Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 95 del 18 luglio 2023


Materia: Protezione civile e calamità naturali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 817 del 04 luglio 2023

Approvazione schema di convenzione-quadro di durata quinquennale tra la Regione del Veneto e il Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile, Direzione Interregionale dei Vigili del Fuoco del Veneto e del Trentino Alto Adige, per il concorso alle attività di protezione civile.

Note per la trasparenza

Con la presente deliberazione si approva la convenzione quadro tra il Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile, Direzione Interregionale dei Vigili del Fuoco del Veneto e del Trentino Alto Adige e Regione del Veneto - Protezione Civile, per il concorso alle attività di protezione civile al fine di rafforzare e rendere sempre più moderno, efficiente e diffuso il Servizio regionale di Protezione civile del Veneto.

L'Assessore Gianpaolo E. Bottacin riferisce quanto segue.

Il Decreto Legislativo 2 gennaio 2018, n. 1 “Codice della Protezione Civile” definisce il Servizio Nazionale di Protezione Civile stabilendo, che all’attuazione delle attività di protezione civile provvedono, secondo i rispettivi regolamenti e le rispettive competenze, le Amministrazioni dello Stato, le Regioni, le Province, le Comunità Montane ed i Comuni.

La Regione del Veneto nell’ambito del Servizio nazionale di Protezione Civile e in base al disposto dell’art. 10 del D.Lgs n. 1/2018, che individua il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco quale componente fondamentale della Protezione Civile, intende perseguire forme di collaborazione e di cooperazione con la Direzione interregionale VV.F. Veneto e Trentino Alto Adige.

Tra le funzioni attribuite alle regioni nell'ambito del Servizio nazionale della protezione civile la disciplina dell’art. 11, comma 1, lettera m) del D. Lgs. n. 1/2018 prevede che le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano, nell'esercizio delle rispettive potestà legislative ed amministrative, disciplinano l'organizzazione dei sistemi di protezione civile nelle attività di protezione civile di cui all'articolo 2.

La Regione del Veneto, ai sensi della Legge regionale 1 giugno 2022, n. 13, attua le funzioni e le attività di Protezione Civile mediante il coordinamento nel territorio regionale del Presidente della Giunta regionale del Veneto, Autorità di protezione civile in caso di eventi calamitosi. La Regione del Veneto può, inoltre, stipulare convenzioni con altre Amministrazioni Pubbliche.

Numerose sono le attività nell’ambito della protezione civile che vedono una stretta sinergia tra la Regione del Veneto e la Direzione Interregionale dei Vigili del Fuoco del Veneto e del Trentino Alto Adige, tra le quali hanno particolare importanza la pianificazione, la formazione, le attività esercitative, la gestione del soccorso in emergenza, l’attività di estinzione degli incendi boschivi e di interfaccia, l’assistenza alla popolazione, lo scambio di dati ed informazioni e, non ultimo, lo sviluppo logistico.

In questo contesto, la Regione del Veneto e la Direzione Interregionale dei Vigili del Fuoco del Veneto e del Trentino Alto Adige, anche in considerazione della molteplicità dei rischi presenti nel territorio, attribuiscono il massimo interesse alla realizzazione dell’obiettivo di rafforzare e rendere sempre più moderno, efficiente e diffuso il Servizio regionale di Protezione civile del Veneto.

A tal proposito, la Regione del Veneto, nel riconoscere il ruolo fondamentale svolto dai Vigili del Fuoco negli interventi di soccorso tecnico urgente, nelle attività di estinzione incendi e nelle attività di prevenzione dei rischi naturali e antropici, visti i precedenti accordi 2007/2010, 2011/2016 e 2017/2023 e valutata positivamente l’esperienza e il lavoro svolto, ritiene di fondamentale importanza continuare il rapporto di reciproca collaborazione che permetta di proseguire e raggiungere obiettivi condivisi al fine di rendere più adeguate e funzionali le azioni che si intendono intraprendere.

A tal proposito con Deliberazione n. 502 del 14 aprile 2017 la Giunta regionale ha rinnovato il rapporto di collaborazione e cooperazione mediante l’approvazione dello schema di convenzione quadro tra Regione del Veneto e Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, per una durata di anni 5 a far data dalla firma.

In sede di elaborazione della convenzione quadro - al fine di garantire una sempre maggiore efficacia del sistema operativo - sono state condivise tra le parti le principali attività da dettagliarsi nei programmi operativi annuali che prevedono i seguenti ambiti:

  • Logistica, materiali e mezzi, distaccamenti;
     
  • Presidi territoriali e monitoraggio;
     
  • Sale operative, condivisione dati;
     
  • Pianificazione, scenari evento;
     
  • Formazione ed esercitazioni.

Tanto premesso e considerato, anche in relazione ai positivi risultati ottenuti dall’attuazione delle precedenti convenzioni e al fine di perseguire gli obiettivi citati, alla luce delle normative introdotte con il Decreto Legislativo 19 agosto 2016, n. 177 “Disposizioni in materia di razionalizzazione delle funzioni di polizia e assorbimento del Corpo forestale dello Stato, ai sensi dell’articolo 8, comma 1, lettera a), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche” che vanno a modificare in parte lo scenario relativamente al Rischio incendi boschivi, si propone l’approvazione dello schema di convenzione quadro tra Regione del Veneto e Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile, Direzione Interregionale dei Vigili del Fuoco del Veneto e del Trentino Alto Adige, di durata quinquennale, impegnando le parti a procedere alla stesura di singoli programmi operativi di validità annuale per le varie attività:

  • entro 120 giorni dalla pubblicazione del presente provvedimento per la prima annualità;
     
  • entro 120 giorni dalla data di decorrenza di ciascuna annualità successiva.

In questa fase non è possibile quantificare gli eventuali oneri economici a carico delle parti, in quanto la loro definizione avverrà successivamente a seguito della stesura dei programmi operativi annuali e in base alle disponibilità di bilancio, secondo una specifica programmazione elaborata di comune accordo tra i soggetti interessati.

A tale scopo è stato predisposto l’Allegato A relativo allo schema di convenzione quadro tra Regione del Veneto e Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile, Direzione Interregionale dei Vigili del Fuoco del Veneto e del Trentino Alto Adige, che verrà successivamente sottoscritta dalle parti interessate.

Lo schema di convenzione di cui all'Allegato A prevede la finalità di sviluppare il consolidamento dei rapporti di reciproca collaborazione tra la Regione del Veneto e il Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile, Direzione Interregionale dei Vigili del Fuoco del Veneto e del Trentino Alto Adige, gli ambiti di attività come sopra descritti, la previsione dei programmi operativi annuali e una Commissione Paritetica alla quale sono affidati i compiti di verificare lo svolgimento delle attività, composta da quattro membri, dei quali due di nomina del Direttore Regionale dei Vigili del Fuoco per il Veneto, dal Direttore regionale della Direzione Protezione Civile, Sicurezza e Polizia Locale e da un rappresentante della Regione del Veneto da questi nominato.

La Direzione Protezione Civile, Sicurezza e Polizia Locale è incaricata di ogni ulteriore adempimento conseguente alla presente deliberazione.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la L. 21 novembre 2000, n. 353

VISTA la L. 7 agosto 2015, n. 124

VISTO il D. Lgs 19 agosto 2016, n. 177

VISTO il D. Lgs.  2 gennaio 2018, n. 1;

VISTA la L.R. 1 giugno 2022, n. 13;

VISTE la DGR n. 2388 del 31 luglio 2007 e la DGR n. 659 del 17 maggio 2011;

VISTA la DGR n. 502 del 14 aprile 2017

delibera

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di approvare lo schema di convenzione quadro di durata quinquennale, tra la Regione del Veneto e Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile, Direzione Interregionale dei Vigili del Fuoco del Veneto e del Trentino Alto Adige, di cui all’Allegato A, che forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  3. di incaricare della sottoscrizione della convenzione quadro di cui al punto 2, il Presidente della Giunta regionale o suo delegato;
  4. di prevedere che i programmi operativi annuali previsti dalla convenzione quadro di cui al punto 2 saranno adottati con successivi provvedimenti della Giunta regionale, anche in base alle risorse finanziarie che si renderanno disponibili;
  5. di incaricare il Direttore della Direzione Protezione Civile, Sicurezza e Polizia Locale dell’esecuzione del presente atto;
  6. di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  7. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto alla pubblicazione ai sensi dell’art. 23 del D. Lgs. n. 33/2013;
  8. di pubblicare il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

(seguono allegati)

Dgr_817_23_AllegatoA_507360.pdf

Torna indietro