Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 134 del 08/10/2021
Scarica la versione firmata del BUR n. 134 del 08/10/2021
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 134 del 08 ottobre 2021


Materia: Organizzazione amministrativa e personale regionale

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1324 del 28 settembre 2021

Adempimenti connessi alla XI legislatura regionale. Posizioni qualificate ai sensi Legge n. 150/2000 "Disciplina delle attività di comunicazione e informazione nella pubblica amministrazione". Autorizzazione alla pubblicazione dell'avviso esplorativo per acquisire manifestazioni di interesse.

Note per la trasparenza

Con l’avvio della XI legislatura, era stato confermato, giusta DGR n. 1739 del 15/12/2020, il Capo Ufficio Stampa della Giunta Regionale ex art. 9 della Legge n. 150/2000 svolgente anche le funzioni di Portavoce del Presidente della Giunta Regionale ex art. 7 della Legge n. 150/2000. Considerato il collocamento in quiescenza a decorrere dal 1/10/2021 del titolare di ambo i ruoli, con il presente provvedimento si autorizza la Direzione Organizzazione e Personale a pubblicare un avviso esplorativo per raccogliere candidature preordinate all’individuazione di soggetti cui eventualmente affidare a termine e con rapporto fiduciario posizioni qualificate ai sensi Legge n. 150/2000.

Il Presidente Luca Zaia riferisce quanto segue.

L’articolo 6, comma 5, della L.R. n. 54/2012, nel suo testo vigente, individua, tra le strutture a supporto della Giunta regionale, l’Ufficio Stampa, al quale, oltre al personale del ruolo regionale, sono assegnati, nel numero stabilito dalla Giunta stessa, giornalisti di ruolo o assunti a tempo determinato cui viene applicato il CCNL del comparto delle Funzioni Locali e iscritti all’Ordine.

La predetta disciplina regionale si colloca nel più ampio ambito definito dalla normativa nazionale  con legge 7 giugno 2000, n. 150, che detta la disciplina delle attività di informazione e comunicazione delle pubbliche amministrazioni.

Più in particolare, l’art. 9 prevede la possibilità per le stesse pubbliche amministrazioni di dotarsi di un ufficio stampa, diretto da un coordinatore che assume la qualifica di Capo Ufficio Stampa, il quale, sulla base delle direttive impartite dall'organo di vertice dell'amministrazione, cura i collegamenti con gli organi di informazione, assicurando il massimo grado di trasparenza, chiarezza e tempestività delle comunicazioni da fornire nelle materie di interesse dell'amministrazione.

La medesima L. n. 150/2000 prevede, all’art. 7, la possibilità che l'organo di vertice dell'amministrazione possa essere coadiuvato da un Portavoce, anche esterno all'amministrazione, con compiti di diretta collaborazione ai fini dei rapporti di carattere politico-istituzionale con gli organi di informazione.

Ciò posto, con l’avvio della XI legislatura, giusta DGR n. 1739 del 15/12/2020, la Giunta regionale, su proposta del Direttore della Direzione del Presidente, ha proceduto alla nomina del Capo Ufficio Stampa – iscritto all’Ordine dei giornalisti elenco professionisti – e del Portavoce del Presidente, tenuto conto delle succitate peculiari e strategiche attività e dei ruoli e delle funzioni ad essi riconducibili, andando a confermare, per ambo i ruoli, il dott. Carlo Parmeggiani.

Con l’1/10/2021 il dott. Parmeggiani cesserà il proprio rapporto di lavoro per collocamento in quiescenza, andando, conseguentemente, a lasciare vacanti entrambi gli incarichi in argomento.

Al riguardo va ricordato che la figura di Capo Ufficio Stampa, così come quella del Portavoce, sono ruoli che si instaurano su base fiduciaria intuitu personae, con durata dell’incarico collegata all’organo amministrativo che ne ha disposto la nomina.

Si rende quindi necessario, come da richiesta del Direttore della Direzione del Presidente prot. n. 418312 del 23/09/2021, autorizzare la pubblicazione di un avviso esplorativo per acquisire candidature per l’individuazione di soggetti cui eventualmente affidare a termine e con rapporto fiduciario posizioni qualificate ai sensi della Legge n. 150/2000, ferma restando la facoltà in capo alla Giunta regionale, su proposta del Direttore della Direzione del Presidente, di assegnare l’incarico o gli incarichi anche a soggetti titolati che non avessero presentato candidature in risposta al succitato avviso.

Si propone pertanto di autorizzare la pubblicazione dell’avviso esplorativo non vincolante per manifestazioni di interesse finalizzato ad acquisire candidature preordinate alla copertura di posizioni qualificate ai sensi della Legge n. 150/2000 “Disciplina delle attività di comunicazione e informazione nella pubblica amministrazione”.

L’avviso – unico, in quanto finalizzato all’acquisizione di curricula sui quali poi eventualmente operare le scelte di competenza della Giunta regionale su proposta del Direttore della Direzione del Presidente - sarà rivolto a giornalisti professionisti iscritti all’Ordine, muniti di diploma di laurea specialistica o magistrale appartenente al nuovo ordinamento universitario o quadriennale appartenente al vecchio ordinamento universitario, di pregresse ed adeguate esperienze da esplicitare nel curriculum vitae da allegare alla propria candidatura, oltre ai requisiti generali previsti dalla legge per l’instaurazione di un rapporto di lavoro (autonomo o subordinato) a favore di una Pubblica amministrazione.

L’incarico a termine eventualmente conferito, stante il rapporto fiduciario alla base della individuazione del/degli incaricato/i, si risolverà di diritto, senza necessità di preavviso alcuno, il giorno successivo il termine della XI legislatura, anche qualora anticipata rispetto alla naturale scadenza.

In ossequio al dettato normativo, per l’intera durata dell’incarico, è preclusa a ciascun incaricato la possibilità di esercitare attività professionali nei settori radiotelevisivo, del giornalismo, della stampa e delle relazioni pubbliche.

La natura del/dei contratto/i (autonoma o subordinata) e i correlati trattamenti economici saranno definiti tenuto conto della tipologia della prestazione, dell’esperienza professionale e dei parametri retributivi individuali di riferimento, nel limite complessivo di analoghi trattamenti riconosciuti nella precedente legislatura.

Nelle more della definizione delle procedure di cui al presente provvedimento, con riferimento al disposto di cui all’art. 9, comma 3, della citata L. n. 150/2000, continua ad esercitare le funzioni di vicario del capo ufficio stampa l’attuale incaricato, senza alcun onere aggiuntivo.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato, con i visti rilasciati a corredo del presente atto, l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la Legge 7 giugno 2000, n. 150;

VISTA la legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54;

VISTA la DGR n. 1739 del 15 dicembre 2020;

VISTA la proposta prot. n. 418312 del 23/09/2021 a firma del Direttore della Direzione del Presidente;

DATO ATTO che il Segretario Generale della Programmazione ha attestato che il Vicedirettore di Area, nominato con DGR n. 1082 del 09/08/2021, ha espresso in relazione al presente atto il proprio nulla osta senza rilievi, agli atti della Segreteria Generale della Programmazione;

delibera

  1. di approvare le premesse quali parti integranti e sostanziali del presente provvedimento;
  2. di autorizzare la Direzione Organizzazione e Personale a pubblicare nel sito istituzionale, per un periodo non inferiore a 15 giorni, apposito avviso esplorativo non vincolante per manifestazioni di interesse, finalizzato ad acquisire candidature per l’individuazione di soggetti cui eventualmente affidare a termine e con rapporto fiduciario posizioni qualificate ai sensi della Legge n. 150/2000, ferma restando la facoltà in capo alla Giunta regionale, su proposta del Direttore della Direzione del Presidente, di assegnare l’incarico o gli incarichi anche a soggetti titolati che non avessero presentato candidature in risposta al succitato avviso;
  3. di dare atto che l’avviso sarà rivolto a giornalisti professionisti iscritti all’Ordine, muniti di diploma di laurea specialistica o magistrale appartenente al nuovo ordinamento universitario o quadriennale appartenente al vecchio ordinamento universitario, di pregresse ed adeguate esperienze da esplicitare nel curriculum vitae da allegare alla propria candidatura, oltre ai requisiti generali previsti dalla legge per l’instaurazione di un rapporto di lavoro (autonomo o subordinato) a favore di una Pubblica amministrazione;
  4. di dare atto che l’incarico a termine eventualmente conferito, stante il rapporto fiduciario alla base della individuazione del/degli incaricato/i, si risolverà di diritto, senza necessità di preavviso alcuno, il giorno successivo il termine della XI legislatura, anche qualora anticipata rispetto alla naturale scadenza;
  5. di dare atto che, nelle more della definizione delle procedure di cui al presente provvedimento, con riferimento al disposto di cui all’art. 9, comma 3, della citata L. n. 150/2000, continua ad esercitare le funzioni di vicario del capo ufficio stampa l’attuale incaricato, senza alcun onere aggiuntivo;
  6. di incaricare la Direzione Organizzazione e Personale dell’esecuzione della presente deliberazione;
  7. di dare atto che il presente provvedimento non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  8. di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Torna indietro