Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 37 del 04/05/2010
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 37 del 04 maggio 2010


Materia: Trasporti e viabilità

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1000 del 23 marzo 2010

Schema di "Contratto per i servizi ferroviari di interesse regionale e locale per il periodo 01.01.2009 - 31.12.2014". Approvazione.

(La parte di testo racchiusa fra parentesi quadre, che si riporta per completezza di informazione, non compare nel Bur cartaceo, ndr) [Riferisce l'Assessore alle Politiche della Mobilità e Infrastrutture Renato Chisso.

Com'è noto, in data 18 settembre 2009 è stato sottoscritto il Protocollo di Intesa tra la Regione del Veneto e Ferrovie dello Stato S.p.A., avente come obiettivo quello di fornire la tempistica e le indicazioni relativamente ad una pluralità di oggetti nel settore ferroviario regionale. Infatti, detto Protocollo oltre a impegnare le Parti, e le Società dalle stesse controllate, in reciproci investimenti per l'acquisto di nuovo materiale rotabile per il trasporto regionale dei passeggeri, specifica le azioni per addivenire sia alla stipula del nuovo Contratto di Servizio a catalogo con Trenitalia S.p.A., in ottemperanza alla legislazione vigente, sia alla redazione di Accordi per gli investimenti su assett RFI SpA quali le infrastrutture ferroviarie e utilizzo da parte degli Enti locali di immobili di pertinenza ferroviaria, nonché alla costituzione di società regionali per il trasporto delle persone e delle merci

Conseguentemente alla ratifica del Protocollo citato, avvenuta con il provvedimento di Giunta regionale n. 2849 del 29 settembre 2009, la Regione del Veneto ha quindi avviato, di concerto con Trenitalia S.p.A. e R.F.I. S.p.A., tutte le attività per la predisposizione degli atti e dei documenti a supporto, in esso contenuti.

Dalle citate attività, la Regione e Trenitalia, hanno condiviso e redatto il documento di cui all'Art 3 del Protocollo, denominato "Linee Guida per il Contratto di Servizio a Catalogo Lotto 1 e confluenza dal 1 gennaio 2012 del lotto2", che, approvato con provvedimento di Giunta Regionale n. 3850 del 15/12/2009, definisce i punti cardine del contratto di servizio dal punto di vista sia economico, sia quantitativo e qualitativo del servizio, allo scopo anche di consentire alla Regione di accedere alle risorse finanziarie aggiuntive per l'esercizio del trasporto ferroviario regionale messe a disposizione dello Stato con le Leggi 28 gennaio 2009, n.2 e 9 aprile 2009 n. 33.

Il tavolo di confronto con i lavori tecnici connessi ha successivamente, consentito di definire l'intero articolato del contratto di servizio, così come proposto nello schema allegato (Allegato A).

In estrema sintesi con il documento proposto si definiscono la durata contrattuale, il corrispettivo, l'eventuale proroga e confluenza nel medesimo contratto dei servizi regionali del cosidetto lotto 2, quest'ultimi gestiti a seguito di procedura concorsuale comunitaria sino alla data del 31.12.2011 ed inoltre:

  • si stabilisce il programma di esercizio dei servizi offerti, definendo, per ogni singolo servizio, le varie voci di costo relative alla prestazione richiesta, con riferimento ad una loro valutazione a catalogo;
  • si stabilisce la tempistica per le forniture, da parte di Trenitalia, del materiale rotabile previsto;
  • si stabiliscono i parametri, le modalità e tempistche nonché le procedure per l'efficientamento dei servizi regionali, tale da consentire la compensazione economica dei servizi stessi rispetto ad una valutazione a catalogo, il tutto in ottemperanza alle disposizioni nazionali vigenti;
  • si definiscono gli aspetti e i parametri qualitativi dei servizi con le eventuali penali e loro applicazione. Per quest'aspetto è bene ricordare che i parametri e le sanzioni unitarie rimangono gli stessi di cui al contratto di gara del Lotto 2, avendo però come tetto massimo annuo una percenuale non più calcolata sul solo corrispettivo contrattuale bensì sulla somma del corrispettivo e degli introiti tariffari;
  • si definisce la natura, la tempistica e le modalità di trasmissione dei dati necessari al monitoraggio ed alla verifica, da parte dei competenti uffici regionali, del servizio effettivamente svolto;
  • si definiscono le modalità per la redazione ed aggiornamento annuale della Carta dei Servizi, nonché il coinvolgimento deelle associazioni consumatori così come previsto all'art. 2 comma 461, della L. 24 dicembre 2007, n. 244, che recepisce la Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 gennaio 1994 "Principi sull'erogazione dei servizi pubblici";
  • si definisce l'entità delle partite economiche pregresse tra Regione e Trenitalia, nonché la tempistica e le modalita della loro compensazione. La Regione si riserva, tuttavia, ogni possibilità di agire nelle opportune sedi al fine di tutelare la propria posizione, in ordine alle eventuali e possibili conseguenze derivanti dalla mancata e tempestiva corresponsione delle somme da parte del Ministero competente.

L'importo contrattuale stabilito per l'anno 2009 ammonta a 43.186.860,00, IVA esclusa, ed è coperto con fondi di bilancio regionale quanto ad euro 23.059.819,50, IVA esclusa, e quanto ad euro 20.127.041,00, IVA esclusa, con i fondi di cui al Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze di concerto con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti del 23.04.2009, registrato presso la Corte dei Conti in data 19.05.2009 in attuazione delle Leggi 28 gennaio 2009, n. 2 e 9 aprile 2009 n. 33, direttamente trasferiti dallo Stato a Trenitalia SpA. Lo schema di contratto prevede che il corrispettivo venga annualmente aggiornato al tasso di inflazione programmato e che tale aggiornamento rimanga a carico della Regione. Tale aggiornamento in relazione al tasso di inflazione programmato del'1,5% viene quantificato in euro 647.802,91 oltre Iva, per complessivi euro 712.583,20. Il contratto prevede altresì di corrispondere a Trenitalia SpA una somma pari a euro 200.000,00 più IVA, per complessivi euro 220.000,00, a titolo di riconoscimento parziale delle partite economiche pregresse.

Col presente provvedimento si tratta quindi, di approvare lo Schema di "Contratto per i servizi ferroviari di interesse regionale e locale per il periodo 01.01.2009-31.12.2014", composto da 25 articoli e 12 allegati, a mezzo del quale la Regione e Trenitalia regolano i reciproci obblighi.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta Regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

  • Udito il relatore, incaricato dell'istruzione dell'argomento in questione ai sensi dell'art. 33, secondo comma, dello Statuto, il quale dà atto che la Struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione regionale e statale;
  • Vista la L.R. 25/1998 e successive modificazioni e integrazioni;
  • Vista la L. n° 2/09;
  • Vista la L. n° 33/09]

delibera

  1. di approvare, unitamente alle premesse di cui al presente provvedimento, lo Schema di "Contratto per i servizi ferroviari di interesse regionale e locale per il periodo 01.01.2009-31.12.2014" (Allegato A);
  2. di incaricare il Dirigente della Mobilità alla stipula del documento di cui al precedente punto.
  3. di provvedere alla copertura degli oneri derivanti dagli obblighi contrattuali in premessa indicati per il periodo 01.10.2010/31.12.2010 impegnando le seguenti somme:
    • la somma di € 22.729.847,60 sul capitolo n. 45917 denominato "Spese per l'esercizio delle funzioni conferite in materia di servizi ferroviari d'interesse regionale e locale in concessione alle Ferrovie dello Stato S.p.A.";
    • la somma di € 1.109.102,91 sul capitolo n. 45918 denominato "Integrazione IVA a carico della Regione per i contratti di servizio in materia di servizi ferroviari di interesse locale";
    • la somma di € 1.163.881,85 sul capitolo n. 101147 "IVA trasferita dallo Stato per i contratti di servizio in materia di servizi ferroviari di interesse locale";
    • la somma di € 362.969,09 sul capitolo n. 45780 denominato "Spese per i servizi ferroviari integrativi";

a valere sulle prenotazioni di spesa nn. 246, 247, 248 e 249 del bilancio di previsione 2010;

  • la somma di € 712.583,20 sul capitolo n. 45780 denominato "Spese per i servizi ferroviari integrativi";
  • la somma di € 220.000,00 sul capitolo n. 45780 denominato "Spese per i servizi ferroviari integrativi";

del bilancio di previsione per l'esercizio finanziario2010 che presenta sufficiente disponibilità.


(seguono allegati)

1000_AllegatoA_224142.pdf

Torna indietro