Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 81 del 19/08/2016
Scarica la versione firmata del BUR n. 81 del 19/08/2016
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 81 del 19 agosto 2016


Materia: Organizzazione amministrativa e personale regionale

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1224 del 26 luglio 2016

Organizzazione amministrativa della Giunta regionale: modifiche all'assetto organizzativo. Legge Regionale n. 54 del 31.12.2012, come modificata dalla legge regionale 17 maggio 2016, n. 14.

Note per la trasparenza

Si tratta con il presente provvedimento di apportare alcune modifiche all'organizzazione regionale, a seguito di approfondimenti e considerazioni che rendono improcrastinabile un intervento correttivo.

Il Vicepresidente Gianluca Forcolin riferisce quanto segue.

Con deliberazioni n. 802 e n.803 del 27 maggio 2016 la Giunta regionale ha dato seguito allo sviluppo del progetto di "ridefinizione dell'assetto organizzativo" delle strutture regionali, approvando la nuova configurazione delle Direzioni e delle Unità Organizzative.

A seguito dell'approfondimento effettuato dai responsabili di Area, è emersa la necessità di apportare alcune modifiche che si rendono necessarie per rendere il quadro organizzativo maggiormente coerente con le singole normative di settore.

AREA TUTELA E SVILUPPO DEL TERRITORIO / AREA SVILUPPO ECONOMICO

E' stata verificata la necessità di effettuare alcune modifiche organizzative nell'ambito della Direzione Protezione Civile e Polizia Locale, operante nell'Area Tutela e Sviluppo del Territorio, come in dettaglio di seguito specificato.

E' emerso che all'interno dell'Unità Organizzativa (fascia B) "Polizia locale e sicurezza urbana", risulta ricompresa anche la funzione di Polizia ex provinciale in particolare relativa alla caccia e alla pesca. Si ravvisa l'esigenza di una più funzionale assegnazione di tale competenza all'Unità Organizzativa (fascia B) "Caccia e Pesca" presso la Direzione ADG, FEARS, Caccia e Pesca, nell'Ambito dell'Area Sviluppo Economico. Rimane fermo l'attuale incardinamento delle rispettive Unità Organizzative. Tale razionalizzazione è giustificata dalla necessità di portare con urgenza la funzione suddetta, che copre pressoché interamente il settore guardie venatorie, nell'Unità Organizzativa di naturale riferimento, in vista dell'ormai imminente apertura della stagione venatoria 2016-17.

E' stato inoltre valutato di apportare le seguenti ulteriori modifiche organizzative, all'interno delle Aree seguenti:

AREA TUTELA E SVILUPPO DEL TERRITORIO

-assegnazione delle relative competenze e conseguente modifica della denominazione dell'Unità Organizzativa (fascia A) "Assetto idrogeologico",collocata presso la Direzione Difesa del Suolo, che assumerà la nuova denominazione di Unità Organizzativa (fascia A) "Assetto idrogeologico e sistema idrico integrato". Contestualmente viene riconfermato quale Direttore dell'Unità organizzativa, come ridenominata, l'ing. Fabio Strazzabosco.

AREA RISORSE STRUMENTALI

- assegnazione delle relative competenze e conseguente modifica della denominazione dell'Unità Organizzativa (fascia B) "Risorse strumentali di Area" collocata alle dirette dipendenze del Direttore d'Area, che assumerà la nuova denominazione di Unità Organizzativa (fascia B) "Risorse strumentali di Area e Autorità di Certificazione dei Fondi Strutturali Europei e del Fondo nazionale di Sviluppo e Coesione". Contestualmente viene riconfermata quale Direttore dell'Unità organizzativa, come ridenominata, la dott.ssa Lorella Gasparini.

- si dà atto che risulta assegnato alla Direzione Bilancio e Ragioneria il Nucleo di Controllo di I livello, con funzioni autonome e di verifica su progetti di Assistenza Tecnica su Fondi Strutturali Europei, funzionalmente dipendente dal Direttore della Struttura stessa.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale, e che successivamente alla definizione di detta istruttoria non sono pervenute osservazioni in grado di pregiudicare l'approvazione del presente atto;

VISTA la Legge Regionale n. 54 del 31 dicembre 2012 come modificata dalla legge regionale n. 14 del 17 maggio 2016;

VISTE le deliberazioni della Giunta regionale n. 802 e 803 del 27 maggio 2016;

VISTE le deliberazioni della Giunta regionale n. 1155 e 1156 del 12 luglio 2016;

VISTE le richieste di modifica organizzativa pervenute dalle strutture;

VISTO l'art. 2, comma 2, lett. b), della L.R. n. 54/2012 e s.m.i.;

delibera

1.   di approvare le premesse quali parti integranti e sostanziali del presente provvedimento;

2.   di apportare le seguenti modifiche organizzative nell'ambito delle sottoindicate Aree:

AREA TUTELA E SVILUPPO DEL TERRITORIO / AREA SVILUPPO ECONOMICO

Assegnazione delle funzioni di Polizia ex provinciale in particolare relative alla caccia e alla pesca, attualmente di competenza dell'Unità Organizzativa (fascia B) "Polizia locale e sicurezza urbana" presso la Direzione Protezione Civile e Polizia Locale nell'ambito dell'Area Tutela e Sviluppo del Territorio, all'Unità Organizzativa (fascia B) "Caccia e Pesca", inserita nella Direzione ADG, FEARS, Caccia e Pesca, nell'Ambito dell'Area Sviluppo Economico. Rimane fermo l'attuale incardinamento delle rispettive Unità Organizzative. Tale razionalizzazione è giustificata dalla necessità di portare con urgenza la funzione suddetta, che copre pressoché interamente il settore guardie venatorie, nell'Unità Organizzativa di naturale riferimento, in vista dell'ormai imminente apertura della stagione venatoria 2016-17.

AREA TUTELA E SVILUPPO DEL TERRITORIO

Assegnazione delle relative competenze e conseguente modifica della denominazione dell'Unità Organizzativa (fascia A) "Assetto idrogeologico" collocata presso la Direzione Difesa del Suolo, che assumerà la nuova denominazione di Unità Organizzativa (fascia A) "Assetto idrogeologico e sistema idrico integrato". Contestualmente viene riconfermato quale Direttore dell'Unità organizzativa, come ridenominata, l'ing. Fabio Strazzabosco.

AREA RISORSE STRUMENTALI

Assegnazione delle relative competenze e conseguente modifica della denominazione dell'Unità Organizzativa (fascia B) "Risorse strumentali di Area", collocata alle dirette dipendenze del Direttore d'Area, che assumerà la nuova denominazione di Unità Organizzativa (fascia B) " Risorse strumentali di Area e Autorità di Certificazione dei Fondi Strutturali Europei e del Fondo nazionale di Sviluppo e Coesione". Contestualmente viene riconfermata quale Direttore dell'Unità organizzativa, come ridenominata, la dott.ssa Lorella Gasparini.

- si dà atto che risulta assegnato alla Direzione Bilancio e Ragioneria il Nucleo di Controllo di I livello, con funzioni autonome e di verifica su progetti di Assistenza Tecnica su Fondi Strutturali Europei, funzionalmente dipendente dal Direttore della Struttura stessa;

3.   di stabilire che le modifiche organizzative di cui al presente atto avranno decorrenza dalla data di adozione del presente provvedimento;

4.   di dare atto che il presente provvedimento non comporta spesa a carico del bilancio regionale;

5.   di incaricare la Direzione Organizzazione e Personale dell'esecuzione del presente atto;

6.   di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Torna indietro