Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 17 del 15/02/2019
Scarica la versione firmata del BUR n. 17 del 15/02/2019
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 17 del 15 febbraio 2019


Materia: Appalti

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE DIFESA DEL SUOLO n. 461 del 07 dicembre 2018

Intervento denominato: "Casse di espansione per le piene del fiume Piave in corrispondenza delle Grave di Ciano" Decreto di aggiudicazione ai sensi dell'art. 36, comma 2 lett. a) del D.Lgs. n. 50/2016, per il tramite di Trattativa Diretta in MePA, del servizio per l'esecuzione di indagine topografica, con tecniche fotogrammetriche, del fiume Piave nel tronco compreso fra i comuni di Vidor e Crocetta del Montello e contestuale provvedimento di impegno di spesa della somma di € 23.424,00 (I.V.A. comprtesa) a favore della societa' TE.MA. s.n.c. di Castelli & C. CIG Z032602B67

Note per la trasparenza

A seguito delle assegnazioni di competenza e di cassa disposte sul capitolo di spesa n.101644 con D.G.R. n.1285 del 10.09.2018, con il presente provvedimento si aggiudica ai sensi dell'art.36 comma 2 lett. a) del D.Lgs. n. 50/2016, per il tramite di una Trattativa Diretta in MePA, il servizio per l'esecuzione di indagine topografica, con tecniche fotogrammetriche, del fiume Piave nel tronco compreso fra i comuni di Vidor e Crocetta del Montello e contestuale provvedimento di impegno di spesa della somma di E.23.424,00 (I.V.A. compresa) a favore della societa' TE.MA. s.n.c. di Castelli & C. -

Estremi dei principali documenti dell'istruttoria: DGR n.9889/2011, DGR n.1003/2012 e DGR 1930/2017.

Il Direttore

PREMESSO che:

  • con DPCM 14 luglio 2016 è stato istituito il “Fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico” e sono state definite le modalità di funzionamento dello stesso ex art. 55 della legge 221/2015.
  • il Direttore Generale Salvaguardia del Territorio e delle Acque del MATTM con proprio decreto del 22/11/2017 ha assegnato alla Regione del Veneto complessivamente € 2.069.795,00, dei quali € 1.651.700,00 per la progettazione di un lotto funzionale delle “Casse di espansione per le piene del fiume Piave in corrispondenza delle Grave di Ciano”.
  • il soggetto attuatore del Commissario Straordinario Delegato per il rischio idrogeologico nel Veneto con decreto n. 23 dell’8 giugno 2018 ha individuato il Direttore della Direzione Difesa del Suolo quale soggetto esecutore del progetto denominato “Casse di espansione per le piene del fiume Piave in corrispondenza delle Grave di Ciano”.

DATO ATTO che la Regione del Veneto intende procedere all’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria per la redazione dello studio di fattibilità tecnico economica, della progettazione definitiva e della progettazione esecutiva del progetto denominato “Casse di espansione per le piene del fiume Piave in corrispondenza delle Grave di Ciano”;

RILEVATO che:

  • prima di procedere all’affidamento dei predetti servizi di architettura e ingegneria risulta necessario predisporre il Quadro esigenziale ed il Documento di Indirizzo alla Progettazione (DIP) nel quale, in particolare, deve essere definito lo stato dei luoghi.
  • data la notevole estensione delle aree oggetto di indagine, pari a circa 1200 ha, risulta opportuno procedere al rilievo delle stesse con tecniche fotogrammetriche sulla base delle specifiche tecniche all’uopo predisposte dalla Direzione Difesa del Suolo.

DATO ATTO che:

  • il Responsabile del procedimento ha avviato all’interno del MePA in data 30/11/2018 la “trattativa diretta” n. 723245 per la proposta di un preventivo non vincolante rivolta ad un unico operatore economico, sulla base delle condizioni di cui all’allegato A al presente provvedimento;
  • sulla base di valutazioni effettuate per analoghi servizi già affidati, la Stazione Appaltante ha definito l’importo da porre a base di gara in € 19.800,00;
  • l’operatore economico a cui è stato richiesto di presentare offerta è la ditta TE.MA. SNC di Castelli Gian Franco & C.- P.I./C.F. 01113530396 – con sede in Faenza (RA), società specializzata in tali tipologie di servizio;
  • l’impresa sopra citata ha presentato offerta per un importo di € 19.200,00 (oltre IVA);

CONSIDERATO che l’offerta è conforme a quanto previsto dalla trattativa diretta per la proposta di preventivo non vincolante, ovvero:

  • l’offerta è pervenuta entro i termini;
  • l’importo offerto è inferiore rispetto a quello posto a base della trattativa,
  • l’offerta è corredata dall’ulteriore documentazione richiesta dalla Stazione Appaltante:
  • copia della Trattiva diretta sottoscritta digitalmente;
  • DGUE sottoscritto digitalmente dal legale rappresentante dell’Operatore Economico;
  • dichiarazioni integrative sottoscritte digitalmente dal legale rappresentante dell’Operatore Economico;
  • copia della polizza di copertura assicurativa contro i rischi professionali.

RITENUTO, per quanto espresso in premessa:

  • di approvare le condizioni di Trattativa diretta di cui all’Allegato A al presente provvedimento;
  • di affidare il servizio per l’esecuzione di indagine topografica, con tecniche fotogrammetriche, del fiume Piave nel tronco compreso fra i comuni di Vidor e Crocetta del Montello, alla Ditta TE.MA. SNC di Castelli Gian Franco & C.- P.I./C.F. 01113530396 – con sede in Faenza (RA) per € 19.200,00 (oltre IVA);

CONSIDERATO che in forza dei provvedimenti sopra citati nei confronti della società si sono instaurate “obbligazioni giuridicamente vincolanti”, che comportano una spesa necessaria per l’esecuzione del servizio in oggetto pari ad € 23.424,00 (€ 19.200,00, oltre IVA 22% pari ad € 4.224,00);

VISTA la nota prot. n. 363942 del 07.09.2018 con la quale la Direzione Difesa del Suolo, ha richiesto alla Direzione Bilancio e Ragioneria l’aumento degli stanziamenti in bilancio sul capitolo di spesa n. 101644 “Realizzazione di studi urgenti di difesa del suolo a seguito dei recenti eventi alluvionali – acquisto di beni e servizi” – art. 025 – V livello del P.d.C. U 1.03.02.99.999 “Altri servizi diversi n.a.c.” per l’importo di € 171.988,73;

PRESO ATTO che con deliberazione n. 1285 del 10.09.2018, la Giunta regionale ha disposto la reiscrizione in c/avanzo, sul capitolo di spesa n. 101644 “Realizzazione di studi urgenti di difesa del suolo a seguito dei recenti eventi alluvionali – acquisto di beni e servizi” delle risorse finanziarie necessarie a dare copertura all’impegno di spesa relativo all’affidamento del servizio per l’esecuzione di indagine topografica, con tecniche fotogrammetriche, del fiume Piave nel tronco compreso fra i comuni di Vidor e Crocetta del Montello;

RITENUTO che siano verificate le condizioni per poter procedere ora all’impegno di spesa di € 23.424,00 (I.V.A. compresa), a favore di TE.MA. SNC di Castelli Gian Franco & C.- P.I./C.F. 01113530396 – con sede in Faenza (RA) – Codice Anagrafica n. 00113621, sul capitolo di spesa n. 101644 “Realizzazione di studi urgenti di difesa del suolo a seguito dei recenti eventi alluvionali – acquisto di beni e servizi” – art. 025 – V livello del P.d.C. U 1.03.02.99.999 “Altri servizi diversi n.a.c.”, sul bilancio pluriennale 2018-2020, per l’annualità 2019 con l’istituzione del fondo pluriennale vincolato;

CONSIDERATO che la copertura finanziaria dell’obbligazione di € 23.424,00 (I.V.A. compresa) di cui al presente provvedimento è assicurata, ai sensi dell’art. 53 del D.Lgs. 118/2011 e dell’Allegato 4/2, dall’accertamento in entrata disposto per € 23.424,00 (I.V.A. compresa) con accertamento n. 542/2005 di Euro 7.778.613,00 a valere sul capitolo di entrata n. 2785, riscosso con reversale n. 1671/2005;

DATO ATTO che l’obbligazione di cui si dispone l’impegno è perfezionata nell’esercizio corrente ed è esigibile nell’annualità 2019;

DATO ATTO che il capitolo su cui viene disposto l’impegno di spesa è costituito da risorse aventi destinazione vincolata;

CONSIDERATO che:

  • la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni di cui alla L.R. n. 1/2011;
  • che l’obbligazione di cui si dispone l’impegno è perfezionata nell’esercizio corrente e che la copertura finanziaria risulta essere completa fino al V livello del Piano dei Conti;
  • che l’obbligazione derivante dal presente impegno ha natura commerciale ed è esigibile per € 23.424,00 (I.V.A. compresa) nell’esercizio 2019 utilizzando il fondo pluriennale vincolato;
  • che il programma di pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di cassa e con le regole di finanza pubblica;

DATO ATTO che le liquidazioni di spesa afferenti le attività in argomento saranno effettuate su presentazione di regolare fattura secondo le modalità previste dalla Trattativa diretta di cui all’Allegato A) del presente provvedimento e secondo quanto previsto dalla L.R. 39/2001 e sue successive modifiche e integrazioni;

VISTI

  • il D.Lgs. n. 50/2016;
  • le Linee Guida ANAC;
  • la D.G.R. n. 1475/ 2017;
  • la L.R. n. 39/2001 e s.m.i.;
  • il D.Lgs. n. 118/2011 e s.m.i.;
  • la L.R. n. 27/2003;
  • il D.Lgs. n. 33/2013;
  • la L.R. n. 47 del 29.12.2017 che approva il “Bilancio di previsione 2018-2020”;
  • la D.G.R. n. 81 del 26.01.2018 che approva le direttive per la gestione del “Bilancio di previsione 2018-2020”.

decreta

  1. di approvare le premesse che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di approvare le condizioni di trattativa diretta di cui all’allegato A al presente provvedimento;
  3. di affidare ai sensi dell’art. 32 c. 2 lett. a) del D.Lgs. n. 50/2016 alla società TE.MA. s.n.c. di Castelli Gian Franco & C.- P.I./C.F. 01113530396 – con sede in Faenza (RA) - il servizio per l’esecuzione di indagine topografica, con tecniche fotogrammetriche, del fiume Piave nel tronco compreso fra i comuni di Vidor e Crocetta del Montello, per un importo di € 19.200,00 oltre IVA;
  4. di impegnare la spesa complessiva di € 23.424,00 (I.V.A. compresa) a favore della società TE.MA. s.n.c. di Castelli Gian Franco & C.- P.I./C.F. 01113530396 – con sede in Faenza (RA) Codice Anagrafica n. 00113621, sul capitolo n. 101644 “Realizzazione di studi urgenti di difesa del suolo a seguito dei recenti eventi alluvionali - acquisto di beni e servizi” – art. 025 – V livello del P.d.C. U. 1.03.02.99.999 “Altri servizi diversi n.a.c.” che presenta sufficiente disponibilità in termini di competenza e cassa – sul bilancio pluriennale 2018-2020 relativamente agli affidamenti delle attività sopra specificate:
  5. di imputare la spesa complessiva di € 23.424,00 (I.V.A. compresa), nell’esercizio finanziario 2019 con l’istituzione del fondo pluriennale vincolato;
  6. di attestare che la copertura finanziaria dell’obbligazione di € 23.424,00 (I.V.A. compresa) di cui al presente provvedimento è assicurata, ai sensi dell’art. 53 del D.Lgs. 118/2011 e dell’Allegato 4/2, dall’accertamento in entrata disposto per € 23.424,00 (I.V.A. compresa) con accertamento n. 542/2005 di Euro 7.778.613,00 a valere sul capitolo di entrata n. 2785, riscosso con reversale n. 1671/2005;
  7. di attestare che le obbligazioni derivanti dal presente provvedimento sono perfezionate nell’esercizio corrente, che la copertura finanziaria risulta essere completa fino al V livello del piano dei conti e che l’intervento rientra fra gli obiettivi del DEFR da monitorare e che il codice SFERE da imputare all’obbligazione è il seguente: “09.01.01 - Realizzare opere infrastrutturali per la sicurezza dal rischio idraulico”;
  8. di attestare che il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;
  9. di dare atto che le liquidazioni di spesa afferenti le attività in argomento saranno effettuate su presentazione di regolare fattura secondo le modalità previste dalla Trattativa diretta di cui all’Allegato A) del presente provvedimento e secondo quanto previsto dalla L.R. 39/2001 e sue successive modifiche e integrazioni;
  10. di dare atto che la spesa per le attività in argomento di cui si dispone l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011, e costituisce un debito commerciale;
  11. di provvedere a comunicare ai soggetti beneficiari le informazioni relative all’impegno, ai sensi dell’art. 56 c. 7 del D.Lgs. n. 118/2011.
  12. di trasmettere il presente provvedimento alla Direzione Bilancio e Ragioneria per gli adempimenti di competenza.
  13. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi di quanto previsto dagli artt. 23 e 37 del D.lgs. 14/03/2013, n. 33;
  14. il presente decreto sarà pubblicato integralmente nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto;

Marco Puiatti

Allegato (omissis)

Torna indietro