Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 17 del 15/02/2019
Scarica la versione firmata del BUR n. 17 del 15/02/2019
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 17 del 15 febbraio 2019


Materia: Organizzazione amministrativa e personale regionale

Decreto DEL DIRETTORE GENERALE DELL' AREA SANITA' E SOCIALE n. 15 del 30 gennaio 2019

Conferimento degli incarichi di Posizione Organizzativa (e Alta Professionalità) nell'ambito dell'Area Sanità e Sociale.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si attribuiscono gli incarichi di Posizione Organizzativa e Alta Professionalità nell’ambito della Area Sanità e Sociale, a seguito delle risultanze istruttorie delle effettuate dai Direttori.

Il Direttore generale

Visto l’art.20 della legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54 e s.m.i., il quale, in linea e in attuazione di consolidata disciplina contrattuale collettiva risalente al 1999, ha fornito copertura normativa di legge all’inserimento nell’organizzazione regionale di Giunta della figura delle posizioni organizzative.

Rilevato che, in attuazione della norma predetta nonché delle DGR n. 1354 del 1° settembre 2016 e n. 1422 del 15 settembre 2016, sono stati conferiti con effetto in via generale dal 1° settembre 2016 e per tre anni gli incarichi di posizione organizzativa previsti dalle deliberazioni suddette. 

Visto l’art. 13 del CCNL personale del comparto funzioni locali – triennio 2016/2018 del 21/5/2018, il quale, nel riconfermare l’istituto delle posizioni con riproduzione della precedente disciplina e in particolare le due fattispecie di posizione organizzativa corrispondenti alla direzione di strutture complesse e di svolgimento di attività di alta professionalità, prevede, al comma 3, che gli “incarichi di posizione organizzativa di cui all’art. 8 del CCNL del 31 marzo 1999 e all’art. 10 del CCNL del 22 gennaio 2004, già conferiti e ancora in atto, proseguono o possono essere prorogati fino alla definizione del nuovo assetto delle posizioni organizzative, successivo alla determinazione delle procedure e dei relativi criteri generali previsti dal comma 1 dell’art. 14 e, comunque, non oltre un anno dalla data di sottoscrizione del presente CCNL”, con conseguente cessazione anticipata degli incarichi conferiti con decorrenza dal 1° settembre 2016 e successive date, e necessità di procedere alla ridefinizione dei criteri di conferimento previo confronto sindacale.

Rilevato che, a seguito di confronto sindacale ai sensi dell’art. 5, comma 3, lett. d), CCNL e in conformità all’esito del medesimo, con deliberazione n. 1766 del 27/11/2019 è stata approvata la nuova disciplina regionale relativa ai criteri per l’individuazione delle posizioni organizzative e delle alte professionalità e disciplinante requisiti e criteri per l’assegnazione delle stesse.

Rilevato che in data 18 dicembre 2018 è stato pubblicato avviso di selezione per la presentazione delle candidature relative alle Posizioni organizzative ed Alte Professionalità individuate dall’Allegato A della deliberazione della Giunta regionale n. 1766 del 27/11/2018, avviso scaduto in data 7 gennaio 2019 e che prevede la presentazione delle candidature tramite procedura informatica.

Dato atto, sulla base delle evidenze del sistema informatico dedicato alla procedura, che è stata regolarmente svolta e completata, con l’intervento dei direttori competenti a norma della disciplina adottata come sopra, la procedura di valutazione delle candidature e di attribuzione del punteggio in conformità alla richiamata disciplina.

Visto l’elenco dei partecipanti alle singole procedure di conferimento degli incarichi e i relativi punteggi reperibili nel sistema informatico suddetto.

Considerato, in relazione al conferimento dell’incarico di posizione organizzativa “Affari economico-finanziari della Direzione” incardinata presso la Direzione farmaceutico, protesica, dispositivi medici, che la sig.ra Benetti Erica, candidata vincitrice, ha manifestato l’opzione per altro incarico di posizione organizzativa comunicando per le vie brevi rinuncia alla posizione organizzativa in parola, che il sig. Cavallaro Antonello, secondo candidato in graduatoria per l’incarico suddetto ha espresso preferenza per altro incarico di posizione organizzativa, di grado più elevato, infine, quanto al terzo candidato sig.ra Guerra Donata, di dover rilevare l’inadeguatezza della candidatura rimasta in quanto l’esperienza e la formazione possedute dalla candidata, desumibili dal curriculum prodotto, non sono aderenti con il profilo, strettamente economico, messo a bando per le esigenze della Direzione.

Ritenuto pertanto, in base ai poteri decisionali attribuiti in tema di rapporto di lavoro, sentito anche il direttore della Direzione farmaceutico, protesica, dispositivi medici, di non procedere, allo stato, al conferimento dell’incarico di posizione organizzativa “Affari economico-finanziari della Direzione”.

Considerato, in relazione al conferimento dell’incarico di posizione organizzativa “Tutela minorile e per la prima infanzia” incardinata presso la Direzione Servizi Sociali, che la sig.ra Brazzale Caterina, candidata vincitrice, ha manifestato l’opzione per altro incarico di posizione organizzativa in altra Direzione regionale, rinunciando alla posizione organizzativa in parola, considerato, altresì, che gli altri candidati in graduatoria non possiedono, come da curriculum prodotto, l’esperienza e la formazione necessarie e adeguate al profilo giuridico, messo a bando per le esigenze della Direzione.

Ritenuto, dunque, in base ai poteri decisionali attribuiti in tema di rapporto di lavoro, sentito il direttore della Direzione Servizi Sociali, di non procedere, allo stato, al conferimento dell’incarico di posizione organizzativa “Tutela minorile e per la prima infanzia”.

Valutato, inoltre, in conformità alla disciplina sopra richiamata e sentito il Direttore della Direzione Servizi Sociali, di non procedere, allo stato, al conferimento dell’incarico di posizione organizzativa “IPAB, Istituzioni Sociali e politiche e servizi per le persone anziane”, presso la Direzione predetta, in considerazione della necessità di rivedere i contenuti dell’incarico medesimo anche in ragione di sopravvenute esigenze di modifiche organizzative.

Considerato, inoltre, , in conformità alla disciplina sopra richiamata e sentito il Direttore della Direzione Servizi Sociali, di non procedere, allo stato, al conferimento dell’incarico di posizione organizzativa “Politiche ed interventi in materia di giovani e servizio civile”, presso la Direzione predetta, in ragione della necessità di rivedere i contenuti dell’incarico medesimo per sopravvenute esigenze di modifiche organizzative.

Dato atto infine che per l’incarico di posizione organizzativa “Procedure contabili perimetro sanità” incardinata presso la UO Procedure contabili, bilancio consolidato, tavolo adempimenti della Direzione Risorse strumentali SSR, non sono pervenute candidature, quindi la stessa non risulta assegnata.

Ritenuto di conferire l’incarico di titolare di posizione organizzativa ai dipendenti di cui all’allegato A del presente provvedimento.

Ritenuto di riservarsi, per il caso di cessazione anticipata di incarichi conferiti o per il caso di esercizio dell’opzione a favore di altri incarichi da parte dei soggetti incaricati con il presente decreto prevista dalla disciplina nell’ipotesi di attribuzione di più incarichi da parte di Aree diverse a favore dello stesso dipendente, di utilizzare o meno, nei limiti del triennio di operatività degli incarichi medesimi, le risultanze delle procedure esperite, in considerazione del tempo trascorso, delle sopravvenienze organizzative e di organico e di ogni specificamente dedotta, congrua ragione.

Tutto ciò premesso

decreta

  1. di dare atto del regolare svolgimento ed esaurimento delle procedure di conferimento degli incarichi di posizione organizzative indette con l’avviso di cui in premessa e che l’esito delle procedure stesse in relazione ai singoli incarichi risulta dalle evidenze del sistema informatico appositamente attivato;
  1. di conferire gli incarichi di posizione organizzativa e di alta professionalità nell’ambito dell’Area Sanità e Sociale ai dipendenti indicati nell’Allegato A del presente decreto, di cui costituisce parte integrante e sostanziale;
  1. di non procedere, allo stato, al conferimento dell’incarico di p.o. “Affari economico-finanziari della Direzione” incardinata presso la Direzione farmaceutico, protesica e dispositivi medici per le motivazioni di cui in premessa;
  1. di non procedere, allo stato, al conferimento dell’incarico di p.o. “Tutela minorile e per la prima infanzia” incardinata presso la Direzione Servizi sociali per le motivazioni di cui in premessa;
  1. di non procedere, allo stato, al conferimento dell’incarico di p.o. “IPAB, Istituzioni Sociali e politiche e servizi per le persone anziane” incardinata presso la Direzione Servizi sociali per le motivazioni di cui in premessa;
  1. di non procedere, allo stato, al conferimento dell’incarico di p.o. “Politiche ed interventi in materia di giovani e servizio civile” incardinata presso la Direzione Servizi sociali per le motivazioni espresse in premessa;
  1. di non procedere, allo stato, ad assegnare l’incarico di p.o. “Procedure contabili perimetro sanità” incardinata presso la UO Procedure contabili, bilancio consolidato, tavolo adempimenti della Direzione Risorse strumentali SSR, non essendo pervenuta alcuna candidatura;
  1. di stabilire che gli incarichi hanno decorrenza dal 1° febbraio 2019 e durata di tre anni, fatta salva diversa scadenza connessa ad esigenze organizzative dell’amministrazione regionale e fatta comunque salva eventuale revoca in conseguenza di specifico accertamento di risultati negativi, ai sensi dell’art. 14 del vigente CCNL del comparto Funzioni Locali del 21.05.2018 o in caso di diversa configurazione del modello organizzativo;
  1. di trasmettere copia del presente decreto alla Direzione Organizzazione e Personale per gli adempimenti e le verifiche di competenza, tra i quali la conservazione con idonee modalità informatiche delle risultanze delle procedure, l’espletamento delle comunicazioni inerenti alla procedura e l’assolvimento di ogni adempimento connesso ad eventuali istanze di accesso agli atti;
  1. di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

Domenico Mantoan

(seguono allegati)

15_Allegato_A_DDR_15_30-01-2019_387811.pdf

Torna indietro