Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 28 del 20 marzo 2018


Materia: Trasporti e viabilità

Deliberazione della Giunta Regionale n. 251 del 06 marzo 2018

L. R. 27 dicembre 2017, n. 46 artt. 3 e 4. Approvazione delle Linee guida per il conferimento ai Comuni delle competenze in materia di demanio della navigazione interna.

Note per la trasparenza

Il presente provvedimento, in attuazione agli artt. 3 e 4 della L. R. 27 dicembre 2017 n. 46, approva le linee guida disciplinanti il conferimento ai Comuni delle competenze in materia di rilascio delle concessioni sulla navigazione interna e gestione delle linee navigabili a fronte del riconoscimento del 50 per cento dei canoni riscossi.

L'Assessore Elisa De Berti riferisce quanto segue.

Con gli artt. 86, comma 1 e 105, comma 2, lettera l) del D.Lgs. n. 112/1998 lo Stato ha conferito alle Regioni le funzioni amministrative relative, tra l’altro, alla gestione dei beni del demanio idrico comprendenti il rilascio delle concessioni sul demanio della navigazione interna. Tali deleghe sono state successivamente disciplinate dall’articolo 100, comma 2, lettera e) della L.R. n. 11/2001 e dalla Dgr 1880/2003 che ha individuato puntualmente le modalità ed i criteri di gestione.
Al fine di distinguere con maggiore chiarezza il demanio della navigazione dal demanio idrico, con Dgr n. 4222/2006 la Giunta Regionale ha successivamente precisato che le competenze regionali preposte alla navigazione ricomprendono la parte del demanio idrico che si estende a tutti i corsi d’acqua già classificati come linee navigabili di IIa e IIIa classe in base al R.D. 11.07.1913, n. 959 e s.m.i.. L’ambito comprende per l’esattezza la superficie navigabile delle acque lacuali e fluviali, le zone portuali della navigazione interna, ivi incluse le aree prospicienti a terra, con le relative pertinenze. Lo scorso anno si è concluso il processo di trasferimento di circa 900 pratiche da parte del Genio civile agli Uffici regionali degli Ispettorati di porto nell’ambito dell’U.O. Logistica e Ispettorati di porto della Direzione Infrastrutture Trasporti e Logistica, ora competenti in materia di navigazione. A seguito della completa ricognizione delle diverse posizioni, si è manifestata la necessità di attivare alcune innovazioni nel processo di rilascio delle concessioni, in modo da assicurare un proficuo utilizzo del bene demaniale ed un migliore presidio sul territorio mediante l’attivazione di una pianificazione degli spazi. Dopo la positiva sperimentazione attuata nel 2017 con la delega delle funzioni demaniali al Comune di Caorle, che ha predisposto uno strumento di gestione e la successiva apertura di bandi pubblici per l’assegnazione degli spazi acquei, il Consiglio Regionale ha approvato con la Legge di Stabilità per il 2018 (L. R. 27 dicembre 2017, n. 46) la delega ai Comuni in materia di gestione del demanio della navigazione. Nella stessa norma è stato stabilito che metà del canone riscosso dai Comuni potrà essere trattenuto per l’esercizio delle funzioni di vigilanza e gestione delle vie navigabili. Come previsto dall’art. 4 della medesima norma, con questa delibera si approvano le Linee guida per la gestione del demanio della navigazione in attuazione della delega sopraddetta (Allegato A) ed il relativo Modello di domanda (Allegato A1) al fine di consentire l’attuazione dei processi di delega entro il 30 giugno 2018, termine necessario per dare modo ai Comuni di predisporre l’invio della bollettazione per l’anno corrente.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

  • Visto il D.Lgs. n. 112 del 31.03.1998;
  • Visto la L.R. n. 11 del 13.04.2001;
  • Vista la D.G.R. n. 1880 del 24.06.2003;
  • Vista la D.G.R. n. 1895 del 24.06.2003, modificata con successiva  D.G.R. n. 1997 del 25.06.2004;
  • Vista la D.G.R. n. 4222 del 28.12.2006;
  • Vista la D.G.R. n. 1791 del 4.09.2012;
  • Vista la L.R. 27 dicembre 2017, n. 46;
  • Visto l'art. 2 co. 2 lett. o) della legge regionale n. 54 del 31 dicembre 2012;

Dato atto che il Direttore di Area ha attestato che il Vicedirettore di Area nominato con DGR n. 1404 del 29/08/2017, ha espresso in relazione al presente atto il proprio nulla osta senza rilievi, agli atti dell’Area medesima;

delibera

  1. le premesse costituiscono parte integrante del presente provvedimento;
  2. di approvare l’Allegato A alla presente deliberazione contenente le “Linee guida per la gestione del demanio della navigazione in attuazione della delega ai Comuni disposta dalla L.R. 29 dicembre 2017, n. 46” ed il relativo Allegato A1, "Modello di domanda";
  3. di incaricare la Direzione Infrastrutture Trasporti e Logistica – Unità Organizzativa Logistica e Ispettorati di porto all’esecuzione del presente atto secondo le modalità citate in premessa, e di trasmettere i documenti di cui al precedente punto 2 a tutti i Comuni interessati;
  4. di dare atto che il presente provvedimento non comporta impegno di spesa;
  5. di pubblicare il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

251_AllegatoA0_365623.pdf
251_AllegatoA1_365623.pdf

Torna indietro