Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto del Presidente della Giunta regionale

Bur n. 6 del 12 gennaio 2024


Materia: Designazioni, elezioni e nomine

Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 1 del 09 gennaio 2024

Individuazione delle organizzazioni e associazioni designatrici dei componenti del Consiglio della Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Verona. Legge 29 dicembre 1993, n. 580 e s.m.i., artt. 10 e 12, e D.M. 4 agosto 2011, n. 156, art. 9.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si individuano le organizzazioni imprenditoriali e sindacali e le associazioni dei consumatori che designano i componenti del Consiglio della Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Verona in rappresentanza dei diversi settori economici, dei lavoratori e degli interessi dei consumatori, determinando il numero di componenti a ciascuna spettante.

Il Presidente

VISTA la Legge 29 dicembre 1993, n. 580 “Riordinamento delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura” e successive modifiche ed integrazioni, ed in particolare gli artt. 10 e 12, concernenti rispettivamente la composizione e la costituzione del Consiglio camerale;

VISTO il Decreto del Ministero dello Sviluppo economico 4 agosto 2011, n. 156 con il quale, in attuazione dell’art. 12 citato, è stato adottato il regolamento relativo alla designazione e nomina dei componenti del Consiglio delle Camere di Commercio;

DATO ATTO che, ai sensi dell’art. 9 del citato D.M. n. 156/2011, il Presidente della Giunta regionale:

  1. rileva il grado di rappresentatività di ciascuna organizzazione imprenditoriale nell’ambito del settore;
  2. individua le organizzazioni imprenditoriali o i gruppi di organizzazioni che designano i componenti nel consiglio camerale, nonché il numero dei componenti che ciascuna organizzazione o ciascun apparentamento designa;
  3. determina a quale organizzazione sindacale o associazione dei consumatori, o loro raggruppamento, spetta designare il componente in consiglio;
  4. notifica tali determinazioni a tutte le organizzazioni imprenditoriali e sindacali e associazioni di consumatori che hanno effettuato validamente la trasmissione della documentazione;
  5. richiede il nominativo del rappresentante dei liberi professionisti designato dai Presidenti degli ordini professionali;

VISTA la deliberazione n. 4 del 27 luglio 2023 con la quale il Consiglio della Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Verona ha proceduto alla ripartizione dei seggi tra i settori economici, definendo il numero dei consiglieri spettanti a ciascun settore, ai fini del rinnovo del Consiglio camerale per il mandato 2024-2029, come di seguito riportato:

Riparto seggi

Agricoltura

2

Artigianato

3

Industria

4

Commercio

4

Cooperative

1

Turismo

2

Trasporti e spedizioni

1

Credito e Assicurazioni

1

Servizi alle imprese e Altri Settori

4

Organizzazioni sindacali

1

Associazioni dei Consumatori

1

Liberi professionisti

1

totale

25

 

CONSIDERATO che, in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 2 del citato D.M. n. 156/2011, il Presidente della C.C.I.A.A. di Verona in data 30 settembre 2023 ha disposto la prescritta pubblicazione all’Albo Camerale e sul sito internet istituzionale dell’Avviso relativo all’avvio della procedura di rinnovo del Consiglio della Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Verona;

VISTA la determinazione n. 532 del 25 novembre 2023 con la quale il Segretario Generale della Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Verona, in qualità di responsabile del procedimento ex art. 1, lett. n) del D.M. n. 156/2011, ha individuato in via surrogatoria responsabile del procedimento, ai sensi degli artt. 5 e 6 della Legge 7 agosto 1990, n. 241, il Vice Segretario Generale Vicario, per il caso di assenza o impedimento del Segretario Generale;

VISTE le note acquisite al protocollo regionale nn. 647063/647534/537/544/551/556 in data 4 e 5 dicembre 2023 con le quali il Vice Segretario Generale Vicario della Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Verona, nell’ambito del procedimento di rinnovo del Consiglio camerale, ha trasmesso, ai sensi dell’art. 5, comma 3, del D.M. n. 156/2011:

  1. la documentazione presentata dalle organizzazioni imprenditoriali, dalle organizzazioni sindacali e dalle associazioni dei consumatori, regolarmente acquisita a norma degli artt. 2, 3 e 4 del D.M. n. 156/2011 ad esclusione degli elenchi di cui agli allegati B e D del D.M. n. 156/2011;
  2. gli atti conclusivi della fase istruttoria, nonché i dati per il calcolo degli indici di rappresentatività;

PRESO ATTO dell’attività istruttoria svolta dal Vice Segretario Generale Vicario della Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Verona, in qualità di responsabile del procedimento, sulla base dei dati dichiarati dalle organizzazioni e dell’esito dei controlli effettuati;

VISTO l’art. 9, commi 2 e 3, del D.M. n. 156/2011 che disciplina, per ciascun settore, le modalità di attribuzione dei seggi alle organizzazioni imprenditoriali interessate a designare i componenti del Consiglio camerale sulla base del grado di rappresentatività delle stesse definito dalla media aritmetica delle percentuali, sui rispettivi totali, dei seguenti parametri: “numero delle imprese”, “numero degli occupati”, “valore aggiunto relativo agli occupati” e “diritto annuale versato dalle imprese”;

VISTO il comma 4 del medesimo articolo che precisa, con riferimento ai settori industria, commercio e agricoltura, che l’autonoma rappresentanza per le piccole imprese, nell’ambito del numero complessivo dei seggi spettanti al settore, è assicurata dalle organizzazioni o gruppo di organizzazioni che presentano il più alto indice di rappresentatività per le piccole imprese;

VISTO l’art. 9, comma 6, del D.M. n. 156/2011 che disciplina le modalità di attribuzione in termini comparativi, a ciascuna organizzazione sindacale e associazione dei consumatori o loro raggruppamento, di un punteggio per ciascuno dei seguenti tre parametri “consistenza numerica”, “ampiezza e diffusione delle proprie strutture”, “servizi resi ed attività svolta”;

RILEVATO che le risultanze dell’applicazione delle disposizioni su richiamate sono analiticamente riportate nelle schede contenute nell’Allegato A, che forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

DATO ATTO che l’art. 10, comma 2, dello Statuto della Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura di Verona prevede “in sede di designazione dei componenti del Consiglio camerale le associazioni imprenditoriali o i loro raggruppamenti, cui spetta di designare, ai sensi di legge, più di due rappresentanti, ne individuano almeno un terzo di genere diverso da quello degli altri”;

DATO ATTO che la struttura competente ha attestato la regolarità dell’istruttoria della pratica anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale;

decreta

  1. di approvare le premesse quali parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  1. di individuare, sulla base delle determinazioni contenute nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, le organizzazioni e le associazioni cui spetta designare i componenti del Consiglio della Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura di Verona, nonché il numero di componenti a ciascuna spettante, nell’ambito del rispettivo settore di appartenenza, come segue:

SETTORE

SEGGI PER SETTORE

ORGANIZZAZIONE / ASSOCIAZIONE

 

GRADO RAPPRESENTA-TIVITÀ
(in %)

SEGGI PER ORGANIZZAZIONE / ASSOCIAZIONE

AGRICOLTURA

2
di cui 1 per le piccole imprese

CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI (C.I.A.) VR, CONFAGRICOLTURA VR e FEDERAZIONE PROVINCIALE COLDIRETTI VR, apparentate

100%

2 seggi

ARTIGIANATO

3

ANCE VERONA COSTRUTTORI EDILI, APIMA (ASSOCIAZIONE PROVINCIALE IMPRESE MECCANIZZAZIONE AGRICOLA), APINDUSTRIA CONFIMI VR, ASSOIMPRESE (ASS.NE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE) VR, CASARTIGIANI VR, CNA VENETO OVEST, CONFARTIGIANTO VR, CONFCOMMERCIO VR, CONFESERCENTI VR, CONFINDUSTRIA VR, L.A.E. C.L.A.A.I. e L.I.VER CLAAI (LIBERI IMPRENDITORI VERONESI), apparentate

100%

3 seggi

INDUSTRIA

4
di cui 1 per le piccole imprese

AIV (ASSOCIAZIONE IMPRENDITORI COMPRENSORIO VILLAFRANCHESE), ANCE VR COSTRUTTORI EDILI, APIMA (ASSOCIAZIONE PROVINCIALE IMPRESA DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA), APINDUSTRIA CONFIMI VR, ASSOIMPRESE (ASS.NE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE) VR, CASARTIGIANI VR, CNA VENETO OVEST, CONFARTIGIANATO VR, CONFCOMMERCIO VR e CONFINDUSTRIA VR, apparentate

100%

4 seggi,
di cui 1 per le piccole imprese

COMMERCIO

4
di cui 1 per le piccole imprese

AIV (ASS.NE IMPRENDITORI COMPRENSORIO VILLAFRANCHESE), APINDUSTRIA CONFIMI VR, ASSOIMPRESE (ASS.NE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE) VR, CASARTIGIANI VR, CNA VENETO OVEST, CONFARTIGIANATO VR, CONFCOMMERCIO VR, CONFINDUSTRIA VR, FEDERDISTRIBUZIONE, CONFESERCENTI VR, LIVER CLAAI (ASS.NE LIBERI IMPRENDITORI VERONESI) e USARCI VR (UNIONE AGENTI RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO ITALIANI), apparentate

100%

4 seggi,
di cui 1 per le piccole imprese

COOPERAZIONE

1

CONFCOOPERATIVE VR

100%

1 seggio

TURISMO

2

ASSOIMPRESE (ASS.NE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE) VR, CASARTIGIANI VR, CNA VENETO OVEST, CONFARTIGIANATO VR, CONFCOMMERCIO VR, CONFESERCENTI VR, CONFINDUSTRIA VR e LIVER CLAAI (LIBERI IMPRENDITORI VERONESI), apparentate

100%

2 seggi

TRASPORTI e SPEDIZIONI

1

ASSOIMPRESE (ASS.NE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE), AVAS (ASS.NE VERONESE AUTOTRASPORTATORI e SPEDIZIONIERI), CASARTIGIANI VR, CNA VENETO OVEST, CONFARTIGIANATO VR, CONFCOMMERCIO VR e CONFINDUSTRIA VR, apparentate

100%

1 seggio

CREDITO e ASSICURAZIONI

1

ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA (ABI) e ASSOCIAZIONE NAZIONALE IMPRESE ASSICURATRICI (ANIA), apparentate

100 %

1 seggio

SERVIZI ALLE IMPRESE e ALTRI SETTORI

4

AIV (ASSOCIAZIONE IMPRENDITORI COMPRENSORIO VILLAFRANCHESE), APINDUSTRIA CONFIMI VR, ASSOIMPRESE (ASS.NE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE) VR, CASARTIGIANI VR, CNA VENETO OVEST, CONFARTIGIANATO VR, CONFCOMMERCIO VR, CONFESERCENTI VR, CONFINDUSTRIA VR
F.I.A.I.P. (FEDERAZIONE ITALIANA AGENTI IMMOBILIARI PROFESSIONALI) e LIVER CLAAI (LIBERI IMPRENDITORI VERONESI), apparentate

100%

4 seggi

ORGANIZZAZIONI SINDACALI DEI LAVORATORI

1

CGIL VR, CISL UST VR e UIL VENETO, apparentate

punti 300,00

1 seggio

ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI E UTENTI

1

ADICONSUM VR APS, ADOC VR, FEDERCONSUMATORI VR APS e LEGA CONSUMATORI VR, apparentate

punti 300,00

1 seggio

  

  1. di richiedere, ai sensi dell’art. 9, comma 1, lettera e) del D.M. n. 156/2011 il nominativo del rappresentante dei liberi professionisti designato dai Presidenti degli ordini professionali presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Verona;
  1. di dare atto che le associazioni imprenditoriali o i loro raggruppamenti, a cui spetta la designazione di più di due rappresentanti nel Consiglio della Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura di Verona ne individuano almeno un terzo di genere diverso da quello degli altri;
  1. di dare atto che il presente provvedimento non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  1. di incaricare la Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi e Internazionalizzazione delle Imprese di notificare il presente decreto a tutte le organizzazioni imprenditoriali e sindacali, alle associazioni dei consumatori che hanno effettuato validamente la trasmissione della documentazione di cui agli artt. 2, 3 e 4 del D.M. n.156/2011, e alla Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura di Verona;
  1. di incaricare la Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi e Internazionalizzazione delle Imprese dell’esecuzione del presente atto;
  1. di dare atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso avanti il Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni dell’avvenuta conoscenza ovvero, alternativamente, avanti il Capo dello Stato entro 120 giorni;
  1. di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Luca Zaia

(seguono allegati)

1_DPGR_2024_01_09_N001_All_A_520824.pdf

Torna indietro