Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 152 del 24 novembre 2023


Materia: Organizzazione amministrativa e personale regionale

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1378 del 20 novembre 2023

Adempimenti preordinati alla definizione dell'articolazione amministrativa della Giunta regionale: autorizzazione riapertura termini e pubblicazione dell'avviso per il conferimento dell'incarico di Direttore della Direzione Programmazione Sanitaria, incardinata nell'ambito dell'Area Sanità e Sociale.

Note per la trasparenza

Si tratta con il presente provvedimento di autorizzare la riapertura dei termini di presentazione delle candidature e la conseguente pubblicazione dell’avviso per il conferimento dell’incarico di Direttore della Direzione Programmazione Sanitaria, disponendo un nuovo termine di scadenza per la presentazione delle candidature stesse e ferme restando tutte le altre disposizioni dell’originario avviso di cui alla DGR n. 918 del 31/07/2023 che sono integralmente confermate.

L'Assessore Francesco Calzavara riferisce quanto segue.

A seguito dell’avvio della XI legislatura, si è dato corso agli adempimenti preordinati alla progressiva completa definizione dell’articolazione amministrativa della Giunta regionale ed al conferimento dei relativi incarichi dirigenziali, apicali e non, in conformità delle disposizioni della L.R. n. 54/2012 e s.m.i.

In tale contesto, si richiama, tra le altre, la DGR n. 1702 del 9/12/2020, con la quale la Giunta regionale ha individuato, con decorrenza 1° gennaio 2021, le seguenti sei Aree, intese quali macro strutture articolate in Direzioni, Unità Organizzative e eventuali Strutture temporanee e di progetto, corrispondenti a materie vaste di interesse nell’ambito delle politiche di intervento regionale:

Area Sanità e Sociale (a carattere obbligatorio sulla base della vigente legislazione regionale);

Area Tutela e Sicurezza del Territorio;

Area Infrastrutture, Trasporti, Lavori Pubblici e Demanio;

Area Risorse Finanziarie, Strumentali, ICT ed Enti Locali;

Area Marketing Territoriale, Cultura, Turismo, Agricoltura e Sport;

Area Politiche Economiche, Capitale Umano e Programmazione Comunitaria.

Di conseguenza, con deliberazioni del 22/12/2020 e del 12/01/2021 la Giunta regionale ha provveduto, previa pubblicazione di appositi avvisi, al conferimento degli incarichi di Direttore d’Area non già in essere.

Con DGR n. 1753 del 22/12/2020 si è disposto l’incardinamento delle medesime Direzioni e Unità Organizzative coniate nella precedente organizzazione relativa alla X legislatura, sotto le neo costituite Aree, con contestuale proroga degli incarichi dirigenziali di titolarità e/o ad interim in scadenza al 31 dicembre 2020, o scadenti nel corso del primo semestre 2021, fino alla data di completamento della riorganizzazione e comunque non oltre il 30 giugno 2021.

La Giunta regionale ha quindi provveduto, con le deliberazioni n. 571 del 4/05/2021, n. 715 del 8/06/2021, n. 824 del 22/06/2021, n. 913 del 30/06/2021, n. 1262 del 21/09/2021, n. 1452 del 25/10/2021, n. 1595 del 19/11/2021, n. 1806 del 15/12/2021, n. 111 del 10/02/2022, n. 210 dell’8/03/2022, n. 690 del 14/06/2022, n. 789 del 5/07/2022, n. 1387 del 11/11/2022, n. 1389 del 11/11/2022, n. 324 del 29/03/2023 e n. 1291 del 30/10/2023, all’istituzione delle nuove Direzioni ed Unità Organizzative regionali, nonché alla riclassificazione di alcune strutture, contestualmente disponendo - ai fini della copertura della maggior parte dei posti di Direttore di Direzione e di Unità Organizzativa - la successiva pubblicazione sul sito istituzionale di appositi avvisi di selezione tra cui quello per la Direzione Programmazione Sanitaria nell’ambito dell’Area Sanità e Sociale, a seguito del quale, con DGR n. 840 del 22/06/2021 si procedeva al conferimento di nuovo incarico a tempo determinato al Dott. Claudio Pilerci, dirigente dipendente della ULSS 6 Euganea, in posizione di comando presso l’Amministrazione regionale, con decorrenza dal 1/07/2021 e con scadenza al 30/06/2024.

Con nota prot. n. 293287 del 30/05/2023, il Dott. Pilerci ha manifestato l’intenzione di recedere anticipatamente dall’incarico di cui alla suindicata deliberazione, per sopravvenuti motivi personali, dal 1° settembre 2023.

Pertanto, in data 26/07/2023, con nota prot. n. 401551, il Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale ha manifestato la necessità di dare avvio alla procedura selettiva finalizzata al conferimento dell’incarico dirigenziale di Direttore della Direzione Programmazione Sanitaria nell’ambito dell’Area Sanità e Sociale sopra citata, che si è resa vacante dal 1° settembre 2023.

Conseguentemente, con DGR n. 918 del 31/07/2023, la Giunta regionale, in attuazione dell’art. 12 del Regolamento della Giunta regionale n. 1/2016 e s.m.i., stante la necessità di assicurare adeguato presidio alla struttura in argomento, ha disposto la pubblicazione sul sito istituzionale di un apposito avviso di selezione, rivolto ai dirigenti a tempo indeterminato della Regione e degli Enti regionali oltre che a dirigenti o professionisti esterni, muniti di adeguata esperienza professionale, sulla scorta dei requisiti di partecipazione declinati nell’avviso stesso e fermi restando i limiti numerici di riferimento per gli incarichi assegnabili a soggetti esterni all’amministrazione regionale e agli altri enti regionali di cui all’art. 21, comma 2, della L.R. n. 54/2012 e s.m.i..

La competente Direzione Organizzazione e Personale ha quindi dato corso alla pubblicazione di specifico avviso di selezione, scaduto il 16/08/2023, per il conferimento dell’incarico di Direttore della Direzione Programmazione Sanitaria, i cui termini sono risultati scaduti alle ore 12:00 del giorno 16/08/2023.

Al fine di acquisire una rosa più ampia di candidature per individuare il soggetto più idoneo a ricoprire l'incarico, il Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale, con nota prot. n. 597173 del 3/11/2023, ha proposto la riapertura dell’avviso disponendo un nuovo termine di scadenza per la presentazione delle candidature.

Si ritiene pertanto di autorizzare la riapertura dei termini dell’avviso per l’incarico di Direttore della Direzione Programmazione Sanitaria, fissando la scadenza in 15 giorni dalla nuova pubblicazione dell’avviso stesso, al fine di garantire la massima partecipazione alla selezione, ferme restando tutte le altre disposizioni dell’originario avviso che sono integralmente confermate.

Le candidature già pervenute con riferimento al precedente periodo di pubblicazione dell’Avviso saranno considerate valide e pertanto non è richiesto il reinvio delle stesse, salva la facoltà di loro integrazione da parte dei candidati.

L’avviso sarà rivolto ai dirigenti a tempo indeterminato della Regione e degli Enti regionali oltre che a dirigenti o professionisti esterni, muniti di adeguata esperienza professionale, sulla scorta dei requisiti di partecipazione declinati nell’avviso stesso e fermi restando i limiti numerici di riferimento per gli incarichi assegnabili a soggetti esterni all’amministrazione regionale e agli altri enti regionali di cui all’art. 21, comma 2, della L.R. n. 54/2012 e s.m.i..

L’incarico avrà durata di tre anni con decorrenza dalla data di conferimento dell’incarico, eventualmente rinnovabile per un ulteriore periodo non superiore a due, facendo peraltro salve le determinazioni sulla durata dello stesso connesse alla riorganizzazione delle strutture regionali.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la Legge regionale statutaria 17 aprile 2012, n. 1 “Statuto del Veneto”;

VISTA la Legge regionale n. 54 del 31 dicembre 2012 come modificata dalla Legge regionale n. 14 del 17 maggio 2017;

VISTO il Regolamento della Giunta regionale n. 1/2016 e s.m.i.;

VISTE le Deliberazioni di Giunta regionale n. 571 del 4/05/2021, n. 715 del 8/06/2021, n. 824 del 22/06/2021, n. 913 del 30/06/2021, n. 1262 del 21/09/2021, n. 1452 del 25/10/2021, n. 1595 del 19/11/2021, n. 1806 del 15/12/2021, n. 111 del 10/02/2022, n. 210 dell’8/03/2022, n. 690 del 14/06/2022, n. 789 del 5/07/2022, n. 1387 del 11/11/2022, n. 1389 del 11/11/2022, n. 324 del 29/03/2023 e n. 1291 del 30/10/2023;

VISTA la nota prot. n. 293287 del 30/05/2023;

VISTA la nota prot. n. 401551 del 26/07/2023;

VISTA la Deliberazione di Giunta regionale n. 918 del 31/07/2023;

VISTA la richiesta avanzata dal Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale con nota prot. n. 597173 del 3/11/2023;

delibera

  1. di approvare le premesse quali parti integranti e sostanziali del presente provvedimento;
  2. di autorizzare la Direzione Organizzazione e Personale alla riapertura dei termini ed alla conseguente pubblicazione nel sito istituzionale dell’avviso di selezione per la copertura dell’incarico di Direttore della Direzione Programmazione Sanitaria incardinata nell’ambito dell’Area Sanità e Sociale, riaprendo i termini di presentazione delle candidature per un periodo di 15 giorni in conformità alle previsioni di cui al Regolamento regionale n. 1/2016 e s.m.i.;
  3. di dare atto che restano ferme tutte le altre disposizioni dell’originario avviso di selezione di cui alla DGR n. 918 del 31/07/2023 e scaduto il 16/08/2023;
  4. di dare atto che le candidature già pervenute con riferimento al precedente periodo di pubblicazione dell’Avviso saranno considerate valide e pertanto non è richiesto il reinvio delle stesse, salva la facoltà di loro integrazione da parte dei candidati;
  5. di dare atto che l’avviso è rivolto ai dirigenti a tempo indeterminato della Regione e degli Enti regionali oltre che a dirigenti o professionisti esterni, muniti di adeguata esperienza professionale, sulla scorta dei requisiti di partecipazione declinati nell’avviso stesso e fermi restando i limiti numerici di riferimento per gli incarichi assegnabili a soggetti esterni all’amministrazione regionale e agli altri enti regionali di cui all’art. 21, comma 2, della L.R. n. 54/2012 e s.m.i.;
  6. di dare atto che l’incarico avrà durata di tre anni con decorrenza dalla data di conferimento dell’incarico, eventualmente rinnovabile per un ulteriore periodo non superiore a due, facendo peraltro salve le determinazioni sulla durata dello stesso connesse alla riorganizzazione delle strutture regionali;
  7. di incaricare la Direzione Organizzazione e Personale dell’esecuzione della presente deliberazione;
  8. di dare atto che il presente provvedimento non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  9. di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Torna indietro