Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 147 del 07 novembre 2023


Materia: Mostre, manifestazioni e convegni

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1285 del 25 ottobre 2023

Fondo Unico Nazionale per il Turismo (FUNT). Istanza al Ministero del Turismo ai fini del finanziamento statale a valere sulla quota del 20% del FUNT di parte corrente 2023 per l'iniziativa "Vinitaly 2023". Art. 1 comma 366, Legge 30 dicembre 2021, n. 234.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si richiede  l'ammissibilità al Ministero del Turismo, ai fini dell'assegnazione del finanziamento statale a valere sulla quota del 20% del Fondo Unico Nazionale per il Turismo di parte corrente 2023, dell'iniziativa "Vinitaly 2023".

L'Assessore Federico Caner riferisce quanto segue.

Con Legge 30 dicembre 2021, n. 234 “Bilancio di previsione delle Stato per l’anno finanziario 2022 e bilancio pluriennale per il triennio 2022-2024” è stato istituito, ai sensi dell’art. 1, comma 366, il Fondo Unico Nazionale per il Turismo di parte corrente destinato al finanziamento di interventi volti al miglioramento dell’attrattività turistica e al rilancio produttivo del settore turistico nazionale. La dotazione finanziaria del fondo ammonta a 120 milioni di euro per ciascuna delle annualità 2022 e 2023 ed a 40 milioni di euro per l’annualità 2024.

La citata legge di bilancio ha previsto, al successivo comma 369, che con decreto del Ministro del Turismo, da emanare di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, vengano stabilite le modalità di attuazione, riparto e assegnazione delle risorse di cui al Fondo Unico Nazionale per il Turismo.

A tale previsione normativa è stata data attuazione con Decreto interministeriale del 9 marzo 2022, prot. 3462, modificato successivamente, con Decreto del 1 luglio 2022, prot. 8426.

In particolare, il Decreto interministeriale del 9 marzo 2022, prot. 3462, ha stabilito all’art. 4 che per il fondo di parte corrente il Ministro per il Turismo adotti annualmente, nel corso del periodo di riferimento 2022-2024, un atto di programmazione per la definizione degli indirizzi politico-amministrativi da attuare nelle determinazioni volte alla individuazione degli interventi da finanziare e alla ripartizione dei fondi stanziati dalla legge di bilancio statale.

Il Ministro del Turismo ha adottato, con Decreto del 5 maggio 2023, prot. n. 8915/23, l’atto di programmazione del Fondo Unico Nazionale per il Turismo di parte corrente, biennio 2023-2024, registrato dalla Corte dei conti in data 12 giugno 2023, al numero 919.

In base a quanto definito nell’art.5 del sopra citato decreto ministeriale, una quota non inferiore all’80% delle risorse del Fondo è destinata alle Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano per il perseguimento dei seguenti obiettivi:

  1. adozione di misure di salvaguardia per gli operatori economici del settore, finalizzate a valorizzare le potenzialità dei comparti turistici di fronte agli effetti di crisi sistemiche o settoriali, da concentrare in favore degli operatori maggiormente colpiti nell’ordinario svolgimento delle attività produttive e lavorative;
     
  2. incentivi in grado di promuovere lo sviluppo di specifici segmenti del mercato del turismo, anche in coerenza con le misure previste dal piano nazionale di ripresa e resilienza dedicate al settore turistico;
     
  3. misure di tutela temporanea dei lavoratori del settore turistico, in coerenza con il quadro normativo generale;
     
  4. promozione di politiche e di interventi per lo sviluppo del turismo in grado di produrre positive ricadute economiche e sociali sui territori interessati e su specifici comparti turistici, con effetti favorevoli sulle categorie produttive e sociali coinvolte, anche avvalendosi dell’attività di ENIT.

La rimanente quota del 20% delle risorse del Fondo Nazionale per il Turismo di parte correte è destinata invece alla realizzazione di particolari iniziative di interesse nazionale il cui finanziamento è di diretta competenza del Ministero del Turismo.

La Giunta regionale, con deliberazione n. 1417 dell' 11/11/2022, ha autorizzato la partecipazione istituzionale della Regione del Veneto a “Vinitaly 2023” (Verona 2-5 aprile 2023), affidando a Veneto Innovazione S.p.A. l’incarico di supporto tecnico organizzativo finalizzato a garantire la partecipazione regionale alla manifestazione.

Vinitaly è una delle principali rassegne a livello mondiale per il settore del vino e dei distillati che si tiene con cadenza annuale dal 1967 a Verona. L’edizione 2023 di Vinitaly si è svolta su uno spazio espositivo di oltre 95.000 mq, ed ha visto la presenza di più di 4.000 espositori provenienti da 30 nazioni, registrando un pubblico di circa 93.000 operatori provenienti da oltre 143 paesi. Alla manifestazione hanno aderito produttori, importatori, distributori, ristoratori, tecnici, giornalisti e opinion leader.

La Regione del Veneto ha partecipato a Vinitaly con uno stand istituzionale di circa 400 mq. Presso lo stand regionale sono state organizzate presentazioni rivolte a buyers ed operatori del settore, eventi istituzionali, momenti di approfondimento e di valorizzazione dei vini a denominazione di origine veneti e del territorio, di assaggi e degustazioni guidate di produzioni tipiche regionali. Sempre nell’ambito della manifestazione, la Regione ha provveduto alla personalizzazione grafica del Padiglione 4 con un forte messaggio comunicativo di promozione del territorio. La spesa complessivamente sostenuta dalla Regione del Veneto per la partecipazione all’iniziativa ammonta ad € 700.000,00 (Iva compresa).

Tale iniziativa riveste particolare rilevanza strategica, in quanto finalizzata alla promozione in Italia e all’estero delle eccellenze del territorio regionale e dell’offerta turistica ed enogastronomica veneta, e pertanto se ne propone la presentazione al Ministero del Turismo ai fini dell’ammissibilità al finanziamento statale nell’ambito della quota del 20% della dotazione del Fondo Unico Nazionale per il Turismo di parte corrente 2023.

La Direzione Promozione Economica e Marketing Territoriale, struttura competente della gestione operativa della partecipazione regionale alla sopra citata manifestazione, ha quindi predisposto le schede tecniche di dettaglio (Allegato A) da presentare al Ministero del Turismo nelle quali sono evidenziati i seguenti dati: soggetto beneficiario del finanziamento statale; soggetto attuatore dell’intervento; Codice Unico di Progetto (CUP); costo e copertura finanziaria; descrizione intervento e modalità previste di attuazione; localizzazione della manifestazione; risultati attesi e relativo cronoprogramma.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la Legge 30 dicembre 2021, n. 234, recante il “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2022 e bilancio pluriennale per il triennio 2022 - 2024” ed in particolare l’art. 1 comma 366;

VISTO l’art. 1 comma 369 della legge 30 dicembre 2021 n. 234 che prescrive le modalità di attuazione, di riparto e di assegnazione delle risorse del Fondo di cui al comma 366;

VISTO il Decreto interministeriale prot. n. 3462/2022 del 9 marzo 2022 del Ministro del Turismo di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze recante “Disposizioni applicative per l’attuazione, il riparto e l’assegnazione delle risorse del Fondo unico nazionale per il turismo - parte corrente e parte capitale”;

VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 1417 dell’11 novembre 2022;

VISTO il Decreto del Ministro del Turismo prot. 8915/2023 del 5 maggio 2023 di adozione dell'atto di programmazione relativo al biennio 2023-2024 del Fondo Unico Nazionale per il Turismo - parte corrente 2023;

VISTO l'articolo 2, comma 2, della Legge regionale n. 54 del 31 dicembre 2012, e le successive modifiche e integrazioni.

delibera

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
     
  2. di incaricare il Direttore della Direzione Promozione Economica e Marketing Territoriale a presentare l'istanza di finanziamento al Ministero del Turismo, nell'ambito della quota del 20% della dotazione del Fondo Unico Nazionale per il  Turismo (FUNT) di parte corrente 2023 per la realizzazione dell'iniziativa "Vinitaly 2023", per un ammontare di contributo richiesto pari a € 700.000,00;
     
  3. di approvare le schede tecniche di dettaglio di cui all’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, da presentare al Ministero del Turismo;
     
  4. di incaricare la Direzione Promozione Economica e Marketing Territoriale, dell’esecuzione del presente atto;
     
  5. di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
     
  6. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

Dgr_1285_23_AllegatoA_515174.pdf

Torna indietro