Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 36 del 29/04/2008
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 36 del 29 aprile 2008


Materia: Turismo

Deliberazione della Giunta Regionale n. 706 del 08 aprile 2008

Adozione del "Piano strategico di potenziamento del portale turistico regionale" - Contenuti digitali per il turismo veneto. Deliberazione n. 748 del 28 marzo 2007 e Decreto del Ministro per le riforme e l'innovazione nella pubblica amministrazione del 29 novembre 2006. Legge regionale 4 novembre 2002, n. 33.

(La parte di testo racchiusa fra parentesi quadre, che si riporta per completezza di informazione, non compare nel Bur cartaceo, ndr) [Il Vicepresidente e Assessore regionale alle politiche dell'agricoltura e del turismo Dott. Luca ZAIA, di concerto con l'Assessore regionale dell'economia, dello sviluppo, della ricerca e dell'innovazione, delle politiche istituzionali, Avv. Fabio GAVA, riferisce quanto segue.

In una logica di integrazione delle azioni di diffusione e sviluppo dell'offerta turistica regionale e di conoscenza e valorizzazione del turismo della regione, l'innovazione tecnologica delle comunicazioni via web è sicuramente quella in grado di assicurare il più elevato impatto sui potenziali visitatori e strumento moderno per conoscere luoghi, eventi, manifestazioni, e programmare viaggi, visite, esplorazioni del territorio.

In questo senso, già a partire dal febbraio del 2006 la Regione si è dotata di un proprio portale turistico regionale avente il dominio www.veneto.to, strutturato in modo analogo allo standard di altri portali e fornendo, in questa fase, una serie articolata di informazioni e di servizi, prima esperienza regionale di unificazione e diffusione dell'immagine turistica portata in rete in un sistema multiliguistico che ha già avuto un rilevante ed interessante impatto sul mercato nazionale ed internazionale, e di recente, il riconoscimento quale miglior sito internet di turismo d'Italia con il premio BIT Tourism Award 2008.

Appare evidente tuttavia che tale sistema di comunicazione abbisogna di una sempre elevata attenzione ed aggiornamento, per cui alla fase di attivazione iniziale e messa a regime, risulta ora necessaria una seconda fase di implementazione ed adeguamento, e una terza fase di potenziamento e diffusione in un programma di azione che sia in grado di fidelizzare sempre più il turista "navigatore in rete" ed offrire servizi integrativi, aggiornati e multimediali che il medesimo chiede sempre più.

A ciò si aggiunga la necessità di creare una sempre più stretta interoperabilità a monte e a valle del sistema regionale per cui risulta opportuno e utile attivare nella seconda e terza fase del processo di potenziamento del portale turistico uno stretto rapporto, a monte, con i siti delle province e degli altri soggetti che operano sul territorio (Istituto Ville Venete, Strutture Associate di promozione turistica, ecc.) e, a valle, con il portale italia.it o comunque con un portale nazionale che sia in grado di "catturare" ed attirare il turista dei continenti più lontani.

Con deliberazione n. 748 del 28 marzo 2007, aderendo ad una precisa indicazione scaturita a livello ministeriale, e successivamente anche nell'ambito della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome del 3 agosto 2006, la Regione del Veneto ha previsto la predisposizione di un Piano strategico di potenziamento del portale turistico regionale e del progetto tecnologico per l'interoperabilità e la realizzazione dei contenuti digitali di interesse turistico nel portale italia.it., al fine di poter programmare l'utilizzo delle risorse messe a disposizione per tale operatività e quantificate in Euro 1.678.400,00.

Sulla scorta di tale deliberazione la Regione ha sottoscritto in data 11 aprile 2007 la convenzione per il cofinanziamento dei progetti destinati alla realizzazione di contenuti digitali di interesse turistico nel portale "Italia.it", registrata al numero regionale 19985, ed inviato il progetto preliminare per l'interoperabilità fra il portale veneto e quello nazionale. Su tale elaborato progettuale il DIT con nota prot. n. 522106 del 12 settembre 2007 ha espresso la formale condivisione ai sensi dell'articolo 4 della convenzione sottoscritta.

In base alla deliberazione n. 748/2007, ed in particolar al punto 7), sono state attivate le procedure per la selezione della più opportuna collaborazione per affiancare le strutture regionali nello studio ed elaborazione del Piano strategico di potenziamento del portale turistico regionale, individuando in Venice International Universty - research center TeDIS, in collaborazione con Ciset Università Cà Foscari, entrambi con sede in Venezia, gli organismi che avevano le caratteristiche per svolgere tale tipo di collaborazione. Con una serie di incontri, integrazioni ed approfondimenti la proposta di Piano strategico è stata presentata nel termine del 12 febbraio 2008 alla Giunta regionale e più specificatamente alle direzioni interessate (Turismo, Direzione Promozione Turistica Integrata e Direzione Sistema Informatico).

Tale ipotesi di Piano strategico di sviluppo del portale turistico regionale propone un'analisi preliminare degli obiettivi e dei contenuti del progetto con una valutazione complessiva del turismo e dello scenario di riferimento regionale. Si identificano poi i contenuti, le funzionalità e le tecnologie del portale www.veneto.to e i possibili collegamenti con il www.italia.it, con una ricerca di alcune best pratices internazionali in materia di portali turistici, estremamente utili per verificare l'attività in tale campo dei principali competitors internazionali.

La seconda parte del Piano definisce invece i contenuti progettuali e il modello di sviluppo e potenziamento del portale, in termini di servizi, di tecnologia, di organizzazione e la strategia di marketing e di promozione. Il Piano, in relazione alle disponibilità finanziarie rivenienti dal fondo nazionale per l'innovazione tecnologica, definisce il budget finanziario e la proposta di suddivisione fra le diverse linee di azione e di attività.

Va rilevato inoltre che i contenuti del Piano sono in linea con le evoluzioni future del portale e delle nuove frontiere della comunicazione in rete, nonché della interoperabilità con il portale italia.it, in quanto è intenzione della Regione collocare il proprio portale turistico come punto di riferimento di una rete delle attività di internet che prevede un forte coinvolgimento delle province, chiamate a dare il loro contributo nella evoluzione del concetto di portale regionale del turismo. Lo sviluppo della parte tecnologica sarà accompagnata dalla creazione di un comitato redazionale per l'approfondimento e lo sviluppo delle informazioni, del marketing e delle opportunità che "viaggiano in rete".

Per quanto riguarda il portale italia.it, necessita precisare che, pur se contraddistinto sin dall'origine da una serie di elementi tecnici, informatici e di contenuto particolarmente criticabili, poggiava su una idea di marketing turistico estremamente importante e qualificante, nel senso di poter dotare l'Italia, una delle più importanti nazioni al mondo per flussi turistici, di un portale che potesse racchiudere le eccellenze conosciute, e riconoscibili, a livello mondiale. Si era quindi ipotizzato un sito che potesse essere la "porta di ingresso" del turista straniero all'Italia, e da questo potesse "navigare" nelle regioni, nei luoghi e nelle mete a più alta valenza turistica, anche in relazione alle tematiche che maggiormente interessano e che quindi possono differenziare la ricerca stessa.

Le problematiche che il portale italia.it ha trovato sono state comunque parecchie, principalmente riconducibili ad una non preventiva analisi dei contenuti e ad una preliminare confronto ed aggiornamento con le regioni che solo nella fase più recente hanno iniziato a collaborare fattivamente potendo quindi intervenire per correggere gli errori e le imprecisioni che il portale proposto riportava.

Anche la Regione del Veneto aveva avviato un proficuo rapporto di collaborazione, attivando un costruttivo legame operativo con le province e fornendo quindi alla redazione di italia.it una serie di elementi di aggiornamento, ponendo in essere altresì un flusso informativo particolarmente proficuo ed utile per far conoscere il Veneto turistico anche attraverso il portale nazionale, che, ricordiamo, è il primo punto di contatto per i turisti particolarmente lontani che tendono a conoscere in primo luogo l'Italia e non sempre il Veneto.

Le vicissitudini più recenti, unitamente ad una chiarificazione dei rapporti fra il Dipartimento per il Turismo della Vicepresidenza del Consiglio dei Ministri e il DIT - Dipartimento per l'innovazione e le tecnologie - del competente Ministero per l'Innovazione Tecnologica, hanno portato ad un "oscuramento informatico" alla temporanea chiusura del sito www.italia.it, con una volontà comunque degli assessori regionali al turismo e del Governo nazionale di rivedere ed approfondire la problematica individuando possibili soluzioni alternative. Ciò in quanto l'idea di fondo rimane tuttora valida ed utile per un rilancio "in rete" del turismo italiano e per un coordinamento sinergico delle attività delle singole regioni, a cui compete la piena titolarità dell'attività in materia di turismo.

In questa direzione va quindi l'ipotesi che si sta delineando a livello nazionale di una riattivazione del portale italia.it, da collocare presso l'Agenzia ENIT - Ente Nazionale per il Turismo - che ha appunto fra gli scopi statutari la promozione in Italia e all'estero del turismo e il raccordo dell'operatività delle singole regioni. Ed infatti nella bozza di Decreto Ministeriale di riforma dell'ENIT è previsto uno specifico articolo per la "presa in consegna", la riattivazione e la gestione del portale italia.it, ma soprattutto, l'individuazione e il consolidamento di un costante e continuativo rapporto con le regioni per il flusso informativo, conoscitivo e di aggiornamento delle attività specifiche del turismo di ogni singola regione.

In relazione a quanto sopra esposto, si ritiene quindi di proseguire nel lavoro programmatico avviato con la deliberazione n. 748 del 28 marzo 2007, procedendo, con il presente provvedimento, all'adozione del "Piano strategico di potenziamento del portale turistico regionale" - Contenuti digitali per il turismo veneto- di cui all'allegato A), prevedendo che con successivi provvedimenti, alla luce delle evoluzioni procedurali ed amministrative che si determineranno nel rapporto fra lo Stato e le regioni, la Giunta regionale potrà dare attuazione alle iniziative ed azioni previste dal Piano medesimo, anche in relazione alle specifiche esigenze di aggiornamento e potenziamento delle attività del portale turistico regionale, sulla base delle disponibilità finanziarie rivenienti dalla effettiva assegnazione della somma di Euro 1.678.400,00 prevista per la Regione del Veneto, e dal Piano esecutivo di promozione turistica per l'anno 2008.

Per quanto concerne invece le specifiche competenze operative, resta confermato quanto stabilito dalla precedente deliberazione n. 748/2007 in particolare per quanto concerne le strutture interessate alla gestione delle attività e dei procedimenti amministrativi (direzione sistema informatico per la parte tecnologica, direzione promozione turistica integrata per la gestione del portale regionale ed i rapporti con quello nazionale, direzione turismo per le interconnessioni con il sistema informativo del settore turismo) che potranno discendere appunto dai provvedimenti della Giunta regionale di attuazione del Piano di cui all'allegato A) della presente deliberazione.

Ciò posto, il relatore conclude la propria relazione e sottopone all'approvazione della Giunta il presente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, incaricato dell'istruzione dell'argomento in questione ai sensi dell'articolo 33, secondo comma, dello Statuto, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale e, in particolare, con le disposizioni contenute nell'art. 43 della legge regionale 29 novembre 2001 n. 39;

VISTA la legge regionale 4 novembre 2002 n. 33, "Testo Unico delle leggi regionali in materia di turismo";

VISTA la legge regionale 10 gennaio 1997 n. 1, "Ordinamento delle funzioni e delle strutture della Regione";

VISTA la legge 16 gennaio 2003, n. 3, all'articolo 27, comma 2 che ha istituito il fondo di finanziamento per i progetti strategici nel settore informatico;

VISTO il provvedimento della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome del 3 agosto 2006 per il riparto dei fondi e il provvedimento del 25 gennaio 2007 di approvazione dello schema di Convenzione;

VISTA la deliberazione n. 748 del 28 marzo 2007;

VISTA la legge 7 agosto 1990 n. 241 e successive modificazioni ed integrazioni;

CONSIDERATO che la proposta di Piano strategico di sviluppo del portale turistico regionale realizzata concordemente dalle strutture regionali con Venice International University e con il Ciset Università Cà Foscari risponde alle indicazioni progettuali e di contenuto stabilite dalla Giunta regionale con la deliberazione n. 748/2007;]

delibera

1. di adottare, per le considerazioni e le motivazioni indicate in premessa, il "Piano strategico di potenziamento del portale turistico regionale" - Contenuti digitali per il turismo - ai sensi della deliberazione n. 748 del 28 marzo 2007, del Decreto del Ministro per le riforme e l'innovazione nella pubblica amministrazione del 29 novembre 2006 e della legge regionale 4 novembre 2002, n. 33;
2. di stabilire che i contenuti, l'organizzazione operativa e funzionale e le azioni ed iniziative previste nel Piano strategico sono quelli indicati nel documento programmatico di cui all'allegato A) al presente provvedimento, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
3. di considerare che il Piano strategico prevede principalmente:

  • il potenziamento della parte tecnologica del portale,
  • la creazione di un comitato redazionale per l'approfondimento e lo sviluppo delle informazioni,
  • la realizzazione di una adeguata attività di marketing e di comunicazioni in rete,
  • la connessione con il portale turistico italia.it,
  • lo sviluppo di una sinergia operativa e funzionale con le province, le strutture associate di promozione turistica ed altri enti territoriali,
  • la creazione di servizi internet di comunicazione e collegamento con i turisti.

4. di stabilire che con successivi provvedimenti, la Giunta regionale darà attuazione alle iniziative operative e alle attività di innovazione tecnologica, di marketing e di potenziamento del portale turistico regionale previsti dal Piano strategico di cui all'allegato A), sulla scorta delle somme effettive assegnate dal Dipartimento per l'innovazione e le tecnologie alla Regione, già definite in Euro 1.678.400,00, nonché sulla base delle risorse previste dal Piano esecutivo annuale di promozione turistica per l'anno 2008, specificatamente per gli interventi strumentali di evoluzione dei portali telematici e delle procedure del sistema informativo del settore turismo.

Torna indietro