Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 155 del 30 novembre 2023


Materia: Programmi e progetti (comunitari, nazionali e regionali)

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1379 del 20 novembre 2023

Programmazione comunitaria 2021-2027 cofinanziata dal Fondo Europeo per gli Affari Marittimi, la Pesca e l'Acquacoltura (FEAMPA) di cui al Reg. (UE) 2021/1139. Individuazione del Direttore dell'Area Risorse Finanziarie, Strumentali, ICT ed Enti Locali quale referente dell'organismo intermedio dell'Autorità Contabile per il Programma Nazionale FEAMPA 2021-2027. Approvazione della Convenzione con l'Autorità Contabile del PO FEAMPA, Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA).

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si approva lo schema di Convenzione con l’Autorità Contabile del PO FEAMPA, Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA) per l’attuazione del Programma Nazionale FEAMPA 2021-2027, e si individua il Direttore dell’Area Risorse Finanziarie, Strumentali, ICT ed Enti Locali quale referente dell’Organismo Intermedio dell’Autorità Contabile del medesimo Programma Nazionale.

L'Assessore Francesco Calzavara, di concerto con l'Assessore Cristiano Corazzari, riferisce quanto segue.

Il Regolamento (UE) n. 2021/1060 del Parlamento europeo e del Consiglio del 24 giugno 2021 ha stabilito le disposizioni comuni applicabili al Fondo europeo di sviluppo regionale, al Fondo sociale europeo Plus, al Fondo di Coesione, al Fondo per una transizione giusta, al Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l’acquacoltura, e le regole finanziarie applicabili a tali fondi e al Fondo Asilo, migrazione e integrazione, al Fondo Sicurezza interna e allo Strumento di sostegno finanziario per la gestione delle frontiere e la politica dei visti.

Con il successivo Regolamento (UE) n. 1139/2021 del Parlamento europeo e del Consiglio del 7 luglio 2021 è stato istituito il Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l’acquacoltura per il periodo compreso tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2027 che si prefigge di affrontare tre sfide fondamentali per accompagnare l’evoluzione della pesca e dell’acquacoltura verso il 2030: transizione verde, transizione digitale e resilienza con l’intento di favorire trasversalmente i processi di innovazione.

Ai fini dell’attuazione coordinata degli interventi finanziati dal FEAMPA, l’art. 71, par. 1 del Reg. (UE) 2021/1060, individua per ciascun programma un’autorità di gestione e un’autorità di audit. Se uno Stato membro affida la funzione contabile ad un organismo diverso dall’autorità di gestione in conformità dell’art. 72, paragrafo 2, del Regolamento sopra richiamato, l’organismo in questione è altresì individuato come autorità del programma (autorità contabile).

Con Decisione di esecuzione della Commissione C(2022) 8023 final del 3 novembre 2022 è stato adottato il Programma Nazionale FEAMPA 2021-2027 per l’Italia che individua le strategie operative per il raggiungimento dei sopra richiamati obiettivi prioritari e, al paragrafo 5, denominato “Autorità del Programma”, individua l’Autorità di Gestione in capo al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (ora Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste), e l’Autorità Contabile in capo all’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA).

Con Decreto del Ministro dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste n. 233337 del 4 maggio 2023 è stato approvato l’Accordo Multiregionale tra il Ministero dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste (autorità di gestione) e le Regioni e le Province Autonome, ad esclusione della Regione Valle d’Aosta (organismi intermedi), per l’attuazione coordinata degli interventi cofinanziati dal Fondo Europeo per gli Affari Marittimi, la Pesca e l’Acquacoltura (FEAMPA) nell’ambito del Programma Nazionale FEAMPA 2021-2027”.

In particolare, l’Accordo Multiregionale, al punto 3 “Modalità di delega di Funzioni dell'Autorità di Gestione e dell'Autorità Contabile alle Regioni e alle Province autonome” stabilisce che:

a) l’Autorità di Gestione, attraverso la stipula di apposite convenzioni, delega le Regioni e le Province autonome, in qualità di Organismi intermedi, a gestire con competenza condivisa, le diverse tipologie di intervento e le relative risorse finanziarie;

b) la Convenzione di delega da sottoscrivere tra AdG e OI disciplina compiti, funzioni e responsabilità connessi all’attuazione della stessa;

c) su mandato dell'Autorità contabile, attraverso la stipula di apposite convenzioni, le Regioni e le Province autonome, in qualità di Organismi intermedi, possono svolgere le funzioni ad esse delegate;

d) la Convenzione di delega da sottoscrivere tra AC e OI disciplina compiti, funzioni e responsabilità connessi all’attuazione della delega stessa;

e) ciascun Organismo intermedio ha il compito di individuare, nella propria struttura, un referente dell'Autorità di gestione e un referente dell'Autorità contabile.

Sulla base delle richiamate disposizioni comunitarie, del Programma Nazionale FEAMPA 2021-2027 e del sopra citato Accordo Multiregionale è stato predisposto, a cura dell’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA), il modello della Convenzione che disciplina i rapporti giuridici tra la medesima Agenzia, in qualità di Autorità Contabile del PO FEAMPA 2021-2027 e le singole Regioni in qualità di Organismi Intermedi dell’Autorità Contabile, di cui all’Allegato A al presente provvedimento.

Lo schema di Convenzione tra l’Autorità Contabile e l’Organismo Intermedio del Programma Nazionale FEAMPA 2021-2027 è stato formalmente trasmesso dall’AGEA alle Regioni e alle Provincie Autonome con nota protocollo n. 72855 del 4 ottobre 2023.     

La suddetta convenzione disciplina i rapporti giuridici fra le Parti per l’esercizio di talune funzioni tra quelle previste dall’articolo 76 del Reg. (UE) 2021/1060 con particolare riferimento ai compiti che rientrano nella funzione contabile:

  1. redigere e presentare le domande di pagamento alla Commissione in conformità degli articoli 91 e 92;
     
  2. redigere e presentare i conti, confermarne la completezza, l’accuratezza e la veridicità in conformità dell’art. 98 e conservare registrazione elettroniche di tutti gli elementi dei conti, comprese le domande di pagamento.

Ciò premesso, si ritiene di approvare lo schema di Convenzione di cui all’Allegato A al presente provvedimento e di individuare il Direttore dell’Area Risorse Finanziarie, Strumentali, ICT ed Enti Locali, quale Referente dell’Organismo Intermedio (O.I.) dell’Autorità Contabile del P.N. FEAMPA 2021-2027 per la Regione del Veneto, autorizzandolo a sottoscrivere la Convenzione di cui all’Allegato A, facente parte integrante e sostanziale del presente provvedimento.  

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTO il Reg. (UE) n. 2021/1060 del 24 giugno 2021 “Regolamento generale sui fondi SIE”;

VISTO il Reg. (UE) n. 2021/1139 del 7 luglio 2021che istituisce il Fondo Europeo per gli Affari Marittimi, la Pesca e l’Acquacoltura (FEAMPA);

VISTO l’Accordo di Partenariato tra l’Italia e la Commissione europea relativo al ciclo di programmazione 2021-2027 di cui alla Decisione di esecuzione della Commissione C(2022) 4787 final del 15 luglio 2022;

VISTO il Programma Nazionale FEAMPA 2021-2027 approvato dalla Commissione Europea in data 3 novembre 2022 con Decisione di Esecuzione n. C(2022) 8023;

VISTA l’Intesa sulla proposta di riparto degli stanziamenti provenienti dal Fondo Europeo per gli Affari Marittimi, la Pesca e l’Acquacoltura (FEAMPA) 2021-2027 del 19 aprile 2023, con cui la Conferenza delle Regioni e delle Provincie Autonome ha sancito l’accordo sul riparto della quota FEAMPA tra le Regioni, le Provincie autonome e i programmi nazionali;

VISTO il Decreto ministeriale n. 233337 del 4 maggio 2023 con il quale è stato approvato l’Accordo Multiregionale ai fini dell’attuazione coordinata degli interventi cofinanziati dal FEAMPA nell’ambito del Programma Nazionale FEAMPA 2021-2027;

VISTO l’art. 2, comma 2, della legge regionale n. 54 del 31 dicembre 2012;

VISTA la Legge 7 agosto 1990, n. 241 e sue successive modifiche e integrazioni, recante disposizioni in ordine alla disciplina del procedimento amministrativo;

delibera

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di approvare lo schema di Convenzione tra l’Autorità Contabile del Programma Nazionale FEAMPA 2021-2027 e l’Organismo Intermedio della Regione del Veneto, di cui all’Allegato A, facente parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  3. di individuare, nell’ambito del Programma FEAMPA 2021-2027, per le motivazioni e le finalità di cui alle premesse, il Direttore dell’Area Risorse Finanziarie, Strumentali, ICT ed Enti Locali, quale Referente dell’Organismo Intermedio (O.I.) dell’Autorità Contabile del Programma FEAMPA 2021-2027 della Regione del Veneto;
  4. di autorizzare il Direttore dell’Area Risorse Finanziarie, Strumentali, ICT ed Enti Locali, in qualità di Referente dell’O.I. Regione del Veneto, a sottoscrivere la convenzione di cui all’Allegato A, che disciplina i rapporti giuridici tra l’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA), in qualità di Autorità Contabile del PN FEAMPA 2021-2027 e la Regione del Veneto, in qualità di Organismo Intermedio dell’Autorità Contabile;
  5. di disporre che il Direttore dell’Area Risorse Finanziarie, Strumentali, ICI ed Enti Locali è autorizzato ad apportare, laddove si renda necessario ed opportuno, con proprio provvedimento, modifiche non sostanziali dell’Allegato A, in conseguenza di sopravvenute modifiche del quadro normativo europeo e nazionale di riferimento, ovvero di osservazioni che riguardino specificamente la Convenzione medesima formulate dai servizi della Commissione europea, a seguito di visite ed accertamenti;
  6. di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  7. di incaricare l’Area Risorse Finanziarie, Strumentali, ICT ed Enti Locali dell’esecuzione del presente atto;
  8. si da atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs. n. 33/2013;
  9. di pubblicare il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

Dgr_1379_23_AllegatoA_517299.pdf

Torna indietro