Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 140 del 20 ottobre 2023


Materia: Programmi e progetti (comunitari, nazionali e regionali)

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1241 del 10 ottobre 2023

Programma Nazionale FEAMPA 2021-2027. Capo IV Priorità 3 del Regolamento (UE) 2021/1139 del 7 luglio 2021, articoli 29 e 30. Approvazione dei valori relativi ai criteri di selezione adottati per la procedura di selezione dei Gruppi di Azione Locale nel settore della Pesca avviata con la DGR n. 1008 del 11 agosto 2023 ai sensi del Regolamento (UE) 2021/1060 del 24 giugno 2021, Capo II Sviluppo territoriale, articoli 31-34, e rettifica e parziale sostituzione dei riferimenti di cui al Criterio 5.2 dell'Allegato F della DGR n. 1008 del 11 agosto 2023. Deliberazione/CR n. 99 del 19/09/2023.

Note per la trasparenza

Il presente provvedimento dispone, in linea con gli obiettivi fissati dal Regolamento (UE) 2021/1139 del 7 luglio 2021 relativi al FEAMPA ed in applicazione Programma Nazionale FEAMPA 2021-2027, l'approvazione dei valori relativi ai criteri di selezione adottati per la procedura di selezione dei Gruppi di Azione Locale nel settore della Pesca ai sensi del Regolamento (UE) 2021/1060 del 24 giugno 2021, Capo II Sviluppo territoriale, articoli 31-34, selezione avviata con la DGR n. 1008 del 11 agosto 2023, e la rettifica e la parziale sostituzione dei riferimenti di cui al Criterio 5.2 dell’Allegato F della medesima DGR n. 1008 del 11 agosto 2023.

L'Assessore Cristiano Corazzari riferisce quanto segue.

Il Regolamento UE 2021/1060 del Parlamento europeo e del Consiglio del 24 giugno 2021 reca le disposizioni comuni applicabili, fra gli altri, anche al nuovo Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l’acquacoltura per il periodo di programmazione 2021-2027 e, nell’ambito dello sviluppo territoriale integrato, agli articoli 31-34 delinea gli elementi fondamentali dell’eventuale sostegno allo sviluppo locale di tipo partecipativo.

Il successivo Regolamento UE 2021/1139 del Parlamento europeo e del Consiglio del 7 luglio 2021 ha istituito il FEAMPA (Fondo Europeo Affari Marittimi Pesca e Acquacoltura), nuovo strumento finanziario di sostegno del settore pesca e acquacoltura per il periodo di programmazione 2021-2027, e ne ha stabilito le priorità, il bilancio e le regole specifiche di erogazione dei finanziamenti dell'Unione, integrando le regole generali applicabili al FEAMPA a norma del regolamento (UE) 2021/1060.

Con Decisione di Esecuzione della Commissione C(2022) 8023 final del 03 novembre 2022 è stato approvato il programma "Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l'acquacoltura - Programma per l'Italia" per il periodo 2021-2027 ai fini del sostegno del Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l'acquacoltura in Italia che include, tra l’altro, la Priorità 3 “Consentire un'economia blu sostenibile nelle aree costiere, insulari e interne e promuovere lo sviluppo di comunità della pesca e dell'acquacoltura” e l’omonimo Obiettivo specifico 3.1.

Con Delibera n. 78 del Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile (CIPESS) del 22 dicembre 2021, contestualmente all’adozione della proposta di Accordo di Partenariato 2021-2027, successivamente  approvato dalla Commissione europea con Decisione di esecuzione C(2022) 4787 final del 15 luglio 2022, sono stati definiti i criteri di cofinanziamento pubblico nazionale dei programmi europei per il ciclo di programmazione 2021-2027 e, in particolare al punto 2.4, quelli relativi alla Programmazione FEAMPA.

Il Decreto ministeriale n. 0069969 del 14 febbraio 2022 del Ministro dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste ha provveduto a ripartire percentualmente le risorse finanziarie in quota comunitaria del Programma Nazionale relativo al Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l’acquacoltura (FEAMPA 2021-2027) tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome, in funzione degli accordi intercorsi ed approvati dalla Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome nella seduta del 02/02/2022.

In data 14 novembre 2022, la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha definito la ripartizione delle risorse finanziarie di parte regionale del Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l’acquacoltura (FEAMPA 2021-2027) tra le Regioni e le Province autonome ad esclusione della Regione Valle d’Aosta.

Il Decreto Ministeriale n. 667224 del 30 dicembre 2022 del Ministro dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, per il Programma FEAMPA 2021/2027 ai sensi dell’art. 71, par. 3 del Reg. (UE) n. 2021/1060 ha provveduto alla designazione dell’Autorità di Gestione del Programma FEAMPA ITALIA 2021- 2027, individuando a tal fine la Direzione generale della pesca marittima e dell'acquacoltura presso lo stesso Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste.

Con il Decreto Ministeriale n. 233337 del 4 maggio 2023 del Ministro dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, adottato ai sensi dell'Intesa sancita dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome,  è stato approvato l’Accordo Multiregionale tra l'Autorità di Gestione e gli Organismi Intermedi, individuati nelle regioni e province autonome italiane, per l'attuazione coordinata degli interventi cofinanziati dal FEAMPA nell'ambito del Programma Nazionale 2021-2027 tra lo Stato le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano che ha, tra l’altro, definito il riparto delle risorse finanziarie e le relative competenze fra l’Amministrazione centrale e le Amministrazioni delle Regioni e delle Province autonome, ad esclusione della Regione Autonoma della Valle d’Aosta, con un dettaglio a livello di tipologia di intervento.

Successivamente, con Delibera di Giunta regionale n. 958 del 31 luglio 2023, la Regione del Veneto, individuata dal PN FEAMPA quale Organismo Intermedio (O.I.) dell'Autorità di Gestione (AdG), ha provveduto ad approvare lo schema di Convenzione tra il Ministero dell'Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (MASAF) - Direzione Generale della pesca marittima e dell'acquacoltura - e la Regione del Veneto al fine di dare esecuzione del Programma Nazionale FEAMPA 2021-2027.

Secondo quanto disposto dall’art. 32 “Strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo”, par. 3, del citato Regolamento (UE) 2021/1060, la selezione delle strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo deve essere conclusa entro il termine di dodici mesi dalla data della decisione di approvazione del Programma, e pertanto entro e non oltre la data del 3 novembre 2023.

In ordine alla predetta procedura per la selezione delle strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo, il Comitato di Sorveglianza del PN FEAMPA ITALIA 2021 – 2027, istituito conformemente agli articoli da 38 a 40 del Reg. (UE) n. 2021/1060, ha approvato, con procedura di consultazione scritta conclusa in data 30/05/2023, i criteri di selezione delle Strategie di Sviluppo Locale del tipo partecipativo (CLLD).

Come sottolineato nelle premesse del Regolamento (UE) 2021/1060 (Disposizioni comuni), lo sviluppo locale di tipo partecipativo (CLLD) è uno strumento imprescindibile per lo sviluppo territoriale, finalizzato sia a contemperare le esigenze e le caratteristiche socioculturali dei territori di riferimento, sia a favorire la mobilitazione delle potenzialità a livello locale, stimolando cambiamenti strutturali e l’innovazione, garantendo in primis l’ascolto delle istanze provenienti dalle comunità locali e l’elaborazione di proposte promosse dai gruppi di azione locali rappresentativi dei medesimi interessi.

Premesso quanto sopra, la Regione del Veneto, individuata dal PN FEAMPA quale Organismo Intermedio (O.I.) dell'Autorità di Gestione (AdG), in continuità con il percorso programmatorio intrapreso nelle precedenti programmazioni FEP e FEAMP, preso atto di quanto disposto dai Regolamenti (UE) 2021/1060 e 2021/1139 e dal PN FEAMPA 2021-2027, e in osservanza al parere espresso in data 31 luglio 2023 dalla Commissione consiliare ai sensi dell’art.37, comma 2, L.R. n.1/1991, ha avviato con la DGR n. 1008 del 11 agosto 2023 la selezione di nuovi partenariati (GAL Pesca) rappresentativi della pesca professionale e dell'acquacoltura veneti, in grado di dare attuazione a strategie di "sviluppo locale di tipo partecipativo" attraverso la predisposizione di propri Piani di Azione (PdA) coerenti e condivisi a livello territoriale.

Conformemente alle disposizioni di cui all'art. 32, par. 2 del Reg. (UE) 1060/2021, al fine di snellire le procedure di selezione delle candidature, la predetta DGR n. 1008 del 11 agosto 2023 ha provveduto a istituire il "Comitato di selezione regionale GAL Pesca" a cui compete lo svolgimento delle procedure di istruttoria e selezione delle candidature pervenute e la predisposizione della graduatoria di merito ai fini dell'approvazione dei relativi PdA e del riconoscimento dei pertinenti aiuti, e ad affidare al Direttore della Direzione Agroambiente Programmazione e Gestione ittica e faunistico-venatoria, in qualità di Referente dell'Autorità di Gestione FEAMPA dell'Organismo Intermedio (O.I.) Regione Veneto, il coordinamento dei lavori del "Comitato di selezione regionale GAL Pesca".

Pertanto, al fine di consentire lo svolgimento della selezione dei Gruppi di Azione Locale nel settore della Pesca ai sensi del Regolamento (UE) 2021/1060 del Parlamento europeo e del Consiglio del 24 giugno 2021, Capo II Sviluppo territoriale, articoli 31-34, stante la necessità di garantire la conclusione della selezione dei GAL Pesca Veneti entro il termine previsto del 3 novembre 2023, risulta necessario approvare nel dettaglio i valori relativi agli indicatori del “peso” di ciascuno dei criteri di selezione già individuati nell’Allegato F della sopracitata DGR n. 1008/2023.

A completamento di quanto già disposto con la predetta deliberazione di Giunta regionale n. 1008 del 11 agosto 2023, la Direzione Agroambiente Programmazione e Gestione ittica e faunistico-venatoria, svolte le opportune valutazioni tecniche, le quali sono state concordate con le Organizzazioni professionali presenti nella Commissione consultiva per la pesca professionale e l'acquacoltura di cui all'articolo 27 bis della legge regionale 28 aprile 1998, n. 19, ha quindi provveduto ad associare il valore congruo di pesatura ai singoli criteri di selezione delle Strategie di Sviluppo Locale di tipo partecipativo (CLLD) già determinati nell'Avviso Pubblico per la selezione dei Gruppi di Azione Locale approvato con DGR n. 1008/2023.  Tali valori sono stati inseriti nell’allegata tabella che si propone di approvare, Allegato A “Tabella di attribuzione dei pesi ai criteri di selezione GAL PESCA di cui all'Allegato F della DGR n. 1008 del 11/08/2023”, il quale costituisce parte integrante del presente provvedimento.

Altresì, in ordine ai sopra richiamati criteri, a rettifica e a parziale sostituzione dei riferimenti di cui al Criterio 5.2 del medesimo Allegato F della DGR n. 1008/2023 si propone di approvare l’Allegato B, il quale costituisce parte integrante del presente provvedimento, denominato “Rettifica e parziale sostituzione del Criterio 5.2 -Evidenza della capacità amministrativa del GAL”, e contenente l’elenco delle figure professionali necessarie per il funzionamento del GAL Pesca, le quali figure dovranno essere obbligatoriamente presenti all’interno dell’organigramma di ogni singolo Gruppo di Azione Locale candidatosi, elenco riportante altresì i corretti riferimenti ai requisiti professionali minimi richiesti, come già previsti dalla predetta DGR n. 1008/2023.

La Direzione Agroambiente Programmazione e Gestione ittica e faunistico-venatoria ha verificato che le integrazioni proposte al bando approvato con DGR n. 1008 del 11 agosto 2023 non risultano pregiudizievoli per le posizioni giuridiche dei soggetti a vario titolo coinvolti nei procedimenti in corso.  

La Giunta regionale ha approvato la DGR/CR n. 99/2023 di approvazione dei valori relativi ai criteri di selezione adottati per la procedura di selezione dei Gruppi di Azione Locale nel settore della Pesca avviata con la DGR n. 1008 del 11 agosto 2023, e la rettifica e la parziale sostituzione dei riferimenti di cui al Criterio 5.2 dell’Allegato F della medesima DGR n. 1008/2023.


La Terza Commissione consiliare, esaminata la proposta nella seduta del 3 ottobre 2023 ha espresso a maggioranza parere favorevole al testo, senza modifiche, come da parere n. 308 del 3 ottobre 2023 protocollo n. 0013679.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTO l'articolo 2 comma 2 della legge regionale n. 54 del 31 dicembre 2012 e ss.mm.ii.;

VISTO il Regolamento (CE) n. 2021/1060 del Parlamento europeo e del Consiglio del 24 giugno 2021 recante le disposizioni comuni applicabili al Fondo europeo di sviluppo regionale, al Fondo sociale europeo Plus, al Fondo di coesione, al Fondo per una transizione giusta, al Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l'acquacoltura, e le regole finanziarie applicabili a tali fondi e al Fondo Asilo, migrazione e integrazione, al Fondo Sicurezza interna e allo Strumento di sostegno finanziario per la gestione delle frontiere e la politica dei visti;

VISTO il Regolamento (CE) n. 2021/1139 del Parlamento europeo e del Consiglio del 7 luglio 2021 che istituisce il Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l'acquacoltura e che modifica il regolamento (UE) 2017/1004;

VISTA la Delibera CIPESS 22 dicembre 2021 n. 78 “Programmazione della politica di coesione 2021-2027 - Approvazione della proposta di accordo di partenariato 2021-2027 e definizione dei criteri di cofinanziamento pubblico nazionale dei programmi europei per il ciclo di programmazione 2021-2027;

VISTO il Programma Operativo Nazionale finanziato dal Fondo Europeo per gli Affari Marittimi, la Pesca e l’Acquacoltura (FEAMPA) 2021-2027;

VISTA la Decisione di esecuzione della Commissione europea C (2022) 8023 final del 3 novembre 2022;

VISTO il Decreto ministeriale n. 0069969 del 14 febbraio 2022;

VISTO l’atto di repertorio prot. 7621 del 14/11/2022 della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome;

VISTO il D.M. n. 667224 del 30/12/2022 - Programma FEAMPA 2021/2027 Designazione delle Autorità di Gestione, Contabile e di Audit del Programma FEAMPA ITALIA 2021- 2027;

VISTO il D. M. n. 233337 del 04 maggio 2023 di approvazione dell’Accordo Multiregionale tra l'Autorità di Gestione e gli Organismi Intermedi;

VISTA la Legge 7 agosto 1990, n. 241 e sue successive modifiche ed integrazioni, recante disposizioni in ordine alla disciplina del procedimento amministrativo;

VISTA la legge regionale n. 1/1991;

VISTA la DGR/CR n. 99/2023;

VISTO il parere della Terza Commissione consiliare n. 308 del 3 ottobre 2023, protocollo n. 0013679;

delibera

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di approvare, per le motivazioni esposte in premessa, i valori di pesatura dei singoli criteri di selezione delle Strategie di Sviluppo Locale di tipo partecipativo (CLLD) di cui all'Avviso Pubblico, approvato con DGR n. 1008 del 11/08/2023, per la selezione dei Gruppi di Azione Locale per la Pesca, così come indicati nell’Allegato A “Tabella di attribuzione dei pesi ai criteri di selezione GAL PESCA di cui all'Allegato F della DGR n. 1008 del 11/08/2023”, il quale costituisce parte integrante del presente provvedimento;
  3. di approvare, per le motivazioni esposte in premessa, le modifiche ai requisiti minimi dei componenti la struttura amministrativa ai fini dell'ammissibilità alla selezione dei Gruppi di Azione Locale per la Pesca di cui all'Avviso Pubblico, approvato con DGR n. 1008 del 11/08/2023, per la selezione dei Gruppi di Azione Locale per la Pesca, a integrazione del Documento di cui all'Allegato F della medesima DGR n. 1008/2023, così come indicate nell'Allegato B “Rettifica e parziale sostituzione del Criterio 5.2 -Evidenza della capacità amministrativa del GAL”, il quale costituisce parte integrante del presente provvedimento;
  4. di dare atto che la Direzione Agroambiente Programmazione e Gestione ittica e faunistico-venatoria ha verificato che le integrazioni proposte al bando approvato con DGR n. 1008 del 11 agosto 2023 non risultano pregiudizievoli per le posizioni giuridiche dei soggetti a vario titolo coinvolti nei procedimenti in corso;
  5. di incaricare la Direzione Agroambiente Programmazione e Gestione ittica e faunistico-venatoria dell'esecuzione del presente atto;
  6. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell'articolo 26 comma 1 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33;
  7. di pubblicare il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

Dgr_1241_23_AllegatoA_514168.pdf
Dgr_1241_23_AllegatoB_514168.pdf

Torna indietro