Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 158 del 05 dicembre 2023


Materia: Viabilità e trasporti

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1440 del 27 novembre 2023

Assegnazione di ulteriori disponibilità finanziarie integrative per l'anno 2023 alla società regionale Infrastrutture Venete S.r.l. per la gestione e la manutenzione ordinaria dell'infrastruttura ferroviaria della linea Adria-Mestre e per la prosecuzione dei servizi ferroviari di interesse locale e regionale sulle linee Adria-Mestre, Rovigo-Chioggia e Rovigo-Verona. L.R. n. 40/2018 e D.G.R. n. 1854/2019.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si assegnano per l’anno 2023 alla società regionale Infrastrutture Venete S.r.l. ulteriori risorse pari ad Euro 280.000,00, di cui Euro 100.000,00 ad integrazione di quelle già assegnate con D.G.R. n. 52/2023 e D.G.R. n. 1112/2023 per la gestione e la manutenzione ordinaria dell’infrastruttura ferroviaria della linea Adria-Mestre ed Euro 180.000,00 a titolo di anticipazione a valere sui trasferimenti correnti anno 2024 per i servizi ferroviari di interesse locale e regionale sulle linee Adria-Mestre, Rovigo-Chioggia e Rovigo-Verona.

Il Vicepresidente Elisa De Berti riferisce quanto segue.

Come noto la L.R. 14.11.2018, n. 40 ha individuato nella società Infrastrutture Venete S.r.l. lo strumento operativo della Regione per il perseguimento delle proprie finalità istituzionali legate alla gestione delle infrastrutture ferroviarie, all’affidamento, regolazione e controllo dei servizi di trasporto pubblico ferroviario locale e regionale, nonché alla gestione delle infrastrutture della navigazione interna, conformemente alla normativa nazionale e comunitaria.

Con Deliberazione n. 52 del 26.01.2023 la Giunta regionale ha provveduto ad assegnare per l’anno in corso alla società regionale Infrastrutture Venete S.r.l., in forza della generale delega interorganica di funzioni e compiti di cui alla richiamata L.R. n. 40/2018 come successivamente modificata ed integrata, una disponibilità finanziaria, pari a complessivi Euro 9.289.425,00, per il funzionamento dei settori del trasporto pubblico ferroviario e navigazione interna, sulla scorta del fabbisogno rappresentato dalla società con nota prot. n. 266 del 10.01.2023, acquisita al protocollo regionale n. 13452 pari data e delle risorse stanziate nel vigente bilancio regionale di previsione 2023-2025.

In particolare, di tale assegnazione complessiva, una quota, pari ad Euro 3.147.238,00, è stata destinata alla gestione e manutenzione ordinaria dell’infrastruttura ferroviaria della linea Adria-Mestre, quale provvidenza fondamentale per garantire le minimali esigenze di gestione e manutenzione ordinaria dell’infrastruttura ferroviaria, legate prioritariamente ai costi per il personale di gestione della rete ferroviaria ed ai servizi generali connessi.

Infrastrutture Venete S.r.l. successivamente con nota prot. n. 11281 del 29.05.2023, acquisita al protocollo regionale, pari data, ha evidenziato la necessità di un contributo addizionale per l’anno 2023, fondamentale per ulteriori interventi lungo la linea ferroviaria legati, in particolare, al servizio di verifica sessennale delle opere d’arte presenti lungo la linea Adria-Mestre ed a manutenzioni ordinarie aggiuntive sull’armamento, previste nel Piano Annuale delle Manutenzioni dell’infrastruttura (PAMI) per l’anno 2023.

Con nota del Direttore della Direzione Infrastrutture e Trasporti prot. n. 298647 del 01.06.2023 sono stati, pertanto, richiesti ulteriori finanziamenti da allocare nel pertinente capitolo di spesa del bilancio regionale.

In riscontro a tale richiesta, con la manovra di assestamento del bilancio di previsione 2023-2025, approvata con L.R. n. 21 del 04.08.2023 e conseguente variazione apportata al Bilancio finanziario gestionale 2023-2025 sono stati stanziati ulteriori Euro 100.000,00 che sono stati assegnati a favore di Infrastrutture Venete S.r.l. con D.G.R. n. 1112 del 19.09.2023 per la realizzazione dei richiamati interventi lungo la linea ferroviaria Adria-Mestre, strettamente necessari al soddisfacimento dell’interesse pubblico al mantenimento delle caratteristiche di sicurezza della circolazione ferroviaria.

Tale disponibilità integrativa di Euro 100.000,00 è stata suddivisa come segue:

  • Euro 60.000,00 per lo svolgimento del servizio di verifica sessennale delle opere d’arte presenti lungo la linea ferroviaria Adria-Mestre. Si evidenzia che verifiche sessennali ai ponti derivano dalla procedura operativa PO02 (Procedura operativa per l'esecuzione delle visite di controllo alle opere d'arte della linea ferroviaria) del SGS (sistema gestione sicurezza) della società, quale gestore ferroviario, nella quale sono recepite le indicazioni sulle modalità di verifica sui ponti inserite nelle Linee di indirizzo di gestione in sicurezza delle opere civili della rete ferroviaria, emanate dall’Agenzia Nazionale per la sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture Stradali e Autostradali (ANSFIFA);
  • Euro 40.000,00 per interventi di manutenzioni ordinarie sull’armamento previste dal PAMI (interventi su passaggi a livello), sostituzione dell'asfalto tra i binari degli attraversamenti dei passaggi livello (PL) con gomme interbinario (strail), al fine dell'adeguamento degli attuali PL agli standard richiesti da RFI S.p.A.

Tuttavia, tale disponibilità finanziaria integrativa stanziata con la richiamata manovra di Assestamento 2023 non è risultata sufficiente rispetto al fabbisogno integrativo rappresentato da Infrastrutture Venete S.r.l.

La società ha, pertanto, provveduto con nota prot. n. 22235 del 07.11.2023 a richiedere il finanziamento di ulteriori Euro 150.000,00 necessario al completamento dei richiamati due interventi atti a garantire la sicurezza dell’infrastruttura ferroviaria.

Il Direttore della Direzione Infrastrutture e Trasporti, effettuate delle verifiche nell’ambito delle risorse ancora da impegnare per l’esercizio in corso con imputazione ai capitoli di spesa attribuiti in budget, ha provveduto a richiedere con nota prot. n. 0598987/2023 una variazione compensativa che ha consentito di stanziare nel pertinente capitolo di bilancio ulteriori Euro 100.000,00.

Il Direttore dell’U.O. Mobilità e Trasporti, ai fini dell’assegnazione delle ulteriori risorse, con prot. n. 611013 del 13.11.2023, ha richiesto alla società delle indicazioni di maggiore dettaglio in merito all’utilizzo dell’ulteriore dotazione finanziaria integrativa, tenuto conto che lo stanziamento aggiuntivo di 100.000,00 non compre integralmente il fabbisogno finanziario rappresentato dalla società.

Tali integrazioni sono state puntualmente fornite con nota della società prot. n. 22934 del 15.11.2023.

Il finanziamento di ulteriori Euro 100.000,00 va così suddiviso:

  • Euro 12.000,00 per lo svolgimento del servizio di verifica sessennale delle opere d’arte presenti lungo la linea Adria-Mestre. Tale finanziamento va ad integrare la precedente assegnazione di Euro 60.000,00 aggiornandola alla cifra complessiva di Euro 72.000,00;
  • Euro 88.000,00 per interventi di manutenzioni ordinarie sull’armamento previste dal PAMI.  Tale finanziamento va ad integrare la precedente assegnazione di Euro 40.000,00, aggiornandola alla cifra di Euro 128.000,00.

Alla luce di quanto illustrato dalla società si ritiene di provvedere all’assegnazione a favore di Infrastrutture Venete S.r.l. dell’ulteriore disponibilità finanziaria di Euro 100.000,00 ad integrazione di quella già assegnata con D.G.R. n. 52 del 26.01.2023 e D.G.R. n. 1112 del 19.09.2023 per la prosecuzione dei richiamati due interventi.

Tale ulteriore disponibilità finanziaria di Euro 100.000,00 dovrà essere rendicontata secondo le prescrizioni contenute nella richiamata D.G.R. n. 52/2023.

Con la medesima nota prot. n. 0598987/2023 il Direttore della Direzione Infrastrutture e Trasporti, sulla scorta del fabbisogno per i servizi ferroviari evidenziato da Infrastrutture Venete S.r.l. con prot. n. 19989 del 10.10.2023 ha richiesto, altresì, una variazione compensativa necessaria a stanziare complessivi Euro 180.000,00 per la copertura dell’incremento dei costi legati ad una variazione del tasso di inflazione programmata per il 2024 per la prosecuzione per il prossimo anno dei servizi sulle linee Adria-Mestre, Rovigo-Chioggia e Rovigo-Verona, rispetto alle risorse stanziate nel vigente bilancio di previsione 2023-2025.

Si rende, pertanto, necessario assegnare, a titolo di anticipazione in forza della generale delega interorganica di funzioni e compiti ex L.R. 40/2018 e ss.mm.ii, anche la disponibilità finanziaria di Euro 180.000,00 per le attività legate alla prosecuzione nell’esercizio 2024 del servizio di trasporto pubblico ferroviario sulle linee Adria-Mestre, Rovigo-Chioggia e Rovigo-Verona.

Si specifica che il finanziamento di Euro 180.000,00 che sarà impegnato ed erogato con atti gestionali del Direttore della Direzione Infrastrutture e Trasporti a titolo di anticipazione a valere sui trasferimenti correnti che saranno dovuti per anno 2024 per la copertura delle spese per i richiamati servizi ferroviari.

Si evidenza che in forza della suddetta delega interoroganica la Regione è tenuta a trasferire le risorse necessarie allo svolgimento delle funzioni attribuite in misura adeguata e nei tempi coerenti allo svolgimento in piena autonomia operativa e gestoria delle attività delegate.  

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

Visto il D.lgs. 23.06.2011 n. 118 e ss.mm.ii.;

Vista la L.R. n. 1 del 10.01.1997 e ss.mm.ii.;

Vista la L.R. 29.11.2001, n. 39 e ss.mm.ii.;

Vista la L.R. 14.11.2018, 40 e ss.mm.ii.;

Vista la L.R. n. 32 del 23.12.2022 e successive variazioni;

Vista la D.G.R. 1854 del 06.12.2019;

Vista la D.G.R. n. 52 del 26.01.2023;

Vista la D.G.R. n. 1112 del 19.09.2023;

Visto il decreto del Direttore dell’Area Risorse Finanziarie, Strumentali, ICT ed Enti Locali n. 71 del 30.12.2022;

Visto il decreto del Segretario generale della Programmazione n. 1 del 09.01.2023;

Visto l’art. 2, comma 2 lett. a) della legge regionale n. 54 del 31 dicembre 2012;

delibera

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di assegnare a favore della società regionale Infrastrutture Venete S.r.l. l’ulteriore disponibilità finanziaria di Euro 100.000,00 ad integrazione di quella già assegnata con D.G.R. n. 52 del 26.01.2023 e con D.G.R. n. 1112 del 19.09.2023 per la gestione e la manutenzione ordinaria dell’infrastruttura ferroviaria della linea Adria-Mestre da ripartire, per Euro 12.000,00 per lo svolgimento del servizio di verifica sessennale delle opere d’arte presenti lungo la linea Adria-Mestre e per Euro 88.000,00 per interventi di manutenzioni ordinarie sull’armamento (interventi su passaggi a livello), previsti nel PAMI 2023;
  3. di assegnare favore della società regionale Infrastrutture Venete S.r.l. la disponibilità di Euro 180.000,00 a titolo di anticipazione a valere sui trasferimenti correnti anno 2024 per la copertura dei costi per la prosecuzione dei servizi ferroviari di interesse locale e regionale sulle linee Adria-Mestre, Rovigo-Chioggia e Rovigo-Verona;
  4. di demandare al Direttore della Direzione Infrastrutture e Trasporti l’adozione con proprio atto, entro il corrente esercizio finanziario, dell’impegno di spesa e la conseguente liquidazione delle assegnazioni di cui ai precedenti punti 2 e 3 pari a complessivi di Euro 280.000,00 a valere sul capitolo n. 104086 “Servizi ferroviari integrativi - trasferimenti correnti (art. 9, c. 3, lett. b, d.lgs. 19/11/1997, n.422 - art. 41, l.r. 27/02/2008, n. 1)” del bilancio di previsione 2023-2025;
  5. di dare atto che la Direzione Infrastrutture e Trasporti alla quale è stato assegnati il capitolo di cui al precedente punto 4 ha attestato che il medesimo presentano sufficiente capienza;
  6. di stabilire che, con riferimento alle spese di cui al punto 2, Infrastrutture Venete S.r.l. dovrà presentare una rendicontazione delle spese sostenute nell’anno 2023 secondo le prescrizioni di cui alla D.G.R. n. 52/2023;
  7. di incaricare la Direzione Infrastrutture e Trasporti dell’esecuzione del presente atto;
  8. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’articolo n. 26 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 e ss.mm.ii.;
  9. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino ufficiale della Regione.

Torna indietro