Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 14 del 16/02/2010
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 14 del 16 febbraio 2010


Materia: Urbanistica

Deliberazione della Giunta Regionale n. 4234 del 29 dicembre 2009

Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (P.T.C.P.) di Padova. Approvazione. Art. 23, L.R. n. 11/2004.

(La parte di testo racchiusa fra parentesi quadre, che si riporta per completezza di informazione, non compare nel Bur cartaceo, ndr) [L'Assessore alle Politiche per il Territorio, Renzo Marangon, riferisce quanto segue.

Con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. 46 del 31.7.2006 è stato adottato, ai sensi dell'art. 23 della L.R. n. 11/04, il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (P.T.C.P.) di Padova.

Il Piano è stato depositato presso la segreteria della Provincia e dell'avvenuto deposito è stata data notizia nel B.U.R.,nell'albo pretorio di ogni Comune e su due quotidiani a diffusione provinciale.

Con Deliberazioni di Giunta Provinciale n. 639 del 6.11.2006 e n.2 del 15.1.2007, sono stati prorogati i termini per la presentazione delle osservazioni.

Alla Provincia di Padova sono pervenute n. 146 osservazioni rispetto alle quali sono state formulate le controdeduzioni suddividendole tra quelle di carattere generale e quelle relative ai nove ambiti omogenei in cui è suddiviso il territorio provinciale, con le Deliberazioni di Consiglio provinciale n. 3 del 4.2.2008, n. 14 del 17.3.2008, n.27 del 16.6.2008, n. 28 del 23.6.2008, n. 37 del 28.7.2008, n. 49 del 27.10.2008, n. 53 del 3.11.2008, n.1 del 19.1.2009, n.2 del 19.1.2009, n.4 del 26.1.2009.

Il P.T.C.P. della Provincia di Padova è stato trasmesso alla Regione del Veneto con nota prot. 22668/09 del 9.2.2009, acquisita al protocollo regionale n. 72047157.10 del 9.2.2009.

Con nota del Segretario Regionale all'Ambiente e Territorio del 28.4.2009 prot. 231443/57.00 è stata individuata la struttura competente all'istruttoria dei Piani Territoriali di Coordinamento Provinciali nella Direzione Pianificazione Territoriale e Parchi.

Visto il parere favorevole con prescrizioni della Commissione per la Valutazione Ambientale Strategica del 30.6.2009 n. 51, il Dirigente regionale della Direzione Urbanistica, responsabile per la Valutazione Tecnica Regionale, ha espresso parere favorevole in conformità al parere n. 288 del 29.7.2009, del Comitato previsto dall'art. 27 della L.R. 11/2004.

Successivamente il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale di Padova, ai sensi dell'art. 23, comma 6, della L.R.11/2004, è stato trasmesso al Consiglio Regionale del Veneto il 06.08.2009, per essere sottoposto all'esame della Seconda Commissione Consiliare.

La suddetta Commissione, ai sensi dell'art. 48, comma 4, della L.R. 11/2004, si è espressa in data 1.12.2009 con parere n. 736, conformemente al sopraccitato parere del 29.7.2009 n. 288 del responsabile per la Valutazione Tecnica Regionale."

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

Udito il relatore, incaricato dell'istruzione dell'argomento in questione ai sensi dell'articolo 33, secondo comma, dello Statuto, il quale dà atto che la Struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale;

Visto il P.C.R. n. 382 del 28.5.1992;

Vista la L.R. 23/04/2004 n. 11 e successive modifiche e integrazioni;

Vista la DGR n. 3178 dell'8.10.2004 e n. 397 del 26.2.2008;

Vista la DGR n. 372 del 17.2.2009;]

delibera

  1. di approvare, ai sensi dell'art. 23 della L.R. 11/2004, il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale di Padova (P.T.C.P.), così come espresso nella Valutazione Tecnica Regionale (Allegato A) che recepisce e fa proprie le considerazioni e conclusioni del Parere del Comitato previsto dall'art. 27 della L.R. 11/2004 (Allegato A1) e della Seconda Commissione Consiliare (Allegato B). La Valutazione Tecnica Regionale n. 288 del 29.7.2009, unitamente ai pareri del sopraccitato Comitato e della Seconda Commissione Consiliare, si allegano quali parti integranti del presente provvedimento.
    1. Il Piano risulta composto dei seguenti elaborati:
      1. Fascicolo "Relazione generale";
      2. Fascicolo "Rischio tecnologico";
      3. Fascicolo "Rapporto ambientale";
      4. Elaborati grafici:
        • Tav. n. 1 - Carta dei vincoli e della Pianificazione Territoriale
        • Tav. n.2 - Carta delle Fragilità
        • Tav. n.2 bis - Carta di sintesi della sensibilità del suolo
        • Tav. n.3 - Sistema Ambientale
        • Tav. n.4 - Sistema Insediativo Infrastrutturale
        • Tav. n.5 - Sistema del Paesaggio
      5. Fascicolo "Norme Tecniche";
      6. Quadro Conoscitivo, su supporto informatico (DVD).
      7. Fascicolo "Relazione di sintesi" (integrazione del 10.6.2009);
      8. Fascicoli:
        • Quaderno n.1 "Valutazione ecologica del paesaggio";
        • Quaderno n.2 "Misure di salvaguardia idraulica";
        • Quaderno n.3 "Linee guida per l'applicazione del piano dei servizi";
        • Quaderno n.4 "Linee guida per la progettazione ecologicamente ed ambientalmente sostenibile";
        • Quaderno n.5 "Linee guida per la progettazione ambientale delle aree destinate ad insediamenti produttivi";
  2. di dare atto che l'Allegato A1 ha recepito le indicazioni delle strutture regionali per i soli rilievi di compatibilità strettamente legati agli strumenti di pianificazione regionale e provinciale, ai sensi dell'art. 23 della L.R. 11/2004, e che restano demandati alla Provincia, in sede di variante al P.T.C.P. gli ulteriori adeguamenti richiesti dai medesimi pareri regionali per la conformità del piano alle specifiche discipline di settore;
  3. di dare atto che il medesimo Allegato A1 contiene le prescrizioni puntuali dettate dalla Commissione Regionale per la Valutazione Ambientale Strategica quale Autorità Competente;
  4. di dare atto che il P.T.C.P., una volta adeguato alle prescrizioni puntuali dettate dalla Commissione Regionale per la Valutazione Ambientale Strategica quale Autorità Competente, dovrà essere depositato dall'Amministrazione Provinciale di Padova presso la propria Segreteria e quella dei Comuni interessati a disposizione del pubblico e diverrà efficace decorsi 15 giorni dalla pubblicazione nel B.U.R. del provvedimento di approvazione, indicando la sede ove si potrà prendere visione del piano e di tutta la documentazione oggetto di istruttoria (art. 17 D.lgs 152/2006);
  5. di dare atto che l'Amministrazione Provinciale di Padova provvederà a quanto previsto dall'art.17 del Dlgs 152/2006 e succ. mod. in materia di Valutazione Ambientale Strategica.


(seguono allegati)

4234_AllegatoA1_pag.001_pag.042_221325.pdf
4234_AllegatoA1_pag.043_pag.140_221325.pdf
4234_AllegatoA1_pag.141_pag.142_221325.pdf
4234_AllegatoA_221325.pdf
4234_AllegatoB_221325.pdf

Torna indietro