Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 161 del 12 dicembre 2023


Materia: Cultura e beni culturali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1482 del 27 novembre 2023

Iniziative per interventi di conservazione e valorizzazione della casa-museo di Giacomo Matteotti e della memoria della sua figura e opera. Contributo al Comune di Fratta Polesine (RO). L.R. 16 luglio 2019 n. 28, esercizio finanziario 2023. L.R. n. 21/2023 - Assestamento del bilancio di previsione 2023-2025.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento la Giunta regionale assegna il contributo previsto per l’anno in corso con Legge di Assestamento del bilancio di previsione 2023-2025 n. 21 del 4.8.2023 per sostenere il piano di iniziative proposte per l’anno 2023 dal Comune di Fratta Polesine (RO) per valorizzare e conservare la figura e la casa di Giacomo Matteotti, in vista delle celebrazioni previste per il centenario della sua nascita.

L'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

La Legge regionale n. 28 del 16 luglio 2019, “Interventi per la conservazione e valorizzazione della casa di Giacomo Matteotti a Fratta Polesine”, ha consentito alla Regione di promuovere e sostenere per il triennio 2019-2021 un programma di interventi proposti dal Comune di Fratta Polesine (RO), cui spetta la gestione del monumento di proprietà dell’Accademia dei Concordi, per conservare la memoria della figura e dell’opera di Giacomo Matteotti come sindacalista, politico, amministratore locale e parlamentare, nonché la conservazione e la valorizzazione della casa dove ha vissuto con le sue pertinenze. La legge stabilisce due linee di azione: la prima riguarda le iniziative per promuovere la conoscenza della figura e dell’opera di Giacomo Matteotti nel contesto storico provinciale, regionale, nazionale e internazionale; la seconda riguarda gli interventi di conservazione, manutenzione e valorizzazione della casa con le sue pertinenze allo scopo di rendere funzionale l’accesso e favorire in sicurezza la fruizione dell’immobile. La medesima legge, inoltre, ha disposto che al Comune di Fratta Polesine (RO) venga assegnato un contributo annuale complessivo pari a € 35.000,00 (€ 30.000,00 per spese di investimento e € 5.000 per spese correnti). Con la Deliberazione della Giunta regionale n. 1635 del 5 novembre 2019 sono state disciplinate procedura e modalità di erogazione dello stanziamento.

Nel corso del 2022 la Giunta regionale, con DGR n.1332 del 25/10/2022, ha previsto un ulteriore finanziamento di € 35.000 (€ 30.000,00 per spese di investimento e € 5.000 per spese correnti) per le attività previste dalla L.R. n. 28/2019 con l’intento di continuare l’opera di conservazione e valorizzazione del complesso monumentale con particolare riferimento alle pertinenze di carattere storico tra cui la cappella funeraria della famiglia Matteotti.

Con Legge regionale di Assestamento del bilancio di previsione 2023-2025 n. 21 del 4 agosto 2023, è stato previsto a favore del Comune di Fratta Polesine (RO) un contributo di € 35.000,00 (€ 30.000,00 per spese di investimento e € 5.000 per spese correnti) anche per l’anno 2023, destinato a sostenere interventi di conservazione e attività di valorizzazione della Casa Museo di Giacomo Matteotti. Il Comune, con nota del 26 ottobre 2023, acquisita al protocollo regionale con n. 586032, ha inviato un programma di prosecuzione degli interventi strutturali avviati nel 2022, incentrato sull’obbiettivo di rendere accessibile al pubblico l’ambiente della cappella gentilizia della famiglia Matteotti, che si prevede meta di visite numerose in occasione delle celebrazioni regionali e nazionali per il centenario dalla morte.

L’azione viene accompagnata da tre iniziative volte alla valorizzazione della figura del deputato:

- la realizzazione del quarto quaderno della Casa Museo contenente gli atti del convegno “Italia 1819-1922. L’occasione perduta”,

- l’organizzazione del convegno “Marco Ruffo Bernardini e Mario Gianfrate”;

- la realizzazione di un sito dedicato alle celebrazioni del centenario.

Le attività oggetto del sostegno regionale devono essere compiutamente realizzate e rendicontate entro il 31.12.2023. Il contributo verrà erogato in una unica soluzione a seguito dell’invio da parte del beneficiario della documentazione di spesa e di una relazione che attesti la realizzazione delle attività previste.

All’assunzione della relativa spesa provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport a valere sui fondi stanziati sui capitoli n. 104003 e n. 104002 del bilancio regionale di previsione 2023-2025, con imputazione all’esercizio 2023.

Il beneficiario è tenuto agli obblighi informativi previsti dall’art. 35 del D.l. n. 34/2019 (cd. Decreto crescita) convertito in L. n.58/2019 che ha modificato l’art. 1, commi da 125 a 129 della L. n. 124/2017.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la L.R. n. 28/2019;

VISTA la nota inviata dal Comune di Fratta Polesine (RO) in data 26 ottobre 2023 contenente il programma di prosecuzione degli interventi strutturali di conservazione e di valorizzazione della casa di Giacomo Matteotti  e conservata agli atti della Direzione Beni attività culturali e sport;

VISTA la L.R. n. 39/2001 “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione” e ss.mm.ii.;

VISTE le LL.RR. n.30/2022, n.31/2022 e n. 32/2022;

VISTA la L.R. n. 21/2023 “Assestamento del bilancio di previsione 2023-2025”;

VISTO il D.lgs n. 118/2011 e ss.mm.ii.;

VISTO l’art. 2 comma 2, della LR n.54/2012 e ss.mm.ii.;

delibera

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di prendere atto del programma di attività per il 2023 per la prosecuzione degli interventi di conservazione e delle attività di valorizzazione della Casa Museo di Giacomo Matteotti, inviato dal Comune di Fratta Polesine (RO) e agli atti della Direzione Beni attività culturali e sport;
  3. di riconoscere a favore del Comune di Fratta Polesine (RO), un contributo complessivo di euro 35.000,00 per la prosecuzione degli interventi strutturali sul complesso monumentale e per attività di valorizzazione della figura di Giacomo Matteotti, stanziato ai sensi della LR n. 21/2023 “Assestamento del bilancio di previsione 2023-2025;
  4. di determinare in euro 30.000,00 l’importo massimo delle obbligazioni di spesa per la parte relativa alle spese in conto capitale per l’anno 2023 alla cui assunzione provvederà con proprio atto il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo n. 104003 “Interventi per la conservazione e la valorizzazione della casa di Giacomo Matteotti a Fratta Polesine - contributi agli investimenti (L.R. 16/07/2019, n. 28)” del bilancio di previsione 2023-2025;
  5. di determinare in euro 5.000 l’importo massimo delle obbligazioni di spesa per la parte relativa alle spese correnti, alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo n. 104002 “Azioni per la conservazione e la valorizzazione della casa di Giacomo Matteotti a Fratta Polesine - trasferimenti correnti (L.R. 16/07/2019, n. 28)” del bilancio di previsione 2023-2025;
  6. di dare atto che la Direzione Beni Attività culturali e sport, alla quale sono stati assegnati i capitoli di cui ai precedenti punti, ha attestato che i medesimi presentano sufficiente capienza;
  7. di incaricare la Direzione Beni attività culturali e sport dell’esecuzione del presente provvedimento;
  8. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 26 e 27 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33;
  9. di pubblicare il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione.

Torna indietro