sta facendo promotrice di diverse iniziative e progetti in tema di sicurezza informatica.  La cybersicurezza rappresenta, peraltro, una delle principali azioni dell'Agenda Digitale del Veneto 2025 (approvata con DGR n. 156 del 22/02/2022).

In tale ottica, con DGR n. 1204 del 04/10/2022 la Giunta regionale ha approvato la partecipazione della Direzione ICT e Agenda Digitale, in qualità di partner, al progetto HARPOCRATES, finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020, istituito con Regolamento (UE) n. 1291/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio dell'Unione Europea dell'11/12/2013.

Il suddetto progetto è incentrato sulla creazione delle basi di sistemi di valutazione digitalmente “ciechi”, eliminando i proxy (come ad esempio riferimenti geografici, di genere e di specie), garantendo così una costruzione di un complesso di dati più equo e democratico.

In continuità con il Programma Horizon 2020, con Regolamento (UE) 2021/695 del Parlamento europeo e del Consiglio del 28 aprile. 2021, è stato istituito il Programma quadro dell’Unione Europea per la ricerca e l’innovazione per il periodo 2021-2027 “Horizon Europe”.

Il Programma ha una durata di sette anni – corrispondente al bilancio di lungo termine dell’UE – e una dotazione finanziaria complessiva di 95,5 miliardi (a prezzi correnti), cifra che include i 5,4 miliardi destinati al piano per la ripresa Next Generation EU. È il più vasto programma di ricerca e innovazione transnazionale al mondo, che finanzia attività di ricerca e innovazione – o attività di sostegno a R&I – e lo fa principalmente attraverso inviti a presentare proposte (call for proposals) aperti e competitivi.

Il Programma è attuato direttamente dalla Commissione europea (gestione diretta).

Nell’ambito di tale programma, in data 10/07/2023, è stato approvato il progetto “TITAN – Trusted envIronments for confidenTiAl computiNg and secure data sharing”.

Nello specifico, il progetto TITAN sviluppa e approfondisce i risultati del progetto HARPOCRATES; invero, partendo dai risultati in termini di tutela della privacy nella condivisione di dati sensibili per monitorare attacchi cyber, intende approfondire lo studio con particolare riferimento alla condivisone di dati scientifici.

Specificatamente, mentre, il progetto HARPOCRATES è incentrato sulla creazione di ambienti sicuri e affidabili, ovvero che possano prevenire attacchi hacker,  per la condivisione dei dati  da utilizzare in campo medico e nelle Pubbliche Amministrazioni; il progetto TITAN, in un'ottica di continuità e di approfondimento dello stesso, è volto a studiare dei sistemi software opensource per prevenire gli attacchi hacker nella condivisione dei dati in ambito scientifico, in particolare nei settori della salute e quello agroalimentare.  

Il principale obiettivo del progetto TITAN è, quindi, di poter accedere a set di dati sensibili di enti pubblici e privati in modo sempre più sicuro e rendere così il cloud europeo per la scienza aperta (EOSC) un ambiente di cloud computing affidabile. La sicurezza di accesso ai dati sensibili è, infatti, una precondizione indispensabile per mantenere l’eccellenza della ricerca europea; tuttavia, le soluzioni attualmente esistenti per l'accesso sicuro ai dati si basano principalmente sulla sicurezza fisica dei dati, che non garantisce una piena affidabilità. 

Il progetto TITAN dunque, si prefigge di sviluppare e implementare un ambiente solido e sicuro adatto alla condivisione e all’elaborazione di dati sensibili e riservati a livello europeo: i risultati del progetto saranno testati in diversi settori transfrontalieri e le soluzioni saranno integrate nell'ecosistema EOSC (European Open Science Cloud) e pubblicate come software open source. Per garantire che le soluzioni di sicurezza avanzate sviluppate dal progetto rispondano alle esigenze effettive degli utenti, TITAN implementerà due applicazioni dimostrative, una relativa all'Agrifood e l'altra all'Healthcare.

Considerato che il progetto TITAN rappresenta un’importante occasione per lo sviluppo del territorio veneto, risulta allo stato opportuno approvare la partecipazione di Regione del Veneto, Direzione ICT e Agenda Digitale, in qualità di partner, al sopraindicato progetto.

In particolare, l'Amministrazione regionale sarà coinvolta nel caso d'uso Agrifood: attraverso la condivisione riservata di dati agroalimentari regionali - in particolare di dati relativi al mondo vitivinicolo - verranno creati dei modelli per prevedere la fenologia e il rischio di parassiti nei vigneti.

Saranno presi in considerazione una combinazione di set di dati di serie temporali (pubblici e privati), frequenze di campionamento e risoluzioni spaziali variabili, osservazioni dirette di stazioni climatiche, stime delle osservazioni reali fornite da modelli come ECMWF ERA5, previsioni meteorologiche, immagini multispettrali fornite da droni o satelliti Copernicus Sentinel, nonché la definizione geografica delle parcelle ottenute da registri catastali pubblici. Ad oggi, l’utilizzo di queste informazioni implica la raccolta di informazioni private e sensibili, ad esempio attraverso la documentazione fornita dagli agricoltori per la Politica agricola Comune (PAC). Inoltre, l'accesso a tali informazioni sensibili è oggi limitato da un lato dalla normativa sulla privacy e dall’altro dalla normativa sulla concorrenza commerciale. Per questo motivo con il progetto TITAN si cercherà di sviluppare un ambiente sicuro di condivisione dei suddetti dati, al fine di fornire strumenti idonei al mondo della ricerca agrifood per poter utilizzare i suddetti dati.

Le attività del progetto avranno una durata di 36 mesi a decorrere dal 01/02/2024; coordinatore di progetto è l’Università della Murcia (Spagna).

Gli altri partners coinvolti nel progetto TITAN, oltre a Regione del Veneto, sono:

  • FUJITSU TECHNOLOGY SOLUTIONS (LUXEMBOURG); 
  • PRIVREDNO DRUSTVO ZENTRIX LAB DRUSTVO SA OGRANICENOM ODGOVORNOSCU PANCEVO (ZEN),  Serbia;
  • CANARY BIT AB (CAB), Sweden;
  • ULTRAVIOLET CONSULT DOO (UVC), PIC 889724062,  Serbia;
  • F6S NETWORK IRELAND LIMITED (F6S),  Ireland;
  • ITA-SUOMEN YLIOPISTO (UEF),  Finland;
  • ODYSSEUS DATA SERVICES SRO (ODY), Czechia;
  • TRILATERAL RESEARCH LIMITED (TRI), Ireland;
  • CHARITE - UNIVERSITAETSMEDIZIN BERLIN (CHA), Germany;
  • INSTITUT NATIONAL DE LA SANTE ET DE LA RECHERCHE MEDICALE (INS),  France;
  • SOCIEDAD ARAGONESA DE GESTION AGROAMBIENTAL , Spain;
  • UNIVERSITAT KOBLENZ (UKO),  Germany;
  • INSTITUTO TECNOLOGICO DE ARAGON (ITA),  Spain;
  • FRAUNHOFER GESELLSCHAFT ZUR FORDERUNG DER ANGEWANDTEN FORSCHUNG EV (Fraunhofer),  Germany.

La partecipazione della Direzione ICT e Agenda Digitale, in qualità di partner, al Progetto in oggetto avverrà mediante sottoscrizione del Grant Agreement (Allegato A).

La quota di finanziamento europeo assegnata a Regione del Veneto per le attività di spettanza è pari ad euro 279.850.00, finanziata al 100%. Il compito principale assegnatole consiste nello sviluppo di un’attività di test, per testare la sicurezza dei processi cloud riguardanti dati scientifici e “sensibili” con particolare riferimento al settore vitivinicolo veneto. Inoltre, Regione del Veneto promuoverà i risultati e verrà coinvolta in attività di disseminazione e comunicazione.

Nello specifico, il budget di Regione del Veneto è suddiviso come segue, con la possibilità di essere modificato a seguito di variazioni progettuali e secondo quanto previsto dal Programma Horizon Europe:

BUDGET PROGETTO REGIONE DEL VENETO
Spesa per personale Consulenze per fornitura servizi specialistici Spese per servizi vari Costi indiretti Totale
Euro 188.150,00 Euro 24.412,50 Euro 16.200,00 Euro 51.087,50 Euro 279.850,00


Premesso che i citati importi saranno gestiti in Bilancio ordinario regionale, si proprone alla Giunta regionale di incaricare il Direttore della Direzione ICT e Agenda Digitale della predisposizione, sottoscrizione e trasmissione dei documenti necessari alla realizzazione del Progetto TITAN, nonché dell’adozione dei successivi provvedimenti di impegno e liquidazione di spesa, a fronte dell’istituzione dei relativi capitoli di entrata e di spesa, delle somme comunitarie corrispondenti al Progetto TITAN per la quota assegnata a Regione del Veneto in qualità di partner.

Per quanto sopra, risulta allo stato opportuno approvare la partecipazione di Regione del Veneto, Direzione ICT e Agenda Digitale, in qualità di partner, al sopraindicato progetto e, conseguentemente, approvare il Grant Agreement, Allegato A al presente atto del quale costituisce parte integrante e sostanziale, demandandone la sottoscrizione al Direttore della Direzione ICT e Agenda Digitale, con facoltà di introdurre (in accordo con le altre parti) eventuali modifiche/integrazioni non sostanziali che si rendessero necessarie a seguito di successive evoluzioni normative, operative e tecnologiche.

Il Direttore della Direzione ICT e Agenda Digitale è incaricato dell’adozione di ogni atto connesso, consequenziale e comunque necessario a dar corso al presente provvedimento.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

  • VISTO il programma specifico Horizon Europe, istituito con Regolamento 2021/695/UE del 28 Aprile 2021 del Parlamento europeo e del Consiglio;
  • VISTO il progetto TITAN, approvato in data 10/07/2023;
  • VISTA la DGR n. 1204/2022;
  • VISTO l’art. 2, comma 2, della Legge Regionale n. 54 del 31/12/2012;
  • VISTO il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33;

delibera

  1. di approvare le premesse quale parte integrale e sostanziale del provvedimento;
  2. di approvare la partecipazione di Regione del Veneto, Direzione ICT e Agenda Digitale, in qualità di partner, al progetto TITAN – Trusted envIronments for confidenTiAl computiNg and secure data sharing, finanziato nell’ambito del programma Horizon Europe, istituito con Regolamento 2021/695/UE del 28 Aprile 2021 del Parlamento europeo e del Consiglio;
  3. di approvare il Grant Agreement, quale Allegato A al presente atto del quale costituisce parte integrante e sostanziale, demandandone la sottoscrizione al Direttore della Direzione ICT e Agenda Digitale, con facoltà di introdurre (in accordo con le altre parti) eventuali modifiche/integrazioni non sostanziali che si rendessero necessarie a seguito di successive evoluzioni normative, operative e tecnologiche;
  4. di incaricare la Direzione Bilancio e Ragioneria dell'istituzione dei capitoli di spesa e di entrata necessari all'attuazione del progetto "TITAN" nel bilancio di previsione annuale e pluriennale, secondo le indicazioni fornite dalla Direzione ICT e Agenda Digitale, alla quale tali capitoli saranno assegnati; l'importo massimo delle obbligazioni di spesa, alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Struttura, con le modalità e le responsabilità descritte in premessa, è determinato, per il progetto "TITAN" in 279.850,00 euro;
  5. di incaricare il Direttore della Direzione ICT e Agenda Digitale dell’adozione di ogni atto connesso, consequenziale e comunque necessario a dare corso alle attività riguardanti il progetto TITAN in argomento;
  6. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33;
  7. di pubblicare il presente atto sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto.

(seguono allegati)

Dgr_1449_23_AllegatoA_517496.pdf

Torna indietro