Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 158 del 05 dicembre 2023


Materia: Edilizia abitativa

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1424 del 20 novembre 2023

Approvazione dello schema di Accordo di Programma tra la Regione del Veneto, il Comune di Arzignano (VI) e l'ATER di Vicenza per l'utilizzo di due alloggi di edilizia residenziale pubblica necessari alla realizzazione di due progetti nell'ambito del PNRR Missione 5 "Inclusione e coesione" Componente 2 Linea 1.2. Percorsi di autonomia per persone con disabilità, Comune di Arzignano (VI) capofila dell'Ambito Territoriale Sociale Ven_05.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si approva lo schema di Accordo di Programma tra la Regione del Veneto, il Comune di Arzignano e l’ATER di Vicenza per l’utilizzo di due alloggi di edilizia residenziale pubblica per la realizzazione di due progetti nell’ambito del PNRR Missione 5 “Inclusione e coesione” Componente 2 Linea 1.2. Percorsi di autonomia per persone con disabilità, Comune di Arzignano (VI) capofila dell’Ambito Territoriale Sociale Ven_05.

L'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

Il Comune di Arzignano (VI), quale Ente capofila dell’Ambito Territoriale Sociale Ven_05, ha ottenuto nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza - Missione 5 “Inclusione e coesione” Componente 2 Linea 1.2 – Percorsi di autonomia per persone con disabilità” un finanziamento complessivo di euro 715.000,00, con Accordo già sottoscritto con il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Il fine primario dell’investimento è quello di migliorare l’offerta dei servizi dell’Ambito Territoriale Sociale consentendo una piena autonomia abitativa e lavorativa ad un massimo di 12 persone con disabilità, garantendo prioritariamente il coinvolgimento diretto ed esclusivo di queste persone e delle loro famiglie per l’individuazione degli obiettivi e dei risultati attesi per ogni singola azione prevista, soprattutto in riferimento alla filosofia della domiciliarità intesa nella sua accezione di cura e di accompagnamento del disabile alla vita autonoma e interdipendente. 

Nel merito, le azioni progettuali hanno l'intento di: 

  1. rafforzare l’equipe multidisciplinare tramite accompagnamento e raccordo con i servizi territoriali con affidamento del servizio per l’azione “Progetto Individualizzato”;
  2. realizzare piccoli nuclei di co-housing con finalità di “sgancio”;
  3. avviare dei percorsi di formazione con finalità di acquisire nuove competenze anche orientate allo Smart Working.

L’art. 46 della L.R. 3 novembre 2017, n. 39 consente ai Comuni, previa autorizzazione da parte della Giunta regionale, di riservare a favore delle Aziende ULSS o dei Servizi Sociali del Comune per situazioni di fragilità sociale, fino a due alloggi di edilizia residenziale pubblica da assegnare annualmente.

Tali alloggi possono essere attribuiti anche ai diversi soggetti del terzo settore inseriti nella rete territoriale dei soggetti dei servizi sociali e possono essere destinati anche a soggetti non in possesso dei requisiti di cui all'art. 25 della L.R. n. 39/2017 per l'accesso all'edilizia residenziale pubblica.

Ai fini dell’autorizzazione di cui all’art. 46 della L.R. n. 39/2017 da parte della Giunta regionale, è richiesta la presentazione, da parte del soggetto interessato, di un progetto socio-assistenziale oggetto di un accordo di programma tra la Regione, che vi partecipa anche ai fini della suddetta autorizzazione, il Comune e l'A.T.E.R. competente per territorio.

A tal fine, con nota prot. n. 41558 dell’ 1/09/2023, acquisita in pari data al protocollo regionale con il n. 471910,  successivamente integrata con nota n. 44615 del 20/09/2023, acquisita al protocollo regionale n. 511695 in pari data, il Comune di Arzignano (VI) ha richiesto l’autorizzazione a riservare  n. 2 alloggi di edilizia residenziale pubblica disponibili tra quelli da assegnare annualmente, richiamando quanto previsto dall’art. 46 della L.R. n. 39/2017 circa la possibilità di riservare una quota degli alloggi disponibili anche ai diversi soggetti del terzo settore inseriti nella rete territoriale dei soggetti dei servizi sociali in un’ottica di collaborazione sia nella programmazione che nella gestione corresponsabile dei servizi. Tale istanza è finalizzata alla sottoscrizione di un accordo ai sensi dell’art. 46 della L.R. n. 39/2017 con lo scopo di riservare n. 2 alloggi di edilizia residenziale pubblica per la realizzazione di due progetti nell’ambito del PNRR Missione 5 “Inclusione e coesione” Componente 2 Linea 1.2. Percorsi di autonomia per persone con disabilità.

Gli alloggi sono destinati, come da progettualità approvata, a persone residenti all'interno dell'Ambito Territoriale Sociale Ven_05, 22 comuni rientranti nell'ex ULLS 5.

Il Comune di Arzignano (VI), in qualità di ente capofila e promotore dell’iniziativa ha predisposto un unico schema di accordo di programma da sottoscriversi oltre che dal Comune stesso anche dalla Regione del Veneto, che partecipa ai fini dell’autorizzazione all’utilizzo dei due immobili ERP, e da A.T.E.R. in qualità di ente gestore.

Verificata la sussistenza dei presupposti per l’attribuzione di alloggi per finalità sociali ai sensi dell’art. 46 della L.R. n. 39/2017, si propone di approvare lo schema di Accordo di Programma di cui all'Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento e di autorizzare il Direttore della U.O. Edilizia della Direzione Lavori Pubblici ed Edilizia alla sottoscrizione dello stesso.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la L. n. 241/1990;

VISTO il D.Lgs. n. 33/2013;

VISTA la Legge regionale n. 39/2017 e s.m.i.;

VISTO il Regolamento regionale n. 4/2018 e s.m.i.;

VISTO l'art. 2, comma 2, lettera o), della legge regionale 31.12.2012, n. 54;

delibera

1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

2. di approvare, lo schema di Accordo di Programma tra Regione del Veneto, Comune di Arzignano (VI), A.T.E.R. di Vicenza per l’utilizzo di due appartamenti per la realizzazione di due progetti nell’ambito del PNRR Missione 5 “Inclusione e coesione” Componente 2 Linea 1.2. Percorsi di autonomia per persone con disabilità, Comune di Arzignano (VI) capofila dell’Ambito Territoriale Sociale Ven_05 di cui all’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

3. di incaricare il Direttore dell'Unità Organizzativa Edilizia della Direzione Lavori Pubblici ed Edilizia alla sottoscrizione dell'Accordo di cui al punto 2 autorizzandolo ad apportare modifiche non sostanziali nell’interesse dell’amministrazione regionale;

4. di autorizzare, con la sottoscrizione dell'Accordo di Programma di cui al punto 2, l'assegnazione di due alloggi al Comune di Arzignano (VI) per la realizzazione dei progetti di cui al medesimo punto 2 da assegnare a soggetti residenti all'interno del medesimo Ambito Territoriale Sociale  Ven_05;

5. di incaricare la Direzione Lavori Pubblici ed Edilizia - Unità Organizzativa Edilizia dell'esecuzione del presente atto;

6. di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;

7. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell'art. 23, comma 1, lett. d), del D.Lgs. n. 33/2013;

8. di pubblicare il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

Dgr_1424_23_AllegatoA_517057.pdf

Torna indietro