Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Concorso

Bur n. 152 del 24 novembre 2023


AZIENDA ZERO

Approvazione della graduatoria unica regionale definitiva dei Medici di Medicina Generale valida per l'anno 2024, art. 19 ACN 28.04.2022. Deliberazione del Direttore Generale n. 718 del 22.11.2023.

IL DIRETTORE GENERALE

Richiamato quanto relazionato dal Direttore dell’UOC Gestione Risorse Umane Dott.ssa Maria Martelli, responsabile del procedimento, che ha riferito quanto segue ed attestato la regolare istruttoria della pratica anche in relazione alla sua compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale in materia.

L'art. 19, comma 1, dell'ACN per la disciplina dei rapporti con i Medici di Medicina Generale del 28.04.2022 stabilisce che i medici da incaricare per la medicina generale siano tratti da una graduatoria per titoli, di validità annuale, predisposta a livello regionale sulla base delle domande presentate dai medici interessati.

ll comma 2 individua i requisiti che i medici aspiranti all’iscrizione nella graduatoria devono possedere alla scadenza del termine per la presentazione della domanda, ovvero:

a) cittadinanza italiana o di altro Paese appartenente alla UE, incluse le equiparazioni disposte dalle leggi vigenti;

b) iscrizione all’Albo professionale;

c) titolo di formazione in medicina generale, o titolo equipollente, come previsto dal D.Lgs. 17 agosto 1999, n. 368 e s.m.i.. Possono altresì presentare domanda di inserimento in graduatoria i medici che nell’anno acquisiranno il titolo di formazione. Il titolo deve essere posseduto ed autocertificato entro il 15 settembre ai fini dell’inserimento nella graduatoria provvisoria.

Inoltre, i medici non devono trovarsi nella condizione di cui all’art. 21, comma 1, lettera f (fruire “del trattamento ordinario o per invalidità permanente da parte del fondo di previdenza competente di cui al decreto 15 ottobre 1976 del Ministro del lavoro e della previdenza sociale”) e lettera j (fruire del trattamento di quiescenza come previsto dalla normativa vigente. Tale incompatibilità non opera nei confronti dei medici che beneficiano delle sole prestazioni delle 'quote A e B” del fondo di previdenza generale dell’ENPAM o che fruiscano dell’Anticipo della Prestazione Previdenziale (APP), di cui all’Allegato 5”) del citato ACN.

Il comma 3 dell’art. 19 stabilisce che i medici che aspirano all’inclusione nella graduatoria, che ha validità dal 1° gennaio al 31 dicembre dell'anno successivo, devono trasmettere a mezzo procedura telematica definita dalla Regione, entro il termine del 31 gennaio, una domanda in bollo che va presentata ogni anno.

Ai fini della determinazione del punteggio valido per la graduatoria sono valutati solo i titoli accademici, di studio e di servizio posseduti alla data del 31 dicembre dell’anno precedente, come meglio specificato all’art. 20 “Titoli per la formazione della graduatoria regionale” del citato ACN, oltre al punteggio per il titolo di cui al citato comma 2, lettera c).

In caso di parità di punteggio complessivo in graduatoria prevalgono, nell’ordine, la minore età, il voto di laurea e l’anzianità di laurea (art. 20, comma 6).

Il comma 8 dell’art. 19, infine, prevede che i medici già titolari di incarico a tempo indeterminato in un settore di cui all’art. 2, comma 1, del citato ACN (ruolo unico di assistenza primaria, medicina dei servizi territoriali, emergenza sanitaria territoriale, assistenza negli istituti penitenziari), possono partecipare per graduatoria regionale solo in un settore diverso da quello in cui sono titolari.

In ottemperanza alle disposizioni contenute nel citato art. 19, l’UOC Gestione Risorse Umane di Azienda Zero - quale ente di governance della sanità regionale veneta a cui sono state affidate le funzioni di cui alla DGR n. 733/2017 - ha predisposto la procedura informatizzata che consente la compilazione e la ricezione online delle istanze dei medici interessati all’inserimento nella graduatoria regionale valida per l’anno 2024.

Con nota prot. n. 36196 del 23.12.2022 è stata comunicata alle Aziende Sanitarie e agli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri l’attivazione, dal 01.01.2023, della procedura informatizzata, con la precisazione che le domande che fossero pervenute con altre modalità non sarebbero state prese in considerazione. La medesima informativa è stata, inoltre, pubblicata nel sito istituzionale di Azienda Zero, unitamente alle “Avvertenze generali e istruzioni operative” per la compilazione della domanda.

Entro il termine del 31.01.2023 sono pervenute n. 484 domande: all’esito dell’istruttoria sono stati predisposti, in ordine alfabetico e di punteggio, la graduatoria unica regionale provvisoria dei Medici di Medicina Generale, valida per l’anno 2024, nonché l’elenco delle domande non ammesse, approvati con Deliberazione del Direttore Generale n. 589 del 29.09.2023 e pubblicati nel sito istituzionale della Regione del Veneto - Azienda Zero, ai sensi dell’art. 19, comma 5, del citato ACN.

Entro 15 giorni dalla pubblicazione della graduatoria regionale provvisoria, quindi entro il 19.10.2023, i medici interessati potevano presentare ad Azienda Zero, tramite pec, istanza motivata di riesame della propria posizione.

Entro il termine prefissato non sono pervenute istanze di riesame.

A seguito di un riscontro pervenuto da un’Azienda ULSS in merito alla richiesta di verifica di un periodo di servizio dichiarato da un medico e acquisito successivamente alla pubblicazione della graduatoria provvisoria, si è proceduto d’ufficio alla rettifica dello stesso: ciò ha comportato la modifica in diminuzione del punteggio già attribuito al medico ed il conseguente riposizionamento in graduatoria.

Tenuto conto di quanto sopra, si è provveduto alla predisposizione della graduatoria unica regionale definitiva dei Medici di Medicina Generale, valida per l’anno 2024, in ordine alfabetico e di punteggio (Allegati 1 e 2), sono state invece confermate le domande non ammissibili di cui all’Allegato 3 per le motivazioni ivi descritte. 

La graduatoria unica regionale definitiva sarà pubblicata nel BURV e nel sito istituzionale della Regione del Veneto - Azienda Zero, con valore di notificazione ufficiale, ai sensi del citato art. 19, comma 5.

Si rappresenta che le spese conseguenti al presente provvedimento trovano copertura nel budget dell’anno in corso assegnato all’UOC Gestione Risorse Umane.

VISTI:

- il D.Lgs. n. 502/1992;

- la Legge Regionale n. 19 del 25.10.2016;

- la DGRV n. 733 del 29.05.2017;

- la DGRV n. 2175 del 29.12.2017;

- l’ACN per la disciplina dei rapporti con i Medici di Medicina Generale del 28.04.2022.

Ritenuto di dover adottare in merito i provvedimenti necessari.

Acquisiti i pareri favorevoli del Direttore Amministrativo e del Direttore Sanitario per quanto di rispettiva competenza ed in base ai poteri conferitigli con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 32 del 26.02.2021;

DELIBERA

1)  di prendere atto di quanto espresso in premessa che costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

2)  di approvare la graduatoria unica regionale definitiva dei Medici di Medicina Generale valida per l’anno 2024, ex art. 19 dell'ACN per la disciplina dei rapporti con i Medici di Medicina Generale del 28.04.2022, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto, redatta in ordine alfabetico ed in ordine di punteggio (Allegati 1 e 2);

3)  di dare atto della non ammissione delle domande di cui all’Allegato 3, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto, per le motivazioni ivi descritte;

4)  di disporre la pubblicazione della presente deliberazione nel BURV e nel sito istituzionale della Regione del Veneto - Azienda Zero, con valore di notificazione ufficiale;

5)  di incaricare l’UOC Gestione Risorse Umane di comunicare a tutte le Aziende ULSS e agli Ordini Provinciali dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Regione del Veneto l’avvenuta approvazione della graduatoria unica regionale definitiva dei Medici di Medicina Generale;

6)  di dare atto che le spese conseguenti al presente provvedimento trovano copertura nel budget dell’anno in corso assegnato all’UOC Gestione Risorse Umane;

7)  di incaricare l’UOC Affari Generali di pubblicare il presente provvedimento nell’Albo online di Azienda Zero.

Il Direttore Generale Dott. Roberto Toniolo

(seguono allegati)

Allegato_1_517097.pdf
Allegato_2_517097.pdf
Allegato_3_517097.pdf

Torna indietro